Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come sincronizzare iCloud

di

Ormai sono in pochi a non conoscere iCloud, il servizio di cloud storage targato Apple che permette di conservare online foto, documenti e via di seguito in modo da sincronizzare automaticamente tutti i propri dati fra iPhone, iPad, Mac e perfino PC Windows (se c'è installata l'apposita utility di sincronizzazione).

Il servizio è gratuito fino a 5 GB di spazio mentre i suoi piani più avanzati prevedono il pagamento di 0,99 euro/mese per 50 GB di storage, 2,99 euro/mese per 200 GB di spazio e 9,99 euro/mese per 2 TB di archiviazione (in alternativa c'è il servizio Apple One che per 14,95 euro/mese offre 50 GB di spazio su iCloud Drive, Apple Music, Apple TV+, i giochi di Apple Arcade) e i servizi di privacy di iCloud+ (es. relay privato e protezione email); nella sua versione Premium (28,95 euro/mese) include anche Apple Fitness+ e ben 2 TB di spazio di archiviazione online.

Come appena detto, funziona tutto in maniera completamente automatica ma per mettere in moto il “meccanismo” bisogna configurare in maniera adeguata il proprio ID Apple. Inoltre, per l'archiviazione online di musica, foto e video potrebbe essere necessaria la sottoscrizione di servizi aggiuntivi, quali Apple Music e Foto di iCloud (il primo a pagamento, il secondo gratis). Come dici? Ho attirato la tua attenzione e adesso ti piacerebbe saperne di più? Bene, allora prenditi cinque minuti di tempo libero e scopri come sincronizzare iCloud grazie alle indicazioni che trovi in questa mia guida.

Indice

Operazioni preliminari

Creazione ID Apple

Per poter sincronizzare iCloud è indispensabile che su tutti i dispositivi in tuo possesso sia configurato lo stesso ID Apple (quindi anche lo stesso account iCloud). Se possiedi già un ID Apple puoi passare direttamente alla lettura delle righe successive, in caso contrario puoi rimediare subito leggendo le indicazioni passo-passo che ti ho fornito nella mia guida su come creare un account iCloud.

Considerando inoltre il fatto che solitamente la mole di dati da sincronizzare è tutt'altro che scarna, nel caso specifico di iPhone e iPad, ti suggerisco di non effettuare le operazioni che trovi indicante qui di seguito quando sei connesso alla rete cellulare, onde evitare di erodere la tua soglia dati in pochi minuti. Poi non dirmi che non ti avevo avvisato!

Come sincronizzare iCloud su smartphone e tablet

Ora che hai tutte le informazioni necessarie per sincronizzare iCloud sui tuoi dispositivi, possiamo passare alla parte operativa di questo tutorial. Nel corso delle prossime righe trovi quindi spiegato come procedere su iPhone, iPad e perfino su Android (dove chiaramente le opzioni sono un po' più limitate).

Come sincronizzare iCloud su iPhone

Sincronizzazione iCloud iPhone

Durante il processo di configurazione iniziale di ogni iPhone/iPad viene chiesto all'utente di attivare iCloud associando il servizio al proprio ID Apple. Se hai già seguito la procedura e non hai saltato questo passaggio, non devi fare nulla: hai già provveduto a sincronizzare i Cloud, il tuo device è già abilitato al servizio e tutti i file delle app, i contatti, i calendari ecc. vengono collegati automaticamente con la “nuvola” di casa Apple.

Puoi verificare facilmente l'attivazione di iCloud sul tuo dispositivo recandoti nelle Impostazioni di iOS (l'icona dell'ingranaggio che si trova in schermata Home) e selezionando il tuo nome dal menu che si apre: se le levette relative a Posta, Contatti, Calendari ecc. sono tutte spostate su ON (quindi l'interruttore è di colore verde) iCloud è attivo al 100% e non devi compiere alcuna operazione.

In caso contrario, se hai saltato l'attivazione di iCloud durante la configurazione iniziale del tuo iPhone/iPad, o se uno degli elementi elencati nel menu di iCloud non è attivo, devi effettuare l'accesso con il tuo ID Apple e spostare su ON le levette relative ai dati che vuoi sincronizzare su iCloud tra le varie voci disponibili.

