Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Quale PC portatile comprare

di

Hai finalmente deciso di compiere il grande passo e acquistare un notebook? Ti serve un computer di dimensioni compatte o comunque trasportabile, per lavoro o per lo svago? Ti sei stufato del tuo computer fisso e del fatto che non puoi spostarlo facilmente da una stanza all’altra? Sei un tipo a cui piace muoversi o che si muove spesso per lavoro? Insomma, se hai risposto di sì ad almeno una di queste domande, allora sei nella pagina giusta perché sto appena per darti le migliori dritte su quale PC portatile comprare per soddisfare appieno tutte le tue aspettative.

Come potrai facilmente intuire un PC portatile differisce da un “fisso” proprio per la sua capacità di essere trasportato in giro. Ci sono computer portatili di diverse categorie e, soprattutto, dimensioni, partendo da modelli ultra-compatti e leggeri sino ad arrivare a sostituti veri e propri di un sistema desktop tradizionale. Per ogni categoria troverai naturalmente dei compromessi: se vuoi maggiore potenza solitamente devi accettare dei fattori di forma meno comodi da portare in giro, se invece vuoi maggiore semplicità di trasporto dovrai barattarla con un po’ di potenza.

I notebook hanno anche il display integrato, che rappresenta una caratteristica determinante nella scelta di un nuovo modello da acquistare, forse addirittura la più importante. Sono molto importanti anche le cosiddette caratteristiche hardware, come le componenti elettroniche integrate, quali la CPU o la GPU, il comparto relativo alle memorie e le soluzioni di connettività. Se hai solo una gran confusione in testa in questo momento e non sai che pesci pigliare non demoralizzarti e leggi le prossime righe in cui ti spiegherò come orientarti nell’acquisto di un nuovo computer portatile.

Indice

Come scegliere un portatile

PC portatile

Come ti ho spiegato qualche riga fa sono tanti i fattori di scelta all’interno di un computer portatile, e dipendono naturalmente dalle destinazioni d’uso dello stesso. In altre parole, cosa devi fare con il tuo nuovo notebook? Facendoti questa domanda ti verrà molto più semplice determinare qual è il modello giusto per te, quello in grado di darti maggiori soddisfazioni. Le tipologie di componenti presenti su un computer portatile sono tante, ma prima devi stabilire il cosiddetto form factor, ovvero il fattore di forma e le dimensioni del tuo nuovo sistema. Una volta fatta questa scelta puoi decidere quale hardware dovrà contenere, quindi la componentistica elettronica interna, ed infine considerare anche le soluzioni di connettività che ti servono. Naturalmente, prima di fare ogni tipo di considerazione, stabilisci una soglia di prezzo oltre la quale non vuoi andare.

Form factor e dimensioni

Vuoi un computer facilmente trasportabile, o un computer estremamente potente? Un display grande per guardare film o giocare ai tuoi giochi preferiti, oppure un display piccolo favorendo un peso contenuto? Qui di seguito ti do alcuni spunti con cui puoi iniziare.

  • Tipologia di computer – in base alla loro dimensioni e alle loro modalità di utilizzo, i computer portatili vengono definiti in maniera diversa. I notebook e i laptop sono i classici portatili che abbiamo imparato a conoscere nel corso degli anni; i convertibili sono computer dotati di touch-screen e base con tastiera rimovibile (o pieghevole) che possono essere utilizzati anche a mo’ di tablet, mentre gli ultrabook sono portatili ultra-sottili e ultra-leggeri contraddistinti dall’utilizzo di processori a basso voltaggio e unità Flash al posto degli hard disk meccanici. Un discorso a parte va fatto per i MacBook, che non hanno caratteristiche tecniche “speciali” ma sono semplicemente i portatili prodotti da Apple (quelli che utilizzano il sistema operativo macOS al posto di Windows).
  • Display – una delle prime caratteristiche da guardare in un portatile è proprio il suo display. Per quanto concerne le dimensioni, bisogna scegliere esclusivamente in base alle proprie esigenze. In linea di massima possiamo dire che i notebook che offrono il miglior bilanciamento fra prestazioni e portabilità sono quelli da 13 pollici, ma per alcune attività multimediali possono essere preferibili quelli da 15 pollici o addirittura quelli da 17 pollici (in quest’ultimo caso si parla di veri e propri sostituti dei PC desktop, ottimi per le attività multimediali ma scarsamente trasportabili). Per chi mira soprattutto alla portabilità, l’ideale è un notebook da 10, 11 o 12 pollici. Ma le dimensioni non sono l’unico parametro da guardare. Nella scelta di un portatile bisogna valutare anche la risoluzione del display, e in questo caso più pixel ci sono e meglio è (in quanto le immagini e le scritte su schermo risultano più nitide). Ti suggerirei però di non eccedere se vuoi giocare: le risoluzioni più elevate (Ultra HD, di solito) sono molto più difficili da gestire con i giochi tridimensionali avanzati.

