Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Amazon Black Friday 2017
Scopri le migliori offerte della settimana dell'Amazon Black Friday 2017. Vedi le offerte Amazon

Come creare cartelle iPhone

di

Creare una cartella su iPhone è semplicissimo, basta tenere il dito premuto sull’icona di un’applicazione, aspettare che questa cominci a “danzare” e trascinarla sull’icona di un’altra app. Successivamente, seguendo lo stesso procedimento, si possono selezionare altre applicazioni e aggiungerle alla cartella creata in precedenza… ma non è di questo che voglio parlarti oggi!

Oggi voglio andare un po’ più a fondo e spiegarti come creare cartelle iPhone per organizzare foto, documenti e altri file come si farebbe su un computer. Non è difficile, tutto quello che devi fare è utilizzare un’apposita app “di serie” o, in alternativa, scaricare alcune applicazioni che sto per consigliarti dall’App Store e sfruttarle seguendo le indicazioni che trovi di seguito.

Se la cosa può interessarti, vedremo anche come creare delle cartelle segrete – accessibili solo tramite password o riconoscimento dell’impronta digitale – in cui aggiungere foto e video da mantenere invisibili nell’app Foto di iOS. In questo modo non rinuncerai a nessuno dei tuoi scatti e terrai a bada gli amici più impiccioni. Allora, si può sapere che aspetti? Prenditi cinque minuti di tempo libero e impara a gestire al meglio le cartelle del tuo “melafonino”. Sarà molto più facile di quello che immagini, te l’assicuro.

Indice

Creare cartelle su iPhone con File

Come creare cartelle iPhone

Iniziamo cercando di capire come fare per gestire le cartelle su iPhone sfruttando File, la nuova applicazione resa disponibile da Apple sui suoi iDevice a partire da iOS 11 tramite la quale è appunto possibile creare (oltre che gestire) cartelle su iCloud Drive ed altri eventuali servizi supportati oltre che app e, in alcuni casi particolari, anche in locale sul dispositivo.

Per servirtene, tutto quello che devi fare altro non è che recarti nella home screen del tuo iPhone e pigiare sull’icona dell’applicazione File (quella con lo sfondo bianco e la casella azzurra).

Se non riesci a visualizzare l’icona di File molto probabilmente è perché hai rimosso l’app erroneamente. Per rimediare, puoi scaricarla nuovamente da App Store facendo tap sulla sua icona (quella con lo sfondo azzurro e la “A” stampata al centro), pigiando sulla voce Cerca che sta in basso nella schermata che si è aperta e digitando File nel campo di ricerca presente in alto. Tappa dunque sul primo risultato presente in elenco, pigia sul relativo bottone Ottieni/Installa e digita la password del tuo ID Apple oppure, se abilitato, utilizza il Touch ID per sbloccare il download. Tappa poi sul bottone Apri per aprire subito l’applicazione.

Una volta visualizzata la schermata  principale di File, ti ritroverai dinanzi la sua interfaccia principale. In corrispondenza della sezione Posizioni trovi tutte le posizioni accessibili tramite l’applicazione. Di base l’app permette solo di accedere ad iCloud Drive ma se sul tuo iPhone ci sono installate anche le app di altri servizi e cloud storage puoi altresì utilizzare File per la loro gestione.

In corrispondenza della sezione Tag trovi invece tutti i vari tag disponibili che possono permetterti di accedere più rapidamente agli elementi contrassegnati, mentre in alto c’è il campo Cerca che, come facilmente intuibile, può permetterti di effettuare rapide ricerche tra tutti i file e le cartelle disponibili. Pigiando invece sulla voce Recenti presente in basso puoi accedere rapidamente a tutti i file visualizzati di recente senza dover sprecare tempo prezioso nel cercarli.

Per quel che concerne la creazione delle cartelle, provvedi innanzitutto a recarti nella posizione in cui ti interessa andare ad agire dopodiché pigia e continua a tenere premuto in un qualsiasi punto vuoto della stessa e seleziona la voce Nuova cartella dal menu che vedi comparire. Nella schermata che successivamente ti verrà mostrata, digita il nome che intendi assegnare alla cartella che stai per creare nell’apposito campo e poi tappa sulla voce Fine in alto a destra. Et voilà! Ovviamente puoi ripetere la procedura in questione tante volte quante sono le cartelle che intendi creare.

Dopo aver generato le cartelle puoi spostarle o spostare i file al loro interno recandoti nella posizione in cui si trovano, facendo tap sulla voce Seleziona in alto a destra, selezionando i vari elementi su cui desideri intervenire, poi sul simbolo della cartella nella toolbar in basso, sulla posizione di destinazione dalla schermata che successivamente ti viene mostrata e per concludere sulla voce Sposta in alto a destra.

Puoi altresì duplicare le cartelle (con tutto il loro contenuto) selezionandole così come ti ho spigato poc’anzi e tappando poi sull’icona con i due quadrati ed il simbolo “+” che si trova in basso.

