Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Migliori cuffie Apple: guida all’acquisto

di

Ti si sono rotti gli auricolari dell’iPhone, vorresti sostituirli con un nuovo paio di auricolari o cuffie Apple ma non sai quale scegliere? Non ti preoccupare, se vuoi ti do una mano io a trovare il prodotto più adatto alle tue esigenze.

Per fortuna la libertà di scelta non manca. Apple produce svariati auricolari a suo marchio e, grazie all’acquisizione di Beats, nota azienda produttrice di cuffie, auricolari e speaker fondata dal manager discografico Jimmy Iovine e dal rapper Dr. Dre, ha a catalogo anche una vasta gamma di cuffie adatte a ogni esigenza. Insomma: devi solo scegliere il tipo di prodotto più adatto alle tue necessità e individuare il modello da acquistare.

Come dici? Non sai come scegliere il tipo di auricolari o cuffie che fa maggiormente al caso tuo? Nessun problema. Dedicami cinque minuti del tuo tempo e cercherò di illustrarti tutte le caratteristiche, le funzioni e le specifiche tecniche a cui devi guardare prima di acquistare un nuovo paio di cuffie o auricolari a marchio Apple o Beats (o anche di altre marche, le indicazioni valgono per qualsiasi tipo di cuffia o auricolare). Sono convinto che alla fine riuscirai a trovare un’ottima alternativa agli auricolari Apple che ti si sono rotti!

Indice

Come scegliere le cuffie Apple

Prima di acquistare un paio di auricolari o di cuffie Apple, devi prendere in considerazione varie caratteristiche, fra cui il formato e il tipo di collegamento (cioè wireless o con cavo). Ecco tutto in dettaglio.

Cuffie o auricolari

Cuffie Apple

La prima scelta che devi fare è quella tra cuffie e auricolari, che è puramente soggettiva e dipende esclusivamente dalle tue esigenze.

Le cuffie, come facilmente intuibile, permettono di isolarsi meglio dall’ambiente esterno, in genere assicurano un suono più ricco e avvolgente degli auricolari ma sono anche molto più ingombranti. Ad esempio non sono adatte per fare sport e possono essere molto scomode da portare in zaino o in borsa.

Gli auricolari sono estremamente portatili, pesano pochissimo e sono ideali per le attività sportive. Di contro assicurano un grado di isolamento inferiore a quello garantito dalle cuffie e si sfilano molto più facilmente dalle orecchie.

Formato

Cuffie Apple

Dopo aver scelto tra cuffie e auricolari, devi scegliere il tipo di cuffia o auricolare da comprare. Perché possono avere formati differenti.

Gli auricolari, in genere, possono essere earbuds o in-ear. La differenza fra i due è che gli earbuds si “appoggiano” nelle orecchie senza entrare completamente nel condotto uditivo, mentre gli in-ear entrano direttamente nel condotto uditivo. Come facilmente intuibile, gli auricolari in-ear forniscono un maggior grado di isolamento rispetto agli earbuds, sono generalmente più stabili nell’orecchio, ma non sono adatti a tutti, non tutti amano indossarli. Apple, poi, propone delle soluzioni ibride a metà strada fra i due formati: si tratta di earbuds dalla forma particolare che promettono di regalare la stabilità e un grado di isolamento paragonabili a quelli degli auricolari in-ear. Te ne parlerò a breve.

Per quanto riguarda le cuffie, la distinzione più importante da fare è quella tra il formato on-ear (sovraurale) e il formato around-ear (circumaurale). Le cuffie on-ear si appoggiano semplicemente sui padiglioni auricolari, mentre quelle over-ear avvolgono completamente l’orecchio nei loro padiglioni. Le prime sono più leggere e compatte, le seconde assicurano un grado di isolamento maggiore e, tendenzialmente, sono più comode da indossare per lunghi periodi.

Con cavo o wireless

Cuffie Apple

Un’altra distinzione molto importante da fare, che riguarda sia le cuffie che gli auricolari, è quella relativa alla presenza di fili.

Le cuffie e gli auricolari wireless risultano spesso più comodi per la loro mancanza di cavi, ma sono anche più facili da perdere (mi riferisco più agli auricolari in questo caso), possono soffrire di problemi legati alle interferenze sulla rete Bluetooth (che utilizzano per comunicare con smartphone, computer e altri device) e, soprattutto, vanno ricaricati di tanto in tanto perché sono alimentati a batteria. Se decidi di acquistare delle cuffie wireless, verifica bene il loro grado di autonomia e i loro tempi di ricarica.