Caratteristiche tecniche

Come ti ho già spiegato poco sopra per caratteristiche tecniche si intendono tutte le componenti hardware presenti sul computer, che vanno da quelle elettroniche (come chip e schede logiche) fino ad arrivare alle porte integrate sulla scocca.

  • Processore (CPU) – il processore è il “cervello” di un computer, quello che effettua i calcoli. Maggiore è la sua potenza (espressa in GHz) e più veloce va il portatile. Da considerare che esistono varie famiglie di processori adatte a vari tipi di computer, ad esempio sui notebook “tradizionali” troviamo le CPU Intel i3, i5, i7 e i9, mentre sui convertibili e sugli ultrabook spesso troviamo quelli della serie Intel Core m3, m5 ed m7 (e lo stesso discorso vale anche per i processori di AMD). Nei computer portatili di ultima generazione puoi trovare anche processori ARM, fra cui gli Snapdragon di Qualcomm e gli Apple serie M. Questi processori non possono eseguire nativamente le applicazioni scritte per processori Intel o AMD (che usano l’architettura x86), tuttavia possono lanciarle tramite emulazione sacrificando un po’ di potenza ed efficienza energetica. Con le applicazioni native, cioè sviluppate direttamente per le istruzioni ARM, le CPU ARM sono invece estremamente efficienti: in altre parole a parità di potenza hanno un consumo energetico di molto inferiore rispetto ai corrispettivi x86.
  • RAM – è la memoria in cui vengono caricate le applicazioni in uso. Più ce n’è e più il computer riesce a gestire efficientemente il multitasking (cioè l’esecuzione di più processi in contemporanea). Attualmente, per ottenere prestazioni decenti sono richiesti almeno 4GB di RAM (anche se 2GB possono andar bene sui device convertibili più economici). In alcuni casi è possibile espandere la RAM del computer senza invalidarne la garanzia.
  • Scheda grafica (GPU) – nei computer di fascia economica e di fascia media è “integrata”, cioè inclusa direttamente nella scheda madre e utilizza la RAM del computer per svolgere i suoi compiti. Sui computer più avanzati (come quelli destinati al gaming) è “dedicata”, quindi a sé stante e ha una propria memoria da mettere a disposizione di giochi e applicazioni multimediali (che quindi rendono di più). Le principali case produttrici di GPU sono nVidia e AMD.
  • Hard disk – il disco fisso di un computer può essere di tipo meccanico, SSD o eMMC. I dischi meccanici (HDD) sono i classici hard disk che hanno generalmente una buona longevità ma sono piuttosto lenti; gli SSD (drive a stato solido) sono estremamente più veloci degli hard disk meccanici ma costano di più e hanno un limite di scritture dopo i quali non funzionano più (limite comunque difficile da raggiungere prima di cambiare PC); gli eMMC sono delle memorie simili alle schede SD che si trovano soprattutto nei device convertibili, sono più veloci degli hard disk tradizionali ma meno rapidi degli SSD.
  • Batteria – la potenza delle batterie solitamente è espressa in milliampereora (mAh), quindi a parità di specifiche maggiore è il valore dei mAh e maggiore è l’autonomia del notebook. In alcuni casi la potenza della batteria viene espressa in wattora (Wh) o Volt (V), per risalire al valore in mAh bisogna dividere i wattora per i Volt e moltiplicare il risultato per 1.000.
  • Unità ottica – il masterizzatore DVD è ancora presente su molti notebook, ma non su tutti. Sugli ultrabook e sui dispositivi convertibili, invece, è sempre assente. Se ne hai bisogno, accertati della sua presenza prima di acquistare il tuo prossimo notebook (oppure acquista un masterizzatore esterno USB).
  • Layout della tastiera – i computer venduti in Italia hanno una tastiera con il layout QWERTY, cioè con la disposizione dei tasti che inizia dalle lettere Q, W, E, R, T ed Y. Acquistando i notebook online, però, potresti andare incontro a delle macchine d’importazione con un layout diverso da quello italiano (es. QWERTZ per le tastiere tedesche o AZERTY per le tastiere francesi). Verifica anche questa caratteristica prima di acquistare il tuo nuovo portatile.
  • Sistema operativo – la maggior parte dei notebook in commercio è equipaggiata con Windows, ma ci sono anche computer che utilizzano altri sistemi operativi. I Mac, come accennato in precedenza, utilizzano macOS (anche se all’occorrenza è possibile installare Windows in dual-boot); poi ci sono i Chromebook che utilizzano il sistema operativo Chrome OS di Google (una versione “estesa” del browser Chrome in cui è possibile installare anche le app per Android) e i notebook con Free DOS che, di fatto, lasciano all’utente il compito di installare un sistema operativo sul computer in seguito all’acquisto (in cambio di un piccolo risparmio sulla licenza di Windows).