Hai creato una cartella ma vuoi eliminarla oppure vuoi rimuovere i file al suo interno? Si può fare anche questo, ovviamente. Per eliminare una o più cartelle oppure uno o più file al loro interno, recati nella posizione di riferimento, pigia sulla voce Seleziona che sta in alto sulla destra, seleziona le cartelle su cui intendi agire e poi pigia sul simbolo del cestino che sta in basso. Se vuoi, puoi anche selezionare in simultanea tutte le cartelle o tutti i file che si trovano al loro interno facendo tap prima sulla voce Seleziona e poi su Tutto in alto a sinistra.

Considera poi che su Mac hai attivato la sincronizzazione di documenti e desktop con iCloud troverai le relative cartelle, Documenti e Scrivania, in iCloud Drive. Inoltre, se crei una cartella su Mac, su Windows o via Web in iCloud Drive potrai accedervi successivamente anche tramite l’app File. Stesso discorso vale per i file che aggiungi alle cartelle appena create oppure a quelle già esistenti da un’altra posizione

Tieni comunque presente che sebbene File consenta di accedere anche ai file salvati in altre app e servizi, l’interfaccia, in questo caso specifico, potrebbe essere quella proprietaria con le solite funzioni e la solita modalità di gestione. Dipende da se l’applicazione di riferimento è stata aggiornata e se supporta l’integrazione con File oppure no.

Creare cartelle su iPhone con Documents

Come creare cartelle iPhone

Se invece vuoi gestire le cartelle del tuo iPhone proprio come quelle di un computer e/o se sul tuo “melafonino” è presente una versione di iOS un po’ più datata e quindi l’app File non è disponibile, non posso far altro se non consigliati di installare Documents di Readdle.

Documents di Readdle è un file manager che permette di avere una sorta di Finder (o di Esplora Risorse) sull’iPhone. È completamente gratuito e supporta tantissimi tipi di file: permette di visualizzare e gestire documenti di Office, file PDF, foto, video, archivi zip e altro ancora. Si integra anche con i servizi di cloud storage come iCloud, Dropbox e Google Drive e permette di scaricare file da Internet grazie a un browser interno.

Per scaricare Documents sul tuo iPhone, apri l’App Store, cerca il termine Documents al suo interno e pigia prima sul pulsante Ottieni collocato accanto all’icona dell’applicazione (nei risultati della ricerca) e poi su Installa. Potrebbe esserti chiesto di digitare la password del tuo ID Apple o di verificare la tua identità appoggiando il dito sul sensore Touch ID.

Al termine dell’installazione, avvia Documents e ti ritroverai al cospetto di un vero e proprio file manager con alcune cartelle e file di esempio. Per aprire una cartella o un documento basta fare tap sulla sua icona, per rinominarlo invece basta pigiare sul suo nome.

E per creare nuove cartelle, come si fa? Nulla di più semplice. Pigia sul pulsante Modifica che vedi in alto a destra, seleziona l’icona della cartella con il simbolo “+” che compare in alto a sinistra e digita il nome che vuoi assegnare alla cartella. Dopodiché premi sul pulsante Fatto e la missione sarà compiuta.

A questo punto, se vuoi copiare un file all’interno di una cartella, tieni premuto il dito sulla sua icona e trascinalo sull’icona della cartella. Tutto qui! Se utilizzi un iPhone con supporto alla tecnologia 3D Touch fa’ attenzione a non esercitare troppa pressione con il dito, altrimenti il file non verrà selezionato, ne verrà mostrata un’anteprima a schermo intero.

Come accennato in precedenza, Documents permette anche di visualizzare e gestire i file ospitati sui servizi di cloud storage. Per sfruttare questa funzione, pigia sull’icona della rete che vedi in basso al centro (l’icona rotonda con le tacchette del Wi-Fi all’interno) e seleziona la voce Aggiungi account dalla schermata che si apre. Dopodiché scegli il servizio di cloud storage da integrare nell’applicazione (es. Dropbox, OneDrive o Google Drive) ed effettua l’accesso usando i dati del tuo account.

Qualora ne avessi bisogno, puoi anche trasferire file dal computer all’iPhone. Tutto quello che devi fare è collegare l’iPhone al PC, aprire iTunes e selezionare l’icona del telefono che compare in alto a sinistra. Dopodiché devi cliccare sulla voce App presente nella barra laterale di sinistra, selezionare l’icona di Documents nel riquadro Condivisione file e trascinare i file da trasferire sul “melafonino” nel box Documenti di Documents. I file vengono archiviati nella cartella File di iTunes.

In alternativa puoi recarti nelle impostazioni di Documents (pigiando sull’icona ad hamburger in alto a sinistra e selezionando la voce Impostazioni dalla barra che compare di lato) e attivare il drive Wi-Fi per trasferire file dal PC all’iPhone via browser, collegandoti all’indirizzo che comparirà sullo schermo del “melafonino”.

