Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come configurare iPhone

di

Hai appena acquistato un iPhone. Sei felicissimo del tuo nuovo gioiellino tecnologico, ma non essendo ancora molto pratico di computer ed altri dispositivi elettronici, hai paura di non sapere come impostare correttamente il tuo nuovo telefonino. Niente panico!

Capisco che avere tra le mani uno smartphone di ultima generazione, con tutte quelle funzioni, può metterti un po’ a disagio ma ti assicuro che usare e configurare un iPhone è facilissimo anche per chi non ha un gran rapporto con la tecnologia. Non ci credi? Allora adesso ti spiego in dettaglio come configurare iPhone e poi mi fai sapere se hai cambiato idea.

La prima procedura per configurare iPhone è quella che si fa al momento dell’attivazione del telefono subito dopo averlo acquistato. Come ti ho spiegato in maniera dettagliata nella mia guida su come attivare iPhone, per iniziare ad usare lo smartphone di casa Apple non basta estrarre il dispositivo dalla confezione ed accenderlo. Bisogna seguire una rapida (ma fondamentale) procedura di configurazione iniziale nella quale selezionare le impostazioni relative alla lingua, creare un ID Apple (nel caso in cui non lo si abbia già) e scegliere se attivare o disattivare alcune funzionalità, come la localizzazione tramite GPS.

Il processo di attivazione di iPhone può essere eseguito in due modi: collegando il telefono al computer e seguendo la procedura guidata che viene proposta in iTunes oppure accendendo il dispositivo e seguendo le istruzioni su schermo (solo su iPhone 4 e 4S). In entrambi i casi, c’è bisogno di inserire SIM iPhone prima di procedere con la configurazione del telefonino.

Una volta completata l’attivazione del terminale, ci si ritrova al cospetto della classica home screen di iPhone con le icone delle applicazioni incluse in maniera predefinita in esso. Tra queste, ci sono il browser Safari di cui ti ho parlato dettagliatamente nella mia guida su come navigare con iPhone, il client per la posta elettronica Mail e tutte le app dedicate al comparto multimediale: il visualizzatore di immagini, il player video, iTunes, e così via.

L’unica che richiede una vera e propria configurazione è Mail, ma basta avviarla ed immettere i dati del proprio account di posta elettronica per iniziare ad usarla per leggere e scrivere e-mail in maniera facile e veloce. Per installare altre applicazioni, basta invece aprire l’App Store e pigiare sulle icone dei programmi da scaricare sul telefono.

In ogni caso, se vuoi imparare davvero come configurare iPhone devi pigiare sull’icona Impostazioni che si trova in basso a destra nella home screen del telefono ed accedere al suo pannello di controllo. Da lì potrai gestire tutto, dalle suonerie alla Rete Internet, dalle notifiche agli aggiornamenti di sistema.

Ad esempio, se vuoi regolare le impostazioni relative a rete, tempo di stand-by del telefono, data/ora e tastiera, devi recarti nella sezione Generali e pigiare sulle voci che ti interessano. È tutto molto intuitivo. Per regolare l luminosità dello schermo devi recarti nella sezione Luminosità, per gestire la posta elettronica e i contatti devi accedere alla sezione Posta, contatti, calendari e così via.

Se stai cercando come impostare suoneria iPhone, anche in quel caso è tutto molto semplice e ti basterà seguire le indicazioni che ti ho dato nella mia guida sull’argomento per riuscirci. Insomma, se dopo la procedura di attivazione iniziale del tuo iPhone hai bisogno di personalizzare ulteriormente le impostazioni del telefono, ti basta recarti in Impostazioni e lì trovi tutto quello che ti serve. Tutti i menu sono completamente in Italiano ed estremamente comprensibili anche per chi non è esperto di computer e/o smartphone.