Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come funziona Apple TV

di

Sei stato a casa di un amico e sei rimasto piacevolmente colpito dalla sua Apple TV, il box multimediale di Apple che, una volta connesso al televisore, permette di accedere a una vasta gamma di app e giochi per godersi tantissimi contenuti di intrattenimento in Full HD o addirittura UltraHD/4K (a seconda del modello acquistato). Stai dunque pensando di acquistarne una anche tu ma, prima di mettere mano al portafogli, vorresti qualche informazione in più sul funzionamento del dispositivo.

Come dici? La situazione è precisamente questa e, dunque, vorresti sapere se posso spiegarti come funziona Apple TV? Ma certo che sì, ci mancherebbe altro! Se mi dedichi qualche minuto della tua attenzione, posso indicarti che cos’è, esattamente, questo device, cosa permette di fare e, sopratutto, come poterlo utilizzare.

Allora? Che ne diresti di mettere le chiacchiere da parte e di procedere immediatamente? Sì? Grandioso. Posizionati, dunque, bello comodo, prenditi un po’ di tempo libero soltanto per te e concentrarti sulla lettura di quanto trovi qui di seguito. Spero vivamente di saper soddisfare la tua sete di informazioni!

Indice

Informazioni preliminari

Apple TV

Prima di entrare nel vivo del tutorial, mi sembra doveroso fornirti alcune informazioni preliminari in merito ad Apple TV: innanzitutto, cerchiamo di capire bene di cosa stiamo parlando.

Quello oggetto di questo tutorial è un dispositivo entrato a far parte del catalogo Apple già diversi anni fa, ma ancora sconosciuto per moltissime persone. Si tratta, in soldoni, di un media center, cioè di una “scatoletta” che si collega alla porta HDMI del televisore e consente di accedere a una vasta gamma di app, giochi e contenuti: iTunes Store, Netflix, Amazon Prime Video, YouTube, Apple Music, Spotify, i principali giochi di App Store (con supporto al servizio in abbonamento Apple Arcade) e l’elenco potrebbe andare avanti ancora a lungo.

Il modello attualmente in vendita è quello di 4a generazione ed è disponibile in due versioni: Apple TV HD, che supporta la risoluzione massima di 1080p e dispone di 32 GB di memoria interna, e Apple TV 4K, che rappresenta la versione “potenziata” del dispositivo base, la quale consente di riprodurre contenuti a risoluzione UltraHD/4K ed è disponibile in tagli di memoria da 32 e 64 GB.

Apple TV HD (32GB)
Vedi offerta su Amazon
Apple TV 4K (32GB)
Vedi offerta su Amazon
Apple TV 4K (64GB)
Vedi offerta su Amazon

Entrambe le versioni si basano sul sistema operativo tvOS e le altre principali caratteristiche comuni sono la presenza di un App Store integrato (come quello di iOS/iPadOS), che consente di eseguire una vasta gamma di applicazioni e giochi non disponibili sui modelli precedenti del dispositivo, e il telecomando con superficie touch, denominato Apple TV Remote, che permette di interagire in maniera svelta e naturale con i contenuti su schermo (il quale va ricaricato tramite cavo Lightning).

Da sottolineare anche il supporto ai controller Bluetooth per i videogiochi e alla funzionalità AirPlay, che consente di trasmettere e duplicare sul televisore contenuti provenienti da iPhone, iPad e computer. Per quanto riguarda il collegamento a Internet, può essere eseguito a mezzo Wi-Fi (802.11a/b/g/n/ac) oppure con cavo Ethernet. Purtroppo manca l’uscita audio ottica.

Da notare che in alcuni negozi, specie sui portali di e-commerce e sui siti per la vendita dell’usato, è ancora possibile trovare l’Apple TV di 3a generazione, vale a dire il modello precedente a quello in essere. È chiaramente più economico, ma include un set predefinito di applicazioni che non è possibile ampliare, in quanto non esiste uno store che consente di farlo. Non supporta i giochi e viene fornito con un piccolo telecomando alimentato da una batteria al litio sostituibile.

