Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come aggiungere un dispositivo su Dov’è

di

Ultimamente hai sentito molto parlare di Dov'è, un utilissimo servizio messo a disposizione da Apple per consentire ai suoi clienti di rintracciare facilmente iPhone, iPad, Mac, Apple Watch, cuffie o altri device compatibili con le tecnologie sviluppate dalla celebre azienda di Cupertino.

Dato che anche tu disponi di uno o più prodotti Apple per i quali è possibile attivare la localizzazione, sei molto interessato a capire come aggiungere un dispositivo su Dov'è: in tal modo, in caso di smarrimento potresti fare affidamento alle sue funzionalità evolute per individuarne la posizione. Il problema è che sei alle prime armi con i device della “mela morsicata” e non sai come procedere. Dico bene? Non preoccuparti, sono qui proprio per darti una mano in tal senso.

Per eseguire tale operazione ti basterà seguire le poche semplici istruzioni presenti nei prossimi capitoli, ciascuno dei quali è dedicato a una tipologia di device differente. Prima di cominciare, però, devi sapere che per procedere è necessario aver attivato un ID Apple: se non hai ancora provveduto, qui ti spiego per filo e per segno cosa occorre fare. Allora, sei pronto? Perfetto, in tal caso non mi rimane che augurarti buona lettura!

Indice

Come aggiungere iPhone/iPad su Dov'è

schermata attivazione Dov'è iPhone

Se sei alla ricerca delle istruzioni su come aggiungere iPhone/iPad su Dov'è, ti mostro sùbito cosa occorre fare: si tratta di un'operazione particolarmente semplice, ma prima, come ti ho accennato nell'introduzione, è necessario che sul dispositivo sia impostato un ID Apple . Ti suggerisco, inoltre, di assicurarti che la versione di iOS o iPadOS sia aggiornata all'ultima disponibile.

Una volta fatto ciò, accedi alle impostazioni del device pigiando il simbolo dell'ingranaggio presente in Home Screen, quindi premi sull'intestazione che riporta il tuo nome. A seguire, sfiora la funzione Dov'è, dopodiché seleziona la voce Trova il mio iPhone (o iPad) e, alla schermata successiva, sposta su ON le levette relative ai servizi Trova il mio iPhone/iPad e Rete Dov'è.

Quest'ultima ti permetterà di individuare il dispositivo anche se non risulta connesso a una rete Wi-Fi o cellulare: in particolare, se disponi di un modello di iPhone dotato di iOS 15 o versioni successive, la sua attivazione consente di localizzare il “melafonino” fino a 24 ore dopo che è stato spento oppure, da iOS 15.2 o versioni successive, fino a 5 ore da quando è entrato in modalità di risparmio energetico.

Se lo desideri, attiva allo stesso modo anche la sottostante funzionalità Invia ultima posizione: così facendo, quando il livello della batteria diventa troppo basso, la posizione viene automaticamente comunicata ad Apple. Per concludere, desidero informarti che entrambi i dispositivi implementano di default una funzione denominata Blocco di attivazione, la quale impedisce a persone non autorizzate di utilizzare il tuo dispositivo anche se ne viene eseguito il reset.

Come aggiungere Mac a Dov'è

attivazione trova il mio Mac sulle impostazioni di macOS

Vorresti apprendere come aggiungere Mac su Dov'è ma non riesci a individuare la relativa funzione? Non temere, si tratta di una procedura molto semplice che necessita solamente di pochi clic. Per cominciare, se non hai già provveduto in precedenza, è necessario attivare lo strumento di localizzazione dalle impostazioni di sicurezza, alle quali è possibile accedere premendo il simbolo della mela morsicata situato in alto a sinistra e selezionando dal menu contestuale l'opzione Preferenze di sistema.

A seguire, pigia sulla funzione Sicurezza e Privacy all'interno della nuova finestra che ti viene mostrata e, al passaggio seguente, premi la scheda Privacy e seleziona dalla barra di sinistra la voce Localizzazione (o Servizi di Localizzazione), dopodiché assicurati che lo strumento Abilita localizzazione nel pannello centrale sia attivo. Se così non dovesse essere, clicca sul simbolo del lucchetto collocato in basso a sinistra per abilitare le modifiche, autenticati con la password della tua utenza di Amministratore, premi il pulsante Sblocca e immetti il segno di spunta alla voce Abilita localizzazione.