Gli auricolari e le cuffie Apple più recenti posso essere equipaggiati con un chip. Quello di prima generazione si chiama Apple W1: si tratta di un componente che permette di abbinare istantaneamente le cuffie al proprio iPhone e di ritrovarlo abbinato a tutti i device Apple connessi al medesimo ID Apple: iPad, Mac ecc. Per poter usufruire delle funzionalità del chip W1 bisogna avere un Phone, iPad o iPod touch con iOS 10 o successivo, un Apple Watch con watchOS 3 o successivo o un Mac con macOS 10.12 Sierra o successivo. Gli ultimi modelli di cuffie e auricolari Apple, come ad esempio gli AirPods di seconda generazione, utilizzano il chip Apple H1: alle funzionalità di W1 viene aggiunta la possibilità di richiamare l’assistente virtuale con le parole “Hey, Siri”. Inoltre il nuovo chip contribuisce a migliorare di circa il 50% l’autonomia degli auricolari in conversazione, e offre una velocità di connessione pari al doppio rispetto al chip originale. Le differenze in termini di prestazioni sono però difficilmente verificabili.

Altra cosa importante da sottolineare è che le cuffie e gli auricolari dotati di chip W1 e H1 possono essere abbinati anche ai device Android e a qualsiasi altro dispositivo non Apple seguendo la classica procedura di pairing Bluetooth.

Microfono, controlli e adattatori

Per quanto concerne microfono e controlli: tutte le cuffie e gli auricolari Apple sono dotati un microfono per rispondere alle chiamate e interagire con Siri. Stesso discorso si può fare per i controlli relativi a volume, riproduzione musicale, chiamate e Siri, che però sono assenti sugli AirPods (gli auricolari wireless di Apple che supportano solo il doppio tap per invocare Siri o fermare la riproduzione multimediale). Nelle cuffie con cavo, i controlli sono quasi sempre sul cavo; in quelle wireless si trovano quasi sempre sul padiglione.

Se hai un iPhone 7 o un iPhone 7 Plus, se vuoi utilizzare un paio di cuffie o auricolari con cavo, ricordati di usare un adattatore da Lightning a jack da 3.5mm (in quanto sui modelli più recenti di iPhone non è presente il jack per le cuffie), oppure acquista un paio di auricolari Apple con connettore Lightning.

Apple Adattatore da Lightning a jack cuffie (3,5 mm)
Vedi offerta su Amazon

Caratteristiche tecniche

Cuffie Apple

Purtroppo Apple (e di conseguenza Beats) non ama fornire dettagli tecnici sulle sue cuffie. Questo significa che nelle schede ufficiali dei prodotti difficilmente troverai valori come la risposta in frequenza, l’impedenza o la sensibilità che normalmente permettono di giudicare le prestazioni di un paio di cuffie o auricolari.

La risposta in frequenza indica l’intervallo di frequenze coperto dalle cuffie, si misura in Hz e la sua ampiezza determina il livello di fedeltà del suono riprodotto dalle cuffie (sapendo che l’orecchio umano riesce a percepire le frequenze che vanno da 20 a 20.000 Hz). L’impedenza è un valore che misura la resistenza esercitata dalle cuffie sul segnale audio, si misura in volt/ampere (ohm) e quando è alto assicura un’alta qualità del suono (anche se a un minore volume massimo). Infine, la sensibilità è la pressione acustica espressa dalle cuffie in relazione alla tensione applicata, viene indicata in dB e quando è alta significa che le cuffie riescono a offrire un volume molto alto senza distorsioni del suono.

Spero di essere stato chiaro, anche se purtroppo le definizioni che ti ho appena fornito non ti serviranno per giudicare le cuffie di Apple e Beats. Per scoprire come “suona” un paio di auricolari o di cuffie Apple, mi spiace, ma potrai solo affidarti alle recensioni che trovi online (magari su Amazon o altri store su cui è possibile acquistare tali prodotti) o andare in un negozio di elettronica e provare di persona le cuffie. Volendo proprio forzare una valutazione generale, possiamo dire che gli auricolari a marchio Apple offrono un suono equilibrato su tutte le frequenze mentre le cuffie e gli auricolari Beats tendono a privilegiare i bassi, ma bisogna valutare caso per caso.

