Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come modificare iOS

di

Hai da poco acquistato un nuovo iPhone e sei pienamente soddisfatto del tuo telefono ma, adesso, vorresti modificarlo un po’ per renderlo più adatto a quelle che sono le tue preferenze estetiche e funzionali. Non avendo molta dimestichezza con iOS, il sistema operativo che anima i “melafonini”, vorresti qualche “dritta” da poter usare a tuo vantaggio, ed è proprio per questo motivo che ti trovi qui, sul mio sito Web.

Se le cose stanno in questo modo, sappi che sei proprio nel posto giusto, al momento giusto! Nel corso di questa guida, infatti, ti spiegherò per filo e per segno come modificare iOS per meglio adattarlo alle tue necessità: nel dettaglio, ti mostrerò come organizzare le app della schermata Home, come aggiungere widget alla stessa, come intervenire sull’aspetto grafico del sistema operativo e, infine, come fare a cambiare la suoneria associata ai vari eventi.

Dunque, se sei effettivamente interessato a saperne di più, prenditi qualche minuto del tuo tempo libero e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: sono sicuro che, al termine della lettura di questo tutorial, avrai acquisito le competenze necessarie per trasformare l’aspetto del tuo nuovo iPhone come più desideri. Buona lettura e buon divertimento!

Indice

Come modificare iOS: app

Come modificare iOS: app

Vuoi personalizzare la Home screen di iOS aggiungendo delle icone personalizzate alla stessa? Si può fare, ma con qualche limitazione.

Al momento in cui scrivo questa guida, non sono molte le applicazioni che consentono di modificare la propria icona da mostrare in Home screen in modo nativo, sebbene il numero sia destinato ad aumentare nel tempo.

L’app di Telegram appartiene alla lista delle app che prevedono questa possibilità: per riuscirci, dopo aver avviato l’applicazione di messaggistica, fai tap sulla scheda delle Impostazioni visibile in basso a destra, tocca la sezione Aspetto e seleziona l’icona che preferisci, dal riquadro Icona app. Nelle altre app che prevedono questa possibilità, i passaggi da compiere sono simili (basta cercare un po’ nelle rispettive impostazioni).

Come soluzione alternativa, sappi che puoi modificare le icone di tutte le app (anche quelle che non consentono, di default, di applicare un’impostazione simile) servendoti di Comandi: se non ne avessi mai sentito parlare, si tratta della soluzione ufficiale di Apple pensata per l’automatizzazioni di comandi e script su iOS (un po’ come Automator su macOS).

Con un piccolo “trucchetto”, si può usare l’app Comandi per creare dei collegamenti alle app aventi delle icone personalizzate, ma fai attenzione: il mio consiglio è di percorrere questa strada soltanto se disponi di iOS 14.3 o successivi.

Il motivo è presto detto: sulle versioni precedenti del sistema operativo Apple, tale stratagemma rallenta in modo sensibile l’apertura delle app, poiché il collegamento creato visualizza prima la schermata principale di Comandi e, soltanto qualche istante dopo, l’app alla quale si riferisce il collegamento creato. Chiarito questo punto, lascia che ti spieghi come procedere.

Per iniziare, apri l’app Comandi mediante l’icona collocata nella schermata Home oppure nella Libreria app di iOS (se hai disinstallato l’app, puoi scaricarla nuovamente da App Store), premi sul simbolo [+] visibile in alto a destra e sfiora il pulsante Aggiungi azione, situato nella schermata successiva, per avviare la configurazione di un nuovo comando.

Giunto nel pannello successivo, serviti della barra di ricerca posta in alto per cercare le parole apri app, sfiora la voce Apri l’app (si trova nel riquadro Azioni) e fai tap sull’opzione Scegli, in modo da visualizzare la lista delle applicazioni presenti sull’iPhone.

Come modificare iOS: app

Adesso, individua l’app per la quale creare il collegamento personalizzato, fai tap sul suo nome, sfiora il pulsante (…) visibile in alto a destra e scegli la voce Aggiungi a Home dal menu proposto. Superato anche questo step, tocca l’icona dei rombi sovrapposti, situata subito sotto la dicitura Nome schermata Home e icona, per scegliere l’icona che preferisci: puoi partire da un file già presente sul dispositivo o su iCloud, una foto dalla Galleria o realizzare uno scatto sul momento.

