Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come utilizzare Dropbox

di

Hai mai sentito parlare di Dropbox? Si tratta di uno dei più popolari servizi di cloud storage del mondo, ossia una specie di hard disk online che permette di conservare qualsiasi tipo di file o cartella su uno spazio Web e di sincronizzarlo automaticamente su più computer e dispositivi. È disponibile per tutti i principali sistemi operativi per computer (Windows, macOS, Linux) e dispositivi mobili (Android e iOS/iPadOS) e ha una versione di base con 2 GB di storage completamente gratuita.

Come dici? Ti sembra tutto molto interessante ma adesso vorresti capire come utilizzare Dropbox? Beh, non temere: posso fornirti io tutte le spiegazioni di cui hai bisogno. Ti anticipo già che si tratta di un servizio molto avanzato ed efficiente ma al tempo stesso estremamente semplice da usare. Dunque, anche se non sei molto pratico in fatto di nuove tecnologie, non temere, potrai servirtene senza problemi.

Ora, però, non perdiamoci in chiacchiere! Se sei effettivamente intenzionato a scoprire come utilizzare Dropbox, ti invito a prenderti qualche minuto di tempo libero e di concentrarti sulla lettura di questo tutorial. Sono certo che, alla fine, potrai dirti più che soddisfatto di quanto appreso e dei risultati ottenuti. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

Prezzi

Prezzi Dropbox

Cominciamo con una breve panoramica sui piani di Dropbox, i loro prezzi e la quantità di storage che offrono.

  • Dropbox Basic – 2GB, gratis per utente singolo con possibilità di sincronizzazione su massimo 3 dispositivi.
  • Dropbox Personale Plus – 2TB a 11,99 euro/mese per utente singolo senza limiti sul numero di device sincronizzabili.
  • Dropbox Personale Family– 2TB condivisi fino a 6 utenti a 19,99 euro/mese senza limiti sul numero di device sincronizzabili.
  • Dropbox Business Professional – 3TB di storage a 19,99 euro/mese per utente singolo senza limiti sul numero di device sincronizzabili.
  • Dropbox Business Standard – 5TB di storage a 12 euro/utente/mese per team da almeno 3 utenti senza limiti sul numero di device sincronizzabili.
  • Dropbox Business Advanced – spazio illimitato a 18 euro/utente/mese per team da almeno 3 utenti senza limiti sul numero di device sincronizzabili.

In breve, il piano Basic di Dropbox è solitamente in grado di soddisfare le esigenze dell’utente comune, quello che necessita di un minimo di spazio per archiviare i propri file nel cloud e potervi accedere da computer, smartphone e tablet. I piani Personale sono invece destinati a coloro che necessitano di un maggior quantitativo di spazio per l’archiviazione dei propri dati, mentre quelli Business sono specifici per professionisti, aziende e gruppi di lavoro. Come vedi, c’è un piano adatto a tutti. Per maggiori dettagli, consulta il sito ufficiale di Dropbox.

Tieni presente, inoltre, che è possibile espandere i 2 GB di spazio gratuito su Dropbox (fino a 16GB aggiuntivi) facendo iscrivere i propri amici tramite link d’invito oppure completando delle operazioni che trovi elencate su questa pagina (es. condividere una cartella o installare l’app del servizio su smartphone). Per maggiori dettagli puoi consultare il mio tutorial su come aumentare spazio su Dropbox.

Come iscriversi a Dropbox

Registrarsi a Dropbox

Se vuoi scoprire come usare Dropbox gratis, devi innanzitutto iscriverti al servizio creando un account. Per fare ciò, collegati al sito ufficiale del servizio, premi sul tasto Accedi collocato in alto a destra e scegli se accedere con il tuo account Google o Apple. Se non sei iscritto a nessuno di questi servizi, puoi registrare un account con il tuo indirizzo email.

