Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come formattare hard disk esterno Mac

di

Hai bisogno di formattare un hard disk utilizzando il tuo Mac, il tuo primo Mac, e non sai come fare? Tranquillo. Se sapevi portare a termine quest’operazione su Windows, che in svariate circostanze risulta meno intuitivo di macOS, ci riuscirai perfettamente anche sul sistema operativo di casa Apple.

Tutto quello di cui hai bisogno è Utility Disco, un’applicazione inclusa “di serie” in tutte le versioni di macOS che (come suggerisce il nome) consente di gestire i dischi e le loro partizioni in maniera davvero molto semplice. La si può usare per formattare gli hard disk interni ed esterni, creare, ridimensionare o cancellare partizioni e addirittura creare o masterizzare file immagine di CD/DVD, ma questo è un argomento di cui ci occuperemo in altre circostanze…

Adesso cerchiamo di concentrarci sul tuo problema – se così possiamo chiamarlo – e scopriamo insieme come formattare hard disk esterno Mac. La procedura è comune per tutte le edizioni più recenti di macOS (da El Capitan in su) e vale anche per il trattamento degli hard disk interni, quindi direi di non perdere altro tempo e vedere subito di cosa si tratta. Scommetto che rimarrai stupito dalla semplicità con la quale riuscirai a portare a termine anche questa “missione”.

Formattare un hard disk su Mac

Il primo passo che devi compiere è avviare l’Utility Disco presente “di serie” in macOS. Recati quindi nel Launchpad (la schermata in cui ci sono le icone di tutte le app installate sul computer), apri la cartella Altro e apri l’utility facendo click sulla sua icona. In alternativa, se vuoi fare prima, richiama Spotlight premendo i tasti cmd+spazio sulla tastiera del tuo Mac e cerca l’Utility Disco tramite quest’ultimo.

A questo punto, seleziona l’icona dell’hard disk che vuoi formattare dalla barra laterale di Utility Disco (accertati di selezionare proprio l’icona dell’unità e non quella di una delle sue partizioni, che in genere vengono elencate immediatamente sotto) e pigia sul pulsante Inizializza.

Nella finestra che si apre, digita il nome che vuoi assegnare al disco nel campo Nome, devi selezionare il file system con il quale formattarlo dal menu a tendina Formato, lo schema delle partizioni da utilizzare dal menu a tendina Schema e devi avviare la procedura di formattazione dell’unità cliccando sul pulsante Inizializza per due volte consecutive.

Come formattare hard disk esterno Mac

Nota: se vuoi creare un hard disk compatibile al 100% con i PC Windows, seleziona il file system ExFAT o FAT32 e imposta lo schema delle partizioni su “Master Boot Record (“MBR)”.

Quale file system scegliere?

Se non sai quale file system scegliere, eccoti una breve carrellata di tutti quelli disponibili e le loro principali caratteristiche.

  • MS-DOS FAT (FAT32) – si tratta di un file system abbastanza datato, ma proprio per questo capace di garantire un altissimo livello di compatibilità. In parole povere, gli hard disk formattati con questo file system possono essere utilizzati (in lettura e in scrittura) su tutti i computer, tutti i principali sistemi operativi e anche su dispositivi quali tablet, Smart TV, decoder e lettori DVD/Blu-Ray. Dall’altro lato della medaglia abbiamo dei difetti non affatto trascurabili, come ad esempio l’alta frammentazione dei dati e l’impossibilità di archiviare file più grandi di 4GB. Ti consiglio di scegliere questa operazione solo se devi usare il tuo hard disk con un gran numero di dispositivi e non devi usarlo per ospitare file molto grandi (quindi niente film in HD, niente archivi compressi o file ISO grandi più di 4GB).
  • ExFAT – come suggerisce abbastanza facilmente il nome, si tratta di un’evoluzione del FAT32 che riduce il livello di frammentazione dei dati ed elimina il limite di peso dei 4GB. Non è compatibile quanto il FAT32 ma è supportato senza problemi da tutti i principali sistemi operativi per PC e da tantissimi Smart TV, decoder, tablet e player da salotto. È sicuramente la scelta migliore se devi utilizzare il tuo hard disk non solo su Mac.
  • Mac OS esteso journaled (HFS+) – si tratta del file system predefinito di macOS. Tecnicamente non presenta limiti particolarmente stringenti per le dimensioni dei file e non genera molta frammentazione, tuttavia il suo grado di compatibilità all’esterno del mondo Mac è scarso (su Windows, ad esempio, occorrono dei driver di terze parti per utilizzarlo). Da preferire solo se il disco viene usato unicamente sui Mac.