Una volta individuata l’immagine da usare, tocca la voce Scegli, per applicarla e tornare alla schermata precedente; quindi tocca la voce Nuovo comando [x] e assegna un nome al collegamento che ti appresti a creare (presumibilmente il nome dell’app che stai “personalizzando”); infine, per creare il collegamento e aggiungerlo alla schermata Home, fai tap sul pulsante Aggiungi.

Infine, se disponi di iOS 14 o successivi, puoi procedere con l’eliminazione dell’icona “iniziale” dell’app dalla schermata Home: per riuscirci, effettua un tap prolungato sull’icona in questione e tocca le voci Rimuovi app e Sposta nella libreria app, per trasferirla in quest’ultima sezione.

Sulle edizioni precedenti di iOS, che non dispongono della Libreria app, non puoi liberarti delle icone originali delle app ma, al massimo, spostarle in una cartella dedicata e poco visibile in Home.

A tal riguardo, ti ricordo che puoi personalizzare iOS Home, a prescindere dall’edizione del sistema operativo in tua dotazione, cambiando la posizione delle icone e/o disponendole in cartelle dedicate: per spostare un’icona da un punto all’altro della Home screen, effettua un tap prolungato su una qualsiasi delle icone presenti (o su un punto vuoto della stessa, se impieghi iOS 14 e successivi) e scegli la voce per modificare la schermata Home o, in alternativa, attendi che tutte le icone inizino a “vibrare”.

Ora, per spostare l’icona di un’app, tieni il dito premuto sulla stessa e trascinala nella posizione che più preferisci; per creare una cartella, trascina l’icona di un’app su quella di un’altra app; una volta create le cartelle, puoi aggiungere nuove icone ad esse con facilità, trascinandole all’interno di queste ultime. Maggiori info qui.

Ti segnalo, infine, l’esistenza di alcune app di terze parti, come moloko, che permettono di installare e usare temi di icone personalizzati con facilità, automatizzando tutto il processo che si può fare manualmente con l’app Comandi. Soluzioni del genere, però, richiedono l’aggiunta di profili personalizzati (dotati quindi di autorizzazioni speciali), il che potrebbe rappresentare un serio problema per la privacy e la sicurezza dell’iPhone: pertanto, a meno che non sia strettamente necessario, ti sconsiglio di percorrere questa strada e procedere come detto prima con la sola app Comandi.

Come modificare iOS: widget

Come modificare iOS: widget

I widget, presenti già da tempo nella vista Oggi di iOS, sono stati introdotti anche nella schermata Home, a partire da iOS 14. Per aggiungere un widget in Home screen, premi e tieni premuto con il dito a lungo su un punto vuoto della stessa, fai tap sul pulsante [+] che compare in alto a sinistra e scegli il widget che preferisci dal pannello proposto. In seguito, fai tap sul formato che preferisci tra quelli disponibili e concludi il tutto sfiorando il pulsante Aggiungi widget.

Per poter spostare un widget in un altro punto, effettua un tap prolungato sullo stesso, trascinalo nella posizione che preferisci e premi il pulsante Fine; allo stesso modo, posizionando un widget su di un altro, puoi visualizzarli insieme all’interno di un box unico a scorrimento: per avvalerti di questa possibilità, è indispensabile che tutti i widget coinvolti abbiano la stessa dimensione.

Se, invece, non vuoi intervenire sulla schermata Home ma sulla visuale Oggi, procedi in questo modo: effettua uno swipe verso destra partendo dalla prima pagina della schermata Home, per richiamare l’area in questione, scorri in basso quest’ultima e tocca il pulsante Modifica, visibile in basso.

A questo punto, i widget già presenti dovrebbero iniziare a “ballare”: per aggiungere un nuovo widget, tocca il pulsante [+] visibile in alto; per spostare un widget già esistente, premi e tieni premuto con il dito su di esso e trascinalo dove preferisci; per eliminarlo, sfiora il simbolo (-), posto in corrispondenza del suo riquadro.