Include iTunes Store, YouTube, Netflix, Vevo, Vimeo e la funzionalità AirPlay che consente di trasmettere al televisore contenuti provenienti da iPhone, iPad e computer. Supporta una risoluzione massima di 1080p e può essere connessa a Internet tramite Wi-Fi (802.11a/b/g/n) o cavo Ethernet. Include però l’uscita audio ottica.

Considerando che attualmente in commercio c’è l’Apple TV di 4a generazione e che quella di 3a generazione non è più venduta in via ufficiale da Apple già da tempo (e, in tutta sincerità, te ne sconsiglierei l’acquisto, trattandosi di un dispositivo obsoleto), in questa mia guida mi concentrerò solo sulle funzionalità del modello più aggiornato.

Come funziona Apple TV

A questo punto, direi che possiamo passare all’azione e andare a scoprire come funziona Apple TV in dettaglio: qui di seguito trovi spiegato come muovere i primi passi con il device ed effettuarne l’attivazione, lo spegnimento, il riavvio, il reset e altro ancora. Buona lettura!

Attivazione

Schermata home Apple TV

Una volta estratta dalla confezione di vendita, l’Apple TV va connessa all’alimentazione elettrica, usando l’apposito cavo incluso, e al televisore, mediante un comune cavo HDMI. Fatte queste due banalissime operazioni, l’Apple TV si accende e l’indicatore di stato sul fronte dell’apparecchio si illumina.

A questo punto, dopo aver selezionato la sorgente HDMI relativa ad Apple TV sul televisore, è possibile procedere con l’attivazione del dispositivo. La procedura è semplicissima: provvedi a scorrere sulla superficie touch del telecomando dell’Apple TV per evidenziare, nei menu che vedi a schermo, la lingua e il Paese o la zona da impostare sul dispositivo. Dopodiché, per scegliere un’opzione, tocca la superficie touch dell’Apple TV Remote.

Fatto ciò, scegli se configurare Apple TV “manualmente” o utilizzando un iPhone o un iPad. Nel primo caso, bisogna impostare una connessione Wi-Fi e digitare le credenziali d’accesso del proprio ID Apple, mentre nel secondo bisogna posizionare un iPhone o un iPad vicino all’Apple TV e premere sul pulsante Continua che compare sullo schermo del dispositivo. In questo modo, tutte le informazioni relative all’ID Apple e alle connessioni Wi-Fi vengono trasferite “magicamente” dall’iPhone o dall’iPad alla Apple TV (funziona solo con iOS 9.1 e superiori).

Una volta effettuata l’autenticazione, bisogna continuare a seguire la procedura di configurazione iniziale, decidendo se attivare i servizi di localizzazione, se abilitare la funzione Schermata Home unica, se inviare le statistiche d’uso ad Apple e agli sviluppatori di terze parti ecc. Occorre altresì accettare le condizioni d’uso di tvOS e il gioco è fatto. In seguito, verrà mostrata la home screen e sarà possibile cominciare a usare il dispositivo.

Spegnimento, riavvio e reset

Funzione Metti in stop su Apple TV

Per quanto possa sembrare strano, sono moltissime le persone che dopo aver acquistato una Apple TV incontrano delle difficoltà nello spegnere, riavviare o resettare il dispositivo. Se tu fai parte di queste, eccoti spiegato velocemente come fare.

