Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Scopri le migliori offerte sul canale Telegram ufficiale. Guarda su Telegram

Programmi per backup

di

Il tuo computer ha cominciato a “fare le bizze” e vorresti creare una bella copia di sicurezza dei tuoi dati in modo tale da evitare che possano andare inesorabilmente persi se e quando l'hard disk del PC ti dirà addio definitivamente? Mi sembra giusto, anzi di più. Tuttavia se ora sei qui e stai leggendo questo tutorial mi pare bene evidente il fatto che tu non abbia la benché minima idea di come riuscirci, o meglio di quali software utilizzare.

Come dici? Le cose stanno esattamente in questo modo e vorresti dunque sapere se posso effettivamente fornirti qualche utile dritta sul da farsi oppure no? Ma certo che si, ci mancherebbe altro! Era proprio ciò che intendevo fare oggi con questa mia guida. Se mi dedichi qualche minuto del tuo prezioso tempo oltre che della tua attenzione possono infatti indicarti (ed esplicarti) quelli che ritengo essere i migliori programmi per backup attualmente presenti sulla piazza.

Ce ne sono sia per Windows che per Mac, sia gratis che a pagamento. Non devi far altro che individuare quello che ritieni possa fare maggiormente al caso tuo e scaricarlo sul computer. Allora? Sei pronto? Si? Grandioso. Mettiamo al bando le ciance e procediamo. Ti auguro, come mio solito, buona lettura e ti faccio un grande, anzi un grandissimo in bocca al lupo per tutto.

Indice

Programmi per backup PC

Iniziamo dai programmi per fare un backup sul computer, poi passeremo alle soluzioni per gli altri sistemi operativi e casistiche varie.

Backup di Windows

windows backup onedrive

Se hai un computer equipaggiato con Windows, hai la possibilità di effettuare un backup usando gli strumenti messi a disposizione da Microsoft stessa. Siccome però ci sono delle variazioni a seconda della versione, qui ti illustrerò come fare il backup di Windows 11, lasciandoti poi le guide per le altre versioni.

Detto questo, su Windows 11 puoi decidere di eseguire un backup tramite OneDrive (quindi sul cloud, usufruendo dei 5GB di storage gratuiti messi a disposizione da questo servizio), oppure tramite la cronologia dei file dal pannello di controllo. Andando con ordine, partendo da quella di OneDrive, la prima cosa da fare è aprire il menu Start, per poi andare sulla voce Impostazioni.

Da qui premi sulla voce Account, seguita da Backup di Windows per arrivare alla schermata di gestione del backup. Ora premi sul pulsante Gestisci le impostazioni di sincronizzazione, poi attiva le levette accanto alle voci che vuoi vengano incluse e premi il pulsante Avvia backup. Se avessi disinstallato OneDrive dal PC, dovresti reinstallarlo per trovare questo percorso.

In alternativa puoi eseguire la procedura da pannello di controllo, la quale prevede che tu apra il menu Start e cerchi il Pannello di controllo (ovviamente) e sulla voce Sistema e sicurezza. Da qui pigia sulla voce Cronologia file e collega una unità esterna come un hard disk, chiavetta USB o un SSD sul quale andrai poi a copiare i dati.

Ora non devi far altro che pigiare sulla voce Backup delle immagini del sistema, poi Crea un'immagine di sistema e scegli la memoria aggiuntiva appena inserita come destinazione. Infine, premi sui pulsanti Avanti e Avvia per procedere con il backup.

Per altre informazioni su come eseguire il backup sulle varie versioni di Windows, ti lascio alla mia guida sul tema.

Uranium Backup

Uranium Backup

Uranium Backup è un programma per il backup molto potente e versatile, ma al tempo stesso estremamente semplice da usare, per il backup di dati personali (foto, video, documenti) e aziendali. È disponibile sia in una versione Free che in alcune versioni a pagamento.

La versione Free consente l'esecuzione di backup completi, sia incrementali che differenziali, di file e cartelle presenti in locale o in rete. Il numero di backup che si possono effettuare è senza limiti, con la possibilità di copiare i dati su numerose destinazioni. Inoltre, permette la compressione di file e cartelle con la tecnologia Zip64, di crittografare i dati e molto altro ancora. Cerchi programmi per backup giornalieri? Con questo software puoi programmare l'esecuzione del medesimo e dimenticarti che esiste. Il tutto tramite un'interfaccia user-friendly (tradotta completamente in italiano) che consente di svolgere backup completi, incrementali e differenziali in pochi secondi.

