Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Miglior telefono Android: guida all’acquisto

di

Dopo tanto tempo, ritieni sia finalmente giunto il momento di acquistare un nuovo smartphone Android. D’altronde il tuo vecchio dispositivo proprio non ce la fa più ad andare avanti e, dopo aver risparmiato qualche soldo, sei pronto per cambiarlo. Non essendo, però, particolarmente ferrato in termini di tecnologia proprio non sapresti da dove iniziare: la gran quantità di telefoni disponibili in commercio ti rende impossibile l’impresa di riconoscere il miglior telefono Android per le tue esigenze e, per questo motivo, vorresti una mano da parte mia.

Le cose stanno così, vero? Allora non ti preoccupare, perché sono qui proprio per darti una mano a rendere più semplice la tua scelta. Prima di continuare, però, tengo a farti presente un aspetto molto importante della questione: non esiste uno smartphone Android migliore in assoluto, la scelta va sempre fatta in base alle proprie necessità.

Pertanto, prima ancora di analizzare i migliori smartphone esistenti in commercio, caratterizzati da un prezzo vantaggioso, avrò cura di indicarti quelle che sono le caratteristiche principali a cui prestare attenzione prima ancora di acquistare qualsiasi device. Trovi tutto spiegato qui di seguito.

Indice

Caratteristiche di un telefono Android

Prima di entrare nel vivo di questa guida e aiutarti a scegliere il miglior telefono Android, o meglio quello più adatto alle tue esigenze, lascia che ti dia qualche indicazione in più in merito alle caratteristiche da prendere in considerazione durante la scelta.

Display

Miglior telefono Android

Il display è, senza ombra di dubbio, uno dei componenti più importanti di uno smartphone. La sia dimensione è solitamente espressa in pollici e il valore numerico fa riferimento alla lunghezza della diagonale; allo stato attuale delle cose, è molto difficile trovare schermi dalla diagonale inferiore ai 5.7″, ma non disperare: numerose varianti di Android prevedono la modalità di scrittura a una mano, che consente di rimpicciolire la tastiera e di usare agevolmente il telefono anche se preferisci impugnarlo con una mano sola.

Al di là delle dimensioni effettive, vi sono anche altri parametri che influiscono sulla resa finale dello schermo, che sono i seguenti.

  • Risoluzione: più alta è, meglio è. La maggior parte dei telefoni di fascia medio-alta parte dalla risoluzione Full HD (1080 x 1920 pixel e derivate), mentre nel segmento economico del mercato non è difficile imbattersi in schermi HD (720 x 1280 pixel e derivate) o addirittura di risoluzione inferiore.
  • Tipologia: principalmente, per gli smartphone vengono usati i pannelli IPS LCD oppure gli AMOLED (con le loro evoluzioni Super AMOLED e Dynamic AMOLED). I primi consentono una riproduzione dei colori fedele alla realtà e dei bianchi molto carichi, mentre i secondi sono orientati al risparmio energetico, peccano un po’ di leggibilità in presenza di luce artificiale ma producono dei neri molto intensi (in quanto i pixel vengono, di fatto, spenti). OLED è generalmente superiore, ma un buon LCD può essere meglio di un OLED mediocre.
  • Rapporto di forma: con l’arrivo dei telefoni senza bordi (o con bordi sottilissimi), il rapporto dimensione/schermo e il rapporto di forma dello schermo di uno smartphone può variare leggermente da modello a modello. La cosa più importante da guardare, comunque è la presenza di tasti fisici sul lato frontale e il posizionamento delle fotocamere: alcuni device hanno una tacca (notch) superiore in stile iPhone X; altri hanno un notch ridotto a goccia, altri ancora un semplice foro o un meccanismo a scomparsa per la camera.
  • Frequenza d’aggiornamento: si indica in Hz (Hertz) e rappresenta il numero di volte che può aggiornare la schermata in un secondo. La norma è 60 Hz, tuttavia i modelli più alti in gamma possono avere display da 90 Hz, 120 Hz e addirittura anche 144 Hz (soprattutto per gli smartphone Android da gioco). Più è alta la cifra, maggiore sarà la fluidità percepita nelle animazioni.
  • Trattamento oleofobico: è l’attitudine del display a trattenere le impronte. Non sempre i produttori illustrano questa caratteristica nella scheda tecnica, pertanto, se ti interessa mettere le mani su uno smartphone che rimanga il più “pulito” possibile, faresti bene a leggere le recensioni in merito.