Connettività

La connettività di un PC portatile rientra nella sfera delle caratteristiche tecniche, tuttavia merita un discorso a parte per la sua complessità. Con questo termine possiamo considerare due tipologie di soluzioni per collegare il computer ad altre periferiche o alle reti.

  • Porte fisiche – un altro parametro da valutare con estrema attenzione, prima di acquistare un notebook, è quello relativo al numero e al tipo di porte disponibili. Ad esempio ci sono le porte USB che che permettono di collegare al chiavette, hard disk, smartphone e tantissimi altri dispositivi al PC (in base alla velocità di trasferimento dei dati che riescono a raggiungere si classificano in USB 2.0, USB 3.0 e USB 3.1); le porte HDMI che consentono il collegamento del portatile a televisori e monitor esterni; lo slot per le memory card che permette di leggere le schede SD e così via.
  • Wireless – la totalità dei notebook attualmente in commercio supporta le reti Wi-Fi, ma non tutti sono in grado di connettersi alle reti dual-band (quelle che usano le frequenze a 5GHz) e/o alle reti wireless AC. Stesso discorso vale per il Bluetooth, che può servire per il collegamento di mouse, tastiere e altri dispositivi esterni ma che non è supportato da tutti i portatili.

Quale PC portatile comprare

A questo punto dovresti avere le idee un po’ più chiare su quale PC portatile comprare. Giusto? Bene, allora non perdiamoci più in chiacchiere e vediamo alcuni dei migliori notebook, ultrabook e dispositivi convertibili che il mercato mette attualmente a nostra disposizione.

Miglior PC portatile economico (meno di 400€)

Acer Chromebook 314 / 315


Uno dei computer portatili più economici che puoi comprare oggi è l’Acer Chromebook, proposto in due varianti da 14 o 15 pollici, entrambi a risoluzione Full HD con touch-screen opzionale. Entrambi vengono proposti con il sistema operativo Chrome OS, utilizzano un processore Intel Celeron N4000, 4GB di RAM e uno storage di 64GB su memoria eMMC. Sebbene non siano potentissimi offrono un’ottima esperienza d’uso grazie soprattutto alla leggerezza di Chrome OS, che è basato sul cloud.

Acer Chromebook 314 CB314-1H-C2W1 Notebook, PC Portatile, Processore I...
Vedi offerta su Amazon
Acer Chromebook 315 CB315-3H-C7JF Notebook, PC Portatile, Processore I...
Vedi offerta su Amazon

Chuwi HeroBook Pro


Costa molto poco anche il Chuwi HeroBook Pro, con display da 14,1″ a risoluzione Full HD (1920×1080 pixel). Anche qui abbiamo il processore Intel Celeron N4000, abbinato a 8GB di RAM e una memoria eMMC da 256GB (espandibile attraverso slot M.2 dedicato, però). Fra le caratteristiche di questo dispositivo abbiamo un’autonomia di 9 ore, grazie alla batteria da 38Wh e la disponibilità di porte USB 3.0 (e Type-C). Le dimensioni sono molto contenute, soprattutto in questa fascia di mercato, con un peso che sfiora 1,4Kg.

