Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come passare da Samsung a iPhone

di

Dopo averci riflettuto a lungo, hai deciso di mandare in pensione il tuo vecchio telefono Samsung in favore di un nuovo iPhone. Hai dunque bisogno di spostare i dati e le app dal vecchio al nuovo dispositivo, ma proprio non ti va di “impazzire” tra sistemi complicati e procedure “infinite” da seguire per raggiungere il tuo obiettivo.

Ebbene, se è questa la tua reale esigenza, sappi che ti trovi proprio nel posto giusto, al momento giusto! Di seguito, infatti, ti spiegherò per filo e per segno come passare da Samsung a iPhone tramite una funzionalità integrata nel sistema operativo iOS (con annessa applicazione per Android) oppure “manualmente”, servendoti di vari sistemi progettati per questo scopo.

Dunque, senza attendere oltre, mettiti bello comodo e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: sono sicuro che, al termine della lettura di questa guida, avrai acquisito le competenze necessarie per riuscire brillantemente nella tua personale “impresa”. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buon lavoro!

Indice

Passare tutti i dati da Android a iPhone

Se non hai molto tempo a tua disposizione e ti piacerebbe passare da Samsung a iPhone trasferendo tutti i dati con un singolo strumento, il mio consiglio è quello di usare l’app Passa a iOS di Apple. Quest’ultima consente di trasferire contatti, SMS, foto/video, account, email, calendari, preferiti del browser e molto altro ancora da Android a iOS con estrema facilità. Va installata sul proprio smartphone Samsung e va poi richiamata durante la fase di prima configurazione o reinizializzazione dell’iPhone (dove è in qualche modo integrata “di serie”). Lascia che ti spieghi come si usa.

Passa a iOS

Passare tutti i dati da Android a iPhone

I requisiti “fisici” per poter usare Passa a iOS sono due: uno smartphone Android (in questo caso, Samsung) e un iPhone. Non è necessario che i due device siano collegati a Internet, ma la connettività Wi-Fi deve essere attiva, in quanto servirà per la creazione di un punto d’accesso tramite l’iPhone, al quale poi lo smartphone Samsung dovrà collegarsi. Maggiori informazioni qui.

Affinché il tutto vada per il meglio, assicurati che entrambi i telefoni coinvolti abbiano la batteria carica (per sicurezza, tienili collegati a una fonte d’alimentazione) e che la memoria di iPhone sia sufficientemente capiente per ospitare tutti gli elementi provenienti dal telefono Samsung. Come è semplice intuire, più dati bisognerà trasferire, maggiore sarà il tempo necessario per completare l’operazione.

Tutto chiaro? OK, iniziamo. Come già accennato poco fa, il sistema Passa a iOS è utilizzabile soltanto durante la fase di prima configurazione di iPhone; dunque, se stai accendendo il dispositivo di Apple per la prima volta, esegui la prima parte della configurazione iniziale specificando la lingua, il Paese e l’accesso a una rete Wi-Fi, se ne disponi (come ti ho già detto, non è indispensabile essere collegati a Internet).

Se, invece, l’iPhone è già stato configurato e possiede dei contenuti in memoria, dovrai effettuare un backup manuale per trasferire i dati dall’iPhone a un dispositivo di archiviazione (ad es. un computer), poiché, se userai Passa a iOS, non potrai ripristinare i backup effettuati con iCloud o iTunes in fase d’impostazione dell’iPhone (comporterebbero la perdita dei dati migrati con Passa a iOS).

Pertanto, dovrai prima copiarli manualmente su un computer e poi ripristinarli sul “melafonino”, sempre in maniera manuale, dopo aver utilizzato Passa a iOS e aver trasferito i dati provenienti dal telefono Samsung; soltanto a partire da questo momento sarà possibile creare una copia dei dati di iPhone tramite iCloud o iTunes, senza il rischio di perdere alcunché.

