Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come attivare iCloud su iPhone

di

Utilizzare un iPhone senza sfruttare i servizi offerti dalla piattaforma iCloud significa perdersi gran parte dell'esperienza utente progettata da Apple per i suoi device portatili (e non solo quelli). Senza iCloud, infatti, non è possibile sincronizzare i dati delle applicazioni, i calendari, i contatti e la posta con gli altri dispositivi; non è possibile usufruire di servizi come la Libreria foto di iCloud e la Libreria musicale di iCloud che permettono, rispettivamente, di archiviare le foto, i video e i brani musicali su uno spazio online; non si possono effettuare i backup delle applicazioni, come WhatsApp, che richiedono l'accesso a iCloud per salvare una copia di sicurezza dei propri dati e, inoltre, non si può usufruire del servizio anti-furto “Trova il mio iPhone”, di cui ti ho parlato abbondantemente nel mio tutorial su come ritrovare un iPhone perso.

Insomma: se hai comprato un iPhone e, un po' per pigrizia, un po' per mancata conoscenza delle potenzialità di iCloud, lo stai usando con iCloud disattivato, rimedia subito e scopri come attivare iCloud su iPhone grazie alle indicazioni che sto per darti. Ti assicuro che non te ne pentirai. Al termine del tutorial ti ritroverai con uno smartphone molto più completo e, soprattutto, più interconnesso con il resto dei tuoi device: computer Windows, Mac, iPad e altro ancora.

Come dici? Hai paura che abilitando iCloud sul tuo iPhone venga attivata una sottoscrizione a pagamento? Niente panico. La versione base di iCloud, che offre 5 GB di spazio per l'archiviazione dei dati, è totalmente gratuita. Ci sono anche dei piani a pagamento che permettono di ottenere più spazio, ma di questo parleremo meglio a breve. Per adesso concentriamoci sulle “basi” e vediamo, insieme, come abilitare iCloud su iPhone.

Indice

Come attivare iCloud su iPhone

Come attivare iCloud su iPhone

Il primo passo che devi compiere per attivare iCloud su iPhone è accedere al menu con le Impostazioni di iOS pigiando sull'icona dell'ingranaggio che si trova in schermata Home. Dopodiché devi pigiare sulla voce Esegui il login su iPhone, devi immettere i dati d'accesso del tuo ID Apple nella schermata che si apre e, infine, devi pigiare sul pulsante Accedi, collocato in alto a destra.

Se non hai ancora un account iCloud, puoi crearne uno direttamente dal tuo iPhone pigiando sulla voce Non hai un ID Apple o l'hai dimenticato? che si trova in fondo allo schermo e rispondendo Crea ID Apple all'avviso che compare sullo schermo.

Successivamente, fornisci i tuoi dati: Nome, Cognome e Data di nascita, quindi pigia sul pulsante Avanti (in alto a destra). A questo punto devi scegliere se creare l'account iCloud usando un indirizzo email esistente (es. un indirizzo Gmail o Outlook) oppure se creare un indirizzo email iCloud gratuito.

Io personalmente ti consiglio la seconda opzione: premi quindi sulla voce Non hai un indirizzo email?, poi fai tap sul tasto Ottieni un indirizzo email iCloud e digita l'indirizzo che vuoi creare (oppure il tuo indirizzo di posta elettronica già esistente se hai deciso di sfruttare quello). A questo punto fai tap sul pulsante Crea l'indirizzo email e scegli se ricevere o meno le ultime novità da Apple via email attivando o disattivando la levetta Novità Apple, poi vai avanti pigiando sull'apposito pulsante in alto a destra.

Nella schermata successiva, digita la password che vuoi usare per proteggere il tuo account iCloud, tenendo conto che deve contenere almeno 8 caratteri, tra cui un numero e una maiuscola. Per creare una password sicura puoi leggere la mia guida apposita sull'argomento. Una volta digitata la password nei campi Password e Conferma, fai tap sulla voce Avanti (in alto a destra) per proseguire.

Adesso devi fornire un numero di telefono utile a verificare la tua identità tramite l'invio di un messaggio di testo o la ricezione di una telefonata (puoi scegliere tu quale opzione preferisci di più mettendo il segno di spunta accanto all'una o all'altra). Vai quindi avanti pigiando sull'apposito pulsante collocato in alto a destra e digita il codice di verifica che hai ricevuto via SMS o telefonata.