Se vuoi sincronizzare con iCloud la tua libreria musicale puoi sottoscrivere un abbonamento ad Apple Music, il servizio di streaming musicale targato Apple che è disponibile gratuitamente per i primi 30 giorni e poi si paga 9,99 euro/mese (per singola sottoscrizione; che diventano 5,99 euro/mese per gli studenti universitari) oppure 14,99 euro/mese (nel caso del piano famiglia).

Sottoscrivendo un abbonamento ad Apple Music puoi ascoltare gratuitamente in streaming (al netto dell'eventuale costo sostenuto per la connessione dati in 4G/5G) milioni di brani, album e playlist; puoi scaricare offline i tuoi brani preferiti e, in più, grazie alla funzione Libreria Musicale di iCloud, tutti i brani presenti nella tua libreria di iTunes vengono sincronizzati con la app Musica di iOS (e viceversa).

Per attivare Apple Music e la Libreria Musicale di iCloud per la prima volta, apri l'applicazione Musica e seleziona l'icona dell'omino in alto a destra, per poi premere sulla voce Iscriviti ad Apple Music e poi sul tasto Inizia ad ascoltare. Sottoscrivi dunque il tuo abbonamento ad Apple Music e accetta l'attivazione della Libreria Musicale di iCloud. In seguito, per attivare entrambi i servizi su altri device, recati nel menu Impostazioni > Musica di iOS e sposta su ON la levetta relativa alla funzione Libreria musicale iCloud (dopo aver collegato il terminale al tuo ID Apple, naturalmente).

Per concludere, vorrei parlarti della funzione di backup che consente di creare dei backup completi di app, impostazioni e dati su iCloud. Anche questa funzione richiede molto spazio di archiviazione online, quindi per utilizzarla ti consiglio di sottoscrivere uno dei piani a pagamento di iCloud di cui ti ho parlato a inizio guida e che puoi attivare tramite il menu Impostazioni > [Tuo nome] > iCloud > Gestisci spazio > Cambia piano di iOS o iPadOS.

Per effettuare un backup del tuo iPhone o del tuo iPad su iCloud, recati nel menu Impostazioni > [Tuo nome] > iCloud > Backup iCloud di iOS, sposta su ON la levetta relativa all'impostazione Backup iCloud e pigia sul pulsante Esegui il backup adesso. Poiché la procedura potrebbe andare avanti a lungo, prima di avviare un backup su iCloud accertati che il tuo device sia collegato a una fonte di alimentazione (altrimenti si scaricherà) oltre che, come ti ho già accennato, sia connesso a una rete Wi-Fi. Una volta attivato, il backup su iCloud avverrà automaticamente ogni volta che l'iPhone/iPad verrà messo in carica e sarà connesso a una rete wireless.

Come sincronizzare iCloud con Android

Sincronizzazione email iCloud Android

Possiedi un iPhone (o un iPad) e vorresti sapere se è possibile sincronizzare i dati salvati nel tuo account iCloud all'interno del tuo ulteriore smartphone Android? Mi spiace deluderti ma, tra i due sistemi operativi, esiste un'incompatibilità di fondo che rende impossibile sincronizzare i contenuti tra l'uno e l'altro.

Nonostante questo, però, puoi spostare i tuoi dati da iCloud a un dispositivo Android in diversi modi. La prima cosa che puoi fare è sincronizzare l'email di iCloud per far sì che i messaggi di posta elettronica arrivino anche sul tuo dispositivo Android.

Per fare ciò, come prima cosa, devi generare una password specifica per l'app tramite la pagina Web di gestione del tuo ID Apple. Collegati quindi alla pagina in questione, accedi tramite le credenziali del tuo account (completando anche la verifica a due fattori, se necessario) e, nella nuova schermata che vedi aprirsi, premi prima sul riquadro Password specifiche per le app e poi sul tasto Genera una password specifica per l'app. Ora compila il campo di testo relativo al Nome, quindi premi sul pulsante Crea e attendi che la password auto-generata compaia sullo schermo.