Processore e RAM

Miglior telefono Android

Il processore e la RAM sono, di fatto, i componenti fisici che determinano in larga parte le prestazioni finali del telefono. In particolare, il processore (o CPU) è il componente hardware che si occupa di eseguire i calcoli necessari per il funzionamento dello smartphone. Molte CPU dispongono di molteplici “core” logici, pertanto sono in grado di svolgere anche più operazioni contemporaneamente. Va da sé che maggiore è la potenza del processore (misurata in GHz), più i calcoli vengono eseguiti in maniera rapida. Le CPU più comunemente riscontrabili negli smartphone Android sono le MediaTek (specie nei modelli economici), le Qualcomm, le Exynos e i Kirin di Huawei.

La RAM, invece, è la memoria volatile che si occupa di smistare le informazioni tra la memoria interna e il processore, quella in cui vengono ospitati temporaneamente i dati relativi alle app in uso e ai processi di sistema. Maggiore è il quantitativo di RAM (misurato in GB), migliore è la gestione del multi-tasking. Se hai bisogno di un dispositivo che duri nel tempo e che ti consenta di eseguire più app senza subire rallentamenti, ti consiglio di optare per uno smartphone dotato di 4 GB di RAM o più.

Archiviazione ed espandibilità

Android

Lo spazio di archiviazione gioca un ruolo fondamentale per quanto riguarda l’esperienza d’uso dello smartphone: misurato in GB, più se ne ha a disposizione, più dati e app è possibile salvare nello smartphone. Tieni però presente che la memoria interna effettivamente disponibile è minore rispetto a quella dichiarata sulla scheda tecnica del device, in quanto c’è da sottrarre lo spazio dedicato al sistema operativo e alle eventuali app di sistema.

Vale la pena sottolineare che, in molti casi, i produttori consentono di espandere la memoria interna avvalendosi di una microSD, che può essere trattata come dispositivo esterno (dunque utilizzabile per l’archiviazione dei dati personali e leggibile anche da altri smartphone, tablet, PC e così via), oppure unita virtualmente alla memoria interna, in modo da ottenere un solo, unico spazio d’archiviazione (in tal caso, la microSD potrà contenere anche dati e porzioni di app).

Determinanti, ai fini delle prestazioni generali dello smartphone, sono le velocità in lettura e scrittura sia della memoria interna (che può essere di vario tipo) e della scheda eventualmente acquistata per l’espansione.

Supporto 4G e 5G

Miglior telefono Android

La quasi totalità degli smartphone attualmente disponibili sul mercato, fatta eccezione per quelli estremamente economici, offre supporto per la rete 4G/LTE. Tuttavia, se intendi optare per uno smartphone d’importazione (specie se cinese), leggi attentamente la sua scheda tecnica alla ricerca delle bande supportate: assicurati che esso disponga di supporto alla banda 20 (o banda a 800 MHz), altrimenti rischi di non poter navigare in 4G in alcune zone con gli operatori che la utilizzano (come WINDTRE, Iliad e FastWeb, per esempio).

Inoltre, assicurati che la categoria LTE supportata sia pari o superiore alla 6 (in modo da garantirti almeno 300 Mbps in download e 50 Mbps in download) o, meglio ancora, che sia disponibile il supporto per le tecnologie tecnologie LTE-A e/o 4.5G.

Infine, se hai intenzione di sfruttare la tecnologia 5G (in fase di sviluppo in molte zone del Paese anche se non con tutti gli operatori), ti farà piacere sapere che numerosi smartphone di fascia alta includono il supporto per tale protocollo di connessione.

Connettività Wi-Fi, Bluetooth ed NFC

Miglior telefono Android

Tutti gli smartphone a oggi in commercio offrono la possibilità di stabilire connessioni tramite Wi-Fi e di abbinare dispositivi Bluetooth. Tuttavia, per una buona resa, ti consiglio di verificare che lo smartphone da te scelto supporti lo standard wireless b/g/n o, meglio ancora, lo standard wireless ac. Inoltre, se vuoi migliorare la resa durante la connessione Wi-Fi e sfruttare le reti a 5 GHz messe a disposizione dal router, assicurati che lo smartphone disponga del supporto al Wi-Fi dual-band.

Per quanto riguarda il Bluetooth, per garantire la compatibilità totale con le funzioni a bordo di alcune categorie di dispositivi (come gli smartwatch, le smartband o alcune cuffie Bluetooth), dovresti cercare device compatibili con la tecnologia Bluetooth LE o, meglio ancora, con lo standard Bluetooth 5.0. Quest’ultima caratteristica, in genere, è riscontrabile negli smartphone di fascia alta.

E l’NFC? Se presente, questo chip consente di effettuare pagamenti in modalità contactless sui POS e con i sistemi compatibili (ad es. Samsung Pay o Google Pay) e di stabilire il collegamento tra device dotati della stessa tecnologia semplicemente sfiorandoli tra loro. Maggiori info qui.