Vorresti tenere i tuoi documenti sempre al sicuro? In tal caso puoi attivare il blocco di Documents tramite password o Touch ID. Come si fa? Semplice, recati nelle impostazioni dell’applicazione, seleziona la voce Generali e attiva l’opzione Blocco con codice. Dopodiché digita la password che vuoi usare per bloccare l’applicazione nei campi Chiave di accesso e Conferma e il gioco è fatto. Se vuoi attivare lo sblocco tramite Touch ID, attiva anche l’opzione Abilita il Touch ID.

Creare cartelle segrete su iPhone per foto e video

Come nascondere foto iPhone

Se poi vuoi creare delle cartelle iPhone per metterci dentro foto e video da mantenere lontani da occhi indiscreti, prova Private Photo Valut. Si tratta di un’applicazione che permette di nascondere foto e video proteggendoli con una password o con il Touch ID. Consente di importare i file direttamente dalla app Foto di iOS, dal PC, dalla fotocamera (in modo da realizzare scatti o video in tempo reale) e da altri dispositivi dotati di supporto wireless. È disponibile in due versioni: una gratuita che permette di creare fino a due album segreti ed una a pagamento (4,49 euro) che permette di creare un numero illimitato di album e supporta l’appena menzionato trasferimento delle foto al PC in modalità wireless.

L’interfaccia di Private Photo Valut è talmente intuitiva che spiegare come funziona è quasi superfluo. Al primo avvio dell’applicazione devi impostare il codice da utilizzare per accedere ai file contenuti in essa, dopodiché pigiando sulla voce Importa che sta in basso puoi scegliere se importare foto e video da fotocamera, album (quindi dalla app Foto di iOS), computer (tramite la condivisione file di iTunes) o wireless e l’album in cui salvare l’importazione (che volendo puoi creare preventivamente recandoti nella sezione Album dell’app e pigiando sul bottone “+” in alto a destra). A procedura completata fai tap su Fine.

Dopo aver importato foto e video in Private Photo Valut, per eliminarli definitivamente dalla app Foto di iOS, pigia sul pulsane Elimina per due volte di seguito in risposta all’avviso apparso a schermo dopodiché tappa su OK e recati nell’app Foto, seleziona l’album Eliminati di recente e cancella le immagini (o i video) anche da lì pigiando prima su Seleziona e poi su Elimina tutto.

In caso di ripensamenti, per riportare le foto o i video nel rullino di iOS, apri Private Photo Valut, pigia sulla voce Album che sa in basso, poi sul nome dell’album di riferimento, sulla dicitura Modifica in alto a destra seleziona le foto da “ripristinare”. Dopodiché pigia sul comando Esporta che sta in basso e seleziona Camera Roll.

Ti segnalo infine che se hai un modello di iPhone dotato di sensore Touch ID, puoi attivare lo sblocco dell’applicazione tramite riconoscimento dell’impronta digitale. Per farlo, pigia sull’icona dell’ingranaggio che si trova in basso a destra nella schermata principale dell’app, tappa su Impostazioni Passcode, digita il codice attualmente in uso e porta su ON l’interruttore che trovi accanto alla dicitura TouchID.

Inserire cartelle all’interno di altre cartelle

Come creare cartelle iPhone

Ti piacerebbe inserire delle cartelle all’interno di altre cartelle nella home screen del tuo iPhone? Questa funzione non è prevista da iOS, ma grazie a un piccolo bug presente nel sistema operativo Apple è possibile ottenere ugualmente il risultato sperato. Sia chiaro, si tratta di un “trucchetto” che potrebbe smettere di funzionare da un momento all’altro; inoltre le cartelle inserite all’interno di altre cartelle vengono riportate automaticamente in home screen al primo spegnimento dell’iPhone, ma se vuoi provarci… provaci! Questa è la procedura che devi seguire.

  1. Crea la cartella da nascondere all’interno di un’altra cartella;
  2. Inserisci le applicazioni di tuo interesse nella cartella appena creata;
  3. Crea la cartella in cui conservare la cartella che hai appena creato. Questo passaggio è opzionale, saltalo se vuoi inserire la tua cartella all’interno di una cartella già esistente;
  4. Posiziona la cartella da “nascondere” all’inizio della quarta riga di icone in qualsiasi pagina della home screen dell’iPhone;
  5. Posiziona la cartella in cui inserire la cartella da “nascondere” alla fine della prima riga di icone, nella pagina della home screen dove hai inserito anche l’altra cartella;
  6. Pigia sul tasto Home dell’iPhone per disattivare la modalità di modifica della home screen;
  7. Tieni premuto il dito sulla cartella da “nascondere” finché quest’ultima non comincia a “danzare”;
  8. Pigia sull’angolo alto a destra della cartella in cui inserire la cartella selezionata in precedenza, aspetta che quest’ultima si apra e rilascia la cartella da “nascondere”.

Se qualche passaggio della procedura non ti è chiaro, prova a consultare il mio tutorial su come nascondere app iPhone in cui te ne ho parlato in maniera più dettagliata.