Se non sai come trasferire i dati manualmente da iPhone a computer, ti rimando alla lettura dei miei tutorial su come salvare la rubrica dell’iPhone, come trasferire foto (e video) da iPhone a PC e come trasferire altri dati da iPhone a PC.

Una volta messi in sicurezza i dati, puoi procedere con l’inizializzazione di iPhone, recandoti nel menu Impostazioni > Generali > Ripristina > Inizializza contenuto del “melafonino” e seguendo le indicazioni su schermo: ti ho fornito maggiori dettagli in merito nel mio tutorial su come inizializzare un iPhone.

A ripristino ultimato, effettua le prime fasi della configurazione del telefono, indicando la lingua, il Paese e, se necessario, la rete Wi-Fi alla quale connettere il dispositivo.

Passare tutti i dati da Android a iPhone

A un certo punto della procedura di configurazione dell’iPhone, ti verrà proposta una schermata, denominata App e Dati, nella quale dovrai indicare se configurare l’iPhone partendo da un backup, inizializzarlo come nuovo oppure Migrare i dati da Android: fai dunque tap su quest’ultima opzione, premi sul pulsante Continua e attendi che il telefono crei un punto d’accesso e generi un codice numerico da impiegare per la connessione.

Quando ciò avviene, prendi nota della sequenza numerica che compare sullo schermo e passa al telefono Samsung: apri il Play Store di Android, fai tap sulla barra di ricerca situata in alto e cerca l’app Passa a iOS sviluppata da Apple. Quando l’hai trovata, tocca sul pulsante Installa, per scaricarla sul dispositivo e poi sul bottone Apri, per avviarla.

A questo punto, fai tap sui pulsanti Continua e Accetta (in basso a destra) e autorizza l’app ad accedere alla posizione dello smartphone, facendo tap sull’opzione Mentre usi l’app. Successivamente, fai tap per più volte consecutive sul pulsante Consenti, per far sì che l’applicazione possa accedere ai contatti, al calendario e ad altri elementi archiviati sul dispositivo.

Ora, premi sulla voce Invia automaticamente, se intendi inviare ad Apple le statistiche d’uso dell’app al fine di migliorare il servizio, oppure Non inviare, se preferisci evitarlo; a questo punto, fai tap sul pulsante Continua e inserisci il codice numerico che era stato generato da iPhone, per stabilire la connessione tra i due dispositivi (potrebbero volerci alcuni secondi).

Una volta stabilito il collegamento, seleziona gli elementi da trasferire, tra quelli visualizzati sullo schermo e tocca il pulsante Avanti, per avviare il trasferimento degli elementi dal dispositivo Samsung all’iPhone. L’operazione impiegherà diverso tempo, a seconda della quantità di dati da copiare.

Ultimata la procedura, torna all’iPhone, tocca il pulsante Continua e porta a termine la procedura guidata di configurazione del telefono, indicando le tue preferenze per privacy, Siri, tema grafico e così via, fino a giungere alla schermata Home del “melafonino”.

Tieni presente che, in questa fase, ti verrà chiesto di specificare la password dell’account Google precedentemente in uso sul dispositivo Samsung, così da importare dati aggiuntivi e procedere — se possibile — al download delle app presenti sul telefono Samsung e disponibili gratuitamente su App Store.

Se non ricordi le credenziali, leggi il mio tutorial su come recuperare la password di un account Google. In caso di dubbi o problemi riguardo il funzionamento dell’applicazione Passa a iOS, ti invito invece a prendere visione dell’approfondimento che ho dedicato a quest’ultima.

Passare i singoli dati da Android a iPhone

Se l’idea di ripristinare (e riconfigurare) l’iPhone non ti va giù, puoi trasferire i dati anche in modo “manuale”, servendoti delle indicazioni che mi appresto a fornirti nelle sezioni successive di questo capitolo. Affinché il tutto vada a buon fine, entrambi i dispositivi devono essere collegati a Internet — tramite rete cellulare o Wi-Fi —, almeno in fase di sincronizzazione.

