Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Passa a iOS: cos’è e come funziona

di

A dispetto di quanto dicono i fan di una piattaforma o dell’altra, tra iOS e Android non esiste un sistema operativo nettamente migliore dell’altro. Ognuno di essi ha caratteristiche, pregi e difetti che vanno valutati in base alle proprie esigenze e in base all’utilizzo che si fa dello smartphone (o del tablet). Ecco perché, se il proprio budget lo consente, è bello poter provare entrambe le piattaforme e decidere, poi, se utilizzarle in parallelo o "saltellare" dall’una all’altra quando se ne avverte l’esigenza.

Proprio in quest’ottica, torna molto utile Passa a iOS: un’app gratuita sviluppata da Apple che permette di migrare i dati da Android a iOS in maniera estremamente comoda e senza inutili perdite di tempo. Utilizzando Passa a iOS, potrai trasferire il tuo account Google, i segnalibri, i messaggi, i contatti, le foto e i video da Android a iOS senza doverli prima copiare sul PC e senza dover connettere fisicamente il tuo device Android all’iPhone o all’iPad. Funziona tutto in modalità wireless: basta che i due device siano sufficientemente vicini tra loro.

L’unico neo di Passa a iOS, se così vogliamo considerarlo, è che richiede l’inizializzazione del dispositivo di destinazione. In altre parole, per utilizzare la app dovrai resettare il tuo iPhone o il tuo iPad cancellando tutti i dati presenti attualmente sulla memoria del device. Per maggiori informazioni, continua a leggere.

Indice

Operazioni preliminari

Passa a iOS

Come appena detto, per utilizzare Passa a iOS bisogna inizializzare il proprio iPhone o iPad, riportandolo allo stato di fabbrica.

Se non sai come inizializzare il tuo iPhone o iPad, recati nel menu Impostazioni di iOS (l’icona dell’ingranaggio che si trova in home screen), vai su Generali > Ripristina, pigia sulla voce Inizializza contenuto e impostazioni, digita il PIN di sblocco del tuo iDevice e dai conferma per avviare la formattazione del dispositivo.

La formattazione di iPhone e iPad comporta la cancellazione di tutti i dati presenti sul device, quindi prima di procedere assicurati di creare una copia di backup di foto, video e altri dati conservati sul terminale.

Attenzione però, ripristinando il tuo device usando Passa a iOS non potrai ripristinare direttamente i backup locali o quelli di iCloud. Questo significa che dovrai copiare foto e video sul PC e/o sul cloud tramite i servizi offerti da Apple (Libreria Foto di iCloud) o Google (Google Foto). E lo stesso discorso vale anche per contatti, documenti e altri file presenti sul device. Se hai bisogno di una mano nell’esecuzione di questi backup "manuali", da’ un’occhiata ai tutorial elencati di seguito.

Passa a iOS

Altra operazione che devi compiere prima di poter passare all’azione è scaricare l’app Passa a iOS (o Move to iOS) sul tuo device Android, quello da cui provengono i dati che vuoi copiare su iPhone o iPad.

Apri, quindi, il Google Play Store, cerca l’app in questione e installala, pigiando sul pulsante Installa. La app funziona solo sugli smartphone e i tablet equipaggiati con Android 4.0 e superiori.

Passa a iOS

Se hai uno smartphone Huawei sprovvisto di Play Store, puoi scaricare l’applicazione tramite uno dei tanti store alternativi a quello di Google: te ne ho parlato nel mio tutorial su come installare app su Huawei.

Come usare Passa a iOS

Passa a iOS

Dopo aver installato Passa a iOS sul tuo device Android e aver inizializzato il tuo iPhone/iPad, sei pronto a passare all’azione. Ecco, dunque, tutti i passaggi che devi compiere su entrambi i device.

  • Su iOS – segui la procedura guidata per la configurazione iniziale del device (devi avere una SIM inserita nel dispositivo). Scegli, dunque, la lingua in cui utilizzare iOS, indica il tuo Paese di residenza e premi su Configura manualmente, in modo da proseguire senza importare i dati automaticamente da un altro device Apple. Collegati, dunque, a una rete Wi-Fi, attendi qualche istante affinché venga stabilita la comunicazione con i server di Apple, premi sul pulsante Continua (per accettare le condizioni relative a dati e privacy) e scegli se configurare subito Face ID/Touch ID o se procedere in uno secondo momento (Imposta in seguito in impostazioni). Fatto anche questo, crea un codice di sblocco per il device e nella schermata App e dati scegli l’opzione Migra i dati da Android. Pigia poi sul pulsante Continua e segnati il codice numerico che compare al centro dello schermo.

  • Su Android – apri la app Passa a iOS, pigia sul pulsante Continua e accetta le condizioni d’uso dell’applicazione, facendo "tap" sul pulsante Accetto. Dopodiché vai avanti, pigiando sull’apposito pulsante collocato in alto a destra, digita il codice numerico che è comparso precedentemente sullo schermo di iPhone o iPad e attendi qualche secondo affinché venga stabilita la connessione fra i device Android e iOS tramite una rete wireless generata per l’occasione. Se utilizzi Android 6.0 o successivi, devi consentire a Passa a iOS di effettuare tutte le operazioni necessarie al suo funzionamento pigiando sul pulsante Consenti. Se il collegamento wireless tra i due device fallisce, prova a disconnettere il terminale Android dalla rete Wi-Fi alla quale è connesso e a ripetere l’operazione (lasciando la connettività Wi-Fi attiva).