Funzioni dual-SIM

Miglior telefono Android

Numerosi smartphone, al giorno d’oggi, consentono di inserire al loro interno due schede SIM e di utilizzarle contemporaneamente per effettuare e ricevere chiamate ed SMS. Alcuni di essi, permettono inoltre di usufruire della connessione a Internet di entrambe le schede, tuttavia questa eventualità è tutt’altro che scontata (giacché il secondo slot potrebbe disporre di sola connettività 3G o, peggio ancora, 2G).

Fai attenzione, però: alcuni produttori tendono a utilizzare uno slot per seconda SIM di tipo ibrido, in grado cioè di contenere o una scheda SIM, oppure una microSD. Pertanto, potresti dover rinunciare all’espansione della memoria interna per utilizzare due SIM contemporaneamente, o viceversa.

Fotocamere

Miglior telefono Android

Se cerchi uno smartphone che ti consenta di realizzare foto e video di qualità, dovresti fare particolare attenzione al comparto fotocamere. Sebbene il numero dei Megapixel giochi un ruolo importante nella resa finale, esistono altri parametri da prendere in considerazione: la presenza di lenti multiple (grandangolari, con zoom ottico e così via) e/o di stabilizzatore ottico, il frame rate di cattura video e la capacità di girare video in slow-motion.

Inoltre, molto dipende anche dal sistema operativo a bordo del dispositivo e di quanto l’app dedicata alla fotocamera sia in grado di sfruttarne le caratteristiche: per questo motivo, al fine di avere un’idea chiara in merito a ciò che potresti ottenere, ti invito a leggere con attenzione le recensioni degli utenti riguardo questo aspetto.

Autonomia

Android

La capacità della batteria di uno smartphone viene misurata in mAh o milliampereora e, come è semplice immaginare, un valore maggiore corrisponde a un’autonomia maggiore. O, almeno, in linea teorica!

A influenzare questo aspetto, infatti, potrebbero esserci altri fattori indipendenti dall’hardware, come la modalità d’uso del telefono; la dimensione e la risoluzione dello schermo, oltre che il tempo in cui lo si tiene acceso; il tempo in conversazione; le app in background; la quantità di risorse necessarie per le app; il calore generato; l’utilizzo o meno dei sensori (GPS, giroscopio, accelerometro) e così via. Anche in questo caso, presta bene attenzione alle recensioni degli utenti per avere un’idea dell’effettiva resa della batteria di uno smartphone.

Tieni inoltre presente che alcuni dispositivi, specie quelli di fascia medio-alta, consentono di sfruttare la tecnologia di ricarica rapida/quick charge, la quale consente di ripristinare un buon livello di autonomia a fronte di un breve tempo di ricarica (anche se con l’andar del tempo, tende a stressare maggiormente la batteria, riducendone la capacità di carica massima).

USB e OTG

Miglior telefono Android

Allo stato attuale delle cose, sono sempre meno diffusi (specie nella fascia alta del mercato) gli smartphone dotati di classiche porte Micro-USB, per far spazio alle porte USB-C di nuova generazione.

Inoltre, la quasi totalità dei device animati da Android supporta la tecnologia USB OTG, o USB on-the-go, la quale consente di usare mouse, tastiere, chiavette e altri dispositivi USB previo apposito adattatore. Maggiori info qui.

Frequenza aggiornamenti

Miglior telefono Android

Se intendi effettuare un acquisto a lungo termine, ossia procurarti un dispositivo che possa durare a lungo nel tempo, faresti bene a prendere in considerazione la frequenza degli aggiornamenti rilasciati dal produttore dello stesso.

Android è un sistema operativo molto aperto e personalizzabile e ciò, purtroppo, rappresenta un’arma a doppio taglio: se è vero – come è vero – che ciascun produttore può personalizzare il sistema operativo per rispondere alle esigenze del proprio target di utenza, è altrettanto vero che ciò comporta spesso problemi per quanto riguarda l’aggiornamento degli smartphone stessi.

Mi spiego meglio: contrariamente alla teoria di Apple, che corrisponde più o meno alla frase “un solo aggiornamento, valido per tutti”, Android viene aggiornato da Google con cadenza più o meno regolare ma molti produttori difficilmente riescono a tenere il passo e aggiornano i propri sistemi operativi con forte ritardo o, peggio ancora, non li aggiornano affatto.

È molto difficile prevedere se e con quale cadenza un dato produttore aggiornerà un preciso dispositivo, tuttavia posso fornirti alcune linee guida che possono chiarirti le idee.