Come passare contatti da Samsung a iPhone

Come passare da Samsung a iPhone

Il metodo più semplice per trasferire su iPhone i contatti, i calendari e le email di Gmail provenienti dallo smartphone Samsung consiste nell’usare il sistema di sincronizzazione dell’account Google.

Dunque, per prima cosa, prendi lo smartphone Samsung, fai tap sul simbolo dell’ingranaggio presente nella schermata Home oppure nel drawer, in modo da accedere alle sue Impostazioni, raggiungi le voci Account e backup > Gestisci account e fai tap sul nome dell’account Gmail configurato nel dispositivo, contraddistinto dall’icona della “G” di Google.

A questo punto, tocca la voce Sincronizza account e sposta su ON tutte le levette che vedi sullo schermo; infine, forza la sincronizzazione dei dati su Internet, premendo prima sul pulsante ⋮ situato nell’angolo in alto a destra dello schermo e poi sulla voce Sincronizza adesso, visibile nel menu che compare.

Completata questa operazione, prendi l’iPhone e, se non lo hai ancora fatto, provvedi a configurare l’account Gmail sincronizzato in precedenza anche sul “melafonino”: dunque, apri le Impostazioni di iOS, facendo tap sul simbolo dell’ingranaggio residente nella schermata Home oppure nella Libreria app, tocca la voce Contatti (oppure Mail, è indifferente), quindi vai su Account e premi sull’opzione Aggiungi account, visibile nella schermata successiva.

Fatto ciò, sfiora sul simbolo di Google, fai tap sul pulsante Continua e, quando ti viene richiesto, inserisci il nome utente e la password dell’account Gmail precedentemente in uso sul telefono Samsung, all’interno degli appositi campi. Ad accesso effettuato, consenti l’accesso ai dati da parte di iPhone (se necessario) e sposta su ON le levette relative a Mail, Contatti, Calendari, Note ed eventuali altre opzioni presenti su schermo.

Per concludere, tocca la voce Fine visibile in alto a destra e il gioco è fatto: a seguito di questa operazione, i contatti verranno subito resi disponibili nella rubrica di iPhone, le email di Gmail saranno accessibili tramite l’app Mail di iOS e potrai accedere alle note e ai calendari di Google usando, rispettivamente, le app Note e Calendario di iOS. Maggiori informazioni qui.

Se, invece, avevi già provveduto a configurare l’account Google nel dispositivo, verifica che la sincronizzazione sia attiva recandoti nel menu Impostazioni > Contatti > Account oppure Impostazioni > Mail > Account di iOS, facendo tap sul nome dell’account Gmail e spostando su ON tutte le levette visibili nella schermata successiva. Per maggiori informazioni su come trasferire la rubrica su iPhone, ti rimando alla lettura del mio tutorial dedicato all’argomento.

Come passare foto da Samsung a iPhone

Come passare foto da Samsung a iPhone

Se eri solito usare l’app Google Foto per gestire le immagini sul tuo dispositivo Samsung, allora sono ben lieto di comunicarti che non dovrai trasferire manualmente alcunché: la summenzionata app è disponibile anche per iPhone e consente, in maniera pressoché istantanea, di accedere alle foto archiviate sul cloud di Google (e di trasferirle eventualmente nella Libreria Foto locale e in quella di iCloud, se attiva).

Affinché il tutto vada a buon fine, è necessario che la funzionalità di backup automatico risulti attiva sul telefono Samsung: tramite quest’ultima è possibile eseguire l’upload su Google Drive delle foto e dei video acquisiti tramite la fotocamera dello smartphone, oltre che degli elementi multimediali presenti in altre cartelle del dispositivo.