Ci siamo quasi! Ora devi accettare le condizioni d'uso di iCloud, pigiando prima sul pulsante Accetto collocato in basso a destra e poi sul medesimo pulsante che compare al centro dello schermo, e devi digitare il codice di sblocco del tuo iPhone (che viene usato anche per accedere ai dati di iCloud quando si attiva il servizio su un nuovo device).

Dopo aver digitato il codice, scegli se unire i dati di Safari e i contatti presenti sull'iPhone a quelli sincronizzati su iCloud (scelta consigliata) o se rifiutare e finalmente potrai dire conclusa la procedura di creazione del tuo account iCloud.

Per impostazione predefinita, l'iPhone attiverà tutte le opzioni di sincronizzazione con iCloud. Se tu vuoi, però, puoi gestire in maniera separata tutti i contenuti presenti sul tuo smartphone e scegliere quali sincronizzare con iCloud e quali no: nel paragrafo successivo di questo tutorial trovi spiegato bene come fare.

Nota: se utilizzi una versione di iOS inferiore alla 10.3, per impostare il tuo account iCloud devi andare nel menu Impostazioni > iCloud.

Configurare la sincronizzazione dei dati su iCloud

Come attivare iCloud su iPhone

Dopo aver attivato iCloud sul tuo iPhone, puoi gestire i contenuti da sincronizzare sul cloud (quindi online) aprendo il pannello delle Impostazioni di iOS (l'icona dell'ingranaggio che si trova in home screen) e pigiando sul tuo nome collocato in cima alla schermata che si apre. Successivamente, fai tap sulla voce iCloud e seleziona i contenuti da sincronizzare sul cloud attivando o disattivando le levette relative a questi ultimi.

  • Foto – attivando questa funzione, tutte le foto e i video che realizzerai con il tuo iPhone (più gli screenshot che catturerai) verranno archiviati in maniera permanente nella Libreria foto di iCloud. La Libreria foto di iCloud è un servizio gratuito, ma erode lo spazio di archiviazione presente su iCloud. Pertanto, se vuoi sfruttarlo appieno, devi sottoscrivere un piano a pagamento di iCloud (vedremo a breve come si fa). In alternativa, se il tuo ID Apple non è stato creato di recente, puoi attivare la funzione Streaming di foto, che salva in maniera temporanea le foto (ma non i video) su iCloud e permette di sincronizzarle su altri device. Per saperne di più e imparare a gestire al meglio tutte le impostazioni relative alla sincronizzazione delle foto, leggi il mio tutorial su come archiviare foto su iCloud.
  • Mail di iCloud – attivando quest'opzione, tutte le impostazioni dei tuoi account email (configurati nella app Mail) verranno sincronizzati con iCloud e quindi con tutti i dispositivi associati a quest'ultimo.
  • Contatti – è l'opzione che devi attivare se vuoi sincronizzare la rubrica del tuo iPhone con tutti i tuoi dispositivi Apple (e non solo). Se sull'iPhone hai configurato anche altri account per la gestione dei contatti (es. Gmail), devi assicurarti che nel menu Impostazioni > Contatti > Account di default ci sia selezionato iCloud, altrimenti la rubrica verrà sincronizzata con altri servizi e non con iCloud.
  • Calendari – permette di sincronizzare gli impegni segnati nel calendario con tutti i device associati al medesimo account iCloud. Se sull'iPhone hai configurato un account Gmail o un account relativo a un altro servizio per la gestione dei calendari, devi fare attenzione a salvare i tuoi impegni nei calendari di iCloud, altrimenti la sincronizzazione avverrà con gli altri servizi.
  • Promemoria – consente di sincronizzare i promemoria della app Promemoria con iCloud e quindi di ritrovare i propri impegni su tutti i device.
  • Messaggi — permette di sincronizzare i messaggi, ricevuti e inviati, su tutti i dispositivi sui quali è presente iCloud e nella sua versione online.
  • Note – abilitando quest'opzione, potrai sincronizzare tutte le note della app Note con iCloud. Anche in questo caso, se sull'iPhone hai configurato un altro servizio per la sincronizzazione delle note (es. Gmail), devi fare attenzione a scegliere iCloud come contenitore delle note quando crei una nuova nota.
  • Safari – permette di sincronizzare segnalibri, cronologia e altri dati di navigazione di Safari con tutti i device connessi al medesimo account iCloud (iPad, Mac e via discorrendo).
  • Casa – sincronizza i dati della domotica (HomeKit) con iCloud e quindi con tutti i dispositivi connessi al medesimo account iCloud.
  • Salute – sincronizza i dati della salute (passi effettuati, calorie bruciate, battito, dati relativi alla misurazione della pressione sanguigna ecc.) con iCloud e quindi con tutti i dispositivi connessi al medesimo account iCloud.
  • Wallet – permette di sincronizzare i dati del Wallet di iOS su tutti i propri device. Il Wallet è quello che contiene carte di credito e biglietti. Te ne ho parlato in maniera piuttosto approfondita nel mio tutorial su come funziona Apple Pay (il servizio di pagamento di casa Apple).
  • Game Center – se abilitata, quest'opzione permette di sincronizzare con iCloud tutti i punteggi e gli altri dati del Game Center (quindi i dati dei giochi).
  • Siri – permette di sincronizzare i dati di Siri con iCloud. Maggiori info su Siri qui.

