Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come ritrovare iPhone perso

di

Per quanto ricoprano un ruolo fondamentale nelle nostre vite e per quanto la cosa possa fare infervorare, a tutti può capitare di smarrire uno smartphone sul tavolino di un bar, a casa di un amico o in altri luoghi. A te è capitato proprio l’altro giorno. Hai dimenticato il tuo iPhone in ufficio, poi per fortuna sei riuscito a ritrovarlo grazie ad un collega che te l’ha riconsegnato. Ma se dovesse accadere di nuovo? Cosa potresti fare?

Se ci tieni al tuo “melafonino”, devi essere più previdente e attivare tutte le contromisure possibili per ritrovarlo in caso di smarrimento. Ti assicuro che non bisogna configurare nessun software complicato e che non è necessario sborsare nemmeno un soldo. Se non ci credi, adesso ti mostro subito come ritrovare iPhone perso usando un paio di soluzioni gratuite (una resa disponibile da Apple stessa, l’altra di terze parti ma non per questo meno valida) che abbinano un’altissima efficacia ad un’estrema facilità di utilizzo + una soluzione da usare solo nelle situazioni più disperate: in caso di furto. Scommetto che rimarrai sorpreso da quello che si riesce a fare utilizzandole!

Allora? Che ne diresti di mettere le chiacchiere da parte e di iniziare davvero a darci da fare? Si? Fantastico! Prenditi dunque qualche minuto di tempo libero tutto per te, mettiti ben comodo, afferra il tuo “melafonino” ed inizia a leggere attentamente tutte le indicazioni che trovi qui di seguito. Sono sicuro che alla fine potrai dirti ben felice e soddisfatto di quanto appreso e che sarai anche pronto ad affermare che in realtà non si trattava di fare nulla di particolarmente complicato. Scommettiamo?

Indice

Ritrovare iPhone perso con Trova il mio iPhone

Se vuoi scoprire come ritrovare iPhone perso con il minimo sforzo e senza scaricare alcun tipo di software sul tuo telefono, la miglior cosa che puoi fare è affidarti al servizio Trova il mio iPhone di Apple.

Forse non ci hai ancora fatto caso, ma il tuo “melafonino” include di default una funzione gratuita che permette di rintracciarlo su una mappa in caso di smarrimento usando qualsiasi PC connesso ad Internet. Per verificare che il servizio risulti attivo e per scoprire come servirtene, leggi le indicazioni che torvi qui di seguito.

Operazioni preliminari

Come trovare iPhone

Per verificare che il servizio di localizzazione sia attivo, accedi alla home screen del dispositivo, pigia su Impostazioni (l’icona a forma di ingranaggio) dopodiché seleziona prima il tuo nome e poi la voce iCloud. Se utilizzi una versione di iOS precedente alla 10.3, puoi pigiare direttamente su iCloud senza selezionare prima il tuo nome.

Successivamente tappa sulla voce Trova il mio iPhone presente nel menu che ti viene mostrato ed assicurati che la levetta relativa all’opzione Trova il mio iPhone nella nuova schermata che si è aperta sia impostata su ON. Qualora così non fosse e quindi nel caso in cui il servizio risultasse disattivato, rimedia subito pigiando sul relativo interruttore.

Usare Trova il mio iPhone

Come ritrovare iPhone perso

Quando il servizio Trova il mio iPhone è attivo, è possibile rintracciare in qualsiasi momento l’iPhone su una mappa interattiva utilizzano qualsiasi computer (Windows, Mac o Linux che sia) connesso ad Internet. Basta infatti collegarsi al sito Internet di iCloud, digitare nome utente e password relativi al tuo Apple ID e pigiare sul bottone a forma di freccia collocato a destra.

Se hai abilitato l’autenticazione a due fattori sul tuo account, provvedi poi a digitare il codice che ti è stato inviato tramite SMS o che visualizzi su un altro dei tuoi device collegati all’account. Se questa è anche la prima volta che ti colleghi ad iCloud.com dovrai altresì la lingua e il fuso orario.