Come formattare hard disk esterno Mac

Come vedi, manca all’appello il file system NTFS di Windows. Come mai? La risposta è semplice. Per impostazione predefinita, macOS è in grado solo di leggere i drive formattati con questo file system. Può formattarli, ma solo usando altri file system, e non può scriverli (cioè non può aggiungere o modificare file su di essi).

Per rendere il tuo Mac completamente compatibile con NTFS, e quindi scrivere e formattare liberamente le unità formattate con questo file system, devi installare sul tuo computer dei driver di terze parti (a pagamento). Per maggiori informazioni a riguardo, consulta la mia guida su come leggere e formattare in NTFS su Mac.

Formattare le partizioni di un disco su Mac

Se hai collegato al tuo Mac un hard disk esterno che include più di una partizione e vuoi formattare una singola partizione lasciando intatte le altre, seleziona il nome della partizione da formattare dalla barra laterale di Utility Disco (anziché il nome del drive) e segui il resto della procedura come abbiamo visto prima insieme.

Se invece vuoi formattare completamente il disco creando al contempo più di una partizione, seleziona l’icona del drive dalla barra laterale di Utility Disco, clicca sul pulsante Partiziona e utilizza il grafico a torta per eliminare tutte le partizioni di cui vuoi sbarazzarti: basta fare click sulle porzioni del grafico relative a queste ultime e pigiare sul pulsante [-] che si trova in basso.

Come formattare hard disk esterno Mac

Ad operazione completata, clicca sul pulsante Applica e attendi che vengano applicati tutti i cambiamenti alla struttura del disco.

Cancellare un disco in maniera sicura su Mac

Adesso sai come formattare hard disk esterno Mac, però c’è un altro aspetto fondamentale della questione che non abbiamo ancora trattato. Al contrario di quello che si potrebbe pensare, la formattazione di un hard disk non cancella in maniera completa i dati presenti su quest’ultimo.

Fin quando i settori del disco non vengono sovrascritti con altri dati, i file che erano presenti sul drive prima della formattazione risulteranno recuperabili da tutti i software per il recupero dati.

Per evitare che ciò accada e tutelare maggiormente la propria privacy bisogna associare la formattazione dell’unità con la sua bonifica, operazione chiamata tecnicamente wiping che sovrascrive l’hard disk una o più volte in modo da cancellare ogni traccia delle informazioni presenti precedentemente sul drive.

Per bonificare un hard disk con Utility Disco, bisogna seguire la procedura che abbiamo visto prima insieme per la formattazione dell’unità, però, dopo aver cliccato su Inizializza, bisogna fare click sul pulsante Opzioni sicurezza e impostare il numero di scritture da eseguire sul disco.

Come formattare hard disk esterno Mac

Puoi scegliere di scrivere i dati sul disco 2 volte (secondo indicatore), 3 volte (terzo indicatore) o 7 volte (quarto indicatore), a seconda delle tue esigenze e dal grado di sicurezza che vuoi garantire ai vecchi dati presenti sul disco.

Di solito, 1 volta è già abbastanza ma per dormire sonni ancora più tranquilli è consigliabile scegliere l’opzione che contempla 3 scritture. 7 scritture è per agenti segreti o giù di lì! Occhio che più scritture si impostano e più si allungano i tempi di formattazione del disco!