Dopodiché prendi lo smartphone (o il tablet) del “robottino verde”, fai tap sull'app di Gmail, poi sull'icona delle tre linee orizzontali e infine sull'opzione Impostazioni. Ora procedi aggiungendo un nuovo account, digitane l'indirizzo email e, quando chiesto, inserisci la password specifica creata poc'anzi.

Oltre a quanto appena descritto puoi anche decidere di importare contatti e altri dati dall'iPhone al tuo dispositivo Android, ma essi non saranno comunque sincronizzati. Di questo, comunque, te ne parlerò meglio in un capitolo dedicato.

Come sincronizzare iCloud su computer

Oltre che sui dispositivi mobili vuoi sincronizzare i dati presenti su iCloud anche sul tuo PC Windows oppure sul tuo Mac? Nessun problema, puoi agire su entrambi i sistemi operativi senza particolari ostacoli; trovi spiegato come nei prossimi paragrafi.

Come sincronizzare iCloud con Windows

Sincronizzazione iCloud Windows

Se disponi di un PC Windows e vuoi sapere come sincronizzare iCloud, devi servirti del clienti di iCloud. Si tratta di un programma dedicato alla gestione e alla sincronizzazione dei dispositivi Apple che puoi scaricare gratuitamente dal Microsoft Store (se disponi di Windows 11 o di Windows 10), o tramite l'apposita pagina di download di Apple. Nel caso in cui ti servisse aiuto con il download e l'installazione di tale programma, prima di procedere con la lettura, ti consiglio di dare un'occhiata al mio tutorial su come scaricare iCloud su Windows.

Una volta ottenuto e configurato devi accedere tramite il tuo ID Apple; in seguito, metti il segno di spunta accanto agli elementi del PC che vuoi sincronizzare con iCloud (iCloud Drive, Foto, Mail, contatti e calendari, Segnalibri, Password ecc.) e il gioco è fatto.

Come sincronizzare iCloud con Mac

Sincronizzazione iCloud Mac

Se utilizzi un Mac, trattandosi di un dispositivo a marchio Apple e dunque pensato appositamente per poter funzionare in accoppiata a iCloud, la procedura da mettere in pratica è estremamente semplice. In tal caso, infatti, iCloud è incluso “di serie” nel sistema operativo.

Per sincronizzare macOS con un account iCloud basta dunque effettuare il login con il proprio ID Apple durante la procedura di configurazione iniziale del sistema operativo o, in alternativa, procedere in un secondo momento recandosi in Preferenze di Sistema > ID Apple e premendo poi sul pulsante Accedi, al fine di inserire le proprie credenziali.

Dopodiché, ad accesso eseguito, bisogna seguire il percorso Preferenze di Sistema > ID Apple, cliccare sull'opzione iCloud e mettere il segno di spunta sugli elementi da sincronizzare: iCloud Drive, Foto, Mail, Contatti, Calendari ecc. Tutti i dati vengono sincronizzati automaticamente fra le app di iOS e quelle predefinite di macOS, come Calendario, Foto, Safari ecc. Più comodo di così?

Come sincronizzare iCloud Drive

Sincronizzazione iCloud Drive

iCloud Drive, nel caso in cui non lo sapessi, è la sezione di iCloud destinata ad archiviare online file e documenti ed è accessibile pressoché su ogni dispositivo (fatta eccezione, sempre, per Android).

Se vuoi attivare il servizio la procedura è molto semplice: non devi far altro che seguire le istruzioni che ti ho fornito in precedenza, prestando attenzione che la voce relativa a iCloud Drive sia attiva (quindi con la levetta spostata su ON su iPhone/iPad o con il segno di spunta su Windows e Mac). Tieni presente che, oltre a quanto appena detto, puoi consultare i tuoi documenti salvati su iCloud Drive, ed eventualmente scaricarli, anche tramite browser Web collegandoti alla pagina ufficiale di iCloud, accedendo con le credenziali del tuo ID Apple e premendo sull'icona di iCloud Drive.

Nel caso in cui, inoltre, desiderassi avere informazioni più approfondite su questo servizio ti consiglio di leggere il mio tutorial su come funziona iCloud Drive, dove troverai descritto nel dettaglio tutto ciò che ti serve sapere su questa particolare funzionalità.

