Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come creare una presentazione con Open Office

di

Ormai dovresti saperlo bene, OpenOffice è un’alternativa gratuita a Microsoft Office che permette di fare quasi tutto quello che si può fare con la suite a pagamento di Microsoft. Questo vuol dire che non solo consente di elaborare documenti di testo come Word e fogli di calcolo come Excel, ma anche che permette di creare bellissime presentazioni come in PowerPoint.

Se sei alla ricerca di una soluzione per creare presentazioni e diapositive da mostrare a scuola o al lavoro e non vuoi spendere una fortuna per acquistare delle soluzioni commerciali, difficilmente potresti trovare di meglio. Ecco il motivo per il quale direi di chiuderla qui con le chiacchiere e passare subito all’azione: ecco come fare una presentazione con Open Office passo dopo passo.

Se vuoi scoprire come fare una presentazione con Open Office, il primo passo che devi compiere è collegarti al sito Internet di OpenOffice e cliccare prima sulla voce download e poi su Procedi al download e Versione Windows per scaricare il programma sul tuo PC.

A download completato apri, facendo doppio click su di esso, il file appena scaricato (OOo_3.3.3_Win_x86_install-wJRE_it.exe) e, nella finestra che si apre, fai click prima su (per autorizzare l’installazione su Windows 7 e Vista) e poi su Avanti e Decomprimi per estrarre i file necessari all’installazione di OpenOffice. Nella finestra che si apre, clicca prima sul pulsante Avanti per tre volte consecutive e poi su Installa e Fine per terminare il processo d’installazione di OpenOffice.

Ad installazione completata, sei pronto per fare una presentazione con Open Office avviando OpenOffice.org Impress, l’alternativa gratuita a PowerPoint che trovi in Start > Tutti i programmi > OpenOffice 3.3. Nella finestra che si apre, dopo aver completato il breve questionario di benvenuto di OpenOffice (devi inserire il tuo nome e poco più, non occorre registrarsi), ti verrà chiesto che tipo di presentazione vuoi creare: vuota, da un modello predefinito o partendo da una presentazione già esistente.

Per rompere il ghiaccio, direi che la scelta migliore è partire da un modello preimpostato. Metti quindi il segno di spunta accanto alla voce Da modello, scegli il modello di presentazione che più ti aggrada dall’elenco che compare (ce ne sono solo un paio all’inizio, ma se ne possono scaricare tantissimi da Internet gratuitamente) e clicca su Avanti per proseguire nell’impostazione della tua presentazione.

A questo punto, devi scegliere il mezzo per la presentazione, ossia dove dovrai riprodurre la presentazione che vuoi creare (schermo, diapositiva, carta, ecc.), mettendo il segno di spunta accanto a una delle voci disponibili, e selezionare lo sfondo per la presentazione fra quelli proposti in elenco.

Una volta effettuata la tua scelta, clicca ancora su Avanti e scegli l’animazione che vuoi usare per passare da una pagina all’altra della tua presentazione selezionandolo dal menu a tendina Effetto. Imposta anche la Velocità di riproduzione della presentazione dall’apposito menu a tendina e fai click su Avanti per accedere al modulo in cui dovrai inserire le informazioni su di te o l’azienda per la quale stai producendo la presentazione.

A modulo compilato, clicca per l’ennesima volta sul pulsante Avanti, lascia il segno di spunta accanto alle pagine che desideri mantenere nella tua presentazione (Titolo, Panoramica, Obiettivo a lungo termine, ecc.), toglilo da quelle che non vuoi inserire e clicca sul pulsante Crea per avviare il vero Impress.

Anche se a un primo sguardo la sua interfaccia può spiazzare, posso assicurarti che fare una presentazione con Open Office è un vero gioco da ragazzi. Basti pensare che per modificare qualsiasi testo, immagine o forma basta selezionarla con il mouse e procedere alla personalizzazione usando le barre degli strumenti del programma.

Nella barra degli strumenti principale del programma, ad esempio, trovi tutti gli strumenti per formattare il testo, copiare/incollare, inserire immagini, collegamenti ipertestuali e compiere tutte le operazioni più comuni. Sulla destra trovi invece tutti gli strumenti necessari per inserire tabelle (Struttura tabella), animazioni (Animazione personalizzata) e modificare il layout delle pagine (Layout). Infine, con la barra degli strumenti che si trova in basso puoi creare e modificare tutte le forme che vuoi facilmente.

Dopo aver preso dimestichezza con tutti i comandi e aver creato la tua prima presentazione di prova, puoi visualizzare il risultato finale premendo il tasto F5 della tastiera o cliccando sul pulsante Presentazione della toolbar principale di Impress. Se sei soddisfatto del risultato ottenuto, puoi salvare la tua presentazione selezionando la voce Salva con nome dal menu File. Le presentazioni possono essere salvate sia in formato OpenOffice (ODP) che in formato PowerPoint (PPT), basta scegliere il tipo di file desiderato dal menu a tendina Salva come. Facile, no?