Pertanto, premi sulla dicitura Crea un account posta in alto e compila il modulo che ti viene mostrato digitando, negli appositi campi di testo, nome e cognome, il tuo indirizzo di posta elettronica e la password che intendi utilizzare per accedere al tuo account Dropbox (scegli una password sicura, mi raccomando). Dopodiché apponi la spunta sulla casella collocata accanto alla voce Accetto le condizioni Dropbox e fai clic sul bottone Crea un account.

Il gioco è fatto! Ti verrà inviata un’email per la verifica dell’account. In seguito, potrai decidere se utilizzare Dropbox tramite il suo client desktop, da Web oppure tramite l’app per smartphone e tablet. Troverai tutti i dettagli in merito nei capitoli successivi.

Come utilizzare Dropbox sul computer

Come utilizzare Dropbox sul computer

Se vuoi utilizzare il software desktop di Dropbox, disponibile su Windows, macOS e Linux, raggiungi il sito ufficiale del servizio e fai clic sul pulsante Scarica Dropbox.

A download completato, fai doppio clic sul file ottenuto, per iniziare il processo d’installazione. Se utilizzi Windows, fai quindi clic sul tasto nella finestra di controllo dell’account utente e attendi che vengano portati a termine il download di tutti i file necessari e l’installazione del client. Fatto ciò, la schermata d’installazione si chiuderà automaticamente e ti verrà richiesto di effettuare il login a Dropbox.

Se vuoi sapere come usare Dropbox su Mac, invece, fai doppio clic sull’icona di Dropbox che trovi nella schermata d’installazione e premi sul tasto Apri. A questo punto, attendi il download e l’installazione automatica del client. Adesso, nella schermata che ti viene mostrata, esegui il login con il tuo account Dropbox.

Dopo aver eseguito l’accesso, premi poi sul tasto Avanti per continuare e, nella sezione Scegli come sincronizzare, premi sul tasto Imposta i file come locali, per avere una copia offline sul tuo computer dei file in cloud, oppure sul tasto Imposta i file come solo online, per accedere ai file solo online senza occupare spazio nel disco rigido (quest’ultima opzione è disponibile solo per i piani in abbonamento).

Adesso decidi quali cartelle del tuo computer sincronizzare, mettendo un segno di spunta nella caselle a fianco del loro nome. Se vuoi aggiungere una nuova cartella, premi sulla dicitura Aggiungi cartelle. Premi dunque sul tasto Configura oppure, nel caso in cui tu non voglia in alcun modo sincronizzare le cartelle del tuo PC, premi sul tasto Non ora.

Missione compiuta! Hai finalmente installato Dropbox sul tuo computer ed effettuato l’accesso al servizio con il tuo account nuovo di zecca, complimenti! A conferma della cosa dovresti visualizzare sul desktop l’icona del servizio o nella barra delle applicazioni, accanto all’orologio. Su Mac troverai l’icona di Dropbox nella barra dei menu in alto.

Per aggiungere file e cartelle al tuo Dropbox, non devi far altro che copiarli nella cartella del servizio e attendere che venga portato a termine l’upload. Per controllare lo stato di avanzamento dell’operazione, posiziona il cursore del mouse sull’icona di Dropbox nella barra delle applicazioni di Windows o nella barra dei menu di macOS, così da visualizzare una stima dei tempi necessari al completamento dell’upload nella sezione Cronologia di sincronizzazione.

Condivisione dei file

Come utilizzare Dropbox

Oltre che utilizzare Dropbox per avere sempre sincronizzati i tuoi file, puoi adoperare il famoso servizio di cloud storage anche per condividere pubblicamente un file caricato precedentemente sullo stesso. Per usare Dropbox per condividere file, fai clic destro su un file presente nella cartella di Dropbox e seleziona la voce Copia link Dropbox dal menu che compare.

Una volta fatto ciò, il collegamento al file verrà copiato automaticamente nella clipboard del sistema operativo, pronto per essere condiviso online come meglio credi (incollandolo in un messaggio di posta elettronica, tramite client per la messaggistica ecc.). Per ulteriori dettagli puoi dare un’occhiata al mio tutorial su come condividere file su Dropbox.