Adesso fai clic sull’icona di Trova iPhone (se richiesto digita nuovamente la password relativa al tuo ID Apple) ed attendi qualche istante affinché ti venga mostrata la mappa con sopra indicata la posizione geografica, tramite un apposito indicatore di colore verde, del tuo melafonino e quella di tutti gli altri eventuali device Apple associati al tuo account.

Per ritrovare iPhone perso ti basterà dunque fare clic sulla voce Tutti i dispositivi presente in alto, selezionare il nome tuo iPhone (es. iPhone di Salvatore) dall’elenco e specificare quale operazione intendi compiere dal menu posto in alto sulla destra. In base alle tue reali necessità puoi scegliere tra le seguenti opzioni.

  • Emetti suono – Per far emettere al tuo iPhone un suono così da poterlo facilmente identificare nel caso in cui fosse nelle vicinanze.
  • Modalità smarrito – Il dispositivo mostrerà un numero di telefono da contattare nella schermata di blocco.
  • Inizializza l’iPhone – Consente di cancellare tutti i dati presenti sull’iPhone al fine di evitare che altri soggetti non autorizzati possano accedervi (in seguito l’iPhone non potrà più essere rintracciato tramite Trova il mio iPhone).

Quando non hai un computer a portata di mano e ti trovi in mobilità, puoi ritrovare iPhone perso anche usando un altro dispositivo Apple (tuo o di un tuo amico). È infatti disponibile la app Trova il mio iPhone per iPhone e iPad che permette di rintracciare e comandare da remoto gli iPhone, proprio come abbiamo visto prima con il pannello Web di iCloud.

Tieni comunque presente che, a prescindere dal fatto che tu scelga ti utilizzare Trova il mio iPhone da computer oppure da un altro device Apple, per poter rilevare la posizione dell’iPhone perso è imprescindibile che su quest’ultimo risulti abilitata la connessione ad Internet (Wi-Fi o 3G/4G che sia). In caso contrario, non riuscirai a localizzare su mappa il dispositivo.

Ritrovare iPhone perso con Prey

Come ritrovare iPhone perso

Se poi per un motivo o l’altro non vuoi utilizzare il servizio Trova il mio iPhone di Apple, puoi rivolgerti a Prey. Si tratta di un’applicazione gratuita che consente di localizzare il proprio smartphone (ma anche altri dispositivi) smarrito a distanza tramite dei report dettagliati distribuiti ad intervalli di tempo regolari via email.

Per utilizzarla, dopo averla scaricata dall’App Store, avviala e crea il tuo account gratuito sulla rete di Prey pigiando sul pulsante Sign Up. Compila quindi il modulo che ti viene proposto digitando il nome utente che intendi utilizzare, il tuo indirizzo di posta elettronica e la password che vuoi associare all’account e premi sul pulsante Create my New account per completare l’operazione.

Successivamente pigia su Consenti per consentire all’app di accedere ai dati relativi alla tua posizione, poi su OK per permettere a Prey di accedere alla fotocamera e per concludere nuovamente su Consenti per abilitare la ricezione delle notifiche.

Tappa adesso sul bottone OK visibile a schermo e Prey inizierà a tenere sotto controllo il tuo “melafonino” consentendoti di rintracciarlo dal computer o da un altro device su cui hai installato Prey (la app è disponibile per Android, Mac, Windows, Ubuntu e Linux) ogni volta che lo desideri.

Per quel che concerne l’uso da Web, per rintracciare il tuo iPhone con Prey, devi collegarti al pannello Web del servizio, fare clic sul bottone Login presente in alto a destra ed eseguire il login con i dati che hai scelto in fase di registrazione. Ad accesso effettuato, clicca sul nome del tuo telefono (es. iPhone di Salvatore) dall’elenco presente sulla sinistra e fai clic sul pulsante Set device to missing. In questo modo, Prey capirà che il tuo iPhone è stato smarrito e ti invierà un report via email ogni 25 minuti (l’intervallo di tempo lo puoi cambiare tramite l’apposito menu a tendina) con lo stato del dispositivo, la sua posizione geografica ed una foto scattata dalla fotocamera frontale dello smartphone (per capire dove si trova o chi l’ha preso).

Puoi regolare il tipo di informazioni da includere nei report di Prey cliccando sulla scheda Settings posta sulla sinistra e visualizzare tutti i report inviati dalla app nell’apposita sezione del sito.