  • I dispositivi di fascia alta ricevono aggiornamenti più celeri e, spesso, per un tempo prolungato.
  • I dispositivi a marchio Google, come i Pixel, vengono regolarmente aggiornati almeno per i 18 mesi successivi al loro ritiro dal Play Store.
  • I dispositivi con Android One (una versione di Android senza personalizzazioni) tendono a ricevere aggiornamenti in modo più tempestivo rispetto a quelli con versioni personalizzate del sistema operativo.
  • Alcuni produttori, come Xiaomi e OnePlus, tendono a integrare le nuove funzionalità di Android nei propri sistemi operativi, pur senza effettuare l’avanzamento di versione.
  • In generale, i dispositivi appartenenti alla fascia bassa del mercato ricevono aggiornamenti per un lasso di tempo ridotto, solo relativamente alle caratteristiche di sicurezza.

Va comunque sottolineato che, nella maggior parte dei casi, la compatibilità delle app Android disponibili sul Play Store si protrae ben oltre la “durata” di una precisa versione di Android: ti basti sapere che, attualmente, sono disponibili app che offrono compatibilità con Android 5.0. Mentre Google è già alla versione 10/11!

Altre caratteristiche da prendere in considerazione

Miglior telefono Android

Quelle che ti ho elencato finora sono i più importanti aspetti a cui è necessario prestare attenzione prima di comprare un nuovo telefono Android. Tuttavia, faresti bene a dare un’occhiata agli aspetti che ti elenco di seguito, i quali potrebbero influire ulteriormente sulla scelta.

  • Presenza del jack cuffie: alcuni dispositivi Android, soprattutto quelli di fascia alta, stanno progressivamente abbandonando il classico jack da 3.5″, in favore dell’utilizzo di cuffie Bluetooth o di cuffie classiche con adattatore USB-C.
  • Sensori: oltre al “classico” GPS, gli smartphone possono essere dotati di altri sensori quali il giroscopio, l’accelerometro, la bussola, il sensore di luminosità (molto importante per la regolazione automatica della luce del display), quello di prossimità e, in alcuni casi, il barometro.
  • Impermeabilità e resistenza alla polvere: alcuni produttori rendono i propri smartphone resistenti a condizioni avverse, quali la presenza di polvere o di liquidi (schizzi o immersione). Vi sono diversi gradi di protezione, sintetizzati nello standard IPXX: la prima X rappresenta il grado di resistenza alle polveri, mentre la seconda identifica il grado di resistenza ai liquidi. Maggiori info qui.
  • Sistema di sblocco: la quasi totalità degli smartphone attuali, eccezion fatta per quelli estremamente economici, permette di sbloccare rapidamente lo schermo con l’impronta digitale, grazie a un sensore posto sul retro, sotto il vetro dello schermo oppure di lato. Alcuni device consentono di usare anche sistemi biometrici di sblocco alternativi, come il riconoscimento facciale (che può essere 2D, meno sicuro, o 3D, più sicuro).
  • LED di stato: alcuni smartphone Android prevedono la presenza di un LED, solitamente posto in cima allo schermo o nei pressi della fotocamera anteriore, che consente di verificare rapidamente la presenza di notifiche o altri elementi a cui prestare attenzione.
  • Display pieghevole: analizzando le proposte di mercato, è possibile imbattersi in smartphone dotati di schermo pieghevole, esteticamente molto belli e apparentemente molto funzionali. Questa tecnologia, però, è ancora abbastanza acerba e la sua presenza incide notevolmente sul prezzo finale del dispositivo, pertanto non te la consiglio.

Quale telefono Android comprare

Ora che sei a conoscenza delle caratteristiche principali a cui prestare attenzione in fase d’acquisto, è arrivato il momento di entrare nel vivo di questa guida e di mostrarti quelli che, a mio avviso, sono i migliori smartphone Android disponibili sul mercato, che si distinguono per prezzo.

Miglior telefono Android economico (meno di 200€)

Iniziamo questa disamina analizzando gli smartphone appartenenti al segmento economico del mercato, quelli che consentono di effettuare operazioni di base in modo agevole (chiamate, SMS, chat e poco altro) a fronte di una spesa ben contenuta.