In alternativa, fai clic destro sul file da condividere e seleziona la voce Condividi dal menu che compare. Si aprirà una finestra all’interno della quale dovrai immettere l’indirizzo email della persona con cui condividere il contenuto del percorso selezionato. In seguito pigia sul bottone Condividi per conferma il tutto.

Tieni presente che le cartelle condivise sono ideali per i lavori di gruppo, in quanto tutti gli utenti coinvolti possono visualizzarle e aggiungere file all’interno di queste ultime. Se vuoi approfondire l’argomento, dai un’occhiata alle mie guide su come condividere una cartella. Se invece desideri eliminare un file o una cartella non devi far altro selezionare l’elemento su cui intendi agire e trascinarlo sul cestino. Stop!

Ad ogni modo tieni presente che, a prescindere dal fatto che tu abbia caricato su Dropbox dei file a cui puoi accedere soltanto tu o meno, tutte le modifiche effettuate agli elementi presenti nella cartella del servizio, da qualsiasi computer o dispositivo sincronizzato, verranno riportate immediatamente su tutti gli altri device.

Caricamento automatico delle foto e degli screenshot

Caricamento automatico delle foto e degli screenshot

Dropbox include anche delle funzioni per il caricamento automatico degli screenshot effettuati sul computer e per le foto importate dai dispositivi collegati a quest’ultimo. Per abilitarle, fai clic destro sull’icona di Dropbox sulla barra delle applicazioni di Windows o sulla barra dei menu di macOS e, nella schermata che ti viene mostrata, premi sull’icona del tuo account.

Fatto ciò, premi sulla voce Preferenze dal menu che ti viene mostrato e, nella riquadro a schermo, fai clic sulla scheda Backup. A questo punto, apponi un segno di spunta sulla casella collocata accanto alla voce Condividi gli screenshot utilizzando Dropbox per attivare la funzionalità mediante cui condividere gli screenshot. Per la condivisione automatica di foto e video, scegli una delle opzioni presenti ne menu a tendina a fianco della voce Attiva i caricamenti da fotocamera per. Premi dunque sul tasto OK per confermare.

Altro

Preferenze Dropbox

Se ti interessa escludere un percorso dalla sincronizzazione, puoi recarti nelle impostazioni del client selezionando l’apposita voce dal menu che compare cliccando sull’icona di Dropbox sulla barra delle applicazioni di Windows o sulla barra dei menu di macOS. Premi dunque sull’icona del tuo account e seleziona la voce Preferenze dal menu.

Nella schermata che ti viene mostrata, seleziona la scheda Sincronizzazione e pigia sul bottone Sincronizzazione selettiva. In seguito, togli il segno di spunta dalle cartelle che intendi escludere dalla procedura di sincronizzazione sul computer in uso e conferma la scelta effettuata.

Se lo ritieni opportuno puoi inoltre fare in modo che la banda utilizzata per la condivisione dei file mediante Dropbox venga limitata. Per fare ciò, seleziona invece la scheda Banda e utilizza gli appositi comandi che ti vengono mostrati per limitare la velocità in download e/o quella in upload e per scegliere se mantenere attiva oppure no la sincronizzazione tramite LAN.

Come utilizzare Dropbox su smartphone e tablet

Come utilizzare Dropbox su smartphone e tablet

Come ogni servizio di cloud storage che si rispetti, anche Dropbox è disponibile sotto forma di app per smartphone e tablet. Se vuoi scaricare Dropbox su Android, raggiungi questo link che rimanda direttamente al Play Store e premi sul tasto Scarica (puoi scaricarlo anche da store alternativi se il tuo device non ha i servizi Google).