Per quanto riguarda il livello di isolamento dai rumori esterni, abbiamo già detto che gli auricolari in-ear e le cuffie over-ear sono quelli che si comportano meglio, ma ci sono anche delle cuffie dotate di tecnologia attiva per la riduzione dei rumori che sono a un livello superiore in quanto agiscono in maniera, per l’appunto, attiva sui rumori da eliminare. Le cuffie dotate di tecnologia attiva per la riduzione dei rumori, anche se sono wired (cioè con cavo) hanno una batteria che serve proprio per far funzionare la riduzione attiva dei rumori.

Migliori auricolari Apple

A questo punto, direi che possiamo passare all’azione e vedere quali sono i migliori auricolari e le migliori cuffie Apple (o Beats) che è possibile trovare attualmente nei negozi. Cominciamo dagli auricolari.

Apple EarPods

Cuffie Apple

Si tratta dei classici auricolari di Apple, quelli che si trovano nella confezione di iPhone. Hanno una forma “ibrida” a metà strada fra l’earbuds e l’in-ear che assicurano un buon comfort, un discreto grado di isolamento ma non s’introducono direttamente nel condotto uditivo. A detta di Apple, gli EarPods sono “compatibili”, cioè stanno bene, al 90% delle persone; in realtà sono tantissimi gli utenti che lamentano problemi di stabilità degli auricolari e che, per risolvere il problema, devono ricorrere a dei cuscinetti e/o dei gancetti esterni (i quali si possono acquistare per pochissimi euro su Internet). Gli EarPods includono dei controlli sul filo per regolare il volume, controllare la riproduzione multimediale e interagire con Siri; hanno un microfono integrato e presentano un attacco standard da 3.5mm. Il suono è di buona qualità ed equilibrato su tutte le frequenze.

Nota: se decidi di acquistare gli EarPods su uno store diverso da quello ufficiale da Apple (es. Amazon), fai attenzione ai venditori e alla descrizione del prodotto, potrebbero esserci degli auricolari falsi spacciati per originali Apple.

Auricolari Apple EarPods con jack cuffie (3,5 mm)
Vedi offerta su Amazon

Apple EarPods con connettore Lightning

Cuffie Apple

Come sicuramente ben saprai, a partire da iPhone 7 e iPhone 7 Plus, Apple ha rimosso il jack delle cuffie dai sui smartphone. Questo significa che per utilizzare cuffie ed auricolari, bisogna ricorrere alla tecnologia wireless, ad un adattatore Lightning > Jack da 3.5mm oppure a degli auricolari con attacco Lightning, come la versione Lightning degli EarPods che trovi nella confezione dell’iPhone e puoi acquistare online a un prezzo leggermente superiore a quello dei classici EarPods. A parte l’attacco diverso, gli EarPods Lightning sono identici a quelli standard.

Auricolari Apple EarPods con connettore Lightning
Vedi offerta su Amazon

Apple AirPods

Cuffie Apple

Gli AirPods sono la prima generazione degli auricolari wireless di Apple e hanno una forma praticamente identica a quella dei classici EarPods. Nonostante siano superati dal modello di seconda generazione, il loro prezzo al pubblico inferiore li rende ancora oggi piuttosto appetibili. La loro caratteristica più importante è la semplicità di utilizzo: grazie al chip Apple W1 integrato, si possono abbinare in maniera istantanea a tutti i modelli di iPhone dal 5 in poi. Una volta effettuato l’abbinamento, gli auricolari vengono poi associati in maniera automatica a tutti i dispositivi Apple dell’utente: iPad, Mac ecc., a patto che questi siano collegati al medesimo ID Apple. Altra semplificazione è quella che riguarda l’accensione e lo spegnimento degli auricolari: gli AirPods vengono forniti con una custodia che fa anche da base di ricarica. Per accenderli, basta estrarli dalla base e inserirli nelle orecchie; per spegnerli, basta toglierli dalle orecchie e riporli nella base. L’autonomia è di 5 ore per carica con la custodia che permette di ricaricarli fino a 4 volte (per un’autonomia complessiva di circa 1 giorno). Includono un microfono che permette di usarli per le chiamate (anche in modalità mono, indossando un solo AirPod), mentre non dispongono di tasti. Hanno solo un sensore che permette di invocare Siri tramite doppio “tap” sull’esterno degli auricolari. Per regolare volume, riproduzione multimediale ecc. bisogna impartire dei comandi vocali a Siri. Pur essendo disegnati su misura per i dispositivi Apple, gli AirPods funzionano anche con device di altre marche tramite il classico pairing Bluetooth. La compatibilità con i dispositivi Apple è limitata ad Phone, iPad e iPod touch con iOS 10 o successivo, Apple Watch con watchOS 3 o successivo e Mac con macOS Sierra o successivo.