Personalizzare i widget

Come modificare iOS: widget

Oltre alla possibilità di creare dei box multi-widget, ti farà piacere sapere che, in alcuni casi, è possibile applicarvi impostazioni personalizzate (tanto per farti un esempio, si può impostare, per il widget Meteo, una posizione differente rispetto a quella in cui ci si trova): per procedere in tal senso, effettua un tap prolungato sul widget di tua scelta e sfiora la voce Modifica widget, per accedere alle sue impostazioni. Sempre con lo stesso procedimento, puoi rimuovere i widget che non ti sono più utili.

Con l’introduzione della possibilità di inserire i widget anche nella schermata Home, un numero sempre maggiore di sviluppatori ha deciso di implementare questi ultimi all’interno delle proprie app: se ritieni che i widget di cui disponi non incontrino quelle che sono le tue necessità, ti invito a dare un’occhiata alla mia guida ai migliori widget per iPhone, nella quale ho approfondito l’argomento con dovizia di particolari.

Creare widget personalizzati

Come modificare iOS: widget

Come dici? Dopo aver selezionato i widget per te più utili, vorresti crearne di personalizzati e ancor più adatti alle tue necessità? In casi come questi, possono tornarti utili app preposte alla creazione di questi piccoli ma funzionali elementi, come Widgetsmith.

Nel dettaglio, quest’app consente di realizzare widget personalizzati per tema grafico, dimensioni e contenuto, in pochissimi tap; di base, Widgetsmith è un’applicazione gratuita, ma prevede la possibilità di sbloccare funzioni aggiuntive (come i temi grafici aggiuntivi) tramite acquisti in-app.

Usare l’app è semplicissimo: dopo averla scaricata, è sufficiente aprirla e, dopo aver selezionato la dimensione del widget da creare, indicarne il contenuto, il nome e il tema grafico. A creazione conclusa, il widget personale può essere usato sia nella schermata Home che nella visuale Oggi di iOS, mediante la procedura standard prevista dal sistema operativo.

Per approfondire l’argomento, ti rimando alla lettura del mio tutorial su come creare widget, nel quale ti ho parlato in modo dettagliato di Widgetsmith e ti ho elencato una serie di altre applicazioni che permettono di ottenere risultati simili. Fidati, non te ne pentirai!

Come modificare iOS: sfondo

Come modificare iOS: sfondo

Modificare lo sfondo di iOS è oltremodo semplice: per riuscirci, apri le Impostazioni del sistema operativo, facendo tap sull’icona a forma d’ingranaggio che risiede nella schermata Home oppure nella Libreria app, sfiora le voci Sfondo e Scegli un nuovo sfondo e, avvalendoti delle opzioni proposte, indica la tipologia di wallpaper che preferisci: Dinamico, Statico, Live o Foto.

Una volta individuata l’immagine da usare, premi sull’anteprima della stessa e utilizza la scheda Prospettiva per scegliere se applicare o meno l’effetto parallasse; infine, tocca la voce Imposta e indica se applicare lo sfondo solo sulla Schermata Home, esclusivamente nel Blocco Schermo oppure su entrambe le schermate.

Se qualcosa non ti è chiaro, da’ pure uno sguardo alla mia guida specifica su come cambiare lo sfondo su iPhone, per avere informazioni aggiuntive; qualora volessi invece qualche sfondo più bello rispetto a quelli inclusi con iOS, ti tornerà sicuramente utile il mio tutorial dedicato agli sfondi per iPhone.

Infine, se vuoi usare un video personale come sfondo “animato”, ti farà piacere sapere che puoi ottenere il risultato scelto trasformandolo in Live Photo: nel mio tutorial su come mettere un video come sfondo su iPhone ti ho illustrato, nel dettaglio, gli step da compiere per riuscirci.

Come modificare iOS: tema

Come modificare iOS: tema

Introdotta a partire da iOS 13, la Dark Mode — o modalità scura — consente di cambiare il tema grafico del dispositivo e delle app in esecuzione, usando colorazioni tendenti al nero. Questa combinazione, in pratica, è utile per evitare di affaticare la vista, specie nelle ore notturne, andando a smorzare la luminosità del tema chiaro predefinito di iPhone. Tuttavia, molti utenti la tengono attiva tutto il giorno per il suo look elegante e per il fatto che, sugli iPhone con display OLED, permette anche di risparmiare batteria (in quanto i pixel neri vengono spenti completamente).

