Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Scopri le migliori offerte sul canale Telegram ufficiale. Guarda su Telegram

Come adattare Micro SIM a Nano SIM

di

Hai deciso di regalarti uno smartphone di ultimissima generazione, uno di quelli di fascia alta, ma provando a inserire la tua vecchia MicroSIM al suo interno ti sei accorto che la scheda non va bene perché è troppo grande? Se la risposta è affermativa, non disperare: tutto ciò di cui hai bisogno è semplicemente una NanoSIM. Tuttavia, se non ti è possibile o non preferisci recarti in uno store fisico del tuo gestore per cambiare scheda facendoti dare quella del formato corretto, e soprattutto se non intendi spendere del denaro per effettuare questa operazione, sappi che puoi risolvere il tutto in totale autonomia mettendo in atto un'apposita procedura.

Come dici? Temi sia un'operazione troppo complicata? Ma no, non devi preoccuparti. Adattare una MicroSIM a NanoSIM è molto più facile di quel che credi. Tuttavia, questo è bene che tu lo sappia, si tratta di una procedura un tantino rischiosa. Infatti, se erroneamente vai a intaccare il chip presente sulla SIM puoi rendere la scheda completamente inservibile e rischi di dover spendere molto più della cifra solitamente richiesta per acquistarne una nuova. In ogni caso, seguendo le mie indicazioni, con il giusto livello di attenzione e con la giusta dose di calma non dovresti avere alcun tipo di problema.

Fatta questa doverosa premessa, se sei realmente interessato a scoprire come adattare MicroSIM a NanoSIM, ti invito a prenderti qualche minuto di tempo libero e a concentrarti con attenzione sulla lettura di questo tutorial. Sono sicuro che alla fine riuscirai nel tuo intento e che, qualora necessario, sarai anche pronto e ben disponibile a spiegare a tutti i tuoi amici bisognosi di ricevere una “dritta” analoga come fare per ottenere lo stesso risultato. Sei pronto? Sì? Grandioso, allora bando alle ciance e cominciamo!

Indice

Differenze tra MicroSIM e NanoSIM

SIM

Prima di iniziare, direi di vedere quali sono le differenze tra MicroSIM e NanoSIM: in questo modo sarai ancora più consapevole della procedura che stai per andare a eseguire.

Partendo dal presupposto che non ci sono differenze funzionali tra le due tipologie di schede, devi sapere che ci sono però delle differenze di dimensioni. Per completezza d'informazione, qui sotto ti elenco tutte le tipologie di schede telefoniche presenti nel mercato italiano (MicroSIM e NanoSIM comprese), così potrai farti un'idea della cosa.

  • SIM di vecchia generazione (non più in uso) — misuravano 86×54 mm.
  • MiniSIM 2FF — misurano 25×15 mm e hanno uno spessore di 0,76 mm.
  • MicroSIM 3FF — misurano 15×12 mm e hanno uno spessore di 0,76 mm.
  • NanoSIM 4FF — misurano 12×9 mm e hanno uno spessore di 0,67 mm.

Su molti smartphone di ultima generazione sono integrate anche le e-SIM o embedded Subscriber Identity Module, delle SIM in formato virtuale alloggiate direttamente all'interno dei dispositivi. Maggiori info qui.

Come adattare una MicroSIM a NanoSIM

Andiamo, ora, a vedere come adattare una MicroSIM a NanoSIM facendosi aiutare da un apposito modello scaricabile gratuitamente da Internet.

Occorrente

SIM

Per poter passare all'azione, hai bisogno di procurarti l'attrezzatura con cui andare a eseguire l'operazione in questione. Non preoccuparti, l'occorrente consiste in semplici cose che sicuramente hai in casa o che puoi reperire tranquillamente in qualsiasi negozio, fisico o online. Di seguito trovi quindi l'elenco di tutto ciò che ti occorre per riuscire nell'impresa.