Apple AirPods con custodia di ricarica (Modello Precedente)
Vedi offerta su Amazon

Apple AirPods di seconda generazione

Cuffie Apple

Gli AirPods di seconda generazione sono esteticamente identici rispetto al modello precedente, e cambiano per alcune caratteristiche. Come ti ho già descritto nell’introduzione il cambiamento più importante è dato dalla presenza del nuovo chip Apple H1 che consente di ridurre il consumo energetico durante le conversazioni grazie ad una migliore gestione dei flussi e delle risorse, di migliorare le prestazioni dell’abbinamento (del doppio) e di attivare Siri attraverso la consueta successione delle parole “Hey, Siri”. Il funzionamento è identico: il pairing avviene semplicemente avvicinando la custodia all’iPhone e così facendo tutti i dispositivi legati allo stesso account funzioneranno in maniera automatica con quegli auricolari. Rimangono invariati anche i comandi vocali e la compatibilità con i dispositivi iOS e Android (con funzioni limitate, però). Con la nuova generazione sono però disponibili due versioni: una con la tradizionale custodia di ricarica, e un’altra un po’ più costosa in cui gli auricolari vengono abbinati a una custodia di ricarica wireless. Quest’ultima può essere caricata non solo via cavo, come avveniva con la precedente generazione, ma anche venendo appoggiata su una base di ricarica compatibile con lo standard Qi. La custodia di ricarica wireless può essere acquistata anche separatamente a 89 euro e può essere utilizzata con tutte le generazioni di AirPods, anche quella originale.

Se per la variante con custodia standard il prezzo viene mantenuto a 179 euro, per gli auricolari con la nuova con custodia wireless si sale a 229 euro. Non ci sono differenze in termini audio e neanche per quanto riguarda l’autonomia nella riproduzione musicale (5 ore). Con le conversazioni invece si raggiungono le 3 ore rispetto alle 2 della prima generazione di AirPods. Puoi trovare maggiori informazioni sui nuovi AirPods sul sito ufficiale Apple.

Apple AirPods con custodia di ricarica wireless (Ultimo Modello)
Vedi offerta su Amazon
Apple custodia di ricarica wireless per AirPods
Vedi offerta su Amazon

urBeats3

Gli urBeats3 sono, con molta probabilità, gli auricolari con cavo che offrono il miglior rapporto qualità-prezzo nell’attuale catalogo Beats. Hanno un design in-ear, sono rivestiti in metallo e includono sia il microfono che i controlli per riproduzione multimediale e chiamate. Il loro sound, pur premiando i bassi, risulta abbastanza equilibrato. Vengono forniti con quattro paia di copriauricolari di diverse misure e sono disponibili sia con connettore Lightning, sia con jack da 3,5mm.

Auricolari urBeats3 con connettore Lightning - Nero
Vedi offerta su Amazon
Auricolari urBeats3 con jack da 3,5 mm - Nero
Vedi offerta su Amazon

Beatsx

Cuffie Apple

Adesso passiamo ai Beatsx: auricolari wireless in-ear pensati per l’utilizzo nella vita di tutti i giorni. Hanno un design in-ear abbastanza semplice e garantiscono un’ottima autonomia: durano fino a 8 ore per ogni carica completa e fino a 2 ore per 5 minuti di carica. Sono equipaggiati con il chip W1 di Apple che consente l’abbinamento istantaneo con iPhone (iPhone 5 o successivi con iOS 10 o superiori) e con gli altri device Apple e dispongono di un attacco magnetico che permette di indossare gli auricolari, quando non in uso, a mo’ di collana. Ovviamente dispongono di microfono e controlli per volume, riproduzione multimediale, chiamate e Siri. Vengono forniti con quattro paia di copriauricolari di diverse dimensioni.

