Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come usare iCloud

di

Hai mai sentito parlare di iCloud? Si tratta di un servizio offerto da Apple che permette agli utenti di iPhone, iPad, macOS e perfino a coloro che utilizzano un PC Windows di creare delle copie di sicurezza dei propri dati su un hard disk online e sincronizzarle fra tutti i dispositivi. Grazie ad esso, puoi avere tutti i tuoi dati, i contatti, i calendari e le ultime foto scattate con iPhone e iPad sempre e comunque a portata di mano, anche da browser Web. Come dici? La cosa ti sembra interessante ma non hai la minima idea di come fare per usare iCloud? Beh, ma non devi preoccuparti… posso fornirti io tutte le spiegazioni di cui hai bisogno.

Con la guida di oggi andrò infatti a illustrati, passaggio dopo passaggio, tutto ciò che bisogna fare per poter usare iCloud sui tuoi dispositivi in modo tale da poter sfruttare a pieno questo famoso servizio di Apple. Prima che tu possa spaventarti e pensare a chissà cosa ci tengo a farti presente sin da subito che, contrariamente alle apparenze, usare iCloud non è affatto complicato.

Premesso ciò, se sei dunque effettivamente interessato a scoprire come usare iCloud ti suggerisco di metterti ben comodo, di concederti qualche minuto di tempo libero e di concentrarti sulle informazioni che sto per fornirti. Sono certo che alla fine potrai dirti più che soddisfatto. Pronto? Sì? Molto bene, allora bando alle ciance e cominciamo.

Indice

Informazioni preliminari

Informazioni su iCloud

Come ti ho accennato in precedenza iCloud è un servizio che consente di creare delle copie dei propri dati e di sincronizzarle su tutti i dispositivi sui quali è connesso lo stesso ID Apple. Per usare iCloud è quindi indispensabile che tu disponga di un ID Apple: se non ne sei già in possesso, puoi crearne uno in pochi istanti seguendo le indicazioni presenti nella mia guida apposita su come creare un ID Apple.

In sostanza, devi collegarti alla pagina Internet ufficiale di Apple dedicata alla creazione dell'ID Apple, compilare un breve modulo di iscrizione e confermare la tua identità facendo clic sul link che ti è stato inviato tramite email.

Oltre a ciò, per poter usare iCloud, è poi indispensabile che tu provveda a impostare quest'ultimo come sistema predefinito per eseguire il backup dei dati sul tuo dispositivo, ma di questo parleremo meglio in seguito.

Ci tengo inoltre a precisare che iCloud è un servizio gratuito che consente, però, di acquistare ulteriore spazio di archiviazione a pagamento. Il pacchetto gratuito, che è quello Base, prevede infatti un massimo di 5 GB di spazio disponibile. Tale quantità è generalmente sufficiente per le più disparate esigenze.

Tuttavia potresti avere la necessità di disporre di un maggior quantitativo di spazio di archiviazione. In tal caso, puoi oltrepassare il limite imposto dalla versione gratuita sottoscrivendo un abbonamento a pagamento a iCloud+, la versione premium di iCloud. Le soluzioni e i prezzi sono i seguenti: 50 GB di spazio a 0,99 euro/mese, 200 GB di spazio a 2,99 euro/mese, 2 TB di spazio a 9,99 euro/mese. Tra le altre cose iCloud+ prevede anche dei servizi aggiuntivi come iCloud Private Relay (Beta), una funzione che maschera l'indirizzo IP ai siti Web navigando con Safari, Nascondi la mia email con possibilità di creare indirizzi fittizi infiniti e Video sicuro di HomeKit per un massimo di 5 videocamere.

Invece, per avere il pacchetto completo dei servizi Apple (che comprende Apple Music, Apple TV+, Apple Arcade e iCloud+), puoi fare affidamento su Apple One, l'abbonamento che prevede tre diversi piani di sottoscrizione: Individuale da 14,95 euro/mese (e con 50 GB di spazio su iCloud+), Famiglia da 19,95 euro/mese (con 200 GB di iCloud+ e con funzionalità In famiglia, quindi condivisibile) e Premium da 28,95 euro/mese (con 2T di iCloud+, In famiglia e con Apple Fitness+).

Inoltre, prima di acquistare il servizio puoi effettuare una prova gratuita di un mese recandoti sulla pagina ufficiale di Apple One tramite il tuo dispositivo Apple, premendo sul pulsante Prova Apple One gratis/Prova gratis, selezionando il piano desiderato e premendo, infine, sul pulsante Inizia la prova gratuita.