CHUWI- HeroBook Pro, Computer Portatile Ultrabook, 14,1', Intel Celero...
Vedi offerta su Amazon

Teclast F5


Teclast F5 è un altro prodotto cinese a buon mercato, con processore Intel Celeron N4100, 8GB di RAM e 256GB di spazio di archiviazione integrato. Questo modello implementa un touch-screen da 11,6″ a risoluzione Full HD, abbinato a un telaio in lega metallica spessa 13mm, schermo incluso, per un peso complessivo di circa 1 chilogrammo. Questo portatile è fra i più leggeri che puoi trovare in commercio, soprattutto nella sua fascia di prezzo. Non ti aspettare grande potenza di calcolo, però.

Chuwi CoreBook Pro


Chuwi CoreBook Pro è un computer portatile molto maturo, più che soddisfacente sul piano delle prestazioni e con un’estetica che può far pensare a un notebook più costoso. Questo modello è di fatto un ultrabook, utilizza Windows 10 sin dal primo avvio e monta un display da 2160×1440 pixel con una diagonale di 13″. Viene venduto con il processore Intel Core i3-6157U, leggermente più potente dei sistemi con Celeron che ti ho consigliato fino ad ora. Anche in questo caso, però, la potenza è sufficiente per le attività poco esose da questo punto di vista. Abbiamo poi 8GB di RAM, 256GB di spazio di archiviazione su SSD, e due porte USB Type-C.

Miglior PC portatile di fascia media (meno di 1200€)

Microsoft Surface Laptop Go


Se non vuoi spendere moltissimo, ma sei alla ricerca di un prodotto affidabile per lavorarci o anche per studiare Microsoft Surface Laptop Go è certamente un modello da considerare. In assoluto non costa pochissimo ma dispone di un display dalle ottime qualità con diagonale di 12,45″ e risoluzione 1536×1024, abbinato a un processore Intel Core i5-1035G1 e a Windows 10 Home in Modalità S. Abbiamo due porte USB (una nel formato Type-C), una qualità costruttiva esemplare e una porta Surface Connect proprietaria. Peso e dimensioni sono molto ridotti, mentre la versione che ti consiglio è assolutamente quella da 8 GB di RAM e 256 GB di storage.

Microsoft Surface Laptop Go 12.45" i5 64 GB, 4 GB, Grigio (Platino)
Vedi offerta su Amazon

HP Pavilion 15s


Un computer tradizionale, pensato per durare nel tempo. HP Pavilion 15s è una delle famiglie di notebook più popolari in assoluto. Ti consiglio di considerare la variante con processore Intel Core i7-1065G7, abbinato a 8 GB di RAM ed SSD da 512 GB. Questo computer portatile fa uso di un display IPS da 15,6″ Full HD, speaker ottimizzati da Bang & Olufsen e GPU integrata della famiglia Intel Iris. Non è chiaramente fatto per giocare, ma è ottimo per lavoro e studio (e non solo).

HP - PC 15s-fq1000sl Notebook, Intel Core i7-1065G7, RAM 8 GB, SSD 512...
Vedi offerta su Amazon

Acer Aspire 5


Acer Aspire 5 è un altro computer portatile tradizionale dalle ottime doti in termini di qualità dei componenti integrati e affidabilità generale. Rispetto al portatile HP che ti ho appena suggerito, utilizza un display di dimensioni leggermente inferiori, 14 pollici, a risoluzione anch’esso Full HD. Abbiamo diverse versioni di questo notebook: io ti suggerisco quella con processore Intel Core i5-1135G7 (di undicesima generazione), 8 GB di RAM ed SSD da 256 GB per quanto riguarda la capacità di storage. La scheda video è anche qui integrata.

Acer Aspire 5 A514-54-57E7, Notebook, Intel Core i5-1135G7, Ram 8 GB D...
Vedi offerta su Amazon

Microsoft Surface Pro 7


Il Microsoft Surface Pro 7 è uno dei computer portatili più celebri nella sua categoria, quella dei 2-in-1. La tastiera è retroilluminata ma in realtà è una sorta di cover che può essere separata dal corpo vero e proprio. Purtroppo la tastiera è da acquistare separatamente su questo modello, cosa che fa aumentare il prezzo in maniera piuttosto sensibile. Surface Pro 7 può essere definito come una sorta di tablet, con un supporto posteriore che consente di sfruttare il display in più modalità differenti. Lato tecnico abbiamo un display da 12,3″ a risoluzione 2736 x 1824 pixel, processori Intel di ottava generazione e due porte USB (una nel formato Type-C con Thunderbolt 3). Surface Pro 7 è leggerissimo e fra i notebook più comodi da portare in giro.