  • Un foglio A4 su cui andrai a stampare il modello per tagliare la SIM in modo preciso.
Q-Connect - Carta per fotocopiatrice A4 bianca 80 g/m² KF01087 - 1 con...
Vedi offerta su Amazon
Fabriano Carta per Fotocopie Copy 2, Formato A4, 80 gr, Confezione da ...
Vedi offerta su Amazon
  • Una stampante per stampare il modello per tagliare la SIM. Leggi la mia guida all'acquisto se non ne hai una e non sai quale comprare.
HP DeskJet 4120e 26Q90B, Stampante Multifunzione a Getto d'Inchiostro ...
Vedi offerta su Amazon
HP Envy 6420e 223R4B, Stampante Multifunzione a Getto d'Inchiostro A4 ...
Vedi offerta su Amazon
  • Nastro biadesivo per fissare la SIM sul modello.
  • Un pennarello indelebile per tracciare sulla SIM le linee guida per il ritaglio.
Amazon Basics - Pennarelli indelebili, confezione da 24 pezzi, Nero
Vedi offerta su Amazon
STANLEY, CONF. 2 PENNARELLI FATMAX PUNTA FINE.0-47-316
Vedi offerta su Amazon
  • Un righello.
Westcott E-10192 00 Righello in alluminio particolarmente antiscivolo,...
Vedi offerta su Amazon
Lyra Noflash Doppio Decimetro 20 cm in busta PVC
Vedi offerta su Amazon
  • Un paio di forbici per eseguire i vari ritagli sulla scheda.
D.RECT SG-210 Forbici con impugnatura morbida | 21cm | Super Affilate,...
Vedi offerta su Amazon
Amazon Basics Forbici da ufficio multiuso, con impugnatura confortevol...
Vedi offerta su Amazon
  • Una limetta o un po' di carta abrasiva per limare i bordi della SIM prima di inserirla nello smartphone.

Dopo aver reperito tutto il necessario, prima di passare all'azione vera e propria per adattare Micro SIM a Nano SIM ti suggerisco inoltre di appuntare i codici ICCID e IMEI della scheda che potrebbero andare persi durante il ritaglio. Nel caso in cui te lo stessi chiedendo sappi che tali codici servono nelle procedure di passaggio a nuovo operatore con portabilità del numero.

Per dirla tutta, si possono anche recuperare in caso di smarrimento, così come ho provveduto a spiegarti nei miei tutorial su come recuperare ICCID e come risalire al codice IMEI ma, come si suol dire, è sempre meglio prevenire che curare!

Procedura pratica

Modello per tagliare SIM

Ora che hai a tua disposizione tutto il materiale necessario e ora che hai appuntato i codici ICCID e IMEI della tua scheda, possiamo passare alla procedura pratica.

Il primo step consiste nell'eseguire il download del modello grazie al quale ottenere le linee guida per il ritaglio. Per fare ciò, clicca qui, in modo tale da poterti sùbito collegare alla pagina Web che consente di scaricare il modello.

Ora, scarica il file PDF realizzato da Christian von der Ropp: individua il riquadro Download original PDF file, fai clic sul bottone Download annesso alla dicitura How_to_cut_Mini_and_Micro_SIM_to_Nano_SIM.pdf (PDF, 110 KB) e, dopo aver aperto il file nel browser in uso sul tuo dispositivo, clicca sul simbolo del floppy disk o su quello della freccia rivolta verso il basso.

A download completato, apri il modello che hai appena scaricato, richiama il comando di stampa dal menu File e procedi con la stampa su un foglio A4. Prima di dare il via alla procedura di stampa, accertati del fatto che il livello di zoom sia impostato su 100% altrimenti lo schema risulterà impreciso e perderà la sua utilità per effettuare l'adattamento della MicroSIM in NanoSIM.

Terminata la procedura di stampa, lascia asciugare il modello appena ottenuto per qualche minuto poi appoggia tua SIM nel campo MicroSIM (3FF) to NanoSIM (4FF) facendo combaciare la scheda con la sagoma sul foglio e prendi un po' di nastro biadesivo per fissarla.

Successivamente, aiutati con un righello e provvedi a segnare i punti in cui tagliare la SIM con il pennarello indelebile seguendo le linee guida presenti sullo schema: le due linee orizzontali, le due linee verticali e la linea diagonale che si trova in basso a destra.