Come usare iCloud su smartphone e tablet

iCloud dispositivi mobili

Ora che hai le informazioni necessarie è arrivato il momento di scoprire come usare iCloud su tutti i tuoi differenti dispositivi. Qui sotto trovi infatti spiegato come utilizzare iCloud su smartphone, tablet, PC e da Web, per avere una panoramica completa del suo funzionamento.

Come usare iCloud su iPhone e iPad

Come usare iCloud su iPhone

Per impostare iCloud come sistema predefinito per eseguire il backup dei dati presenti su iPhone e iPad basta selezionare l'apposita opzione durante la procedura di attivazione di questi dispositivi. Se non sai come fare trovi tutto spiegato nella mia guida su come attivare iPhone.

Qualora invece tu abbia già provveduto ad attivare il tuo iPhone/iPad senza però abilitare anche iCloud, puoi rimediare accedendo alla Home screen del dispositivo, pigiando sull'icona delle Impostazioni (contrassegnata dall'immagine di un ingranaggio), facendo tap sul tuo nome e, successivamente, sulla voce iCloud e spostando su ON tutte le levette facenti riferimento alle opzioni presenti nella schermata che si apre: Posta, Contatti, Calendari, Promemoria, Messaggi e via dicendo.

Dopo aver provveduto ad attivare iCloud sul tuo iPhone o iPad potrai inoltre visualizzare lo stato del servizio, gestire i dati archiviati, modificarli, eliminarli e salvarne di altri premendo sulla voce Gestisci spazio. Nella nuova schermata che a questo punto ti verrà mostrata, potrai visualizzare e gestire lo spazio disponibile su iCloud come ritieni più opportuno controllando tutti i dati e i file di backup archiviati sul servizio.

Una volta attivato iCloud sul tuo device, tutti i dati di sistema e i file delle applicazioni verranno salvati online e sincronizzati tra tutti i dispositivi, ma ci sono anche i seguenti servizi aggiuntivi sui quali puoi contare e che ti consiglio vivamente di prendere in considerazione.

  • Foto – Si tratta di un servizio grazie al quale si possono archiviare permanentemente tutte le foto e i video realizzati con il proprio iPhone su iCloud (per poi accedervi anche direttamente online dal sito iCloud.com). Te ne parlerò meglio in un capitolo dedicato.
  • Backup iCloud – Si tratta del sistema made in Apple che permette di utilizzare lo spazio di archiviazione disponibile su iCloud Drive anche per creare dei backup completi del proprio iPhone o iPad. Te ne ho parlato approfonditamente nel mio tutorial su come effettuare backup iPhone.
  • Portachiavi — Si tratta di un servizio che consente di tenere aggiornate le informazioni relative alle password, ai nomi utente e alle carte di credito sui dispositivi approvati. Questo fa sì che vengano inserite automaticamente tali informazioni tramite il riempimento automatico. Nel mio tutorial relativo a come salvare le password su iPhone puoi trovare delle informazioni aggiuntive.
  • Nascondi le mie email — Si tratta dello stesso servizio descritto poche righe più su, in forma gratuita e che quindi prevede un numero limitato di email generate automaticamente per nascondere alle app e ai siti quella reale del proprio ID Apple.

Come usare iCloud su Android

Usare iCloud android

Utilizzare iCloud su Android è un'operazione che non può essere eseguita. Questo perché si tratta di differenti sistemi operativi che tendono all'incompatibilità, ma ci sono comunque alcune operazioni che si posso svolgere. La prima è la sincronizzazione dell'email di iCloud sul proprio dispositivo Android.

Per procedere, come prima cosa, devi generare una password specifica per le app tramite il tuo ID Apple. Per farlo, collegati alla pagina ufficiale dell'ID Apple, accedi utilizzando le tue credenziali e, nella nuova schermata apertasi, premi sul riquadro Password specifiche per le app e poi sul pulsante Genera una password specifica per l'app. Dopodiché, inserisci un nome nel campo di testo, poi premi il pulsante Crea e attendi che la password ti venga mostrata su schermo.

Adesso afferra il tuo smartphone Android, apri l'applicazione di Gmail (o quella che normalmente utilizzi) facendo tap sulla relativa icona presente nella schermata Home del tuo smartphone, premi sull'icona delle tre linee orizzontali e fai tap sulla voce Impostazioni.

