Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare backup iPhone

di

Dopo aver acquistato il tuo primo iPhone, hai completato con successo la configurazione iniziale e hai scaricato tutte le applicazioni che utilizzi con maggiore frequenza. Purtroppo, però, non hai avuto la stessa fortuna quando hai tentato di eseguire il backup del dispositivo, utile per non perdere dati e documenti in caso di problemi.

Se le cose stanno esattamente così e, dunque, ti stai ancora domandando come fare backup iPhone, lascia che sia io a darti una mano e spiegarti come riuscire nel tuo intento. Nei prossimi paragrafi di questa guida, infatti, troverai la procedura dettagliata per attivare il backup su iCloud. Inoltre, ti fornirò anche le indicazioni per conservare una copia dei dati del tuo iPhone direttamente sul computer o un hard esterno.

Se è proprio quello che volevi sapere, non dilunghiamoci oltre ed entriamo nel vivo di questo tutorial. Tutto quello che devi fare è ritagliarti cinque minuti di tempo libero e dedicarti alla lettura dei prossimi paragrafi. Seguendo attentamente le indicazioni che sto per darti e provando a metterle in pratica, ti assicuro che riuscirai a eseguire il backup del tuo iPhone, mettendo così in sicurezza i tuoi dati. Buona lettura!

Indice

Come fare backup iPhone su iCloud

Backup iCloud su iPhone

iCloud è la prima soluzione per fare backup iPhone che puoi prendere in considerazione. Infatti, il celebre servizio di Apple consente non solo di sincronizzare foto, dati, documenti e app con i vari dispositivi associati allo stesso ID Apple ma anche di creare delle copie di sicurezza dei propri dati, da poter utilizzare per ripristinare iPhone in caso di problemi.

Per procedere, prendi dunque il tuo iPhone, fai tap sull'icona della rotella d'ingranaggio per accedere alle Impostazioni di iOS e premi sul tuo nome visualizzato in alto. Se, invece, non hai ancora effettuato l'accesso con il tuo ID Apple, seleziona l'opzione Esegui il login su iPhone, inserisci i dati del tuo account nei campi Email e Password e premi sul pulsante Avanti, per accedere a iCloud.

A questo punto, nella schermata ID Apple, fai tap sulla voce iCloud, seleziona l'opzione Backup iCloud e, nella nuova schermata visualizzata, sposta la levetta accanto alla voce Backup iCloud da OFF a ON. Così facendo, quando il tuo iPhone è collegato a una sorgente di alimentazione, bloccato e connesso a una rete Wi-Fi, verrà automaticamente effettuato il backup delle app e dei dati su iCloud.

Nella schermata Backup, in prossimità della voce Ultimo backup riuscito, puoi visualizzare la data e l'orario dell'eventuale ultimo backup effettuato. Premendo, invece, sull'opzione Esegui il backup adesso puoi avviare un nuovo backup manualmente. Per approfondire l'argomento, puoi fare riferimento alla mia guida su come fare backup iCloud.

Come dici? Hai provato ad avviare il tuo primo backup ma visualizzi a schermo un messaggio relativo allo spazio iCloud insufficiente? In tal caso, devi sapere che il servizio in questione offre 5 GB di spazio gratuito che viene utilizzato da tutti i dispositivi associati allo stesso ID Apple, sia per la sincronizzazione dei dati che per conservare i backup.

Per visualizzare quanto spazio serve per effettuare un backup del tuo iPhone, accedi nuovamente alla sezione iCloud, fai tap sulla voce Gestisci spazio e seleziona le opzioni Backup e iPhone (disponibile solo se hai attivato l'opzione Backup iCloud come ti ho appena spiegato). In questa schermata, puoi visualizzare quando è stato fatto l'ultimo backup, le relative dimensioni e lo spazio occupato dal backup successivo.

Inoltre, se lo desideri, puoi scegliere quali dati e applicazioni escludere dal backup (andando così a ridurre lo spazio necessario), spostando la levetta relativa all'app di tuo interesse da ON a OFF. Selezionando, invece, le opzioni Elimina backup e Disattiva ed elimina, puoi eliminare backup da iCloud e disattivare l'opzione per eseguire automaticamente un nuovo backup.

iPhone iCloud

Nel caso in cui lo spazio per eseguire un backup non è sufficiente, puoi decidere di escludere alcuni dati come ti ho appena indicato o liberare spazio su iCloud andando a disattivare la sincronizzazione di dati e applicazioni non necessari. In alternativa, puoi aumentare spazio iCloud attivando uno degli abbonamenti iCloud+ disponibili.

