Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come aggiornare iPhone

di

Così come accade con i sistemi operativi per computer (es. Windows e macOS), anche il sistema operativo dell’iPhone, iOS, viene aggiornato spesso con l’introduzione di nuove funzioni e la correzione di problemi. Attualmente esistono due modi diversi per aggiornare il “melafonino”: uno avviene direttamente dal telefono tramite Internet e non prevede l’utilizzo del computer: si chiama aggiornamento OTA (abbreviazione di Over The Air). L’altro, invece, è quello classico via iTunes, che prevede il collegamento del telefono al PC.

Con la guida di oggi, voglio quindi illustrarti come aggiornare l’iPhone all’ultima versione di iOS sfruttando tutte e due le modalità di update disponibili. La procedura non richiede alcuna conoscenza avanzata e mantiene intatti dati e applicazioni salvati sul telefono. Rimarrai meravigliato da quanto è semplice!

Prima di ogni altra cosa, però, sarà mia premura indicarti la messa in pratica di alcune operazioni preliminari grazie alle quali evitare l’insorgenza di eventuali complicazioni che, seppur di rado, possono verificarsi in sede di aggiornamento di iOS. Allora, sei pronto per cominciare? Sì? Grandioso. Mettiamo al bando le ciance e passiamo all’azione!

Indice

Operazioni preliminari

Come aggiornare iPhone

Come ti dicevo a inizio articolo, prima di spiegarti come aggiornare l’iPhone, ci sono alcune operazioni preliminari che ti consiglio caldamente di effettuare al fine di poter far fronte all’insorgenza di eventuali problematiche, nel caso in cui non dovesse andare tutto come previsto.

Per la precisione, quello a cui mi riferisco è l’esecuzione di un backup dei dati presenti sul “melafonino”, il salvataggio delle foto e dei video presenti sul dispositivo nella memoria del computer e l’aggiornamento di iTunes all’ultima versione disponibile. Per scoprire come procedere in tutti i casi, segui le istruzioni sul da farsi che ho provveduto a fornirti qui di seguito.

  • Eseguire il backup sul computer – prendi il tuo iPhone, collegalo al computer utilizzando il cavo Lightning annesso alla relativa confezione di vendita e aspetta che si apra iTunes (su macOS è preinstallato, mentre su Windows devi essere tu a scaricarlo e installarlo, come ti ho spiegato nel mo tutorial sull’argomento) oppure aprilo tu “manualmente”, se non si avvia in maniera automatica. A questo punto, se è la prima volta che colleghi l’iPhone al computer, autorizza l’operazione facendo clic sul pulsante Continua sia su Windows e macOS e quello Autorizza sullo smartphone, provvedendo, in questo secondo caso, a digitare anche il codice di sblocco del dispositivo. Successivamente, clicca sull’icona dell’iPhone nella parte in alto a sinistra della finestra di iTunes e pigia sul bottone Effettua backup adesso. Se vuoi includere i dati relativi alla salute e alla domotica nel backup, seleziona anche l’opzione Codifica backup locale e scegli una password per preservare le informazioni. Per ulteriori dettagli, puoi consultare il mio tutorial dedicato in maniera specifica a come effettuare backup iPhone.
  • Eseguire il backup su iCloud – prendi il tuo iPhone, sbloccalo, accedi alla home screen e fai tap sull’icona delle Impostazioni (quella con il simbolo dell’ingranaggio). Nella nuova schermata visualizzata, pigia sul tuo nome (in alto) e sulla voce iCloud, dopodiché seleziona l’opzione Backup iCloud e verifica che il relativo interruttore si trovi su ON (altrimenti provvedi ad attivarlo tu), in modo da abilitare l’esecuzione di backup automatici. Per effettuare un backup al momento, pigia sulla voce Esegui backup adesso posta poco più in basso. Se stai usando una versione più datata di iOS, invece, devi recarti in Impostazioni > iCloud > Backup. Per maggiori informazioni sul da farsi, fa’ sempre riferimento alla mia guida su come effettuare il backup dell’iPhone che ti ho segnalato nel punto precedente.
  • Salvare foto e video – collega l’iPhone al tuo computer usando il relativo cavo Lightning, apri l’applicazione Foto su macOS (è preinstallata) oppure Esplora File su Windows e accedi alle foto presenti sul “melafonino”, previa selezione di quest’ultimo dall’elenco dei dispositivi connessi. Procedi, dunque, con l’importazione delle immagini in una posizione di tua scelta del computer. Per maggiori dettagli al riguardo, ti invito a leggere i miei tutorial incentrati in maniera specifica su come trasferire foto da iPhone a Mac e come trasferire foto da iPhone a PC.
  • Aggiornare iTunes – su macOS, puoi aggiornare iTunes accedendo alla sezione Aggiornamento Software di Preferenze di sistema. Se da lì viene segnalata la disponibilità di un aggiornamento per iTunes, scaricalo e installalo cliccando sul bottone apposito. Su Windows, invece, avvia il software Apple Software Update e verifica se ci sono degli update tramite quest’ultimo. Se disponibili, clicca sul pulsante per procedere con il download e l’installazione. Per maggiori dettagli, ti consiglio di fare riferimento al mio tutorial su come aggiornare iTunes.