Dopodiché premi sulla voce Aggiungi account poi, nella nuova schermata apertasi, fai tap sulla voce Altro, inserisci l'indirizzo email di iCloud nell'apposito spazio e premi il pulsante Avanti, poi inserisci la password specifica per l'app creata poc'anzi. In questo modo l'account verrà sincronizzato con l'app di posta elettronica del tuo dispositivo Android.

Per il resto, il massimo che puoi fare, è trasferire i dati presenti in iCloud su Android senza che però essi siano sincronizzati. Per quanto riguarda i contatti, ad esempio, puoi esportare quelli presenti in iCloud in formato vCard utilizzando la versione Web di iCloud e creando un file VCF da importare sullo smartphone Android, come illustrato nella mia guida su come trasferire contatti da iPhone a Android.

In alternativa puoi sempre trasferire i dati utilizzando diversi metodi e alcune applicazioni di terze parte, ma tieni presente che anche questa soluzione non sincronizza Android con iCloud. Se sei comunque interessato alla cosa ti consiglio di dare un'occhiata al mio tutorial su come trasferire dati da iPhone ad Android.

Come usare iCloud su computer

Usare iCloud su computer

Preferisci servirti del tuo computer per utilizzare iCloud? Nessun problema! Di seguito trovi le istruzioni dettagliate per utilizzare questo spazio di archiviazione su PC Windows e su Mac.

Come usare iCloud su Windows

Usare iCloud Windows

Possiedi un PC Windows ed è tua intenzione capire come fare per usare iCloud? Sì? Bene, allora tanto per cominciare procedi andando a scaricare e installare l'apposito client sul tuo computer e poi provvedi a configurarlo.

Per scaricare il client iCloud per PC Windows recati nel Microsoft Store (l'icona di un sacchetto con la bandiera colorata di Microsoft), digita “iCloud” nella barra di ricerca e premi il tasto Invio. Ora, nel riquadro dedicato al primo risultato della ricerca, che altro non è che l'app ufficiale di iCloud, fai clic sul pulsante Ottieni.

A download ultimato, avvia l'app cliccando sulla relativa icona presente nel menu Start e premi il pulsante per consentire all'applicazione di apportare modifiche al dispositivo. Adesso, nel riquadro su schermo apertosi, inserisci il tuo ID Apple e la relativa password, poi premi il pulsante Accedi. Fatto ciò, inserisci il codice di verifica a 6 cifre ricevuto su un tuo dispositivo Apple e attendi che venga eseguito l'accesso.

Ora che visualizzi la finestra di iCloud metti quindi il segno di spunta accanto agli elementi del PC che vuoi sincronizzare con il servizio cloud (iCloud Drive, Foto, Posta, contatti e calendari, Segnalibri, Password) e clicca sul pulsante Applica per salvare i cambiamenti.

In maniera automatica verrà tutto sincronizzato: per quanto riguarda Posta, contatti e calendari, ad esempio, si aprirà in automatico Microsoft Outlook e ti chiederà di inserire la password del tuo account email di iCloud, per sincronizzare i due servizi.

Come usare iCloud su Mac

Usare iCloud Mac

Se possiedi un Mac e ti interessa capire come usare iCloud devi innanzitutto provvedere ad attivare il servizio sul tuo computer. Per fare ciò premi sull'icona Preferenze di sistema (contrassegnata da un ingranaggio) presente nella barra Dock del tuo computer. Poi seleziona l'icona ID Apple e, nel menu collocato sulla sinistra del riquadro, clicca sulla voce iCloud.

Una volta effettuati questi passaggi, aggiungi un segno di spunta accanto a ogni voce presente nella parte destra della finestra (Foto, Portachiavi, iCloud Drive, Mail di iCloud ecc.). Per confermare le modifiche apportate chiudi semplicemente la finestra visualizzata. Le foto vengono sincronizzate con l'applicazione Foto di macOS, la Mail di iCloud con l'applicazione Mail e via dicendo.

Se invece desideri visualizzare lo stato del tuo iCloud con i dettagli dei dati salvati in esso dalla finestra iCloud di Preferenze di sistema clicca sul pulsante Gestisci… che risulta collocato in basso a destra.

Per visualizzare i dati già archiviati su iCloud Drive, modificarli, eliminarli e salvarne di altri ti basta invece aprire il Finder, pigiare sulla voce iCloud Drive annessa alla barra laterale di sinistra e selezionare gli elementi su cui intendi andare ad agire.

