Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come sincronizzare iPhone

di

Dopo aver letto la mia guida all’acquisto dedicata agli iPhone, hai acquistato il tuo primo smartphone a marchio Apple e, nonostante un primo approccio non proprio semplicissimo (soprattutto visti i tuoi trascorsi, di anni e anni, con Android), ti ci trovi molto bene. Insomma: a dispetto delle tue stesse aspettative, hai imparato brevemente quasi tutto quello che c’era da imparare sull’uso di iPhone, ma ti manca ancora qualcosa. Entrando più nel dettaglio, dovresti approfondire le procedure per sincronizzare l’iPhone con il computer, quelle per sincronizzare i dati con i servizi cloud e quelle per copiare i dati su altri dispositivi in tuo possesso. È così, non è vero? Allora non vedo dove sia il problema: se vuoi, ci sono qui io a darti una mano e aiutarti a colmare queste lacune.

Se mi dedichi qualche minuto di tempo libero, posso spiegarti come sincronizzare iPhone con il computer (sia esso un PC Windows o un Mac), con servizi cloud come iCloud, Gmail e Outlook e con dispositivi quali Apple Watch e smartphone o tablet Android. Ti assicuro che si tratta di procedure che non richiedono alcuna conoscenza tecnica avanzata: devi solo apprendere poche nozioni base e, in men che non si dica, riuscirai a fare tutto senza problemi.

Coraggio, non indugiare oltre! Mettiti bello comodo, leggi con attenzione le indicazioni che sto per darti e mettile in pratica. Ti garantisco che, indipendentemente dal modello di iPhone in tuo possesso, riuscirai a sincronizzare i dati del tuo smartphone con PC, servizi cloud e altri dispositivi in maniera semplicissima. Detto questo, a me non resta altro che augurarti una buona lettura e… una buona sincronizzazione!

Indice

Come sincronizzare iPhone con iTunes

Cominciamo questa guida su come sincronizzare iPhone vedendo come sincronizzare i dati presenti sullo smartphone Apple con il computer, sia esso un PC Windows o un Mac.

Come sincronizzare iPhone e PC

Client iCloud

Se utilizzi un PC Windows, per sincronizzare l’iPhone con il tuo computer, hai bisogno di due strumenti fondamentali.

  • iTunes – è il celebre software multimediale di casa Apple, grazie al quale è possibile gestire i dispositivi iOS dal computer, tramite collegamento fisico o in Wi-Fi (ammesso che computer e telefono siano connessi alla medesima rete). Consente di sincronizzare musica, film, programmi TV, podcast, libri, foto e file delle app con il computer. Si può scaricare gratis dal Microsoft Store di Windows 10 o dal sito Internet di Apple (per le versioni precedenti del sistema operativo Microsoft). Maggiori info qui.
  • iCloud per Windows – è il client ufficiale di iCloud per Windows. Consente di sincronizzare i dati tra il celebre servizio cloud di Apple e il computer. Entrando più in dettaglio, permette di avere sul PC i file archiviati su iCloud Drive, le foto conservate nello Streaming foto e nella Libreria foto di iCloud, i segnalibri del browser e posta, contatti e calendari di iCloud (in Outlook). Si può scaricare gratis dal Microsoft Store di Windows 10 o dal sito Internet di Apple (per le versioni precedenti del sistema operativo Microsoft). Maggiori info qui.

Ora, per sincronizzare i dati tra l’iPhone e il computer usando iTunes, collega lo smartphone al PC usando il cavo Lightning in dotazione. iTunes si aprirà in automatico. Se è la prima volta che connetti l’iPhone al computer, dovrai autorizzare la comunicazione tra i due dispositivi rispondendo Continua al messaggio che compare sul PC, Autorizza al messaggio che comparirà sull’iPhone e poi dovrai inserire il codice di sblocco su quest’ultimo.

Fatto ciò, sei già pronto ad attivare la sincronizzazione dei dati tra iTunes e iPhone. Seleziona, quindi, l’icona del telefono collocata in alto a sinistra nella finestra principale del programma e scegli i contenuti per i quali attivare la sincronizzazione dalla barra laterale: Musica, Film, Programmi TV, Podcast, Libri o Foto.

Successivamente, metti il segno di spunta accanto alla voce relativa al contenuto da sincronizzare (es. Sincronizza film, per i video), scegli se sincronizzare tutta la libreria di iTunes o solo determinati elementi (mettendo la spunta sulle relative voci) e clicca sul pulsante Applica (in basso a destra), per salvare i cambiamenti e avviare la copia dei dati.

