Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scaricare iCloud

di

Ogni volta che tenti di trasferire un file dal tuo iPhone al computer, perdi tantissimo tempo perché non trovi mai il cavo Lightning necessario a mettere in comunicazione i due dispositivi. Stai dunque pensando di sfruttare iCloud, il servizio di cloud storage di Apple, per sincronizzare i dati tra l’iPhone e il computer (oltre che tutti i tuoi altri device) tramite Internet, ma non sai bene come procedere. Per la precisione non sai come scaricare iCloud per poter accedere ai tuoi dati comodamente dal PC.

Ebbene, sappi che sei capitato nel tutorial giusto al posto giusto! Nelle prossime righe, infatti, ti spiegherò come creare un account per iCloud e ti illustrerò tutti i piani di archiviazione disponibili (nel caso in cui lo spazio gratuito di 5GB messo a tua disposizione gratuitamente non dovesse essere sufficiente). Dopodiché, ti spiegherò come installare iCloud sul computer e come configurarlo su Mac, iPhone e iPad, dov’è già installato “di serie”.

Come dici? È proprio quello che stavi cercando? Se le cose stanno in questo modo, non indugiamo oltre! Tutto quello che devi fare è sederti bello comodo e leggere attentamente i suggerimenti che troverai di seguito. Sono sicuro che, alla fine di questa lettura, riuscirai a raggiungere il tuo obiettivo senza alcun intoppo. Sei pronto per cominciare? Benissimo! A me non resta altro che augurarti una buona lettura e un buon divertimento!

Indice

Che cos’è iCloud

Partiamo dalle basi, ossia da cos’è iCloud. Come forse già saprai, iCloud è un servizio offerto da Apple che permette agli utenti di sincronizzare i propri dati sui dispositivi della “mela morsicata”, quali iPhone, iPad, iPod e Mac, e su Windows. Funziona come una sorta di hard disk online, tramite il quale l’utente può eseguire il backup dei dati personali per averli sempre a portata di mano o recuperarli, in caso di smarrimento o danni al dispositivo in possesso.

Quando si registra un account iCloud, si ottengono gratuitamente 5GB di spazio di archiviazione, ma è possibile aumentare questo limite, sottoscrivendo un piano in abbonamento. Si può incrementare lo spazio di archiviazione online a 50GB, al costo di 0,99€ al mese. Mentre sottoscrivendo un abbonamento mensile a 2,99€ o 9,99€ è possibile ottenere rispettivamente 200GB o 2TB. Se vuoi avere maggiori informazioni sui piani in abbonamento per aumentare lo spazio di archiviazione di iCloud e su come eseguire questo acquisto, ti consiglio di leggere la mia guida su come acquistare spazio su iCloud.

Il servizio è accessibile da Web, all’indirizzo Internet iCloud.com, ma soprattutto tramite software e servizi disponibili su Windows, macOS e iOS. Purtroppo non è accessibile da Android. Se vuoi saperne di più, nei prossimi capitoli, ti spiegherò come creare un ID Apple necessario per utilizzare iCloud; ti illustrerò anche come scaricarlo e installarlo sul computer o sui dispositivi mobili, quali iPhone e iPad.

Creare un account iCloud

Prima di iniziare a effettuare il download di iCloud, se non possiedi già un account su questo servizio, devi crearne uno. Per fare ciò, raggiungi il sito Web ufficiale di iCloud e fai clic sulla voce in piccolo che trovi in fondo alla pagina, denominata Crea ID Apple.

Arrivato a questo punto, ti viene mostrato un modulo da compilare con i tuoi dati personali. Indica quindi il tuo nome e cognome, il paese di residenza e la data di nascita, il tuo indirizzo email da associare all’ID Apple e una password di tua scelta. Adesso, imposta le tre domande di sicurezza per il recupero della password di accesso.

Per finire, se non vuoi ricevere comunicazioni e offerte da parte di Apple, rimuovi il segno di spunta sulle due caselle che trovi sottostanti al modulo che hai compilato. Digita quindi all’interno della casella di testo il codice di sicurezza anti-bot che ti viene mostrato, premendo poi sul pulsante Continua.

