Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come liberare spazio su iPhone

di

Sei un utente iPhone già da qualche tempo e puoi ritenerti più che soddisfatto della scelta fatta. Ciononostante c’è una cosa che ti sta creando qualche problema e alla quale vorresti cercare di far fronte: la carenza di spazio libero disponibile per archiviare dati e app.

Come dici? Le cose stanno esattamente in questo modo e vorresti quindi capire se posso darti una mano io? Beh, ma certo che sì, non temere. Con la guida di oggi andrò infatti a spiegarti come liberare spazio su iPhone in modo rapido ed efficace, senza rinunciare necessariamente ai tuoi dati più importanti e senza combinare “pasticci”.

Cosa ti serve per procedere? Fondamentalmente, il tuo iPhone e un po’ di tempo libero. Se hai a portata di mano il computer con cui sincronizzi solitamente il telefono, poi, potresti riuscire a guadagnare qualche altro MB di spazio. Allora, pronto a cominciare? Perfetto. Ti auguro una buona lettura e ti faccio un grande in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come liberare spazio su iPhone: app e sistema

Iniziamo questo percorso analizzando alcune tecniche per liberare un po’ di spazio occupato dalle app e dai componenti di sistema di iPhone.

Gestire le app installate

Come liberare spazio su iPhone

Il primo aspetto sul quale intervenire è sicuramente quello relativo alle app che, alle volte, possono occupare davvero centinaia e centinaia di MB, in maniera del tutto inattesa!

Per visualizzare la lista delle applicazioni in ordine di spazio occupato, apri le Impostazioni del “melafonino” facendo tap sul simbolo dell’ingranaggio residente nella schermata home oppure nella Libreria app, raggiungi le sezioni Generali > Spazio iPhone ed esamina la lista delle applicazioni elencate, con relativo spazio occupato.

Adesso, se scorgi un’app ingombrante che non usi più, fai tap sul suo nome e, per decidere cosa eliminare, dai un’occhiata alle dimensioni app e a quelle di documenti e dati: al contrario di quanto potresti pensare, esistono delle applicazioni estremamente ingombranti in termini di spazio (come GarageBand, per esempio), che archiviano soltanto pochi MB di dati!

Se, in base alla tua analisi, ritieni che sia opportuno cancellare soltanto l’applicazione (lasciando però inalterati i dati nella memoria del telefono), fai tap sul pulsante Rimuovi solo l’app per due volte consecutive; così facendo, se deciderai di reinstallare l’applicazione in un secondo momento, ritroverai i suoi dati inalterati all’accesso successivo.

Qualora volessi invece applicare una soluzione più drastica e cancellare sia i file dell’applicazione che i relativi dati (che, ti avviso, saranno poi irrecuperabili), fai tap sulla voce Elimina app per due volte consecutive e il gioco è fatto.

Come liberare spazio su iPhone: Altro

Come liberare spazio su iPhone: altro

Hai visitato il menu Impostazioni > Generali > Spazio iPhone di iOS e ti sei reso conto, esaminando la barra indicante lo spazio occupato, che una buona “fetta” di archiviazione è occupata dalla categoria Altro? Non temere, è normale. Essa, infatti, raccoglie tutto ciò che non si trova nelle altre categorie elencate: file di sistema e degli aggiornamenti di iOS, impostazioni dell’utente e cache di sistema operativo e applicazioni.

Sebbene la maggior parte degli elementi facenti parte della categoria Altro non possano essere toccati, è possibile intervenire, ove possibile, sulla cache. Per esempio, ti farà piacere sapere che esistono delle applicazioni che consentono di svuotare automaticamente la propria cache all’avvio, anche se non sono molte.

Per verificare se l’app di tuo interesse dispone di questa funzionalità, recati nelle Impostazioni del “melafonino”, fai tap sul nome dell’app di tuo interesse e, se vedi un’opzione denominata Pulisci all’avvio, sposta la relativa levetta da OFF a ON.

Inoltre, la categoria Altro contiene anche la cache del browser Safari e di tutte le altre app di navigazione installate sul “melafonino” e la notizia positiva è che puoi eliminare tali dati con estrema facilità!

Nel caso di Safari, devi recarti nel menu Impostazioni > Safari > Avanzate > Dati dei siti web, premere sulla voce Rimuovi tutti i dati dei siti web situata in fondo al pannello successivo e confermare la volontà di procedere, sfiorando la voce Rimuovi adesso.