Auricolari BeatsX - Nero
Vedi offerta su Amazon

Powerbeats3

Cuffie Apple

I Powerbeats3 sono degli ottimi auricolari sportivi presenti nell’attuale catalogo Beats. Sono wireless in-ear con degli archetti esterni che li mantengono ben agganciati all’orecchio. Hanno una lunga autonomia che permette di usarli fino a 12 ore per carica e supportano la tecnologia di ricarica rapida Fast Fuel che permette di guadagnare 1 ora di autonomia con una ricarica di appena 5 minuti. Sono equipaggiati con il chip W1 di Apple che consente l’associazione istantanea all’iPhone (iPhone 5 o successivi con iOS 10 o superiori) e a tutti i dispositivi Apple dell’utente e sono resistenti ad acqua e al sudore. Includono il microfono e dei controlli (sul cavo che collega i due auricolari) che permettono di controllare il volume, la musica e di invocare Siri. Il suono è equilibrato e non presenta un’eccessiva enfasi sui bassi come accade su altri auricolari di casa Beats. Includono gommini di varie misure.

Auricolari Powerbeats3 Wireless - Nero
Vedi offerta su Amazon

Powerbeats Pro Totally Wireless

Cuffie Apple
I Powerbeats Pro Totally Wireless sono degli auricolari true wireless con supporti regolabili per le orecchie pensati per chi pratica sport a diversi livelli. Utilizzano un design leggerissimo pensato proprio per il massimo comfort e dispongono di controlli multimediali su entrambi gli auricolari entrando in pausa automaticamente, inoltre, quando viene estratto uno degli auricolari dall’orecchio. Dispongono del nuovo chip H1, con tutti i vantaggi che ti ho appena descritto, e offrono fino a 9 ore di ascolto continuato. Vengono vendute con una custodia di ricarica che consente di aumentare l’autonomia a 24 ore e con 5 minuti di ricarica si può ottenere fino a 1 ora e mezza di ascolto. Rispetto agli AirPods, inoltre, usano il formato in-ear.

Powerbeats Pro Totally Wireless Auricolari - Nero
Vedi offerta su Amazon

Accessori per auricolari Apple

Come già detto, gli EarPods e gli AirPods hanno una forma molto particolare che li rende perfetti per alcune persone e scomodissimi per altri. Se tu vorresti usare questi auricolari ma ti cadono dalle orecchie, acquista dei cuscinetti, delle spugnette e/o dei gancetti per aumentarne la presa nell’orecchio. I risultati che riuscirai a ottenere, spendendo pochissimi euro, saranno sorprendenti!

Nota: se hai degli AirPods, usando dei cuscinetti o dei gancetti potresti perdere la funzionalità di alcuni dei sensori presenti sugli auricolari (quindi perdere lo stop/play automatico e le gesture sul lato esterno degli auricolari). Per scongiurare questo rischio, applica i cuscinetti e i gancetti avendo cura di non coprire i sensori o, nel caso delle spugnette, effettua dei piccoli fori in modo da “liberare” i sensori.

SODIAL(R) 100 pz Sostituzione della copertura del rilievo dell'orecchi...
Vedi offerta su Amazon
Cover Airpods Accessori, Bidear Gancio Auricolare Silicone Custodia Au...
Vedi offerta su Amazon
2 paia di cuscinetti per orecchio In Silicone In-Ear Headset cuffie pe...
Vedi offerta su Amazon
WINOMO Cuscinetti per cuffie 15 paia di coperture di spugna di ricambi...
Vedi offerta su Amazon
Spigen Airpods Cinturino, RA100 progettato per Apple Airpods 1 & 2 - B...
Vedi offerta su Amazon

Migliori cuffie Apple

Adesso passiamo alle cuffie, che come accennato in precedenza sono tutte a marchio Beats in quanto Apple non produce cuffie a suo marchio. Sono convinto che ne riuscirai a trovare almeno un paio adatto a te!