A questo punto, devi verificare la tua identità, digitando il codice di sei cifre che hai ricevuto nella casella di posta elettronica che hai indicato precedentemente nel modulo. Dopo averlo digito, premi sul pulsante Continua per procedere alla prossima schermata. Premi quindi sul pulsante Accetto per due volte consecutive, per completare la procedura di creazione dell’ID Apple.

Adesso che hai creato un ID Apple, per utilizzare il servizio iCloud devi prima configurarlo su un dispositivo iOS o macOS. Bastano soltanto alcuni brevi passaggi in più per completare questa operazione. Infatti, devi sapere che un ID Apple, creato con le procedure indicate nelle righe precedenti, permette di usare iCloud soltanto da Web, ma non sarà possibile configurarlo né su PC né su dispositivi mobili, se non si esegue prima la configurazione dell’account.

Per effettuare quest’operazione, devi possedere un dispositivo con sistema operativo iOS o macOS e accedere alla sezione Account, nelle impostazioni del sistema operativo. Su iOS, avvia quindi l’app Impostazioni (l’icona dell’ingranaggio situata in home screen) e fai tap sulla voce Password e account. A questo punto, pigia sulle opzioni Aggiungi account > iCloud per accedere alla configurazione dell’account iCloud.

Su macOS, invece, fai clic sull’icona con il simbolo di una mela morsicata, che trovi nell’angolo in alto a sinistra, nella barra dei menu. Nel menu contestuale che ti viene mostrato, seleziona la voce Preferenze di sistema, per aprire il pannello Impostazioni di macOS. Seleziona quindi l’icona Account Internet e premi sul pulsante iCloud al centro.

A prescindere dal metodo che stai utilizzando per configurare l’account iCloud, cioè da Mac, da iPhone o da iPad, ti verrà richiesto di inserire l’ID Apple creato in precedenza con il tuo indirizzo email. Digitalo nella casella di testo che vedi sullo schermo e immetti la password ad esso associata. Premi poi sul pulsante Avanti e poi su Accetta per completare la procedura. È stato facile, non è vero?

Se, invece, stai inizializzando un dispositivo Apple, cioè stai eseguendo la prima configurazione, puoi creare in questa fase direttamente un account iCloud (@icloud.com). La procedura è semplice e richiede l’inserimento delle proprie informazioni personali, al fine di creare e associare un account iCloud al dispositivo. Se vuoi approfondire maggiormente questo argomento, ti consiglio di leggere la mia guida su come creare un account iCloud e quella su come creare un ID Apple.

Scaricare iCloud su Windows

Sui computer con sistema operativo Windows, puoi installare il client di iCloud per gestire l’archiviazione dei tuoi dati online, sincronizzarli e ritrovarli anche su iPhone, iPad e Mac. Per ottenere il client di iCloud per Windows, raggiungi la pagina Web e premi sul pulsante Scarica, che vedi al centro dello schermo. Fatto ciò, verrà avviato il download del file iCloudsetup.exe.

Al termine dello scaricamento, fai doppio clic sul file d’installazione di iCloud e, nella schermata che ti viene mostrata, attiva la casella Accetto i termini dell’accordo di licenza, premendo poi sul pulsante Installa. A questo punto, premi sul tasto , nella finestra di Controllo dell’account utente di Windows e attendi qualche istante, affinché la procedura d’installazione faccia il suo corso.

Durante questa fase di attesa, ti verrà richiesto di premere nuovamente , nella finestra di Controllo dell’account utente. Eseguita quest’operazione, dovrai ancora attendere qualche istante, in quanto verranno installati diversi componenti necessari per il corretto funzionamento di iCloud. Al termine dell’installazione, premi sul pulsante Fine e, nella schermata che ti viene mostrata, premi sul tasto , per riavviare il computer, in modo da finalizzare l’installazione e permetterti l’uso di iCloud.

Dopo che il PC si sarà riavviato, ti verrà mostrata una schermata di iCloud per l’inserimento dei dati di accesso con l’ID Apple in tuo possesso. Se non ne possiedi uno, ti consiglio di leggere quanto ti ho illustrato in questo capitolo. Digita quindi l’ID Apple e inserisci poi la password ad esso associata. Fatto ciò, premi sul pulsante Accedi per proseguire. Ad accesso effettuato, devi impostare alcuni parametri di configurazione per stabilire quali contenuti sincronizzare sul computer Windows.

