Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come usare Google Chrome

di

Hai deciso di rimpiazzare il browser con cui sei solito esplorare il Web da computer, smartphone e tablet con Chrome, il celebre navigatore di casa Google, ma non avendolo mai impiegato e non essendo ancora molto pratico in fatto di nuove tecnologie ti piacerebbe ricevere qualche "dritta" al riguardo. Le cose stanno così, vero? Direi allora che sei capitato sul tutorial giusto, al momento giusto.

Se mi concedi qualche minuto del tuo prezioso tempo libero, infatti, posso spiegarti personalmente come usare Google Chrome sui tuoi dispositivi. Insieme, dunque, andremo a scoprire come scaricare e installare il browser, quali sono le sue principali funzionalità e come impostarlo come predefinito.

Allora? Posso sapere che ci fai ancora lì impalato? Posizionati bello comodo e comincia subito a concentrarti sulla lettura di quanto riportato qui di seguito. Alla fine, vedrai, avrai le idee perfettamente chiare. Sei pronto? Sì? Grandioso! Al bando le ciance e procediamo.

Indice

Come usare Google Chrome su PC e Mac

Ti interessa capire come usare Google Chrome su PC e Mac? Allora le indicazioni alle quali devi attenerti sono quelle che trovi qui sotto. Nei passi seguenti, infatti, trovi spiegato come scaricare e installare il browser, come sfruttarne le principali funzionalità e come impostarlo come predefinito.

Come scaricare e installare Google Chrome

Download Chrome

Se vuoi scoprire come usare Google Chrome, il primo fondamentale passo che devi compiere è quello di scaricare e installare il browser sul tuo computer.

Per riuscirci, apri il navigatore che attualmente utilizzi sul tuo PC (es. Edge su Windows o Safari su macOS), dopodiché visita la home page di Chrome e fai clic sul pulsante Scarica Chrome che si trova al centro della pagina visualizzata. Nel riquadro che si apre, se richiesto, scegli se contribuire al miglioramento del browser inviando o meno le statistiche anonime, lasciando o rimuovendo il segno di spunta dalla relativa casella. In seguito, premi sul pulsante Accetta e installa e attendi che la procedura di download venga avviata.

A scaricamento completato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che ti viene mostrata sullo schermo, fai clic sul pulsante .

Installazione Chrome su Windows

Se, invece, stai usando maOS, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona del browser nella cartella Applicazioni del Mac, dopodiché facci clic destro sopra e seleziona la voce Apri dal menu contestuale che compare. Nella finestra che successivamente visualizzi sullo schermo, fai quindi clic sul pulsante Apri, in modo tale da avviare il programma andando però ad aggirare le limitazioni volute da Apple nei confronti degli sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Installazione Chrome su macOS

A questo punto, a prescindere dal sistema operativo utilizzato, ti ritroverai al cospetto della finestra principale di Chrome e potrai cominciare a usare il browser per navigare su Internet.

Come funziona Google Chrome

Google Chrome

Dopo aver installato il browser di casa Google sul tuo computer, puoi finalmente iniziare a servirtene. Vediamo quindi, in concreto, come funziona Google Chrome.

Tanto per cominciare, se vuoi abilitare la sincronizzazione con il tuo account Google, in modo tale da poter accedere a preferiti, schede aperte ecc. anche da altri dispositivi collegati al medesimo profilo, fai clic sull’icona con l’omino situata nella parte in alto a destra della finestra, premi sul pulsante Attiva sincronizzazione e fornisci i dati richiesti.

Per quanto riguarda il funzionamento pratico del browser, puoi fare tutto tramite i comandi disponibili nella finestra. Per la precisione, in alto a sinistra ci sono le frecce direzionali per andare avanti e indietro tra le pagine Web e il pulsante per ricaricare la pagina corrente, mentre al centro c’è la barra degli indirizzi per digitare gli URL e fare ricerche online; poi c’è il pulsante con la stellina per aggiungere i siti ai preferiti.

Sempre nella parte in alto della finestra, sulla destra, trovi il tuo avatar, per accedere alle impostazioni relative al tuo account; il pulsante con la nota musicale, per gestire la riproduzione multimediale eventualmente in esecuzione in determinate schede, e il pulsante con i tre puntini in verticale, per accedere alle impostazioni del browser, alla cronologia, aumentare e diminuire lo zoom ecc.

Se lo desideri, puoi arricchire e personalizzare l’esperienza d’uso di Chrome installando estensioni, temi e applicazioni. Per scaricare i contenuti in questione, devi rivolgerti al Chrome Web Store. Per maggiori dettagli, puoi leggere i miei tutorial specifici su come aggiungere estensioni a Chrome e come personalizzare Google Chrome, oltre che i miei post sui temi per Chrome e sulle migliori estensioni.