La stessa operazione può essere effettuata anche in molti altri browser disponibili per iOS, direttamente dalle impostazioni degli stessi. Lascia che ti spieghi come operare su quelli più comunemente usati.

  • Google Chrome: fai tap sul pulsante (…) visibile in basso a destra, raggiungi il menu Impostazioni > Privacy > Cancella dati di navigazione, apponi il segno di spunta solamente accanto alla voce Immagini e file memorizzati nella cache (a meno che tu non voglia eliminare anche altre categorie di dati) e premi sul pulsante Cancella dati di navigazione per due volte consecutive.
  • Mozilla Firefox: tocca il pulsante ☰ situato in basso a destra, apri i menu Impostazioni > Gestione dati, sposta su ON soltanto la levetta relativa alla voce Cache (lasciando su OFF tutte le altre, a meno che tu non decida di cancellare anche elementi aggiuntivi) e premi sui pulsanti Elimina dati personali e OK.
  • Microsoft Edge: fai tap sul pulsante (…) situato in basso, tocca il pulsante Impostazioni annesso al menu che compare e apri le sezioni Privacy e sicurezza > Cancella dati esplorazione. Infine, apponi il segno di spunta esclusivamente accanto alla voce Cache (a meno che tu non voglia liberarti anche di altri dati) e tocca le voci Cancella dati esplorazioni e OK, per concludere.

Tieni presente che, se deciderai di eliminare anche la cronologia del browser e gli altri dati di navigazione e la sincronizzazione dei dati tramite il cloud risulta attiva, cancellerai le informazioni selezionate non soltanto da iPhone, ma anche da tutti i dispositivi connessi allo stesso account.

Come liberare spazio su iPhone con iCloud

Come liberare spazio su iPhone con iCloud

Il sistema di archiviazione online di Apple, iCloud, può rappresentare un valido alleato quanto a risparmio di memoria: grazie ai servizi Foto di iCloud e iCloud Drive, infatti, è possibile archiviare su Internet foto, video e anche dati delle applicazioni compatibili, in modo semplice e veloce.

Prima di procedere, tieni conto che i dati archiviati dalle app erodono lo spazio disponibile su iCloud: onde evitare di saturare velocemente la quantità di archiviazione offerta gratuitamente da Apple (e pari a 5 GB), potresti dover acquistare uno o più pacchetti a pagamento per ampliare lo spazio a tua disposizione, con prezzi a partire da 0,99€/mese per 50 GB.

Premesso ciò, il servizio Foto di iCloud consente di archiviare in automatico su Internet le foto e i filmati presenti nel rullino di iOS, in formato originale; i file restano comunque disponibili anche nella memoria dell’iPhone ma, abilitando l’apposita funzione, possono essere salvati in qualità ridotta (con notevole risparmio in termini di spazio). I file in alta qualità restano sempre disponibili su iCloud.com.

Per attivare il servizio Foto di iCloud e la funzione di ottimizzazione dello spazio, apri le Impostazioni di iPhone, fai tap sul tuo nome e poi sulle voci iCloud e Foto; infine, sposta l’interruttore Foto di iCloud su ON (se necessario) e apponi il segno di spunta accanto alla voce Ottimizza spazio iPhone.

Come liberare spazio su iPhone con iCloud

iCloud Drive, invece, consente di conservare i dati provenienti da numerose app di uso comune integrate con il servizio di archiviazione made in Apple, come quelle predefinite Pages, Note, GarageBand ecc. ma anche quelle di terze parti, come Word, Excel, PowerPoint e così via. Per attivarlo, apri il menu Impostazioni > [tuo nome] > iCloud di iOS, sposta su ON la levetta corrispondente alla voce iCloud Drive e assicurati che gli interruttori corrispondenti alle app delle quali vuoi conservare i dati in cloud (e non in memoria) siano regolati su ON, altrimenti fallo tu.

Per completezza di informazione, ti segnalo che esistono dei servizi alternativi a iCloud (come Google Drive, OneDrive e Dropbox), che consentono di effettuare l’upload automatico di foto, video e altri dati in Rete; anche se ovviamente hanno un livello di integrazione inferiore con il sistema operativo di iPhone. Per maggiori informazioni, ti invito a prendere visione della mia guida dedicata ai migliori servizi cloud.

Come liberare spazio su iPhone con iTunes

Come liberare spazio su iPhone

Non hai trovato utili le indicazioni che ti ho fornito finora, poiché non puoi (o non vuoi) usufruire del servizio Foto di iCloud e preferiresti archiviare le immagini sul computer anziché in Rete?