Sincronizzazione film iTunes

Da questo momento in poi, ogni volta che collegherai l’iPhone al computer, i dati selezionati verranno sincronizzati automaticamente tra PC e telefono (quindi i cambiamenti apportati su un dispositivo verranno applicati sull’altro). Per maggiori informazioni al riguardo, consulta il mio tutorial su come sincronizzare iPhone con iTunes.

Ti segnalo, però, che foto e musica non possono essere sincronizzati con il computer tramite iTunes se sull’iPhone sono stati attivati la Libreria foto di iCloud e Apple Music: in questi casi, devi sincronizzare i dati sul computer usando iCloud. Essendo più precisi, per le foto devi sfruttare il client di iCloud (di cui ti parlerò a breve), mentre per la musica devi attivare l’opzione Libreria musicale di iCloud nel menu Preferenze > Generale di iTunes.

Veniamo, dunque, al client di iCloud: dopo aver scaricato e installato quest’ultimo sul tuo PC, devi avviarlo, effettuare l’accesso con il tuo ID Apple (lo stesso che hai configurato su iPhone) e spuntare le caselle relative ai contenuti da sincronizzare con il computer: iCloud Drive, per i documenti archiviati su iCloud Drive (maggiori info qui); Foto, per le foto salvate nello Streaming foto o nella Libreria foto di iCloud (maggiori info qui); Posta, contatti, calendari per sincronizzare i dati in questione con Microsoft Outlook e Segnalibri, per sincronizzare i segnalibri di Safari con il browser installato sul computer in uso.

iCloud Windows

Cliccando, poi, sul pulsante Opzioni relativo a uno degli elementi da sincronizzare, puoi regolare i dettagli relativi a quest’ultimo (es. le cartelle in cui conservare foto e video).

Per maggiori dettagli al riguardo e per scoprire più da vicino come scaricare e usare iCloud sul tuo computer, leggi il mio tutorial dedicato all’argomento: ti sarà di grande aiuto.

Come sincronizzare iPhone con Mac

iCloud macOS

Per quanto riguarda il Mac, non c’è molto da dire, nel senso che i passaggi da compiere per sincronizzare l’iPhone con quest’ultimo sono praticamente i medesimi visti poc’anzi per Windows. C’è solo qualche piccola differenza.

  • iTunes è già installato nel sistema operativo – non c’è bisogno di scaricarlo. Nel caso in cui l’avessi rimosso di tua spontanea volontà, puoi reinstallarlo seguendo le indicazioni presenti nel mio tutorial dedicato al tema.
  • Il client di iCloud è incluso nel sistema – per accedervi, devi andare in Preferenze di sistema (l’icona dell’ingranaggio che si trova sulla barra Dock), selezionare l’icona di iCloud nella finestra che si apre, accedere con il tuo ID Apple (lo stesso configurato su iPhone) e spuntare le caselle relative ai contenuti da sincronizzare.
  • Le foto e i video vengono sincronizzati nell’applicazione Foto – puoi accedere a quest’ultima cliccando sull’icona del fiore colorato. Per attivare la sincronizzazione dei dati da iCloud, spunta l’apposita casella in Preferenze di sistema (come suggerito poc’anzi) e poi vai nel menu Foto > Preferenze dell’applicazione Foto (in alto a sinistra), seleziona la scheda iCloud e spunta la casella Foto di iCloud.

Per maggiori informazioni su come sincronizzare iPhone con Mac e come trasferire foto da iCloud al computer, leggi le guide che ho dedicato in maniera specifica a questi argomenti.

Come sincronizzare iPhone in Wi-Fi

Sincronizzazione Wi-Fi di iTunes

Come già accennato in precedenza, è possibile attivare la sincronizzazione dei dati tra iTunes e iPhone in Wi-Fi, ma solo a patto che il computer e il telefono siano connessi alla medesima rete.

Per raggiungere questo scopo, collega il telefono al computer tramite cavo Lightning, apri iTunes e seleziona l’icona dell’iPhone collocata in alto a sinistra nella finestra del programma. Successivamente, seleziona la voce Riepilogo dalla barra laterale di sinistra, spunta la casella Sincronizza con iPhone via Wi-Fi e premi sul pulsante Applica, situato in basso a destra, per rendere effettive le modifiche.

I passaggi da compiere sono i medesimi sia su Windows che su macOS.