  • 50 GB (0,99 euro/mese): offre uno spazio di 50 GB e permette anche di usufruire delle funzioni Relay privato, Nascondi la mia email e del supporto esteso per i video sicuri di HomeKit per una sola videocamera di sicurezza. Tramite l'opzione In famiglia, lo spazio disponibile può essere condiviso con un massimo di cinque familiari.
  • 200 GB (2,99 euro/mese): oltre alle funzionalità offerte dal piano base, mette a disposizione 200 GB di spazio di archiviazione e supporto fino a cinque videocamere di sicurezza.
  • 2 TB (9,99 euro/mese): anche questo piano riprendere tutte le caratteristiche di quello base, ma propone ben 2 TB di spazio di archiviazione ed è supportato un numero illimitato di videocamere di sicurezza.

Ti segnalo che anche attivando Apple One, il servizio che include Apple TV+, Apple Music, Apple Arcade e altre interessanti funzionalità, puoi aumentare lo spazio di archiviazione a tua disposizione. Per saperne di più, ti lascio alla mia guida su come acquistare spazio iCloud.

Come fare backup iPhone senza iCloud

Per fare backup iPhone senza iCloud è sufficiente collegare il proprio “melafonino” al computer e, successivamente, selezionare l'opzione per eseguire il backup. Così facendo, tutti i dati verranno conservati sul proprio computer senza andare a occupare spazio su iCloud. Trovi tutto spiegato nel dettaglio proprio qui sotto.

Come fare backup iPhone su PC

Backup iPhone Windows

Per fare backup iPhone su PC è necessario utilizzare iTunes, il celebre software multimediale sviluppato da Apple.

Se hai un PC con Windows 11 o Windows 10, puoi scaricare e installare iTunes direttamente dal Microsoft Store. Se, invece, usi una versione precedente di Windows, collegati al sito ufficiale di Apple, fai clic sul pulsante Scarica ora iTunes per Windows e attendi che il download sia completato. Per la procedura dettagliata, ti lascio alla mia guida su come scaricare iTunes.

Una volta ottenuto iTunes, collega l'iPhone al computer tramite il cavo Lightning (lo stesso che utilizzi per caricare il telefono) e attendi che iTunes si avvii in automatico. A tal proposito, potrebbe esserti utile la mia guida su come collegare iPhone al PC.

Fatto ciò, se è la prima volta che metti in comunicazione i due dispositivi, autorizza il collegamento premendo sul pulsante Continua comparso sullo schermo del computer e sulla voce Autorizza mostrato sul display di iPhone e digita su quest'ultimo l'eventuale codice di sblocco. Se tutto è andato a buon fine, su iTunes comparirà l'icona del telefono, in alto a sinistra, a indicare che il tuo iPhone è collegato.

Clicca, quindi, sull'icona in questione e, nella schermata Riepilogo, individua la sezione Backup. Apponi, poi, il segno di spunta accanto alle opzioni Questo computer e Codifica backup locale (necessaria per salvare le informazioni relative alle app Salute e Homekit) e clicca pulsante Effettua backup adesso, per avviare il backup del tuo iPhone. Ti segnalo che anche da computer puoi fare backup iPhone su iCloud apponendo il segno di spunta accanto alla voce iCloud.

Infine, ti segnalo che nella sezione Backup puoi visualizzare la data dell'eventuale ultimo backup effettuato, mentre cliccando sul pulsante Ripristina backup puoi ripristinare iPhone utilizzando l'ultimo backup eseguito. Per saperne di più, ti lascio alla mia guida su come fare backup iPhone senza iCloud.

Come fare backup iPhone su Mac

Backup iPhone Mac

Come dici? Vorresti fare backup iPhone su Mac? In tal caso, se hai un Mac con macOS 10.15 Catalina o versioni successive, collega il tuo iPhone al computer e avvia il Finder premendo sulla sua icona (il volto sorridente) presente nella barra Dock. Seleziona, poi, la voce iPhone collocata nella barra laterale a sinistra, assicurati che sia selezionata la scheda Generali e individua la sezione Backup.

Fatto ciò, apponi il segno di spunta accanto alle opzioni Effettua il backup di tutti i dati di iPhone sul Mac ed Esegui crittografia backup locale (per proteggere le password e i dati sensibili) e clicca sul pulsante Esegui backup adesso, per avviare il backup.

Anche in questo caso, selezionando l'opzione Effettua il backup dei dati più importati di iPhone su iCloud, puoi fare backup iPhone su iCloud. Per saperne di più, puoi dare un'occhiata alla mia guida su come fare backup iPhone su Mac.

Se, invece, hai un Mac con con macOS 10.14 Mojave o versioni precedenti, puoi utilizzare iTunes e la procedura è pressoché identica a quanto ti ho indicato in precedenza per fare backup iPhone su PC.

Come fare backup iPhone su hard disk esterno

Hard disk esterno

Se ti stai chiedendo se è possibile fare backup iPhone su hard disk esterno, mi dispiace dirti che non è disponibile alcuna opzione che consenta di farlo direttamente. Tuttavia, è possibile effettuare il backup del proprio iPhone sul computer e, successivamente, trasferire la cartella contenente i file del backup su un hard disk esterno.