Microsoft Surface Pro 7 Laptop (Windows 10, touchscreen da 12,3 ", Int...
Vedi offerta su Amazon

Lenovo ThinkPad T495


Un notebook molto concreto e affidabile, magari meno sgargiante rispetto a molti altri modelli in vendita oggi, ma fra i più validi. Lenovo ThinkPad T495 utilizza un display IPS da 14″ a risoluzione Full HD e pesa circa 1,5 Kg, e può essere equipaggiato con hardware di diverso tipo, fra cui processori AMD Ryzen di terza generazione, fino a 16 GB di RAM e archiviazione da 256 GB fino a 1 TB, in base al modello. L’autonomia è di circa 12 ore e la tastiera integrata gode di retroilluminazione. Fra le porter abbiamo due USB in formato tradizionale, una Type-C e anche un lettore di schede di memorie, oltre a HDMI 2.0 e una porta Ethernet.

Apple MacBook Air


Il MacBook Air è un computer portatile facilmente trasportabile che si caratterizza, rispetto ai precedenti modelli, per alcune aggiunte. Come si capisce dal nome ha un display Retina ad alta risoluzione, pari a 2560×1600 pixel. Il pannello è un IPS con diagonale da 13,3″, ma la sua peculiarità è l’implementazione di un processore prodotto in casa dalla stessa Apple. Nello specifico questo notebook viene venduto, nella sua ultima declinazione, con scocca priva di ventola e un processore ARM, chiamato Apple M1, che garantisce ottime prestazioni e un’efficienza energetica neanche paragonabile con quella tipica dei processori Intel, a patto di utilizzare app “universali”, già scritte per la nuova architettura. Fra le caratteristiche abbiamo anche un sensore d’impronte Touch ID sistemi di archiviazione SSD da 256 GB fino ad un massimo di 2 TB di spazio, e 8 o 16 GB di memoria RAM. L’autonomia è di 15 ore in navigazione web via wireless, mentre le dimensioni sono contenutissime: 1,29 chilogrammi il peso, 1,61 centimetri lo spessore. Lungo il telaio, realizzato in alluminio riciclato, troviamo due porte USB Type-C con supporto Thunbderbolt 4 e una porta audio da 3,5 mm.

2020 Apple MacBook Air con Chip Apple M1 (13", 8GB RAM, 512GB SSD) - A...
Vedi offerta su Amazon

Huawei MateBook X Pro


Huawei MateBook X Pro viene venduto con processore Intel Core di decima generazione (sia i5 che i7), 16 GB di RAM e una capacità di archiviazione di 512 GB su veloci unità SSD. Sul piano della grafica questo notebook può contare su una GPU dedicata nVIDIA GeForce MX250, comunque non potentissima come potresti erroneamente pensare leggendo il nome del produttore di Santa Clara. MateBook X Pro è un sistema curatissimo sul piano estetico e con ottimi materiali, e monta un display da 13,9″ a risoluzione 3000×2000 con cornici molto ridotte.

Huawei MateBook X Pro 2020 Laptop, touchscreen FullView Ultrabook da 1...
Vedi offerta su Amazon

Acer Nitro 5


Non tutti i notebook gaming sono di fascia alta, ma esistono anche delle soluzioni da gioco relativamente economiche. Una di queste è la famiglia Acer Nitro 5, che puoi trovare con diverse declinazioni hardware. Io ti propongo quella con processore Intel Core i5-10300H abbinato a una GPU nVIDIA GeForce GTX 1650 che ti permette di giocare a quasi tutti i giochi compatibili con Windows 10. Il display integrato è un IPS da 15,6 pollici, mentre lato memorie puoi contare su ben 16 GB di RAM e un’archiviazione di 256GB su SSD. La tastiera è retroilluminata (con il solo colore rosso), per un portatile che non è di certo un peso piuma, ma che offre ottime prestazioni non solo nel gaming.