Dunque, se hai scelto di non attivare (o di attivare) la Dark Mode durante la configurazione di iOS e hai avuto dei ripensamenti, puoi sempre tornare sui tuoi passi e modificare il tema grafico, in qualsiasi momento: per farlo, sfiora l’icona dell’ingranaggio residente nella schermata Home oppure nella Libreria app, in modo da accedere alle Impostazioni del sistema operativo, raggiungi la sezione Schermo e luminosità e apponi il segno di spunta in corrispondenza del tema che preferisci usare, per attivarlo.

Se preferisci, puoi far sì che il colore di iOS cambi automaticamente in un dato intervallo di tempo: per agire in tal senso, sposta su ON la levetta relativa alla dicitura Automatico e sfiora la voce Opzioni, per selezionare il momento della giornata in cui applicare l’uno o l’altro tema.

Come modificare iOS: caratteri di scrittura

Come modificare iOS: caratteri di scrittura

Se ti interessa modificare iOS 14 (così come le edizioni precedenti del sistema operativo) in termini di caratteri visualizzati, perché ritieni che quelli in uso siano troppo grandi o troppo piccoli per i tuoi gusti, puoi facilmente modificare la dimensione del testo agendo dalle Impostazioni del sistema operativo.

Per riuscirci, apri queste ultime, facendo tap sul simbolo dell’ingranaggio presente nella schermata Home o nella Libreria app del telefono, tocca le voci Schermo e luminosità e Dimensione testo e, infine, utilizza la barra di regolazione visualizzata nella schermata successiva, per definire la grandezza dei caratteri visualizzati sullo schermo.

Inoltre, se l’edizione del sistema operativo in uso sul tuo iPhone è pari o superiore alla 13, puoi servirti di alcune applicazioni di terze parti (come iFont o Font Diner, per esempio), al fine di installare caratteri personalizzati e usarli nelle app che prevedono questa possibilità, come Pages, Mail e molte altre. Per approfondimenti, ti rimando alla lettura del mio tutorial su come cambiare il font su iPhone.

Come modificare iOS: suonerie

Come modificare iOS: suonerie

Ancora, se ti interessa modificare le suonerie e, in generale, tutto ciò che riguarda l’aspetto sonoro di iPhone, procedi in questo modo: raggiungi il menu Impostazioni > Suoni e feedback aptico di iOS e, per selezionare i toni da usare per ciascun evento (suoneria per chiamate e videochiamate, SMS, messaggio in segreteria, nuova e-mail e così via), serviti delle voci visibili nel riquadro Stili vibrazione e suonerie.

Per intervenire, invece, sui volumi, utilizza la barra di regolazione contraddistinta dalla dicitura Suoneria e avvisi; usando invece l’interruttore Modifica con i tasti, puoi consentire o impedire che il volume del telefono venga cambiato con i tasti laterali.

Se vuoi approfondire l’argomento, ti consiglio un’approfondita lettura del mio tutorial su come cambiare la suoneria dell’iPhone. Se, invece, sei alla ricerca di qualche suoneria carina, puoi crearla in autonomia avvalendoti di app come GarageBand, scaricarle da App Store, oppure partire da brani MP3 disponibili su Internet o sul computer: per saperne di più, ti rimando alla lettura delle mie guide su come creare suonerie per iPhone, come scaricare suonerie su iPhone e come mettere una canzone come suoneria su iPhone.

Per concludere, ti consiglio inoltre di prendere visione del mio tutorial su come configurare l’iPhone, all’interno del quale ti ho spiegato, con dovizia di particolari, come modificare al meglio alcune parti del sistema operativo dedicate a precisi aspetti dello stesso (Internet, iCloud, sistema di sblocco e così via), in modo da migliorare ancor di più l’esperienza d’uso del tuo “melafonino”. Mi raccomando, dagli almeno uno sguardo!

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.