Le versioni a pagamento di Uranium Backup (con prezzi a partire da 80 euro, con licenza a vita senza scadenza) permettono anche l'esecuzione di backup di immagini disco (Drive Image), cassette di posta, macchine virtuali e database su numerose periferiche di archiviazione dati, tra cui servizi cloud, NAS, hard disk e server FTP.

Ad esempio, c'è l'edizione Uranium Backup Base che include tutte le funzionalità dell'edizione Free e offre in più la possibilità di creare immagini di drive (system image), eseguire backup FTP, sincronizzare due o più cartelle e si può installare anche come servizio. Include poi un client FTP, uno scheduler completo, un potente sistema di reportistica e notifiche via email. Maggiori info qui.

Per scaricare la versione Free di Uranium Backup, collegati al sito ufficiale del programma e clicca sul pulsante Scarica gratis. Dopodiché avvia il file .exe ottenuto e, nella finestra che si apre, fai clic prima sul pulsante e poi su OK. Apponi, quindi, il segno di spunta accanto alla voce Accetto i termini del contratto di licenza e porta a termine il setup, cliccando prima su Avanti per quattro volte consecutive e poi su Installa e Fine.

Uranium Backup

A questo punto, puoi avviare la creazione di un nuovo backup semplicemente premendo sul pulsante Nuovo presente in alto a sinistra, nella finestra principale di Uranium Backup, e immettendo nome e descrizione del backup nei campi proposti.

Premi, dunque, sul pulsante Applica, seleziona la voce Elementi e destinazioni dalla barra laterale di sinistra e regola tutte le impostazioni del tuo backup usando le opzioni presenti sulla destra: puoi scegliere di aggiungere un backup incrementale o differenziale di file e cartelle; aggiungere i file e/o le cartelle di cui eseguire il backup; aggiungere un Download FTP; aggiungere un backup/restore di SQL Server; aggiungere un backup di MySQL/MariaDB; aggiungere un Drive Image Backup; aggiungere un backup di macchine virtuali ESX(i)/ySphere; aggiungere una replica di macchine virtuali ESX(i)/ySphere; aggiungere un backup di macchine virtuali Hyper-V o aggiungere un backup di cassette postali Exchange.

Per impostare le destinazioni del backup, invece, seleziona le opzioni presenti sotto la dicitura Destinazioni Comuni: puoi scegliere tra nuove destinazioni (locali); destinazioni FTP; backup su Tape; masterizzazione su CD/DVD/Blu-Ray e backup su Cloud.

Uranium Backup

Una volta regolate le impostazioni, tramite le semplicissime istruzioni a schermo, non ti resta che cliccare sul pulsante Avvia (in alto a sinistra), per avviare il backup. Impossibile sbagliarsi!

In conclusione ti segnalo che, se sei interessato a usare Uranium Backup in maniera professionale, puoi beneficiare anche di 21 giorni di trial della versione Gold del software. Maggiori info qui.

Macrium Reflect

macrium reflect

Macrium Reflect è un popolarissimo software per l'effettuazione di backup che permette di clonare gli hard disk e creare immagini complete di dischi fissi e partizioni. Di base è a pagamento, ma offre la possibilità di accedere a una prova gratuita di 30 giorni dopo la quale sarà possibile usare la funzione di ripristino dei vecchi backup, ma non di crearne di nuovi.

Per usarlo, collegati al sito Internet del software e clic sul pulsante Download a 30 day trial, poi inserisci la tua mail, premi il pulsante Download Reflect 8 trial for personal use, poi vai alla tua casella di posta e clicca sul link di download che ti è stato inviato.

Una volta che il pacchetto è scaricato, avvialo poi premi il pulsante Download, premi il pulsante , poi su Avanti tutte le volte necessarie, immetti la mail con la quale hai richiesto il download e il codice di download che ti è stato inviato alla casella di posta, premi ancora Avanti due volte e poi su Installa seguito da Fine.