Acer Nitro 5 Gaming Laptop 15.6" IPS Full HD Intel Core i5-10300H (Bea...
Vedi offerta su Amazon

Miglior PC portatile di fascia alta (più di 1200€)

Dell XPS 13 / XPS 15


Se vuoi uno dei migliori computer portatili in assoluto con sistema operativo Windows, allora il Dell XPS 13 può essere un’ottima soluzione. Possiamo considerare questo modello come un punto di riferimento in termini di ultrabook, grazie ai suoi materiali ricercati e al display quasi privo di bordi. È stato il prodotto ad inaugurare questa tendenza nel mercato dei portatili, con il pannello che viene definito Infinity Edge e che in questo caso vanta una diagonale da 13,3” in una scocca tipica di modelli con display molto più piccoli. Può essere configurato sia con display Full HD o anche superiore, e dispone di processori Intel Core di undicesima generazioni che offrono prestazioni di altissimo livello. Questo modello può essere configurato con 8 / 16 / 32 GB di RAM, da 512 GB a 2 TB di spazio di archiviazione su SSD, e integra due porte Thunderbolt 3, una USB Type-C, un lettore di schede di memoria e una webcam. Pesa solo 1,2 7 chilogrammi e misura circa 15 millimetri nel punto di massimo spessore.

Dell XPS 15 è invece più grande e fa uso di un display da 15,6” a risoluzione 1920×1080 pixel o 3840×2160 pixel, quest’ultima anche con supporto al touch-screen. Può essere configurato con processori Intel Core di decima generazione e con GPU dedicata nVidia GeForce GTX 1650 Ti. Sul fronte della memoria troviamo anche qui un massimo di 32 GB di RAM e fino a 2 TB di spazio di archiviazione su tecnologia SSD. Lungo la scocca, di ottima qualità, abbiamo anche due porte USB 3.0, una Thunderbolt 3, una HDMI, un lettore di schede di memoria e la webcam. Questo modello pesa 1,83 chilogrammi.

Microsoft Surface Laptop 3 13″ / 15″


Da qualche tempo Microsoft è passata dall’essere uno sviluppatore software ad una società tecnologica a 360°, vendendo non solo software e servizi, ma anche dispositivi hardware. Fra questi c’è il Microsoft Surface Laptop 3, un computer portatile con form factor tradizionale che non accetta compromessi. Le dimensioni sono compatte, in relazione alle componenti implementate, e il peso ridotto a soli 1,31 chilogrammi per la versione più piccola con display da 13,5” a risoluzione 2256×1504 pixel con supporto al touch-screen. Surface Laptop 3 è anche disponibile anche in versione da 15″, con risoluzione pari a 2496 x 1664 pixel e anche qui con supporto al touch-screen. Questo modello può montare sia processori Intel Core di decima generazione (fino a i7) o anche AMD Ryzen di terza generazione. Troviamo poi un massimo di 16 GB di RAM e SSD fino a 1 TB. L’autonomia è di 11 ore e mezza su entrambi i modelli, mentre fra le porte abbiamo una USB Type-A e una USB Type-C.

Microsoft Surface Laptop 3, 13.5", Core i5, RAM 8 GB, SSD 256 GB, Nero...
Vedi offerta su Amazon
Microsoft Surface Laptop 3, 15", AMD Ryzen 5 3580U, RAM 8 GB, SSD 256 ...
Vedi offerta su Amazon

Microsoft Surface Book 3 13.5″ / 15″


Un altro prodotto di Microsoft estremamente affidabile è il Microsoft Surface Book 3, una via di mezzo fra il Surface Laptop e il Surface Pro. In questo modello troviamo infatti un design molto simile a quello di un notebook tradizionale con tastiera rigida, ma quest’ultima è separabile dal resto della scocca come avviene su Surface Pro. La tastiera qui è inclusa nel prezzo, e l’esperienza d’uso è molto superiore rispetto a quella del 2-in-1 della casa di Redmond, anche se viene un po’ sacrificata la trasportabilità. Due le versioni disponibili, una con display da 13,5” a 3000×2000 pixel, l’altra con pannello da 15” e risoluzione 3240 x 2160 pixel. Entrambi sono touch-screen e configurabili con processori Intel di decima generazione, GPU anche dedicata (nVIDIA GeForce GTX 1660Ti) e porte USB Type-A e Type-C.