Per concludere questa fase, pigia sul pulsante Servizi di Sistema e assicurati che al suo interno la voce Trova il mio Mac sia selezionata, altrimenti provvedi alla sua abilitazione inserendo il segno di spunta nella casella adiacente e pigia il bottone Fine posto in basso a destra.

Una volta fatto ciò, torna alla schermata principale delle Preferenze di sistema pigiando la freccia che punta verso sinistra collocata in alto a sinistra e, se non risulti autenticato al tuo ID Apple, clicca sul pulsante Accedi e inserisci le relative credenziali. Come dici? Non hai ancora provveduto a registrarne uno? Nessun problema, ti basterà seguire quanto indicato in questa guida dedicata a come creare un ID Apple per portare a termine con successo l'operazione.

verifica attivazione servizio Dov'è su macOS

Una volta autenticato, premi sulla funzione ID Apple collocata in alto a destra, quindi, al passaggio successivo, pigia sulla voce iCloud nella barra di sinistra e inserisci il segno di spunta nella casella corrispondente al servizio Trova il mio Mac presente nel pannello centrale.

Per finire, clicca sul bottone Consenti per approvare la localizzazione del dispositivo, dopodiché inserisci la password di amministratore del sistema per convalidare l'operazione: comparirà contestualmente un pulsante denominato Opzioni ( o Dettagli, a seconda della versione del sistema operativo) premendo il quale potrai consultare lo stato di attivazione dei servizi di Localizzazione e Dov'è.

Come aggiungere iPod a Dov'è

iPod

Per realizzare come aggiungere iPod a Dov'è, innanzitutto ti suggerisco di aggiornare il dispositivo all'ultima versione come descritto in questa guida dedicata. A seguire, pigia il pulsante con il simbolo dell'ingranaggio per accedere alle impostazioni e, se richiesto, esegui l'accesso con il tuo ID Apple.

Una volta fatto ciò, sfiora l'opzione Trova il mio iPod, quindi seleziona la funzione Trova il mio iPod. In aggiunta, se lo desideri attiva l'opzione Rete Dov'è, di modo che, qualora il device non dovesse risultare connesso a una rete Wi-Fi, potrai comunque localizzarlo tramite tale rete dedicata. La funzione Invia ultima posizione, invece, fa in modo che la posizione venga inviata automaticamente ad Apple non appena il livello della batteria diventa troppo basso.

Verrà attivata automaticamente anche la funzionalità denominata Blocco di attivazione, la quale impedisce a terzi soggetti di utilizzare il tuo dispositivo, anche nel caso in cui quest'ultimo venga completamente inizializzato.

Come aggiungere Apple Watch su Dov'è

apple watch

Se desideri apprendere come aggiungere Apple Watch su Dov'è, devi sapere che il celebre smartwatch prodotto dall'azienda di Cupertino viene automaticamente incluso nei servizi di geolocalizzazione dell'iPhone non appena eseguito l'abbinamento e la configurazione.

Dunque, ti suggerisco di seguire la procedura illustrata nel capitolo dedicato all'iPhone per fare in modo che tale impostazione venga attivata automaticamente anche sul tuo Apple Watch. In caso contrario, infatti, non ti sarà possibile rintracciarlo a distanza.

Come aggiungere altri dispositivi a Dov'è

altri dispositivi con funzioni di localizzazione

Di recente hai acquistato accessori come AirTag, un portafoglio in pelle per iPhone, AirPods o altre cuffie Apple (compresi i modelli dotati di chip Apple prodotte da Beats) e, dunque, vorresti realizzare come aggiungere altri dispositivi a Dov'è?

Ebbene, la risposta è piuttosto semplice: infatti, ti basterà eseguire l'associazione del device al tuo iPhone (ad esempio, in questa guida dedicata ti mostro la procedura relativa alle cuffie AirPods). Avendo reso operativo il servizio Dov'è su quest'ultimo come mostrato nel capitolo dedicato, la localizzazione verrà automaticamente attivata anche sui dispositivi ad esso connessi.

Per approfondimenti potrebbe tornarti utile la mia guida su come rintracciare gli AirPods.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.