Qualora non lo sapessi, ti informo poi che tutti i siti Web che visiti con Chrome, così come con qualsiasi altro browser, vengono salvati nella cronologia. Per accedervi, premi sul pulsante con i tre puntini in verticale posto in alto a destra e seleziona la voce Cronologia dal menu che compare, dopodiché clicca nuovamente sulla voce Cronologia, per consultare l’elenco completo dei dati, oppure seleziona direttamente gli ultimi siti che hai visitato. Per maggiori informazioni, puoi consultare il mio tutorial specifico su come vedere la cronologia su Chrome.

Quando ritieni sia necessario, puoi rimuovere i dati relativi alla navigazione che vengono salvati sul tuo PC: per riuscirci, clicca sempre sul pulsante con i tre puntini in verticale posto nella parte in alto a destra della finestra, seleziona la voce Altri strumenti dal menu che si apre e poi quella Cancella dati di navigazione. Per approfondimenti, consulta i miei post su come cancellare la cronologia su Chrome, come svuotare la cache di Chrome e come cancellare i cookie su Chrome.

Se vuoi visitare determinati siti Web senza lasciare tracce sul computer, ti informo che puoi farlo sfruttando la modalità per la navigazione in incognito offerta dal browser, che puoi richiamare selezionando la voce apposita dal menu del browser, come ti ho spiegato dettagliatamente nella mia guida su come navigare in incognito con Chrome.

Per maggiori informazioni in merito al funzionamento di Chrome, ad esempio su come modificare la pagina iniziale e su come disattivare le notifiche, puoi poi fare riferimento alle ulteriori guide tematiche che trovi visitando questa sezione del mio sito.

Se ti stai chiedendo come usare Google Chromecast, la chiavetta prodotta da "big G" da collegare alla porta HDMI del televisore, la quale consente di ricevere contenuti in streaming da Internet e di effettuare il mirroring dello schermo, ti sarà senz’altro utile sapere che per compiere le operazioni in questione puoi intervenire sempre da Chrome, sfruttando un’apposita funzionalità integrata, come ti ho spiegato nella mia guida incentrata specificamente su come funziona Chromecast.

Come usare Google Chrome come browser predefinito

Impostazioni Chrome

Vuoi usare Google Chrome come browser predefinito sul tuo computer ma non sai come impostarlo come tale? Per riuscirci, clicca pulsante Imposta come predefinito che vedi comparire nella parte in alto della finestra del navigatore al primo avvio, in corrispondenza dell’avviso Google Chrome non è il browser predefinito.

In alternativa o comunque successivamente, puoi impostare Chrome come navigatore predefinito facendo clic sul pulsante con i tre puntini in verticale che trovi nella parte in alto a destra della finestra del browser, selezionando la voce Impostazioni dal menu che si apre e cliccando, nella nuova scheda che a questo punto ti sarà mostrata, sul pulsante Imposta come predefinito che trovi in corrispondenza della dicitura Browser predefinito.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, se stai usando Windows 10, nella finestra delle Impostazioni che ti verrà mostrata non dovrai far altro che cliccare sull’icona del navigatore attualmente in uso che trovi sotto la dicitura Browser Web a destra e selezionare Google Chrome dal menu che si apre. Puoi raggiungere la sezione delle Impostazioni in questione anche cliccando sul pulsante Start (quello con la bandierina di Windows) posto sulla taskbar, selezionando l’icona con la ruota d’ingranaggio, poi la voce App nella schermata visualizzata e, infine, quella App predefinite dal menu laterale

Se stai usando Windows 8 o una versione precedente del sistema operativo, invece, seleziona Google Chrome dall’elenco dei programmi che trovi nella barra laterale di sinistra della finestra del Pannello di controllo che si è aperta, dopodiché clicca sulla voce Imposta questo programma come predefinito situata a destra e premi sul bottone OK. Puoi raggiungere la sezione in questione anche facendo clic sul pulsante Start sulla barra delle applicazioni, selezionando il collegamento al Pannello di controllo dal menu che si apre, poi la voce Programmi e/o quella Programmi predefiniti (a seconda del tipo di visualizzazione impostata nel menu in alto a sinistra) e facendo clic sulla dicitura Imposta programmi predefiniti.

Se stai usando macOS, nella finestra delle Preferenze di Sistema che compare sullo schermo, premi invece sul pulsante Usa "Chrome" per confermare quelle che sono le tue intenzioni e il gioco è fatto. Puoi raggiungere la medesima sezione delle Preferenze di Sistema su macOS anche facendo clic sull’icona con la ruota d’ingranaggio che trovi sulla barra Dock, cliccando sulla voce Generali nella finestra che si apre e selezionando Google Chrome dal menu a tendina Browser web di default presente nella schermata successiva.

Come usare Google Chrome su Android

Chrome Play Store Android

Ti interessa capire come usare Google Chrome su Android, sia su smartphone che su tablet? Allora provvedi in primo luogo a scaricare e installare l’app sul tuo dispositivo, se non è già presente. Sulla maggior parte dei dispositivi basati sulla piattaforma mobile del "robottino verde", infatti, l’app di Chrome la si trova preinstallata: se questo non è il tuo caso, prosegui pure con il download, attenendoti alle istruzioni che trovi qui di seguito.