Come usare iCloud da browser Web

Usare iCloud browser Web

Non hai a portata di mano il tuo iDevice e non puoi neppure utilizzare il computer di cui generalmente ti servi per usare iCloud? No? Beh, niente panico… il famoso servizio di casa Apple può essere sfruttato anche da un qualsiasi browser Web. In che modo? Te lo spiego subito: ti basta collegarti al sito Web ufficiale di iCloud.

Adesso, effettua l'acceso al tuo spazio compilando i campi visibili a schermo con il tuo ID Apple e la password ad esso associata, dopodiché premi sul pulsante a forma di freccia collocato sulla destra. Se sul tuo account risulta attiva la verifica in due passaggi provvedi inoltre a fornire l'eventuale codice richiesto a schermo dopodiché ti ritroverai al “cospetto” della schermata principale di iCloud online.

A questo punto, fai clic sull'icona di Mail per accedere al tuo account di posta elettronica iCloud, pigia sull'icona di Contatti per accedere a tutti i tuoi contatti e per gestirli, su quella di Calendario per visualizzare e modificare i tuoi calendari, fai clic sull'icona di Foto per visualizzare le tue foto presenti nel cloud oppure fai clic sull'icona di iCloud Drive per visualizzare e gestire tutti i dati che occupano il tuo spazio di archiviazione. Puoi inoltre fare clic sull'icona di Note per accedere alle tue note e modificarle e sull'icona di Promemoria per fare altrettanto con i Promemoria.

Pigiando invece sulle icone di Pages, Numbers e Keynote hai la possibilità di accedere alla versione online delle omonime app per la produttività di casa Apple mentre cliccando su Trova iPhone puoi invece sfruttare da Web il celebre servizio che ti permette di individuare i tuoi iDevice (ti ho spiegato il funzionamento di questo servizio nella mia guida su come rintracciare un cellulare rubato).

Per gestire tutto quanto concerne il tuo ID Apple, lo spazio di archiviazione e i tuoi dispositivi ti basta fare clic sull'icona di Impostazioni oppure sulla voce Impostazioni account collocata sotto alla tua immagine del profilo.

Quando non avrai più bisogno di usare iCloud da browser Web ricordati di fare clic sul tuo nome collocato nella parte in alto a destra della pagina Web visualizzata e poi sulla voce Esci annessa al menu che ti viene proposto, per evitare che eventuali soggetti terzi non autorizzati possano mettervi mano.

Come usare iCloud Foto

Usare iCloud Foto

Foto di iCloud, come ti ho accennato in precedenza, è il servizio di Apple che conserva foto e video in tutti i dispositivi sincronizzati e connessi a uno stesso ID Apple. Questo fa sì, quindi, che la propria raccolta fotografica sia presente in ogni dispositivo e che, tramite uno qualunque di essi, possa essere modificata.

Le modifiche e la cancellazione di determinate immagini hanno effetto immediato su tutti i propri device (anche se, spesso, con tempi differenti in base alle diverse connessioni Internet che essi utilizzano). Per dirla in poche parole: se cancelli un'immagine sincronizzata con iCloud Foto dal tuo iPhone viene eliminata automaticamente dal tuo iPad, dal Mac, dal PC Windows dotato del client di iCloud, dall'Apple TV e da ogni altro dispositivo sincronizzato.

Le immagini, inoltre, vengono salvate nei formati originali (che possono essere JPEG, RAW, PNG, GIF, TIFF e MP4 e formati speciali come nel caso dei video in slow motion, in time-lapse, 4K e le Live Photo, salvati in HEIF e HEVC) in massima risoluzione.

Per utilizzare iCloud Foto, quindi, ciò che devi fare è controllare che tutti i tuoi dispositivi siano connessi allo stesso ID Apple e, in caso contrario, procedere eliminando l'ID Apple presente, come spiegato nel mio tutorial specifico su come eliminare l'ID Apple e, successivamente procedere inserendo quello che ti serve collegare. Per maggiori dettagli su come inserire il nuovo account ti lascio al mio tutorial su come impostare l'ID Apple.

Una volta fatto ciò, dovrai abilitare iCloud foto su tutti i dispositivi che desideri siano sincronizzati tra loro. Per farlo ti basterà seguire le indicazioni fornite in precedenza in base al dispositivo prescelto e, tramite le impostazioni del device dedicate a iCloud, spostare la levetta su ON o apporre il segno di spunta accanto alla voce iCloud Foto. Per maggiori dettagli in merito ti consiglio di dare un'occhiata alla mia guida specifica dedicata internamente a come funziona iCloud Foto.