Come sincronizzare iPhone con servizi cloud

I servizi cloud offrono la possibilità di avere un backup costante dei propri dati e di sincronizzare questi ultimi su più device: sarebbe davvero un peccato non approfittarne! Vediamo, dunque, come sincronizzare l’iPhone con iCloud, Gmail e Outlook.

Come sincronizzare iPhone con iCloud

iCloud su iPhone

iCloud è il servizio di cloud storage di casa Apple, dunque è incluso "di serie" in ogni iPhone. Offre 5GB di storage gratuiti per i dati delle app, i contatti, i calendari, la posta elettronica, le foto, i video e per i backup di iOS.

Per usufruirne, se non hai già provveduto a configurarlo durante la fase di attivazione dell’iPhone, non devi far altro che accedere al menu Impostazioni di iOS (l’icona dell’ingranaggio che si trova in home screen), premere sulla voce Esegui il login su iPhone e accedere al tuo ID Apple, oppure crearne uno nuovo al momento.

Fatto ciò, non ti resta che premere sul tuo nome nel menu Impostazioni di iOS, quindi sulla voce iCloud e attivare le levette relative a tutti gli elementi che desideri sincronizzare con il cloud: Foto, Posta, Contatti, Calendari, Promemoria, Note, Messaggi, Safari, Borsa, Casa, Salute, Wallet, Game Center, Siri, Portachiavi, Backup di iCloud, iCloud Drive e i dati delle varie app (che trovi elencate per nome).

Come facilmente intuibile, elementi come le foto e i backup di iOS richiedono molto spazio di archiviazione online, dunque, se decidi di sfruttarli, è molto probabile che tu debba sottoscrivere uno dei piani a pagamento di iCloud: 0,99 euro/mese per 50GB; 2,99 euro/mese per 200GB o 9,99 euro/mese per 2TB.

Per maggiori informazioni circa il funzionamento del backup di foto e video su iCloud, il backup di iPhone su Internet e la sottoscrizione dei piani a pagamento di iCloud, consulta i miei tutorial tematici.

Come sincronizzare iPhone con Gmail

Sincronizzare Gmail con iPhone

Utilizzi Gmail come servizio di posta elettronica e Google Calendar come calendario? Nessun problema: iOS, il sistema operativo di iPhone, permette di sincronizzare email, contatti, calendari e note con Gmail in maniera semplicissima.

Solo alcune precisazioni prima di spiegarti bene come: la sincronizzazione delle email non prevede la presenza di notifiche push (quindi notifiche in tempo reale alla ricezione di nuovi messaggi). Per avere notifiche istantanee, occorre utilizzare delle app per la posta elettronica diverse da Mail, come ad esempio Gmail, Outlook o Spark.

Altra cosa importante da dire è che i contatti della rubrica vengono sincronizzati in questo modo: sull’iPhone vengono scaricati i contatti di Gmail, ma i contatti già presenti sul telefono non vengono caricati su Gmail. Per rimediare a questo problema, occorre esportare "manualmente" la rubrica di iPhone e caricarla su Gmail, come ti ho spiegato nel mio tutorial su come sincronizzare i contatti di Gmail con iPhone. I nuovi contatti creati sullo smartphone, possono essere invece sincronizzati automaticamente con Gmail, impostando quest’ultimo come servizio di rubrica predefinito: tra breve ti spiegherò come.

Fatte queste doverose precisazioni, direi che è arrivato il momento di configurare il tuo account Gmail su iPhone. Per procedere in tal senso, apri l’app Impostazioni di iOS (l’icona dell’ingranaggio che si trova in home screen), vai su Password e account, sfiora l’opzione Aggiungi account, quindi il logo di Google ed effettua l’accesso al tuo account Gmail. Infine, scegli cosa sincronizzare tra Posta, Contatti, Calendari e Note con Gmail e premi sul pulsante Salva (in alto a destra) per completare la procedura.

Adesso, per fare in modo che Gmail sia il servizio predefinito per la sincronizzazione dei contatti, vai nel menu Impostazioni > Contatti, sfiora l’opzione Account di default e seleziona Gmail dalla schermata che si apre. Stesso discorso vale anche per Mail e Calendario (se vuoi usare Google come servizio predefinito anche per questi elementi).

Come sincronizzare iPhone con Outlook

Sincronizzazione Outlook iPhone

Anche Outlook.com, il servizio di posta elettronica e calendari di casa Microsoft, si può sincronizzare con iPhone. Supporta le notifiche push in Mail, mentre per la sincronizzazione dei contatti vale lo stesso discorso fatto poc’anzi per Gmail.