Per procedere, esegui dunque il backup dell'iPhone sul tuo computer seguendo le indicazioni che ti ho fornito in precedenza e procedi a collegare l'hard disk esterno al PC. Fatto ciò, se hai un PC Windows, apri Esplora File facendo clic sull'icona della cartella gialla visibile nella barra delle applicazioni, seleziona la voce Disco locale nella barra laterale a sinistra e segui il percorso Utenti/[nome utente]/Apple/MobileSync/Backup.

Adesso, fai clic destro sulla cartella contenente i file del backup (puoi individuarla facendo riferimento alla data di ultima modifica che dovrebbe coincidere con la data del backup), seleziona l'opzione Invia a dal menu apertosi e premi sul nome associato al tuo hard disk esterno, per trasferire la cartella in questione sul tuo disco esterno.

Hai un Mac? In tal caso, avvia il Finder premendo sulla sua icona (il volto sorridente) presente nella barra Dock, premi sulla voce Vai collocata nella barra dei menu e seleziona l'opzione Vai alla cartella dal menu apertosi. Inserisci, poi, il percorso ~/Libreria/Application Support/MobileSync/Backup/ nel campo apposito e premi il tasto Invio della tastiera, per accedere alla cartella contenente tutti i backup.

Dopo aver individuato la cartella relativa al backup del tuo iPhone, trascina quest'ultima sopra il nome del tuo hard disk esterno, visibile sotto la voce Posizioni nella barra laterale a sinistra, e attendi il trasferimento di tutti i file. Per saperne di più, ti lascio alla mia guida su come trasferire file su hard disk esterno.

Come fare backup iPhone su Google Drive

Google Drive

Se la tua intenzione è fare backup iPhone su Google Drive, puoi caricare manualmente i documenti che intendi archiviare sul celebre servizio di cloud storage di Google (15 GB gratis).

In tal caso, puoi scaricare l'app Google Drive, accedere con il tuo account Google e premere sul pulsante +, in basso a destra. Fatto ciò, seleziona l'opzione Carica e premi sulla voce Foto e video, per caricare foto e video presenti nell'app Foto di iOS, o scegli l'opzione Sfoglia, per caricare eventuali documenti presenti nell'app File. Per approfondire l'argomento, puoi dare un'occhiata alla mia guida su come caricare file su Google Drive.

In alternativa, sempre usando l'app di Google Drive, puoi effettuare il backup di contatti, calendari e foto/video disponibili sul tuo iPhone o su iCloud, che verranno automaticamente caricati su Google Contatti, Google Calendar e Google Foto.

Per procedere, avvia Google Drive, premi sul pulsante ☰, in alto a sinistra, seleziona l'opzione Impostazioni dal menu apertosi e premi sulla voce Backup. Adesso, scegli quali dati includere nel backup e premi sul pulsante Avvia backup. Per saperne di più, puoi fare riferimento alla mia guida su come fare backup su Google Drive.

Come fare backup iPhone schermo rotto

Windows

È possibile fare backup iPhone schermo rotto a patto di aver già precedentemente collegato il proprio “melafonino” al computer. Infatti, come ti ho accennato nelle righe precedenti di questa guida, al primo collegamento è necessario autorizzare la comunicazione dei due dispositivi agendo sia dal computer che sullo schermo dell'iPhone.

In tal caso, puoi collegare il telefono al computer e avviare il backup seguendo le indicazioni che ti ho fornito in precedenza. Se, invece, vuoi recuperare foto da iPhone rotto e hai un PC Windows, apri Esplora File facendo clic sull'icona della cartella gialla visibile nella barra delle applicazioni e seleziona l'opzione Questo PC visibile nella barra laterale a sinistra.

A questo punto, fai clic destro sulla voce Apple iPhone e seleziona l'opzione Importa immagini e video dal menu che compare. Nella schermata Sono state trovate [numero] nuove immagini e video, scegli una delle opzioni disponibili: Rivedi, organizza e raggruppa gli elementi da importare, per suddividere le foto e i video in gruppi basati sulla data di creazione, o Importa tutti gli elementi nuovi ora, per importare tutti i file senza alcuna suddivisione. Clicca, poi, sul pulsante Avanti/Importa, per avviare l'importazione.

Su Mac, invece, avvia l'app Foto, seleziona il nome del tuo iPhone nella barra laterale a sinistra e, dopo aver sbloccato il tuo telefono, premi sul pulsante Importa tutti i nuovi elementi, per salvare le foto e i video del tuo iPhone sul computer.

Infine, ti segnalo che se hai l'esigenza di recuperare ulteriori dati, è necessario affidarti a software di terze parti, come EaseUS MobiSaver Free: dopo aver collegato il proprio iPhone al computer e aver scansionato il dispositivo, questo programma permette di recuperare foto, video, contatti, messaggi e molti altri dati. Te ne ho parlato in maniera più approfondita nelle mia guida dedicata ai migliori software di recupero dati.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.