A tal proposito, puoi decidere se importare i segnalibri su Internet Explorer o sugli altri browser installati sul PC (ad esempio Firefox o Google Chrome), apponendo un segno di spunta sulla casella a fianco la voce Segnalibri e personalizzando la sincronizzazione tramite il pulsante Opzioni. Per eseguire l’upload e il download dei documenti presenti sul cloud di Apple, metti un segno di spunta sulla casella a fianco la voce iCloud Drive.

Puoi anche decidere di sincronizzare le foto e le immagini presenti sui dispositivi Apple e Windows in possesso, abilitando la voce Foto ed effettuando la personalizzazione della configurazione, tramite il pulsante Opzioni. Attraverso il pannello che ti viene mostrato, puoi decidere se eseguire il backup delle immagini presenti nel PC su iCloud e di scaricare le nuove foto di iCloud sul computer, selezionando anche le cartelle su cui eseguire queste operazioni.

Quando avrai completato di configurare iCloud, premi sul pulsante Applica e poi sul tasto Chiudi. Se vuoi sapere come funziona iCloud e come utilizzarlo, ti consiglio di leggere questa mia guida dedicata all’argomento.

Se vuoi incrementare lo spazio di archiviazione disponibile sul tuo account, sottoscrivendo uno dei piani a pagamento, fai invece clic destro sull’icona di iCloud, accanto all’orologio di Windows e seleziona la voce Apri le impostazioni iCloud. Nella schermata che si apre, premi sul pulsante Archiviazione e poi sul tasto Acquista più spazio.

Scaricare iCloud su macOS e iOS

Su macOS e iOS, non è necessario scaricare iCloud, in quanto è già integrato in questi sistemi operativi di Apple. Pertanto, quello devi fare è semplicemente associare l’account iCloud a questi dispositivi per iniziare a utilizzarlo.

Questa operazione può essere eseguita la prima volta che configuri un dispositivo Apple, nella quale fase ti viene richiesto di creare un nuovo account iCloud o di accedere con uno esistente. Può essere eseguita la procedura anche successivamente, aggiungendo l’account dal pannello Impostazioni dell’iDevice. A tal proposito, ti consiglio di leggere la mia guida su come accedere a iCloud.

Dopo aver eseguito l’accesso a iCloud, puoi modificare i dati da sincronizzare con questo servizio. Su iOS, fai tap sull’icona dell’app Impostazioni, situata in home screen e pigia sulle voci [tuo nome] > iCloud. All’interno di questa sezione, puoi abilitare o disattivare le app e i servizi che interagiscono con iCloud. Tra le funzionalità di iCloud, puoi scegliere se abilitare iCloud Drive, il servizio di archiviazione e sincronizzazione dei documenti, Backup iCloud, il servizio di backup delle impostazioni per i dispositivi Apple, e Foto, il servizio di backup e sincronizzazione delle foto.

Su macOS, invece, puoi personalizzare i dati da sincronizzare con iCloud, accedendo al suo pannello delle impostazioni. Per fare ciò, fai clic sull’icona con il simbolo di una mela morsicata e seleziona la voce Preferenze di sistema, nel menu contestuale che visualizzi. Nel pannello Impostazioni di macOS che si è aperto, premi sull’icona iCloud e, nella schermata che ti viene mostrata, metti o togli il segno di spunta sugli elementi che vuoi sincronizzare con il Mac.

Se vuoi incrementare lo spazio di archiviazione disponibile sul tuo account, sottoscrivendo uno dei piani a pagamento, procedi come segue: su iOS, fai tap sull’icona dell’app Impostazioni, che trovi in home screen e pigia sulle voci [tuo nome] > iCloud > Gestisci spazio > Effettua upgrade. Su macOS, invece, fai clic sull’icona con il simbolo di una mela morsicata e seleziona la voce Preferenze di sistema, nel menu contestuale. Nel pannello Impostazioni di macOS, premi sull’icona iCloud e, nella schermata che ti viene mostrata, premi sul pulsante Gestisci e poi su quello Acquista più spazio.

Se vuoi scoprire come utilizzare questo servizio al meglio sia su iOS che su macOS, ti consiglio di consultare la mia guida su come funziona iCloud.