Attenzione, però: la funzionalità di archiviazione automatica di Google Foto erode lo spazio disponibile su Google Drive (i primi 15 GB sono gratuiti per tutti gli account Google): se hai bisogno di più spazio, puoi eseguire l’upgrade a un piano di archiviazione maggiore iscrivendoti a Google One, con prezzi a partire da 1,99€/mese per 100 GB di spazio aggiuntivo. Maggiori info qui.

Per configurare il backup automatico di Google Foto sul dispositivo Samsung, apri la summenzionata app, fai tap sul tuo avatar situato in alto a destra e seleziona la voce Impostazioni di Foto, dal menu che compare.

Ora, fai tap sulla voce Backup e sincronizzazione e sposta su ON la levetta situata in cima allo schermo, per abilitare l’upload automatico delle immagini sul cloud; ora, fai tap sull’opzione Dimensioni caricamento e scegli se effettuare il backup risparmiando spazio di archiviazione, applicando una leggera compressione agli elementi (foto a un massimo di 16 MP e video fino a 1080p), oppure se effettuare l’upload in qualità originale.

Al bisogno, puoi altresì usufruire della modalità Express (solo su Android), pensata principalmente per le nazioni non dotate di connessione a Internet dalle prestazioni elevate: essa esegue l’archiviazione degli elementi in forma gratuita e senza erodere lo spazio disponibile su Drive, ma salva le immagini con una qualità massima di 3 MP e i video a risoluzione massima di 480p, incidendo in maniera negativa — ed evidente — sulla resa finale degli scatti e dei filmati.

Fatta la tua scelta, ritorna al menu precedente, fai tap sulla voce Cartelle del dispositivo sottoposte a backup e, se necessario, specifica le cartelle aggiuntive contenenti immagini e filmati da archiviare. Infine, torna indietro, fai tap sul menu Uso della rete dati e scegli se effettuare la sincronizzazione soltanto con Wi-Fi oppure usando anche la rete dati cellulare, a seconda della tipologia di connessione di cui disponi.

Fatto ciò, prendi l’iPhone, scarica l’app di Google Foto dall’App Store (è sufficiente cercarla mediante l’apposito pulsante dello store, premere poi il pulsante Ottieni/Installa per scaricarla e finalizzare la procedura effettuando l’autenticazione tramite Face ID, Touch ID o Password dell’ID Apple) e, dopo averla aperta, effettua la stessa procedura che ti ho illustrato poco fa, per attivare la sincronizzazione di immagini e video. Man mano che i file saranno caricati da Android, diventeranno disponibili alla visualizzazione sull’iPhone.

Se hai bisogno di trasferire tutte le immagini e i video presenti sulla memoria del telefono Samsung in quella dell’iPhone, ma non puoi (oppure non vuoi) usare Google Foto, devi necessariamente usare un dispositivo di archiviazione intermedio, quale potrebbe essere un PC.

Infine, se ti interessa trasferire una singola foto o un singolo video (o, quantomeno, un numero limitato di elementi), puoi orientare la tua scelta su un servizio come Snapdrop, del quale mi appresto a parlarti in una delle sezioni successive di questa guida.

Come trasferire musica da Samsung a iPhone

Come trasferire musica da Samsung a iPhone

Vuoi continuare ad ascoltare la tua musica preferita anche dopo aver completato la migrazione dal vecchio telefono Samsung al tuo nuovo iPhone? Non temere, la cosa è assolutamente fattibile!

Se utilizzi i servizi di streaming di musica come Spotify, YouTube Music, Amazon Music o simili, ti farà piacere sapere che tutte le playlist, le preferenze personali, i brani acquistati e quant’altro sono strettamente legati all’account usato per effettuare l’accesso a tali piattaforme.

Pertanto, è sufficiente scaricare l’app corrispondente dallo store di iOS ed eseguire l’accesso con il medesimo profilo, per usare i servizi esattamente come facevi in precedenza.