Adesso avvia il programma che ti porterà alla dashboard, dalla quale copiare i dati facendo clic sulle voci Crea immagine di questo disco e Clona questo disco per creare copie di backup dei dati sui medesimi. Se invece vuoi creare backup di cartelle specifiche, premi sulla voce Crea backup di file e cartelle nella colonna di sinistra, apponi la spunta alle cartelle che vuoi duplicare, poi premi il pulsante Ok, scegli dove salvare la copia di backup e premi il pulsante Avanti per due volte seguito da Fine e Ok. Se cerchi programmi per backup su hard disk esterno, questo fa al caso tuo. Durante la fase di scelta su dove andare a piazzare le cartelle copiate, potrai selezionare anche un eventuale memoria esterna (basta semplicemente che sia capiente abbastanza da accogliere i dati).

Per ripristinare un backup eseguito, fai clic sul pulsante Ripristina che si trova in alto a sinistra, poi usa il menu che hai davanti per creare un file di ripristino di Windows, oppure andare alla ricerca di un file ISO da usare come punto di ripristino.

SyncBack Free

syncback free

SyncBack Free è un altro tra i programmi per backup che a parer mio merita di essere preso in considerazione. È gratuito e permette di creare backup e sincronizzare file fra più cartelle in maniera facile e veloce.

È completamente in italiano e fra le sue funzioni prevede anche la creazione di archivi compressi, il salvataggio dei file su server FTP e il ripristino dei dati. Una procedura guidata permette anche agli utenti meno esperti di impostare backup e sincronizzazioni automatiche dei file in base a delle pianificazioni con ore e giorni personalizzabili. È solo per Windows.

Per scaricarlo sul tuo computer, collegati al sito Internet del programma, pigia sul bottone Download SyncBack Free che sta a destra. A download ultimato, apri il file .exe ottenuto e clicca su Si. Seleziona la voce Accetto i termini del contratto di licenza e clicca su Avanti per tre volte. Concludi il setup pigiando su Fine.

Ora che visualizzi la finestra del programma sul desktop, clicca sul bottone Nuovo che si trova in basso a sinistra, assegna un nome al profilo da creare e pigia su Avanti. Assicurati poi che risulti seleziona l'opzione Backup e premi ancora su Avanti. Indica la posizione di origine del backup e quella di destinazione e premi il bottone Fine.

Regola dunque tutte le impostazioni del caso tramite l'ulteriore finestra apparsa sul desktop e premi su Applica per applicare, appunto, le impostazioni. Quando lo vorrai, potrai ripristinare i tuoi backup facendo clic sul bottone Ripristina che si trova in basso e selezionando i file di riferimento.

Programmi per backup Mac

Se hai un Mac e stai cercando delle valide soluzioni per effettuare i tuoi backup, voglio suggerirtene un paio degne di nota.

Time Machine

Time machine

Se sei alla ricerca di programmi per backup Mac gratis, ti consiglio di guardare direttamente in casa Apple perché hai già installato un software che rispecchia queste caratteristiche. Ovviamente non sarà flessibile e gestibile come le opzioni che ti ho descritto in precedenza ma, se cerchi qualcosa di gratuito, difficilmente troverai di meglio.

Per usare Time Machine apri il menu Impostazioni del Mac, poi fai clic sulla voce Time Machine. Da qui pigia il pulsante Seleziona il disco di backup, poi scegli l'alloggiamento dove andrai a fare il suddetto backup andando, in caso, a formattare l'hard disk esterno per permettergli di accogliere i dati.

Una volta predisposto, non devi fare altro che selezionarlo come memoria di destinazione premendo il pulsante Seleziona disco, decidi se criptare il tuo backup spuntando o meno la casella relativa alla codifica, poi premi il pulsante Utilizza disco. Da qui in avanti, se lascerai il disco connesso, Time Machine eseguirà backup automatici a intervalli regolari. Altrimenti, se disconnetterai la memoria, il backup avverrà ogni volta che viene riconnessa.

Se non desideri questa opzione attiva, non devi far altro che aprire Time Machine e levare la spunta all'opzione Esegui backup automaticamente, in modo da avviarlo solo quando premerai il pulsante Esegui backup adesso. Per maggiori dettagli su come usare Time Machine, ti lascio alla mia guida sul tema.

EaseUS Todo Backup

Programmi per backup

Il primo di cui desidero parlarti è EaseUS Todo Backup. Si tratta di uno dei software adibiti allo scopo più famosi di sempre. Offre in un'unica comoda soluzione tutti gli strumenti necessari a creare copie di sicurezza di file/cartelle, partizioni e interi hard disk.