  • Per spegnere l’Apple TV, bisogna tenere premuto il tasto Home (quello con il monitor) del telecomando per circa tre secondi e selezionare la voce Metti in stop dal menu che compare sullo schermo. In alternativa, è possibile spegnere l’Apple TV selezionando l’icona delle Impostazioni (quella a forma di ruota d’ingranaggio) presente nella schermata home e selezionare la voce Metti in stop dalla schermata successiva.
  • Per riavviare l’Apple TV, bisogna selezionare l’icona delle Impostazioni presente nella home screen, dopodiché occorre scegliere la voce Sistema e, infine, quella Riavvia.
  • Per resettare l’Apple TV, il che significa cancellare tutti i dati e le impostazioni presenti al suo interno, bisogna selezionare l’icona delle Impostazioni presente nella schermata home, scegliere la voce Sistema dalla schermata successiva e selezionare la voce Inizializza dal menu che si apre.

Gestione delle app

App Store Apple TV

Continuiamo questo tutorial su come funziona Apple TV parlando delle applicazioni. Come già sottolineato in precedenza, l’Apple TV di quarta generazione dispone di uno store dedicato che permette di avere centinaia di applicazioni e giochi a propria disposizione, quindi la gestione delle app avviene in maniera simile a quella che si ha su iPhone e iPad.

Per cui, per installare un’applicazione sull’Apple TV, basta selezionare l’icona dell’App Store (quella con la “A” su fondo blu) presente nella schermata home e individuare i contenuti di proprio interesse.

L’App Store è suddiviso in varie sezioni: Scopri in cui ci sono le applicazioni e i giochi più interessanti del momento; Classifiche in cui ci sono solo le classifiche delle app, sia gratuite che a pagamento, ed eventuali raccolte consigliate; Giochi in cui è possibile sfogliare tutti i giochi disponibili sullo store; Arcade in cui si trovano solo i giochi parte del servizio in abbonamento Apple Arcade; Acquistate dove c’è la lista di tutte le app acquistate o scaricate in precedenza; Cerca in cui è possibile cercare direttamente app e giochi per nome.

Una volta individuata la app o il gioco di tuo interesse, clicca dunque sulla sua immagine di anteprima, premi sul pulsante Ottieni presente nella schermata che si apre (o sul pulsante con il prezzo, se si tratta di un’app o di un gioco a pagamento) e attendi che il download venga portato a termine. A scaricamento ultimato, l’app comparirà nella schermata home dell’Apple TV e potrà finalmente essere eseguita.

Da sottolineare che le applicazioni multi-piattaforma, vale a dire quelle che sono disponibili sia su iOS e/o iPadOS che su Apple TV, se acquistate su un device possono essere scaricate gratis sull’altro (quindi se acquisti un gioco a pagamento su iPhone o iPad, dopo puoi scaricarlo gratis su Apple TV).

Capito come scaricare giochi e app, vediamo come poterne modificare la posizione nella schermata iniziale di Apple TV. Per riuscirci, evidenzia l’app di tuo interesse, tenendo premuta la superficie touch del telecomando fino a quando l’icona dell’applicazione non comincia a “danzare” e serviti sempre della superficie touch dell’Apple TV Remote per spostarla nella posizione che più preferisci. Per salvare i cambiamenti, premi ancora una volta la superficie touch del telecomando di Apple TV.

Per cancellare un’app devi seguire una procedura abbastanza simile a quella che ti ho descritto poc’anzi: evidenzia l’applicazione da cancellare, tieni premuta la superficie touch del telecomando fin quando la sua icona non comincia a “danzare” e premi il tasto Play/Pausa. Quando ti verrà chiesto se vuoi cancellare l’app, conferma le tue intenzioni, premendo sul pulsante Elimina che compare sullo schermo del televisore.

Se la cosa può interessarti, ti informo che dal medesimo menu puoi altresì decidere di spostare l’applicazione selezionata in una cartella esistente, di creare una nuova cartella al momento oppure, dopo aver effettuato una di queste due operazioni, di riportare l’app nella schermata home. Per riuscirci, ti basta scegliere, rispettivamente, le voci Sposta in [nome cartella], Nuova cartella e Sposta in Home dal menu.