Se lo ritieni più opportuno, in alternativa alla funzione appena indicata puoi servirti dei comandi posti sulla destra per fare emettere un suono al tuo iPhone consentendoti così di identificarlo nel luogo in cui lo hai smarrito con maggiore facilità (Send alarm) oppure per fare apparire un messaggio sul display del dispositivo in modo tale che in caso di ritrovamento da parte di soggetti terzi possano sapere cosa fare (Send message).

Ti ricordo che la versione gratuita di Prey supporta un numero massimo di tre smartphone per account e non oltre i 9 report per telefono (quelli più vecchi vengono cancellati automaticamente). Per aggiungere un maggior numero di dispositivo e per fruire di alcune funzionalità aggiuntive bisogna sottoscrivere un piano a pagamento.

Cosa fare in caso di furto

Come ritrovare iPhone perso

Non avevi abilitato nessuna delle due soluzioni summenzionate ed ora che hai perso (o ti è stato rubato) il tuo melafonino non sai proprio come fare? Viste le circostanze, ti suggerisco di sfruttare il codice IMEI associato al dispositivo. Si tratta di un codice (acronimo di International Mobile Equipment Identity) composto da 15 cifre che permette di identificare in modo univoco i telefoni cellulari. Grazie a tale codice puoi far sapere al tuo gestore telefonico il fatto che hai smarrito il dispositivo o che ti è stato sottratto in modo tale da permettere all’operatore di bloccare SIM e smartphone al fine di evitare che soggetti terzi non autorizzati possano servirsene.

Puoi trovare il codice IMEI del tuo iPhone dando uno sguardo alla confezione di vendita dello stesso oppure telefonando al servizio clienti del tuo gestore (in questo caso dovrai fornire tutti i tuoi dati richiesti e delle info relative ad alcuni dei numeri che telefoni più spesso). Per approfondire il discorso, ti suggerisco di consultare il mio tutorial su come controllare IMEI.

Dopo aver scovato il codice IMEI, recati presso la stazione dei carabinieri a te più vicina ed esponi la tua intenzione di sporgere denuncia per furto o smarrimento del dispositivo. Otterrai una documentazione da abbinare alla richiesta di blocco del telefono che dovrai inviare al tuo gestore.

Successivamente mettiti nuovamente in contatto con il tuo operatore di telefonia mobile e richiedi il blocco dell’iPhone così da rendere praticamente impossibile l’utilizzo della tua scheda da parte di altre persone. Il gestore ti fornirà dunque un apposito modulo (via posta “tradizionale”, via mail oppure a mano, recandoti in uno dei suoi negozi) che dovrai compilare ed inviare a tua volta all’operatore via fax o mediante posta.

Nel primo caso, puoi reperire l’apposito modulo procedendo come indicato qui di seguito, mentre nel secondo caso, vale a dire se scegli di recarti presso un punto vendita del tuo operatore, dovrai fornire il codice IMEI del dispositivo e la tua carta di identità al commesso con cui ti ritroverai a parlare in negozio.

  • Se il tuo gestore è TIM – Clicca qui per reperire il modulo per clienti ricaricabili oppure qui per quello per i clienti in abbonamento. Il modulo deve poi essere inviato all’indirizzo TIM Servizio Clienti Casella Postale 555 00054 – FIUMICINO RM. Se lo preferisci, in alternativa puoi compilare il modulo per clienti ricaricabili o per clienti in abbonamento direttamente online.
  • Se il tuo gestore è Vodafone – clicca qui per reperire il modulo per clienti ricaricabili e in abbonamento. Il modulo deve poi essere spedito tramite fax al numero 800.034.651.
  • Se il tuo gestore è Wind – Clicca qui per reperire il modulo per clienti ricaricabili o in abbonamento. Il modulo deve poi essere inviato all’indirizzo Wind Tre S.p.A. – Casella Postale n. 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152 MILANO MI.
  • Se il tuo gestore è 3 Italia– Clicca qui per reperire il modulo per clienti ricaricabili o in abbonamento. Il modulo deve poi essere recapitato tramite fax al numero 800.179.700.