Procedi andando a staccare la scheda dal foglio e poi utilizza un paio di forbici per tagliare la SIM. Mi raccomando, cerca di fare il più possibile attenzione a non intaccare la circuiteria e a non tagliare più plastica del dovuto altrimenti ti ritroverai tra le mani un pezzo di plastica completamente inutilizzabile.

Successivamente prendi una limetta oppure della carta abrasiva e lima leggermente i bordi della NanoSIM “artigianale” che hai appena ottenuto.

Per finire, inserisci la scheda nel tuo smartphone. Se non hai commesso errori e se tutto è andato per il verso giusto entro qualche minuto vedrai comparire il nome del tuo operatore nella parte in alto del display del tuo cellulare e potrai dunque effettuare e ricevere chiamate (oltre che inviare messaggi, navigare su Internet in 4G o 5G e così via) analogamente a quanto facevi prima di effettuare la procedura appena attuata.

In alternativa, puoi eseguire l'operazione affidandoti a dei SIM cutter, vale a dire degli apparecchi che permettono di tagliare le SIM con estrema precisione evitando di danneggiare il loro chip.

I SIM cutter si posso acquistare facilmente su Amazon e su altri negozi online, hanno prezzi che variano dai 4,00 euro ai 10,00 euro a seconda del modello e sono molto semplici da adoperare.

Per adattare Micro SIM a Nano SIM utilizzando un SIM cutter è sufficiente inserire la scheda all'interno dell'apparecchio e schiacciare, un po' come si fa con gli strumenti che si utilizzano per fare dei fori sui fogli di carta.

Se necessiti di maggiori dettagli riguardo i passaggi da eseguire, puoi dare uno sguardo su YouTube dove puoi trovare numerosi video tutorial (in lingua italiana e non) mediante cui vengono illustrati visivamente i passaggi che ti ho descritto poc'anzi testualmente.

Se non sei molto pratico nell'arte del “fai da te”, invece, puoi rivolgerti al tuo operatore per chiedere la sostituzione della MicroSIM con una NanoSIM. L'operazione sarà rapidissima e ti costerà circa 10,00 euro (il prezzo può variare a seconda dell'operatore e delle politiche attuate dallo stesso). Per ulteriori dettagli ti invito a consultare le apposite linee guida presenti sui siti Internet ufficiali di TIM, Vodafone, WINDTRE e Iliad.

Se il tuo gestore è diverso da quelli appena indicati prova a cercare maggiori info collegandoti al relativo sito Internet e dando un'occhiata alla sezione dedicata all'assistenza oppure alla gestione della SIM.

Come adattare una NanoSIM a MicroSIM

Foto di un adattatore per SIM

Desideri adattare una NanoSIM a MicroSIM? In questo caso, dato che la prima è più piccola rispetto alla seconda tipologia di scheda, non potrai procedere utilizzando il metodo di cui ti ho parlato poc'anzi. In questo caso, infatti, la cosa migliore che puoi fare è acquistare un adattatore da NanoSIM a MicroSIM.

Si tratta sostanzialmente di supporti in plastica che hanno costi alquanto abbordabili (costano non più di 10 euro) e di solito vengono venduti in kit che comprendono tre pezzi: un adattatore da MicroSIM in SIM, un adattatore di NanoSIM in SIM e un adattatore di NanoSIM in MicroSIM (è quest'ultimo quello che ti interessa). Solitamente possono essere reperiti nei negozi di elettronica più forniti e negli store online, come Amazon ed eBay.

LogiLink AA0047 Adattatore per schede SIM
Vedi offerta su Amazon

Una volta acquistato uno di questi adattatori, basta inserire la NanoSIM nell'apposito alloggiamento presente nell'adattatore, inserire l'adattatore nell'alloggiamento dedicato alla scheda telefonica e il gioco è praticamente fatto!

In qualità di affiliati Amazon, riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei effettuati tramite i link presenti sul nostro sito.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.