Se poi vuoi una panoramica più ampia sulle app installate sulla tua Apple TV e lo spazio occupato da queste ultime, seleziona l’icona delle Impostazioni (quella a forma di ruota d’ingranaggio) presente nella schermata home, seleziona la voce Generali dalla schermata successiva e quella Gestisci spazio che trovi in corrispondenza della sezione Utilizzo nel menu che si apre.

Altre funzioni e impostazioni utili

Impostazioni Apple TV

Lascia ora che ti segnali altre funzioni e impostazioni utili che potrebbero aiutarti a capire ancora meglio come funziona Apple TV.

  • Per verificare la disponibilità di aggiornamenti software per Apple TV, seleziona l’icona delle Impostazioni (quella a forma di ruota d’ingranaggio) che trovi nella schermata home, scegli la voce Sistema dalla schermata successiva e poi quella Aggiornamenti software. Tieni presente che per impostazione predefinita gli aggiornamenti dovrebbero essere scaricati e installati in maniera automatica. Se questo non accade, è perché la relativa opzione risulta disabilitata. Se vuoi rimediare, dopo esserti recato nella sezione Impostazioni di tvOS e poi in quella Sistema, scegli l’opzione Aggiornamento automatico, in modo tale che accanto compaia la dicitura .
  • Per associare un nuovo telecomando a una Apple TV, seleziona l’icona delle Impostazioni che trovi nella schermata home, scegli la voce Bluetooth dal menu che compare e intervieni da lì. Invece, se vuoi comandare il dispositivo usando un’applicazione per iPhone, iPad o Apple Watch (es. Remote), dopo aver effettuato l’accesso alla sezione Impostazioni di tvOS, seleziona la voce App remote e dispositivi e serviti delle opzioni disponibili sullo schermo.
  • Per modificare le proprietà della connessione Wi-Fi (es. cambiare i DNS, impostare un IP statico ecc.), seleziona l’icona delle Impostazioni che trovi nella schermata home, scegli la dicitura Rete dalla schermata successiva, seleziona il nome della tua rete wireless e modifica i parametri desiderati.
  • Per modificare l’account Apple associato ad Apple TV, seleziona l’icona delle Impostazioni presente in home screen, seleziona la voce Utenti e account dalla schermata seguente e agisci da lì.

Queste, ovviamente, sono solo alcune delle tantissime funzioni e delle tantissime impostazioni di Apple TV. Prenditi qualche giorno per acquisire una certa confidenza con il dispositivo e vedrai che poi sarai tu stesso a scoprire il resto. Ad ogni modo, se ritieni di aver bisogno di ulteriori indicazioni, puoi fare riferimento alla sezione presente sul sito Internet di Apple dedicata al supporto ufficiale per Apple TV.

Come funziona Apple TV su iPhone e iPad

AirPlay iOS

Oltre che permettere la riproduzione di contenuti da Internet, Apple TV può anche riprodurre i contenuti ricevuti da iPhone e iPad. Questo significa che puoi avviare la riproduzione di un filmato sul tuo smartphone o sul tuo tablet e inviarlo in streaming al televisore senza alcuna perdita di qualità. Inoltre, significa che puoi “proiettare” in tempo reale sul TV tutto quello che succede sullo schermo di un dispositivo iOS/iPadOS.

Per riuscirci, devi andare ad agire direttamente da iPhone e iPad. La procedura da seguire differisce leggermente a seconda del fatto che tu voglia trasmettere un contenuto multimediale presente su iPhone o iPad oppure duplicare lo schermo del dispositivo su Apple TV. In entrambi i casi, tieni però presente che per fare in modo che vada tutto per il verso giusto, iPhone, iPad e Apple TV devono essere connessi alla stessa rete Wi-Fi.