Oltre alle app presenti il elenco potrai sincronizzare, sempre tramite la stessa procedura, anche Borsa, Libri, Comandi Rapidi oltre ad app di terze parti compatibili con il servizio come WhatsApp e Shazam, solo per fare qualche esempio.

Assicurati, inoltre, che sia attiva la levetta relativa ad iCloud Drive, che è il servizio di cloud storage sul quale vengono salvati i dati delle applicazioni e dove, se vuoi, puoi archiviare i tuoi file in maniera simile a quanto accade con Dropbox (ritrovandoli quindi sincronizzati su tutti i device).

Dopo aver attivato iCloud Drive, puoi scegliere quali app possono sincronizzare i dati con il cloud e quali no semplicemente attivando o disattivando le levette collocate accanto ai loro nomi (in fondo alla schermata). Te ne parlo meglio in un paragrafo dedicato.

Gestire i servizi collegati a iCloud

Come attivare iCloud su iPhone

Come già accennato in precedenza, iCloud non permette solo di sincronizzare i propri dati con il cloud: dà anche accesso a una vasta gamma di servizi gratuiti che semplificano decisamente la vita agli utenti Apple. Eccone alcuni tra i più interessanti con informazione su come attivarli.

  • Dov'è – è il servizio anti-furto di casa Apple. Permette di localizzare l'iPhone su una mappa e di comandarlo a distanza tramite Internet, in modo da bloccarlo, farlo squillare o formattarlo in caso di furto/smarrimento. Per attivare Trova il mio iPhone, recati nel menu Impostazioni > [tuo nome] > Dov'è, poi fai tap sull'opzione Trova il mio iPhone e sposta su ON l'omonima levetta (ti verrà chiesto di digitare la password del tuo ID Apple). Se vuoi, puoi attivare anche le opzioni Rete Dov'è per individuare la pozione dell'iPhone anche quando è offline e Invia ultima posizione che permette di sapere l'ultima posizione nota dell'iPhone prima che il dispositivo si spenga. Per approfondimenti, leggi il mio tutorial su come ritrovare iPhone.
  • Backup iCloud – si tratta di una funzione che permette di salvare dati, app e impostazioni dell'iPhone sul cloud, in modo da poterli recuperare “al volo” in caso di ripristino del dispositivo o di acquisto di un nuovo iPhone. In qualsiasi caso ti parlerò meglio di questa funzione in un paragrafo dedicato all'argomento.
  • Portachiavi iCloud – è un servizio che permette di salvare le password e i dati delle carte di credito memorizzate in Safari e di sincronizzarli su tutti i propri device (in maniera sicura). Per attivarlo, vai in Impostazioni > [tuo nome] > iCloud > Portachiavi e attiva la levetta relativa all'opzione Portachiavi iCloud.
  • Foto di iCloud – te ne ho già parlato prima. Si tratta di un ottimo servizio che permette di archiviare foto e video in maniera permanente su iCloud. Questo significa avere foto e filmati sincronizzati su tutti i propri device con la possibilità di accedervi anche via Web. Per attivarlo, vai in Impostazioni > [tuo nome] > iCloud > Foto e attiva la levetta relativa alla funzione Foto di iCloud.
  • Libreria musicale di iCloud – è un servizio analogo alla Libreria foto, ma dedicato alla musica. Permette di caricare sul cloud i propri brani musicali preferiti e di ritrovarli sincronizzati su tutti i device. Te ne sperarlo più nel dettaglio in un paragrafo dedicato.
  • iCloud Drive – si tratta del servizio dedicato all'archiviazione di file e documenti. Anche in questo caso, come nel precedente, te ne parlo meglio in un paragrafo specifico sull'argomento.