In questo caso, potrebbe tornarti utile il programma iTunes per Windows, unitamente alla funzionalità di importazione di immagini e video inclusa nel sistema operativo di Microsoft: una volta installato il programma di Apple e associato il “melafonino” al computer, è possibile trasferire tutte le foto e i video dallo smartphone al PC, nel giro di un paio di clic. Ti faccio presente che, se il tuo è un Mac, puoi effettuare la stessa operazione anche dall’applicazione Foto per macOS.

Se non hai ancora provveduto a scaricare e configurare iTunes su Windows, oppure se non hai mai collegato l’iPhone al Mac prima d’ora, ti invito a prendere visione della mia guida su come collegare iPhone a iTunes, nella quale ti ho fornito tutte le istruzioni del caso.

Una volta associato il telefono al computer, se il tuo computer è dotato di Windows, apri l’Esplora File, seleziona la voce Questo PC dalla barra laterale di sinistra, fai clic destro sull’icona dell’iPhone e scegli la voce Importa immagini e video dal menu che compare. Per copiare subito tutti i file nella cartella Immagini di Windows, premi sui pulsanti Importa tutti gli elementi nuovi ora e Importa.

Se, invece, il tuo è un Mac, dopo aver collegato iPhone al computer, apri l’applicazione Foto su quest’ultimo, clicca sulla scheda Importa e attendi che ti venga mostrata la lista degli elementi multimediali presenti nella memoria dell’iPhone. Se vuoi cancellare automaticamente le foto importate dal telefono, apponi il segno di spunta accanto alla voce Elimina elementi dopo l’importazione.

Per concludere, premi sul pulsante Importa tutte le nuove foto/i nuovi elementi collocato in alto a destra, in modo da avviare il trasferimento delle immagini nella memoria del Mac.

Se hai qualche dubbio riguardo i passaggi appena visti, o se vuoi saperne di più in merito alle varie procedure percorribili per trasferire foto (e video) da iPhone a PC e trasferire foto (e video) da iPhone a Mac, ti rimando alla lettura delle mie guide dedicate all’argomento.

Nota: in alcuni casi, lasciando collegato l’iPhone a iTunes oppure al Finder di macOS per alcuni minuti, viene eseguita una sorta di “pulizia automatica” della cartella Altro, con conseguente diminuzione delle dimensioni della stessa. È una procedura che a volte ha successo e a volte no, sembra quasi una leggenda metropolitana… ma, se la situazione è proprio disperata, vale la pena tentare!

Come liberare spazio su iPhone: WhatsApp

Come liberare spazio su iPhone: WhatsApp

Se sei particolarmente attivo su WhatsApp, è molto probabile che buona parte dello spazio disponibile sul tuo iPhone sia occupato dagli elementi multimediali ricevuti e inviati mediante l’applicazione di messaggistica: tra video, foto e note vocali, i Mega occupati si accumulano nel tempo, diventando Giga e provocando qualche grattacapo di troppo.

Per analizzare e gestire i dati archiviati da WhatsApp, apri l’app di messaggistica in questione, fai tap sul pulsante Impostazioni collocato in basso a destra e seleziona le voci Spazio e dati > Gestisci spazio dal pannello successivo, in modo da accedere all’elenco delle chat archiviate sul dispositivo, in ordine decrescente per spazio occupato (dalla più “ingombrante” alla più “piccola”).

Adesso, individua la conversazione sulla quale intervenire, fai tap sulla voce Seleziona situata in alto a destra e apponi il segno di spunta in corrispondenza delle miniature degli elementi multimediali da cancellare, oppure fai tap sul pulsante Seleziona tutto, per selezionare tutti gli elementi multimediali. Infine, premi sull’icona del cestino collocata in basso a destra e fai tap sulla voce Elimina elemento/i ed eventuali copie dal pannello che compare in seguito.

Tieni comunque presente che le foto e i video di WhatsApp, in alcuni casi, potrebbero restare comunque nella galleria fotografica di iPhone: per liberartene, avvia l’app Foto del “melafonino”, tocca la scheda Album e apri quello di WhatsApp; successivamente, fai tap sul pulsante Seleziona collocato in alto a destra, sfiora le anteprime degli elementi di cui vuoi liberarti, quindi fai tap sull’icona del cestino e premi sui pulsanti Elimina ed Elimina foto/video/[X] elementi che compare in seguito. Per approfondimenti, puoi dare uno sguardo alla mia guida su come ripulire WhatsApp, nella quale ho trattato l’argomento con dovizia di particolari.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.