Premesso ciò, per trasmettere un contenuto multimediale, avvia quest’ultimo sull’iPhone o sull’iPad (es. usando Safari, nel caso di un video online), premi sull’icona di AirPlay (quella con lo schermo con il triangolo sotto) che compare e seleziona il nome dell’Apple TV dal menu che si apre. In alcune applicazioni, prima di vedere l’opzione relativa ad AirPlay bisogna premere sull’icona della condivisione (quella con la freccia nel quadrato). In seguito, potrai interrompere la riproduzione premendo nuovamente sull’icona di AirPlay e selezionando il nome dell’iPhone o dell’iPad dal menu che compare.

Per duplicare lo schermo di iPhone e iPad su Apple TV, invece, richiama innanzitutto il Centro di Controllo di iOS/iPadOS. Per farlo, se stai usando un dispositivo con Face ID scorri verso il basso dall’angolo in alto a destra dello schermo, mentre se stai usando un dispositivo con tasto Home scorri verso l’alto dal bordo inferiore del display. Successivamente, fai tap sul pulsante Duplica schermo e seleziona il nome della tua Apple TV dal menu che si apre. Quando necessario, potrai interrompere la trasmissione premendo sull’apposita voce annessa al medesimo menu.

Come funziona Apple TV su Mac

AirPlay macOS

Anche usando il Mac è possibile trasmettere un contenuto multimediale su Apple TV oppure duplicare lo schermo del computer su quello del televisore a cui è collegato il media center dell’azienda di Cupertino. Per riuscirci, devi intervenire direttamente da macOS e, soprattutto, computer e Apple TV devono essere collegati alla stessa rete Wi-Fi.

Ciò detto, se quello che ti interessa fare è trasmettere un contenuto multimediale dal Mac all’Apple TV, avviane la riproduzione sul computer (es. usando QuickTime Player, nel caso di un video salvato localmente), fai clic sull’icona di AirPlay (quella con lo schermo con il triangolo sotto) e seleziona il nome della tua Apple TV dal menu che si apre. Per interrompere la trasmissione, seleziona dal medesimo menu l’opzione per disattivare AirPlay.

Per quel che concerne la duplicazione dello schermo, invece, ti basta cliccare sull’icona di AirPlay che trovi nella parte in alto a destra della barra dei menu e selezionare il nome della tua Apple TV dal menu che ti viene proposto. Successivamente, facendo nuovamente clic sulla stessa icona potrai scegliere se usare il televisore a cui è collegata l’Apple TV come monitor separato oppure se duplicare il monitor integrato. Per interrompere la trasmissione, clicca nuovamente sull’icona di AirPlay e scegli l’opzione Disattiva AirPlay dal menu.

Come funziona Apple TV+

Apple TV\+ su Apple TV

Apple TV+ è il servizio di streaming Apple con serie TV esclusive e lungometraggi prodotti dal colosso di Cupertino. È fruibile direttamente da Apple TV, mediante l’apposita app “di serie”, ed è accessibile anche da iPhone, iPad e Mac, su cui è altresì permesso il download offline dei contenuti. Si può usare anche tramite il relativo sito Web e da altri dispositivi supportati, quali smart TV, Roku, Amazon Fire TV e PC Windows.

Costa 4,99 euro/mese con 7 giorni di prova gratis, ma è disponibile gratuitamente per 12 mesi per chi acquista un dispositivo Apple idoneo. Ovviamente, l’abbonamento può essere disdetto in qualsiasi momento, anche prima dello scadere del periodo di prova (per evitare di dover pagare al rinnovo), come ti ho illustrato in dettaglio nella mia guida su come disdire Apple TV+.

Ciò detto, per poterne usufruire sulla tua Apple TV, tutto quello che devi fare è selezionare l’icona di Apple TV+ (quella con lo sfondo nero, il logo Apple e la scritta tv) che trovi nella schermata home di tvOS, attivare la sottoscrizione o la prova del servizio seguendo le istruzioni sullo schermo, accedere alla sezione Apple TV+ dell’applicazione, selezionare il contenuto da riprodurre e premere sul pulsante Riproduci.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.