Beats EP

Cuffie Apple

Se stai cercando delle cuffie Apple con cavo e non vuoi spendere cifre folli, potresti rivolgerti alle Beats EP. Come si intuisce anche dalla foto qui sopra, si tratta di cuffie on ear estremamente leggere e comode dotate di microfono, controlli per volume, musica, chiamate e Siri. Il suono è buono: punta molto sui bassi ma non penalizza eccessivamente medi e alti. Non hanno batteria, quindi non hanno bisogno di essere ricaricate.

Cuffie Beats EP - Bianco
Vedi offerta su Amazon

Beats Solo3 Wireless

Cuffie Apple

Nell’ambito delle cuffie wireless, se non hai particolari limiti di budget, ti consiglio di pendere in considerazione le Beats Solo Wireless 3, che hanno dalla loro una lunghissima autonomia e l’integrazione del chip W1 di Apple. Durano fino a 40 ore per carica e supportano il sistema di ricarica rapida Fast Fuel che permette di ottenere 3 ore di ascolto in appena 5 minuti di ricarica. Grazie al chip W1, è possibile effettuare l’abbinamento ad iPhone (iPhone 5 o successivi con iOS 10 o superiori) in maniera istantanea e viene effettuata la sincronizzazione automatica con tutti i dispositivi Apple dell’utente. Includono un microfono e dei comandi sul padiglione che consentono di controllare volume, musica, chiamate e di invocare Siri. Sono compatibili anche con i dispositivi non Apple tramite la classica procedura di pairing Bluetooth. Sono in formato on-ear e sono disponibili in otto colorazioni differenti. Il suono premia molto i bassi ma non “uccide” il resto delle frequenze.

Nota: su Amazon, il prezzo di queste cuffie varia da colorazione a colorazione. Se punti soprattutto al risparmio, “sfoglia” tutte le colorazioni disponibili e scopri qual è quella più economica.

Beats by Dr. Dre Cuffie Solo3 Wireless, Core Collection, Nero (Nero Op...
Vedi offerta su Amazon

Beats Studio3 Wireless

Cuffie Apple
Le Beats Studio3 sono delle cuffie over-ear di altissima qualità, se ti piace il suono tipico di Beats, funzionanti via wireless e con supporto alla cancellazione del rumore di tipo attivo con tecnologia Pure ANC. L’autonomia è molto elevata grazie alle grosse batterie presenti: quella dichiarata è di ben 22 ore con Pure ANC attiva e ben 40 ore se si disattiva la funzionalità. Con la tecnologia Fast Fuel si ottengono fino a 3 ore di ascolto con 5 minuti di ricarica. Al loro interno dispongono del chip Apple W1 che consente di sfruttare i benefici della connettività rapida con iPhone e dispositivi Apple. Supportano il Bluetooth di Classe 1 per la massima efficienza energetica.

Cuffie over?ear Beats Studio3 Wireless, Fino a 22 ore di autonomia - N...
Vedi offerta su Amazon

Beats Pro

Cuffie Apple

Beats è un marchio che si rivolge prevalentemente all’utenza consumer, ma questo non significa che non ci siano cuffie Beats di livello professionale. Le Beats Pro, ad esempio, sono pensate per il pubblico dei professionisti e infatti assicurano un suono equilibrato e chiaro su tutte le frequenze abbinato a una grande comodità d’uso. I padiglioni sono imbottiti con un ottimo isolamento dai rumori esterni e si possono ruotare per un trasporto agevole. Il design è di tipo sovraurale. Funzionano esclusivamente via cavo e hanno un corpo in acciaio e alluminio che risulta essere robusto ed elegante allo stesso tempo.

Cuffie over-ear Beats Pro - Nero
Vedi offerta su Amazon

Altre cuffie Apple

Cuffie Apple

Per maggiori informazioni sulle cuffie e sugli auricolari di Apple, fai un salto sul sito ufficiale del colosso di Cupertino dove puoi trovare la lista completa di tutti i prodotti audio marchiati Apple e Beats con relative caratteristiche e prezzi.

Per l’acquisto, invece, ti consiglio di rivolgerti ad Amazon che propone prezzi molto più convenienti rispetto a quelli di listino proposti da Apple. Se vuoi, su Amazon c’è un negozio dedicato interamente ai prodotti Beats, all’interno del quale ci sono le cuffie e gli auricolari menzionati in questo post più altri prodotti interessanti (es. casse Bluetooth).