Gestire lo spazio su iCloud

Come attivare iCloud su iPhone

Il piano base di iCloud offre 5 GB gratuiti di spazio online per l'archiviazione dei dati, che non è tantissimo. È, dunque, opportuno imparare a gestire con oculatezza lo spazio a disposizione sul proprio account o, nel caso in cui si decida di utilizzare servizi come la Libreria foto di iCloud che richiedono una grande quantità di storage, passare a un piano a pagamento. Vediamo insieme come fare.

Se vuoi gestire lo spazio disponibile sul tuo account iCloud, recati nel menu Impostazioni > [tuo nome] > iCloud > Gestisci spazio (oppure nel menu Impostazioni > iCloud > Archivio se utilizzi una versione di iOS precedente alla 10.3) e attendi che ti venga mostrata la lista delle app che salvano i dati su iCloud. Le applicazioni verranno disposte automaticamente in ordine di “peso”: da quelle che occupano più spazio a quelle che ne occupano di meno.

Per liberare un po' di spazio su iCloud, puoi cancellare i dati delle applicazioni che ritieni superflue semplicemente selezionando la loro icona dal menu Gestisci spazio e pigiando sul pulsante per eliminare i dati presente nella schermata che si apre. Ad esempio, per i backup di iCloud puoi scegliere di cancellare i backup di singoli dispositivi (magari dispositivi che non utilizzi più) semplicemente selezionandoli dalla schermata che compare dopo aver pigiato sulla voce Backup nel menu Gestisci spazio di iCloud.

Se vuoi qualche consiglio su come liberare efficacemente lo spazio su iCloud, da' un'occhiata al mio tutorial su come svuotare iCloud.

Cambiare piano di iCloud

Come attivare iCloud su iPhone

Se hai deciso di attivare Foto di iCloud o, comunque, ti sei reso conto di non farcela con soli 5 GB di storage offerti gratuitamente da Apple, puoi attivare un piano a pagamento del servizio scegliendo tra le seguenti soluzioni.

  • 50 GB – 0,99 euro/mese.
  • 200 GB – 2,99 euro/mese.
  • 2 TB – 9,99 euro/mese.

Per passare a un piano a pagamento di iCloud, recati nel menu Impostazioni > [tuo nome] > iCloud > Gestisci spazio (oppure nel menu Impostazioni > iCloud > Archivio su iOS 10.2 e precedenti) e seleziona la voce Cambia piano. Apponi quindi il segno di spunta accanto alla voce relativa al piano di iCloud che intendi sottoscrivere, dai conferma facendo tap sulla voce Acquista, poi sul pulsante Abbonati e il gioco è fatto.

Sfruttando l'opzione In famiglia di Apple, puoi condividere il tuo account iCloud, comprensivo di storage e acquisti fatti su iTunes, Apple Books e App Store con un numero massimo di 5 persone, oltre a te. Maggiori info qui.

Inoltre, ti segnalo che è disponibile l'abbonamento Apple One che costa 14,95 euro/mese e include 50 GB di spazio su iCloud Drive, Apple Music, Apple TV+ e i giochi di Apple Arcade. Per 19,95 euro/mese c'è la versione Famiglia del medesimo piano con 200 GB di spazio su iCloud Drive e per 28,95 euro/mese c'è la versione Premium che include Apple Music, Apple TV+, Apple Arcade, Apple Fitness+ e iCloud+ con 2TB di spazio di archiviazione. Per attivare Apple One, puoi recarti nel menu Impostazioni > [tuo nome] > Abbonamenti > Ottieni Apple One di iOS.