Come aggiornare iPhone tramite OTA

Veniamo adesso al nocciolo della questione e andiamo a scoprire, in dettaglio, quali operazioni vanno compiute per poter aggiornare l’iPhone agendo direttamente dal dispositivo, vale a dire tramite OTA. È bene precisare che il sistema di aggiornamenti via OTA è più conveniente di quello “classico” via iTunes, non solo perché non prevede l’uso del PC, ma anche perché consente di scaricare meno dati, in quanto viene scaricata solo l’aggiornamento necessario al device in uso e non l’intera nuova versione di iOS, come invece accade negli update tramite iTunes.

Per aggiornare il tuo iPhone via OTA, la prima cosa che devi fare è quella di prendere il tuo “melafonino”, sbloccarlo, accedere alla home screen e pigiare sull’icona delle Impostazioni (quella con l’ingranaggio). Successivamente, fai tap sulla voce Generali e pigia sulla dicitura Aggiornamento software.

Se non è disponibile alcun aggiornamento, visualizzerai il messaggio il tuo software è aggiornato. Qualora, invece, dovesse essere disponibile una nuova versione di iOS per il tuo iPhone, vedrai comparire un messaggio che ti avvertirà della cosa e ti saranno illustrate tutte le novità dell’aggiornamento.

Per avviare il download dell’update, ti basterà pigiare sulla voce Scarica e installa e digitare il codice di sblocco del tuo iPhone. In seguito, dovrai fare tap sulla voce Accetto (per accettare le condizioni di utilizzo di iOS) e su quella Continua.

A scaricamento completato (la durata della procedura dipende dalla velocità della tua connessione a Internet oltre che dal peso dell’update), pigia sul pulsante Installa ora per confermare la tua volontà di installare l’aggiornamento. Successivamente, l’iPhone si spegnerà e la versione di iOS attualmente in uso verrà sovrascritta da quella nuova appena scaricata. Al termine del processo, avrai il tuo iPhone aggiornato con tutti i dati, le impostazioni e le applicazioni al loro posto.

Se lo preferisci, puoi eventualmente rimandare l’installazione dell’aggiornamento pigiando sul pulsante Dopo. A seconda di quelle che sono le tue preferenze ed esigenze, scegli poi l’opzione Installa stanotte (per installare in automatico l’aggiornamento durante la notte) oppure quella Ricordamelo più tardi (per ricevere un promemoria relativo all’aggiornamento nelle prossime ore). Se decidi di installare l’aggiornamento durante la notte, ricordati inoltre di mettere in carica l’iPhone prima di andare a dormire.

Quando effettui l’aggiornamento del tuo iPhone agendo direttamente da iOS, assicurati che la batteria del dispositivo sia carica almeno sino al 50%. In caso contrario, dovrai mettere in carica il tuo iPhone e proseguire con l’update mantenendo il dispositivo collegato alla presa di alimentazione. L’aggiornamento verrà poi installato quando la batteria del “melafonino” avrà raggiunto la metà della carica.