Per scaricare Chrome, accedi al Play Store, facendo tap sulla relativa icona (quella con il triangolino colorato) presente nella schermata home o nel drawer, digita "chrome" nella barra di ricerca collocata nella parte superiore della schermata, seleziona il suggerimento pertinente dall’elenco che compare e poi l’icona del browser. Nella schermata del Play Store dedicata a Chrome che ora visualizzi, fai quindi tap sul pulsante Installa e il gioco è fatto.

Se stai leggendo quest’articolo dal dispositivo su cui vuoi usare Chrome, puoi raggiungere direttamente la sezione del Play Store dedicata al browser, selezionando questo collegamento. Successivamente, segui le indicazioni che ti ho fornito poc’anzi per procedere con il download dell’app.

Una volta compiuti i passaggi di cui sopra, avvia Chrome, sfiorando il pulsante Apri comparso sullo schermo oppure selezionando la relativa icona che è stata aggiunta nella schermata home e/o nel drawer.

Ora che visualizzi la schermata principale del browser, decidi se inviare a Google le statistiche anonime e i rapporti sugli arresti anomali, lasciando o rimuovendo il segno di spunta dalla relativa casella, e fai tap sul pulsante Accetta e continua.

Se vuoi abilitare la sincronizzazione con il tuo profilo Google, assicurati inoltre che nel menu a tendina sotto la voce Attivare la sincronizzazione? risulti selezionato l’account corretto (in caso contrario provvedi tu), dopodiché premi sul pulsante Si, accetto. Invece, se non è tua intenzione sincronizzare i dati, sfiora il pulsante No grazie. In seguito, potrai finalmente cominciare a usare Chrome per navigare su Internet da Android.

Per quel che concerne l’uso pratico del browser, puoi fare tutto mediante i pulsanti e i comandi posti nella parte in alto della schermata: la barra degli indirizzi tramite cui digitare l’URL dei siti che vuoi visitare ed effettuare ricerche online, il pulsante per gestire le schede, aprirne di nuove e per accedere a quelle già aperte e il bottone con i tre puntini in verticale per accedere al menu mediante cui ricaricare la pagina, abilitare la modalità in incognito, visualizzare i preferiti, richiedere un sito in modalità desktop ecc.

Come usare Google Chrome su iOS/iPadOS

Download Chrome iOS

Possiedi un iPhone oppure un iPad e ti piacerebbe capire come usare Google Chrome su iOS/iPadOS? Nessun problema, ti spiego subito tutto. In primo luogo, devi preoccuparti di scaricare e installare la relativa applicazione sul tuo dispositivo.

Per fare ciò, seleziona l’icona dell’App Store (quella raffigurante la "A" bianca su sfondo blu) che si trova in home screen, fai tap sulla voce Cerca collocata in basso a destra nella nuova schermata visualizzata, digita "chrome" nella barra di ricerca posta in alto e seleziona il suggerimento pertinente dall’elenco che ti viene mostrato.

Nella schermata successiva, fai tap sull’icona di Chrome, dopodiché premi sul pulsante Ottieni, quindi su quello Installa e autorizza l’installazione tramite Face ID, Touch ID o la password del tuo ID Apple.

Se stai leggendo questa guida dal tuo iPhone o iPad, puoi raggiungere direttamente la sezione dell’App Store dedicata a Chrome, selezionando questo collegamento dal dispositivo. In seguito, attieniti alle indicazioni che ti ho fornito poc’anzi per procedere con l’installazione dell’app.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, avvia l’app, facendo tap sul pulsante Apri comparso nella schermata dell’App Store oppure sfiorando l’icona di Chrome che è stata appena aggiunta in home screen.

Adesso che visualizzi la schermata principale del browser, se è tua intenzione eseguire l’accesso al tuo account Google, così da poter sincronizzare cronologia, preferirti ecc., premi sul pulsante (…) posto in basso a destra, seleziona la voce Impostazioni dal menu che si apre e poi la dicitura Accedi a Chrome che si trova in alto, dopodiché digita i relativi dati di login.

A questo punto, puoi finalmente cominciare a usare l’app per navigare in Rete, utilizzando i comandi annessi alla sua interfaccia. Per la precisione, in alto trovi la barra degli indirizzi tramite cui digitare l’URL dei siti Web e fare ricerche online, unitamente al pulsante per la condivisone (quello con il quadrato e la freccia verso l’alto).

In basso, invece, ci sono le frecce per andare avanti e indietro tra le pagine Web, il pulsante (+) per aprire nuove schede, quello per accedere alle schede già aperte e il bottone (…) per aprire il menu per accedere alle impostazioni, ai preferirti, per richiedere la visualizzazione di una pagina in modalità desktop ecc.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.