Microsoft Surface Book 3 da 13.5", Core i5, RAM 8 GB, SDD 256 GB, Plat...
Vedi offerta su Amazon
Microsoft Surface Book 3 da 15", Core i7, RAM 16 GB, SDD 256 GB, Plati...
Vedi offerta su Amazon

Apple MacBook Pro 13”


Apple MacBook Pro 13” è il computer portatile professionale della società produttrice degli iPhone, nella sua variante con display più piccolo e dimensioni compatte. Il pannello integrato è di 13,3 pollici a risoluzione 2560×1600 pixel, mentre lato CPU abbiamo processori Intel Core i5 o i7 in base al modello, tutti di ottava generazione. Tutti i MacBook Pro hanno in questa generazione il sensore d’impronte Touch ID e la Touch Bar, ovvero una piccola striscia interattiva nella parte superiore della tastiera che può riprodurre tasti diversi in base all’applicazione in uso in un determinato momento. MacBook Pro 13” può adottare 8, 16 o 32 GB di RAM, fino a 4 TB di spazio di archiviazione via SSD PCIe, e utilizza ovviamente macOS. La versione entry-level di MacBook Pro 13″ viene venduta con processore Apple M1: come ti ho già detto per il MacBook Air, questa variante consente di ottenere ottime prestazioni e un’efficienza elevatissima (i consumi energetici sono quindi ridotti rispetto alle altre versioni) sacrificando la compatibilità con le app scritte per l’architettura x86. Queste ultime funzionano, ma solo tramite un layer di traduzione chiamato Rosetta 2 che diminuisce le prestazioni e aumenta il consumo di batteria. Scegliere oggi un MacBook Pro 13″ con Apple M1 può essere una scelta adeguata per chi usa spesso il notebook in mobilità grazie alla sua prolungata autonomia, ma a patto che si utilizzino app già scritte nativamente per la nuova architettura ARM di Apple M1.

2020 Apple MacBook Pro con Chip Apple M1 (13", 8GB RAM, 512GB SSD) - G...
Vedi offerta su Amazon
2020 Apple MacBook Pro (13", Processore Intel Core i5, 16GB RAM, 512GB...
Vedi offerta su Amazon

MSI GS66 Stealth 10SFS


Un altro computer portatile per i videogiochi, questa volta senza compromessi. MSI GS66 Stealth 10SFS si fa riconoscere per l’estetica forte ma le dimensioni sono tutto sommato molto compatte. Abbiamo un display da 15,6″ a risoluzione 1920×1080 pixel con frequenza di aggiornamento pari a 300Hz, processori Intel Core i7 di decima generazione e possibilità di configurazione con GPU di altissimo livello. Ti suggerisco il modello con nVIDIA GeForce RTX 2070 Super Max-Q, che può far girare benissimo qualsiasi gioco tu abbia in mente oggi. Questo computer portatile può inoltre essere configurato con 32GB di RAM, 2TB di spazio su SSD PCIe e integra 3 porte USB full-size e due USB Type-C. Il tutto contenendo il peso in poco più di 2Kg, nonostante la batteria da 99,9Wh.

Apple MacBook Pro 16″


Apple MacBook Pro 16″ è il computer portatile top di gamma di Apple, uno dei sistemi più costosi ma anche migliori in senso generico che puoi acquistare in questo momento. La variante da 16″ è relativamente recente, e sostituisce la “vecchia” da 15″ all’interno di uno chassis di dimensioni paragonabili. In una scocca di 35,79 x 24,59 x 1,62 cm pesante circa 2 chilogrammi vengono contenuti componenti molto interessanti: Intel Core i7 o i9 di nona generazione, rispettivamente esa e octa-core, fino a 64GB di RAM e con possibilità di configurazione con un massimo di 8 TB di storage. Qualità costruttiva e display sono al top, così come i materiali impiegati lungo la scocca. Sulla tastiera, con tasti a forbice e non a farfalla, si trova la Touch Bar che avevamo già visto sul Pro da 13″, mentre lato connettività sono presenti quattro porte USB Type-C con supporto al Thunderbolt 3. Il sistema operativo è ovviamente macOS, mentre non sono ancora disponibili versioni di MacBook Pro 16″ con processori Apple Silicon.

2019 Apple MacBook Pro (16", 16GB RAM, Archiviazione 512GB) - Grigio S...
Vedi offerta su Amazon
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.