Passa a iOS

  • Su Android – seleziona tutti i dati che desideri copiare su iPhone o iPad scegliendo fra account Google, segnalibri, messaggi, contatti, calendario, rullino foto ecc. e pigia sul pulsante Avanti, per avviare il trasferimento dei dati. Come accennato già in precedenza, la durata della procedura varierà a seconda delle mole di informazioni da trasferire (foto e video sono quelli che richiedono più tempo, in quanto più "pesanti" in termini di MB). Al termine del trasferimento dei dati verso iOS, pigia sul pulsante Fine e chiudi la app Passa a iOS.

Passa a iOS

  • Su iOS – al termine del trasferimento dei dati da Android, pigia sul pulsante Continua la configurazione di iPhone/iPad e completa il processo di configurazione iniziale di iOS. Accedi quindi al tuo ID Apple (oppure creane uno), accetta le condizioni d’uso di iOS pigiando sull’apposito pulsante, scegli se attivare aggiornamenti automatici di iOS e iMessage/FaceTime, Siri e Tempo di utilizzo, scegli se inviare dati di diagnosi ad Apple e agli sviluppatori, imposta l’uso della tecnologia True Tone (se lo schermo del tuo iPhone ne è provvista), scegli se usare il tema chiaro o quello scuro per l’interfaccia di iOS, configura il livello di zoom che vuoi usare nella home screen e segui il tutorial iniziale relativo alle gesture (se usi un iPhone con notch). Al termine della configurazione, ti verrà chiesto di inserire la password per gli account Google importati su iOS e ti verrà domandato se vuoi scaricare le app che avevi sul tuo device Android e che sono disponibili anche su iOS.

Passa a iOS

Nota: io il tutorial l’ho realizzato usando uno smartphone Android equipaggiato con Android 10.0 e un iPhone equipaggiato con iOS 13. I passaggi da compiere sono pressoché identici anche su iPadOS e su altre versioni di iOS e Android, ma la procedura di configurazione iniziale del sistema operativo Apple potrebbe cambiare leggermente a seconda della versione di quest’ultimo installata sul device.

Come passare dati da Android a iOS

Passa a iOS

Vuoi trasferire dei file da Android ad iOS ma non vuoi inizializzare il tuo iPhone o il tuo iPad? In questo caso ti consiglio di affidarti ai servizi cloud per sincronizzare i dati presenti su entrambi i device o, se preferisci, al trasferimento "manuale" di alcune informazioni da un dispositivo all’altro. Probabilmente si deve faticare un po’ di più rispetto alla procedura prevista da Passa a iOS, ma se non vuoi formattare il tuo device non hai altra scelta.

  • Foto e video – per le foto e i video, ti consiglio di utilizzare Google Foto (Android/iOS) che permette di archiviare foto e video online a costo zero, senza limiti di spazio o di tempo. L’unico limite è che le foto vengono salvate a una risoluzione massima di 16MP e i video a una risoluzione massima di 1080p. In alternativa puoi copiare le foto da Android sul PC e poi trasferirle su iOS "manualmente". Trovi spiegato tutto nei miei tutorial su come funziona Google Foto e come caricare foto su iPhone.
  • Contatti – per quanto riguarda i contatti, ti consiglio di sincronizzare la rubrica di Gmail con Android e iOS. In questo modo avrai una rubrica unica sincronizzata su entrambe le piattaforme. Per maggiori informazioni, da’ un’occhiata al mio tutorial su come sincronizzare contatti Gmail.
  • Messaggi – anche se non esistono funzioni ufficiali per trasferire i messaggi da un sistema all’altro, ci sono numerose soluzioni di terze parti adatte allo scopo. Ad esempio, per trasferire gli SMS e le chat di WhatsApp da Android a iPhone puoi usare il software Wondershare MobileTrans, di cui ti ho parlato in questo mio tutorial.
  • App – le app devi scaricarle manualmente da App Store, c’è poco da fare. Inoltre tieni conto del fatto che alcune app disponibili su Android non sono disponibili su iOS e viceversa. Se vuoi approfittare di questo cambio di piattaforma per scovare nuove app interessanti, dai un’occhiata ai miei post con le migliori app per iPhone.

Per riassumere: se intendi effettuare un vero e proprio "trasloco" delle tue attività digitali da Android ad iOS, ti conviene inizializzare l’iPhone (o l’iPad) e trasferire i dati tramite Move to iOS.

Se, invece, desideri "saltellare" di tanto in tanto da una piattaforma all’altra e usare i due sistemi in parallelo, procedi con la sincronizzazione dei dati sul cloud (possibilmente usando i servizi di Google che sono accessibili su entrambi i sistemi operativi) e dovresti trovarti abbastanza comodo.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.