Come sincronizzare Foto di iCloud

Sincronizzazione Foto di iCloud

Un discorso a parte va fatto per le foto, che possono essere sincronizzate con iCloud in due modi diversi: temporaneamente tramite la funzione Streaming Foto (la quale conserva fino a 1.000 immagini alla volta per un periodo totale di 30 giorni, disponibile solo se l'ID Apple è stato creato in tempi non particolarmente recenti) o in maniera permanente tramite Foto di iCloud (che supporta anche i video).

Entrambi i servizi sono gratuiti ma presentano una differenza sostanziale: lo Streaming Foto non erode lo spazio di archiviazione su iCloud, mentre Foto di iCloud sì e quindi per utilizzarlo bisogna sottoscrivere necessariamente uno dei piani a pagamento di iCloud (a meno che non si disponga di pochissime immagini da salvare e sincronizzare).

Se il tuo ID Apple è relativamente nuovo e vuoi attivare Foto di iCloud ti basta spostare su ON l'apposita levetta che puoi trovare, come detto per tutte le altre opzioni sincronizzatili, seguendo il percorso Impostazioni > [Tuo nome] > iCloud > Foto. Per quanto riguarda Streaming foto, sempre nella stessa schermata, se il servizio è disponibile visualizzerai la relativa voce e potrai spostare su ON l'apposita levetta.

Per maggiori informazioni su entrambe queste soluzioni, ti rimando ai miei tutorial su come archiviare foto su iCloud e come funziona Foto di iCloud, nelle quali ti ho illustrato il loro funzionamento in dettaglio.

Come sincronizzare contatti iCloud

Sincronizzazione contatti iCloud

La sincronizzazione dei contatti con iCloud avviene nello stesso modo previsto per tutti gli altri tipi di dati. Seguendo quindi la procedura che ti ho indicato all'inizio di questo tutorial su iPhone, puoi far sì che tutti i tuoi contatti salvati vengano sincronizzati sui dispositivi contenenti lo stesso ID Apple. Tieni inoltre presente che, eseguendo la modifica di un contatto tramite un particolare dispositivo, esso verrà modificato anche su tutti gli altri.

Quindi per procedere, non devi far altro che spostare su ON la levetta relativa a Contatti, per poi fare lo stesso su tutti i dispositivi che vuoi che siano sincronizzati. Semplice, vero?

Come sincronizzare contatti iCloud con Gmail

Sincronizzazione contatti iCloud

Vuoi sincronizzare i contatti presenti in iCloud con altri contatti che hai salvato sul tuo account Google, al fine di avere una rubrica completa? Nessun problema, è una cosa che si può fare tranquillamente anche se con alcune limitazioni.

Ciò che puoi fare, infatti, non è una vera e propria sincronizzazione, ma più un'unione delle due cose. In poche parole puoi eseguire un backup dei tuoi contatti presenti in iCloud salvandoli in formato CSV o vCard e andare a importarli nella tua rubrica di Gmail. Questo, però, può portare alla creazione di numerosi duplicati.

Nel caso in cui la cosa ti interessasse comunque ti consiglio di leggere la mia guida su come sincronizzare contatti iPhone con Gmail, dove troverai la procedura spiegata nel dettaglio.

Come sincronizzare calendario iCloud con Outlook

Sincronizzazione calendario Outolook

Vuoi sincronizzare il calendario di iCloud con quello di Microsoft Outlook per avere sempre sotto controllo differenti tipi di impegni? Bene, si può fare andando a impostare Outlook sui dispositivi che desideri sincronizzare.

Su iPhone e iPad, per procedere, fai tap su Impostazioni > Calendario > Aggiungi account > Outlook.com ed effettua il login con le credenziali del tuo account Microsoft connesso a Outlook, scegli cosa sincronizzare e premi sulla voce Salva. Maggio info qui.

Per tutti gli altri dispositivi, invece, puoi procedere condividendo il calendario di Outlook, come trovi spiegato nella mia guida di approfondimento sul tema.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.