Come usare iCloud Drive

Usare iCloud Drive

iCloud Drive è un servizio aggiuntivo di iCloud che consente di archiviare le proprie cartelle e i documenti online, di tenerli aggiornati e modificarli tramite ogni dispositivo, oltre a portarli condividere con amici, familiari e colleghi.

I file caricati possono avere una dimensione massima di 50 GB e lo spazio di archiviazione è condiviso con tutti gli altri strumenti di iCloud, quindi è necessario tenere d'occhio lo spazio di archiviazione disponibile.

Le regole per utilizzare iCloud Drive sono le stesse viste in precedenza per Foto di iCloud: i dispositivi devono essere collegati a uno stesso ID Apple e la sincronizzazione di iCloud Drive deve essere attiva su ogni dispositivo. Anche le operazioni per compiere queste azioni sono le medesime viste in precedenza.

Per informazioni aggiuntive su iCloud Drive e nel caso in cui riscontrassi problemi nel processo di attivazione sui tuoi differenti dispositivi Apple, ti consiglio di consultare la mia guida su come funziona iCloud Drive, dove troverai tutte le informazioni di cui necessiti.

Come usare iCloud In famiglia

iCloud In famiglia

Hai sentito parlare della funzione In famiglia di iCloud e vuoi saperne di più su che cos'è e come usarla? Ora ti spiego tutto: con In famiglia puoi condividere l'accesso ad alcuni servizi Apple (come iCloud+, Apple Music, Apple TV+, Apple Fitness+, Apple News+ e Apple Arcade) con un massimo di altre 5 persone. Oltre a questo, il gruppo Famiglia può condividere acquisti effettuati su iTunes, Apple Books, App Store e album di foto.

In sostanza, sottoscrivendo un unico abbonamento a un servizio idoneo e disponibile alla condivisione — come un'app o un libro — tutta la famiglia ne può beneficiare, senza bisogno di effettuare altri acquisti. Ogni membro, tuttavia, utilizza il proprio account così l'esperienza rimane privata e personale.

È però il Responsabile, cioè colui che ha mandato gli inviti agli altri membri, a pagare tutti gli abbonamenti degli appartenenti al gruppo tramite il proprio ID Apple ed è sempre il Responsabile ad avere maggior potere decisionale sul gruppo, essendo l'unico a poter creare gli account bambino — per i minori — e a gestire le impostazioni della famiglia.

Oltre a quanto appena detto i membri del gruppo famiglia possono condividere la propria posizione e quella dei propri dispositivi Apple con dei membri selezionati, i quali potranno tenere gli spostamenti sotto controllo e ricevere notifiche di partenza e di arrivo con l'app Dov'è; inoltre, per quanto riguarda gli account bambini, si possono imporre dei limiti di acquisto tramite la funzione Chiedi di acquistare e monitorare, con la funzionalità Tempo di utilizzo, il tempo passato sul dispositivo, oltre a impostare pause e limitare l'uso di determinate app.

Per configurare In famiglia dal tuo iPhone o iPad, premi sull'icona Impostazioni di iOS/iPadOS, fai tap sul tuo nome visualizzato in alto e, nella nuova schermata apertasi, scegli l'opzione In famiglia. Premi, poi, sul pulsante Imposta la tua famiglia, scegli l'opzione Invita persone e segui le indicazioni mostrate a schermo.

Fatto ciò, premi sulle opzioni di tuo interesse, in questo caso specifico su iCloud+, per attivare la condivisione del servizio di archiviazione con i tuoi familiari che hanno accettato l'invito, premendo sul tasto Condividi iCloud+ con la famiglia e seguendo la semplice procedura guidata a schermo. Tieni presente che, così facendo, il dispositivo ti imposterà automaticamente come Responsabile e potrai agire anche sulle altre opzioni come quelle presenti sotto alle voci Condivisi in famiglia e Altro da condividere.

Per configurare In famiglia tramite Mac, puoi seguire un'operazione molto simile: recati su Preferenze di Sistema > In famiglia e, nel pannello apertosi, premi sul + collocato in basso a sinistra, poi premi sul pulsante Invita persone e invia gli inviti scegliendo tra uno dei mezzi disponibili (email, messaggi ecc.).

Per condividere iCloud, poi, clicca sulla voce Spazio iCloud e, anche in questo caso, segui la semplice procedura guidata. In ultimo, nel caso in cui ti servissero informazioni aggiuntive su come impostare Dov'è ti consiglio di consultare il mio tutorial su come aggiungere un dispositivo su Dov'è.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.