Altra cosa di cui devi tenere conto è il fatto che per scaricare l’aggiornamento sull’iPhone deve esserci sufficiente spazio libero (il peso dell’update viene riportato nella schermata per il download degli aggiornamenti). Se ti viene segnalato che sul “melafonino” non c’è spazio per scaricare l’update, leggi la mia guida su come librare spazio su iPhone per scoprire subito in che modo poter risolvere.

Se la cosa può interessarti, ti faccio altresì notare che a partire da iOS 12 è stata introdotta la possibilità di scaricare gli aggiornamenti in modo automatico, durante la notte, quando l’iPhone è in carica e collegato al Wi-Fi. Se vuoi attivare questa funzione, recanti nella sezione Generali > Aggiornamento Software > Aggiornamenti automatici delle Impostazioni di iOS e sposta su ON il relativo interruttore.

Come aggiornare iPhone su iTunes

Come aggiornare iPhone

Se vuoi aggiornare l’iPhone tramite iTunes, sappi innanzitutto che la procedura prevede il download dell’intera versione di iOS sul computer e non solo dei componenti dell’aggiornamento, cosa che allunga, e anche di molto, i tempi dello scaricamento.

Per procedere, dunque, la prima cosa che devi fare è quella di collegare il tuo smartphone a marchio Apple al computer tramite il cavo in dotazione e attendere l’avvio del software multimediale dell’azienda di Cupertino. Se iTunes non si avvia da solo, provvedi tu. Inoltre, se questa è la prima volta che colleghi l’iPhone al computer, autorizza l’operazione facendo clic sul pulsante Continua su PC e Mac. Su iPhone, invece, pigia sul bottone Autorizza e digita anche il codice di sblocco del dispositivo.

Nella finestra di iTunes, che a questo punto dovresti visualizzare sullo schermo, clicca sull’icona dell’iPhone situata in alto a sinistra e pigia sul bottone Verifica aggiornamenti posto a destra. Se non è disponibile un aggiornamento per il tuo smartphone Apple, vedrai comparire un messaggio indicante il fatto che la versione di iOS attualmente in uso è quella più aggiornata. Se, invece, è disponibile un update, la cosa ti verrà segnalata e potrai effettuarne l’installazione selezionando l’opzione Scarica e aggiorna nell’ulteriore finestra che vedrai aprirsi sul desktop.

Puoi anche decidere di effettuare l’installazione dell’update in un secondo momento, facendo clic sul pulsante Scarica solo. A download completato (la durata dipende dalla velocità della tua connessione a Internet oltre che dal peso dell’update), potrai scegliere tu quando far avviare l’installazione.

Una volta avviata la procedura d’installazione di iOS sul tuo iPhone, il dispositivo verrà riavviato automaticamente e dovrai attendere il completamento dell’operazione. Dopodiché visualizzerai un apposito avviso su schermo. Successivamente, dovrai sbloccare il “melafonino” digitando il relativo codice.

In caso di aggiornamenti maggiori, dovrai poi seguire la procedura guidata di configurazione iniziale proposta. Nel frattempo, non scollegare l’iPhone dal computer fino a quando tutto il processo non viene completato, mi raccomando! Alla fine, avrai il tuo iPhone aggiornato con tutti i dati, le impostazioni e le applicazioni al loro posto.

In caso di dubbi o problemi

Come aggiornare iPhone

Hai seguito pedissequamente le mie istruzioni su come aggiornare l’iPhone ma in corso d’opera qualcosa è andato storto oppure non ti sono ancora ben chiari alcuni passaggi? Date le circostanze, il miglior suggerimento che posso darti è quello di dare uno sguardo alla sezione del sito Internet di Apple dedicata al supporto per iPhone, così da poter ricevere aiuto in modo mirato.

Se così facendo non riesci a risolvere, puoi provare a metterti in contatto diretto con il servizio clienti di Apple per ricevere assistenza personalizzata. Puoi riuscirci in vari modi: telefonicamente, via Web oppure di persona.

Per maggiori informazioni in tal senso, leggi la mia guida incentrata in maniera specifica a come contattare Apple mediante la quale ho provveduto a parlarti della questione in maniera estremamente dettagliato.