Ciò detto, per associare il tuo account Outlook ad iOS, apri l’applicazione Impostazioni (l’icona dell’ingranaggio che si trova in home screen), vai su Password e account, sfiora l’opzione Aggiungi account e fai tap sul logo di Outlook.com. A questo punto, effettua l’accesso al tuo account Outlook, scegli cosa sincronizzare tra Posta, Contatti, Calendari, Promemoria e Note e premi sul pulsante Salva, in alto a destra, per avviare la sincronizzazione dei dati.

Per fare in modo che Outlook sia il servizio predefinito per la sincronizzazione dei contatti della rubrica, vai nel menu Impostazioni > Contatti, sfiora l’opzione Account di default e seleziona Outlook dalla schermata che si apre. Puoi fare lo stesso anche per Mail e Calendario.

Maggiori informazioni su come configurare Hotmail su iPhone (Hotmail è il vecchio nome di Outlook.com), sono disponibili nel mio tutorial dedicato all’argomento.

Come sincronizzare iPhone con altri dispositivi

Hai acquistato un Apple Watch e vorresti una mano a sincronizzarlo con il tuo iPhone? Vorresti sincronizzare i dati tra il tuo iPhone e uno smartphone Android? Nessun problema, adesso ti dico come fare.

Come sincronizzare iPhone con Apple Watch

Abbinamento Apple Watch e iPhone

Hai appena acquistato un Apple Watch e non sai come abbinarlo al tuo iPhone? Tranquillo, si tratta di una delle operazioni più semplici del mondo: accendi l’Apple Watch, sblocca l’iPhone e avvicina i due dispositivi.

Sullo schermo del telefono comparirà il messaggio Per configurare questo Apple Watch, utilizza iPhone: rispondi, dunque, Continua a quest’ultimo, inquadra il quadrante di Apple Watch con la fotocamera del telefono e segui la procedura guidata per completare l’abbinamento dell’orologio. Maggiori info qui.

Se, invece, hai già abbinato l’Apple Watch all’iPhone ma i due dispositivi non riescono più a comunicare tra di loro, prova a riavviarli entrambi. Nemmeno questa soluzione funziona? In tal caso, l’unica soluzione percorribile potrebbe essere un reset completo di Apple Watch.

Come sincronizzare iPhone con Android

Dispositivi

Oltre all’iPhone, possiedi uno o più dispositivi Android e ti piacerebbe sincronizzare i dati tra il "melafonino" e questi ultimi? Nessun problema: usando le soluzioni giuste, puoi vivere un’esperienza multipiattaforma e ottenere una sincronizzazione costante dei dati tra iOS e Android.

  • Contatti, posta elettronica e calendari – se vuoi sincronizzare rubrica, email e calendari tra iPhone e Android, il mio consiglio è quello di affidarti a Gmail, che è supportato da entrambe le piattaforme e consente una sincronizzazione costante di contatti, messaggi ed eventi. Per scoprire come avvalertene, consulta il mio tutorial specifico su come sincronizzare la rubrica con Gmail.
  • Foto e video – vuoi sincronizzare le foto e i video che realizzi con i tuoi device? Allora ti consiglio di affidarti a Google Foto, che permette di salvare foto e video sul cloud, in maniera automatica, e di sincronizzarli gratis sia su iPhone che su Android. Te ne ho parlato più in dettaglio nel mio tutorial su come funziona Google Foto.
  • Musica – per quanto riguarda la musica, la scelta migliore che puoi fare è quella di attivare un abbonamento con Spotify, Apple Music, Amazon Music o un altro servizio di streaming musicale disponibile sia su iOS che su Android. In questo modo, avrai brani, album e playlist sempre accessibili e sincronizzati su tutti i device.
  • Documenti – per la sincronizzazione dei documenti, non posso che consigliarti l’utilizzo di servizi di cloud storage supportati da iOS e Android, come Dropbox, Google Drive e OneDrive, che offrono tutti un piano di base gratuito per l’archiviazione dei dati online.
  • Dati di navigazione Internet – per avere la cronologia di navigazione sincronizzata sia su iPhone che su Android, devi usare un browser disponibile su entrambe le piattaforme, e la prima soluzione che mi viene in mente è Chrome.
  • Password – le password possono essere sincronizzate su iPhone e Android usando il browser (per quel che concerne l’accesso a siti Web e social network) o, ancora meglio, ricorrendo a dei password manager multipiattaforma, come 1Password e LastPass, che consentono di archiviare online e sincronizzare qualsiasi tipo di password su iOS e Android. Maggiori info qui.