Disattivare iCloud su iPhone

Come attivare iCloud su iPhone

Se sul tuo iPhone è già attivo un account iCloud e vuoi disattivarlo per sostituirlo con un altro, recati nel menu Impostazioni > [tuo nome] > iCloud, scorri fino e in fondo la schermata che si apre, pigia sul pulsante Esci, digita la password dell'account impostato attualmente sullo smartphone e premi sul pulsante Disattiva. A operazione completata, potrai eseguire l'accesso a un altro account iCloud come ti ho spiegato nel capitolo iniziale di questo tutorial.

Se stai usando un iPhone di seconda mano che non era stato ripristinato, anziché disconnetterlo da iCloud e cominciare a usarlo, ti consiglio vivamente di riportarlo alle impostazioni di fabbrica. Trovi spiegato come fare nella mia guida su come resettare iPhone (avrai bisogno della password dell'ID Apple configurato attualmente sul telefono).

Come attivare iCloud Drive su iPhone

Attivare iCloud Drive

Vuoi utilizzare iCloud Drive, il sistema di archiviazione di file e cartelle di cui ti ho accennato in precedenza? No problem. Per attivare il servizio in questione devi, come prima cosa, recarti nelle Impostazioni di iOS, fare tap sul tuo nome collocato in alto e premere sulla voce iCloud. A questo punto sposta su ON la levetta posta accanto alla voce iCloud Drive.

Per gestire i file, inoltre, è necessario che sul tuo iPhone sia installata anche l'app File. Normalmente essa è presente di default su tutti i dispositivi della “mela morsicata”, ma potresti averla accidentalmente eliminata. In questo caso puoi scaricarla di nuovo, senza alcun problema, tramite l'App Store.

Una volta presente sul tuo dispositivo potrai archiviare nel cloud di Apple, tramite essa, i tuoi vari documenti semplicemente spostandoli nella scheda iCloud Drive presente in File. Dovrai poi assicurarti che nel menu Impostazioni > [tuo nome] > iCloud sia attiva la levetta relativa alle app di terze parti che possono accedere a iCloud (e dunque iCloud Drive). Se vuoi approfondire l'argomento, inoltre, ti consiglio di consultare il mio tutorial su come funziona iCloud Drive, dove troverai tutte le informazioni che ti servono.

Come attivare Backup iCloud su iPhone

Backup di iCloud

Il backup di iCloud è uno strumento estremamente utile per creare una copia dei propri dati e salvarli nel cloud, da sfruttare in caso di bisogno per recuperare tutto il contenuto dell'iPhone in caso di malfunzionamenti, furto o smarrimento.

Per servirtene devi, come prima cosa, attivare tale funzione attraverso le Impostazioni di iOS: una volta premuto sull'icona dell'ingranaggio, quindi, fai tap sul tuo nome, poi sulla voce iCloud e infine sulla dicitura Backup iCloud. A questo punto, nella nuova schermata che visualizzi, sposta su ON la levetta accanto all'omonima voce, per attivare il servizio.

Tieni presente che, attivando tale funzione, vengono avviati dei backup automatici quando iPhone soddisfa certe condizioni: deve essere collegato a una fonte di corrente, deve esserci il Wi-Fi attivo e lo schermo deve essere bloccato. Oltre a questo puoi eseguire anche dei backup manuali, ogni volta che lo desideri, premendo sulla voce Esegui backup adesso presente nella stessa schermata. In caso di dubbi, o per approfondimenti, ti consiglio di leggere la mia guida specifica su come fare il backup su iCloud.

Come attivare Libreria musicale iCloud su iPhone

Libreria musicale con abbonamento Apple Music

Hai provato ad attivare la Libreria musicale, ma non vedi nessuna opzione per farlo? Allora devi sapere che, per attivare e usare questa particolare funzione, devi essere in possesso di un abbonamento ad Apple Music (gratis il primo mese e poi 9,99 euro/mese o 99 euro/anno) o a iTunes Match.

Se soddisfi i requisiti puoi quindi procedere recandoti nelle Impostazioni di iOS, facendo tap sulla voce Musica presente nell'elenco delle varie app e, nella schermata che vedi aprirsi, spostare su ON la levetta relativa all'opzione Sincronizza libreria.

Fatto ciò verrà avviata la sincronizzazione di tutti i tuoi brani sui vari dispositivi che possiedi all'interno dei quali è impostato lo stesso ID Apple, per poterli ascoltare su differenti device in base alle tue esigenze.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.