In alternativa, se hai dei file musicali archiviati nella memoria del telefono Samsung, puoi trasferirli su iPhone servendoti del servizio Snapdrop, del quale mi appresto a parlarti nella sezione immediatamente successiva di questa guida.

Come passare documenti da Samsung a iPhone

Come passare documenti da Samsung a iPhone

Per trasferire documenti e, in generale, file singoli di diverso tipo (foto, filmati, brani musicali e così via), il mio consiglio è quello di usare un servizio di trasferimento file, come Snapdrop: se non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di una piattaforma che consente di inviare file ai dispositivi collegati alla stessa rete Wi-Fi in maniera semplice e veloce, usando semplicemente il browser e senza installare alcunché.

Dunque, per cominciare, avvia l’app di navigazione che sei solito usare su entrambi i telefoni e collegati al sito snapdrop.net; successivamente, prendi lo smartphone Samsung, fai tap sul nome assegnato all’iPhone (che dovrebbe comparire sulla “mappa”) per aprire il gestore file di sistema e utilizza quest’ultimo per trovare il file da trasferire.

Successivamente, fai tap sulla sua anteprima, per inviare la richiesta di trasferimento e tocca sul pulsante Save, che compare sullo schermo dell’iPhone, per ricevere il documento, che può essere salvato premendo poi sul pulsante della condivisione e selezionando la voce più appropriata dal menu che compare.

Se ti interessa approfondire l’argomento, oppure se vuoi scoprire metodi alternativi per trasferire documenti e dati da un telefono all’altro, puoi far riferimento al tutorial specifico che ho dedicato all’argomento.

Come passare WhatsApp da Samsung a iPhone

Come passare WhatsApp da Samsung a iPhone

Oltre che tutti i dati personali, hai un forte interesse nel voler portare con te anche le conversazioni di WhatsApp? Sfortunatamente, la questione potrebbe complicarsi un po’.

L’app di messaggistica in questione, infatti, conserva lo storico delle chat in un backup criptato, disponibile sia nella memoria dello smartphone che sul servizio cloud “nativo” del dispositivo in uso (Google Drive per Android e Cloud Drive per iOS).

Il formato di archiviazione dei dati, però, varia in base alla piattaforma di riferimento: ciò significa che, finché l’obiettivo è quello di trasferire le chat tra dispositivi dotati dello stesso sistema operativo, è sufficiente configurare WhatsApp sul nuovo dispositivo usando lo stesso numero di telefono e il medesimo account Google/Apple di quello precedente.

Questa strada non è percorribile se i sistemi operativi sono diversi (come nel caso dei dispositivi Samsung e degli iPhone) e l’unica soluzione, in tal caso, è quella di usare servizi di terze parti per eseguire la migrazione dei dati: ti ho illustrato l’argomento, in dettaglio, nella mia guida su come trasferire WhatsApp da un telefono all’altro.

Passare i dati da Samsung a iPhone tramite PC

Passare i dati da Samsung a iPhone tramite PC

Se le soluzioni che ti ho illustrato in precedenza non sono per te applicabili, puoi sempre passare i dati da Samsung a iPhone tramite computer, collegando il primo dispositivo al PC Windows o al Mac (servendoti, in quest’ultimo caso, del programma Android File Transfer), accedendo alla sua memoria interna ed effettuando una copia di backup dei file multimediali e dei documenti sul computer.

Successivamente, ti basterà connettere l’iPhone al computer e, usando iTunes su Windows oppure il Finder su macOS, effettuare l’operazione inversa e trasferire gli elementi del telefono Samsung precedentemente copiati nella memoria del computer.

Per approfondimenti, puoi consultare le mie guide su come trasferire file da Android a PC, nella quale trovi spiegato come spostare i dati dal telefono Samsung al computer e su come trasferire musica da PC a iPhone e come copiare le foto da iPhone a PC, nelle quali ti ho illustrato come ripristinare i dati sul “melafonino”.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.