Se vuoi sapere come utilizzare Dropbox su iPhone, tramite questo link puoi raggiungere l’App Store di iOS/iPadOS: premi dunque sul tasto Ottieni e poi sblocca il download e l’installazione tramite il Face ID, il Touch ID o la password del tuo ID Apple.

Dopo aver scaricato l’app Dropbox, avviala, ignora l’acquisto di un piano in abbonamento e premi sul tasto Salta. Nella schermata principale di Dropbox, nella scheda File, puoi trovare tutti i file presenti in cloud. Premendo sul tasto Carica, puoi importare file sulla memoria del tuo dispositivo.

Premendo invece sull’icona (…) a fianco di una cartella o un file, ti verrà mostrato un menu per la gestione dei documenti. Per condividerli esternamente, premi sul tasto Condividi, mentre se vuoi renderli disponibili anche offline sul dispositivo, sposta su ON la levetta a fianco della dicitura Rendi disponibile offline.

Come utilizzare Dropbox via Web

Come utilizzare Dropbox via Web

Oltre che utilizzare Dropbox così come ti ho indicato nelle righe precedenti, tieni presenti che puoi sfruttare il famoso servizio anche direttamente via browser Web, aggiungendo e visualizzando online i tuoi file e condividendoli con altri utenti da qualsiasi computer o device. Per fare ciò, ti basta collegarti al sito dropbox.com (non c’è bisogno di installare il client per quest’operazione) ed eseguire l’accesso al tuo account, tramite il tasto Accedi, in alto.

Per visualizzare l’anteprima di un file direttamente dalla finestra del browser ti basta pigiare sul suo nome. Per aggiungere un file invece fai clic sul pulsante Carica che si trova in alto, mentre per creare una nuova cartella fai clic sulle voci Crea > Cartella collocate sempre in alto. Se invece desideri eliminare un file o una cartella, seleziona l’elemento su cui intendi agire, premi sull’icona (…) e poi scegli la voce Elimina dal menu.

Per quanto concerne invece la procedura di condivisione, hai due strade a tua disposizione: creare delle cartelle condivise con altri utenti di Dropbox oppure creare dei link pubblici accessibili da chiunque.

Nel primo caso, devi creare una nuova cartella all’interno della cartella di Dropbox, premere sull’icona (…) a fianco e cliccare sulla voce Condividi nel menu che compare. Successivamente devi compilare il modulo che ti viene proposto con gli indirizzi email delle persone con cui vuoi condividere la cartella e cliccare su Condividi cartella per completare l’operazione.

Per creare dei link accessibili a tutti, ti basterà invece premere sull’icona della catena che trovi a fianco al nome del file o della cartella. I collegamenti verranno salvati nella clipboard.

Come usare Dropbox con Gmail

Dropbox for Gmail

Dropbox può essere anche facilmente integrato in Gmail in modo tale da importare facilmente i file da un servizio a un altro. Per eseguire quest’operazione, puoi facilmente utilizzare l’estensione da installare su Gmail.

Raggiungi il sito Web di Gmail e accedi con il tuo account Google. Premi poi sull’icona dell’ingranaggio, in alto, e seleziona la voce Visualizza tutte le impostazioni. A questo punto, recati sulla scheda Componenti aggiuntivi e fai clic sulla voce Gestisci, che trovi sotto la dicitura Componenti aggiuntivi installati.

Nella schermata che ti viene mostrata, nella casella di ricerca in alto, digita il termine “dropbox” e premi sul tasto Invio. Tra i risultati indicati a schermo, premi su Dropbox for Gmail e fai poi clic sul tasto Installa. Premi sul tasto Continua, accedi con il tuo account Dropbox e premi su Fine.

Quando invii un nuovo messaggio con Gmail, tra gli strumenti a disposizione, sarà disponibile l’icona di Dropbox che ti consente di aggiungere facilmente un qualsiasi documento da Dropbox. Anche per gli allegati che ricevi è disponibile l’apposita icona di Dropbox che ti consentirà di aggiungerli nel cloud in un solo clic.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.