Supporta la creazione di backup incrementali o differenziali, la clonazione degli hard disk e la possibilità di ripristinare il sistema su un hardware diverso. È disponibile sia per Windows (gratis) che per Mac (a pagamento ma fruibile in versione di prova, quella che ho usato io per redigere questo passo).

Per scaricarlo sul tuo PC, collegati al sito Internet del programma, clicca sul bottone Free trial e avvia il download. A scaricamento completato, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l'icona del programma sulla cartella Applications, tramite la finestra del Finder che è apparsa su schermo. Richiama poi EaseUS Todo Backup dal Launchpad, facendo clic sulla sua icona.

Una volta avviato, clicca sul pulsante [+] che trovi in basso a sinistra, assegna un nome al nuovo progetto che stai per creare e configura le opzioni per l'effettuazione del backup in base a quelle che sono le tue esigenze e preferenze. Premi su OK per confermare il tutto.

Programmi per backup

Se poi vuoi creare dei backup cifrati, seleziona la scheda Archive che si trova in alto. Per creare invece dei cloni dei tuoi file devi pigiare sulla scheda Clone, mentre per sincronizzare file e cartelle tra loro fai clic sulla scheda Synchronize. Successivamente procedi in maniera analoga a come visto insieme poc'anzi.

Per effettuare un ripristino, seleziona il progetto di riferimento dalla barra laterale di sinistra della finestra del programma e clicca sulla voce Restore che si trova in basso.

Programmi per backup Android

Se cerchi un programma che ti permetta di fare il backup del tuo dispositivo Android, ho alcune opzioni che potrebbero piacerti.

Copia dei dati

android PC collegamento

Se cerchi dei programmi per backup Android su PC, difficile non suggerire la copia manuale dei medesimi. In sostanza, invece di rivolgerti a software di terze parti che possono richiederti di pagare abbonamenti o che possono presentare rischi per la privacy dei dati, il mio suggerimento è quello di copiare i dati a mano.

Collegando il tuo telefono al computer tramite un cavo USB o USB-C, esso verrà riconosciuto come una memoria esterna al pari di un hard disk o di una chiavetta. Per poter copiare i dati, una volta effettuato il collegamento, seleziona la voce Trasferimento di file tra quelle disponibili sul telefono nel messaggio che ti appare.

Adesso apri l'Esplora file di Windows, individua il tuo telefono nella colonna di sinistra, apri la cartella principale per accedere alle varie aree della memoria del medesimo. Da qui, dovrai semplicemente prendere le varie cartelle e trascinarle sul PC per copiare il loro contenuto eseguendo un backup totale.

Se hai un Mac la procedura è praticamente la medesima, ma dovrai installare prima il software Android File Transfer per poter permettere ai dispositivi di interfacciarsi. Una volta scaricato, troverai il tuo telefono nel Finder e potrai copiare le cartelle proprio come con il PC. Per maggiori dettagli sul come fare il backup Android, ti lascio alla mia guida sul tema.

Software del produttore

smart switch pc

Se invece cerchi programmi per backup Samsung, Huawei, Motorola o altri telefoni di brand specifici, sappi che le varie case possono o meno aver messo in circolazione programmi proprietari per svolgere questo compito. Vediamone insieme alcuni.

Per altre informazioni su come fare il backup di Android, ti lascio alla mia guida sul tema.

Programmi per backup iPhone

mac backup iphone

Se hai un iPhone (o un iPad), puoi effettuare il backup sul PC usando iTunes su Windows o il semplice Finder su macOS.

Per eseguire il backup non devi fare altro che collegare l'iPhone (o l'iPad) al computer in questione. Se è un Mac, troverai il dispositivo direttamente nel Finder e, una volta selezionato, ti basterà andare sulla voce Generali per poi apporre la spunta a Effettua il backup di tutti i dati di iPhone sul Mac ed Esegui crittografia backup locale (per proteggere le password e i dati sensibili), per poi premere il pulsante Esegui backup adesso.

Su Windows invece, una volta aperto iTunes e collegato il dispositivo, vai alla voce Riepilogo, cerca la sezione Backup, apponi la spunta alle opzioni Questo computer e Codifica backup locale, poi premi il pulsante Esegui backup adesso. Per maggiori informazioni su come fare il backup di iPhone e come fare il backup di iPad, ti lascio alle mie guide sul tema.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.