Xiaomi Redmi Note 9


Sebbene non sia uno smartphone recentissimo, se hai bisogno di un dispositivo a basso prezzo che ti consente comunque di effettuare le operazioni più comuni, inclusa l’esecuzione di giochi e app anche recenti, il Redmi Note 9 di Xiaomi potrebbe fare al tuo caso. Nella configurazione che ti propongo, lo smartphone ha uno schermo da 6.3″ e risoluzione pari a 1080 x 2340 pixel, processore Qualcomm Snapdragon 665 Octa-core a 2.0 GHz, 3 / 4 / 6 GB di memoria RAM e 64 o anche 128 GB di spazio di archiviazione, espandibile tramite microSD. Il Redmi Note 9 è un telefono dual SIM, dotato di quadrupla fotocamera da 48 MP, batteria da 4.000 mAh e sistema operativo Android con personalizzazione proprietaria.

Xiaomi Redmi Note 9 Smartphone- 4 GB + 128 GB, 6.53 ”FHD + DotDisplay,...
Vedi offerta su Amazon
Xiaomi Redmi Note 9 Pro Smartphone con 6.67" DotDisplay, 6 GB + 64 GB,...
Vedi offerta su Amazon

Lenovo Motorola moto g9 play


Motorola moto g9 play è uno smartphone interessante se pensi a una fascia di prezzo piuttosto bassa. Perché? Dispone di uno schermo LCD MaxVision HD+ (720 x 1600 pixel) da 6.5 pollici con notch a goccia nella parte superiore dello schermo che permette di alloggiare la fotocamera frontale da 8 MP. Come processore c’è qui un Qualcomm Snapdragon 662 con CPU Octa-core a 2 GHz e GPU Adreno 610 a cui si aggiungono 4 GB di RAM LPDDR4X e 64 GB di memoria interna espandibile con microSD fino a 512 GB. Sulla scocca posteriore potrai usare un sensore delle impronte digitali per sbloccare lo smartphone in piena sicurezza. Questo è posizionato proprio al di sotto dell’importante struttura del comparto fotografico che vede ben tre diverse fotocamere. Quali sono le loro specifiche? C’è un sensore principale da 48 MP (f/1.7) quindi un sensore macro da 2 MP (f/2.4) e un sensore di profondità da 2 MP. Se poi cerchi uno smartphone con una batteria quasi infinita questo non potrà che fare per te visto che qui è ha una capacità di 5.000 mAh con ricarica rapida a 20 watt.

Motorola moto g9 play (tripla fotocamera 48MP, batteria 5000 mAh, disp...
Vedi offerta su Amazon

Huawei P Smart 2021

Un altro ottimo terminale in questo caso di Huawei con funzione dual SIM è Huawei P Smart 2021, soprattutto se non vuoi spendere molto. È di nuova generazione e potrai trovarlo particolarmente interessante da un punto di vista estetico visto che possiede uno stile quanto mai giovanile. Il suo corpo esterno è in plastica ma come sempre accade con Huawei è ben fatto nella costruzione. A livello di specifiche c’è da sottolineare intanto un display da 6.67 pollici di tipo LCD IPS con risoluzione Full HD+ da 2400 x 1080 pixel. Il processore è il Kirin 710A realizzato in casa da Huawei: Octa-core con 4 GB di RAM e memoria interna da 128 GB che potrà essere espansa fino a 512 GB con microSD. C’è poi anche una tripla fotocamera con il sensore principale da 48 MP quindi quello ultra grandangolare da 8 MP e infine un sensore da 2 MP per i dettagli. Frontalmente invece una camera da 8 MP per i selfie. La batteria invece vede un amperaggio da 5.000 mah che garantirà di superare agevolmente la giornata.

HUAWEI P Smart 2021 Smartphone e AF13 Supporto Magnetico, SuperCharge ...
Vedi offerta su Amazon

POCO X3

Miglior smartphone cinese

C’è anche POCO X3: prodotto di Xiaomi ma con nome indipendente. Cosa troverai di speciale in questo POCO? Sicuramente il display Full HD+ (2400 x 1080 pixel e 395 ppi) da 6,67″ con un formato corpo/display da 20:9 di tipo LCD con frequenza di aggiornamento massima di 120 Hz. Per il comparto fotografico? Ci sono quattro sensori: il principale è da 64 MP ma c’è anche un ultra grandangolare da 13 MP e un macro e uno per la rilevazione della profondità di campo, entrambi, da 2 MP. Il processore è poi lo Snapdragon 732G di Qualcomm ma POCO ha pensato anche al raffreddamento dello stesso nei casi di gioco intenso ponendo un sistema di raffreddamento LiquidCool con heat pipe in rame e grafite. Completano la scheda tecnica 6 GB di RAM e 64 o 128 GB di spazio di archiviazione espandibili con ulteriori 256 GB tramite microSD. Buona la batteria da ben 5.160 mAh che può essere ricaricata rapidamente grazie al caricabatterie da 33W presente in confezione.

Xiaomi Poco X3 NFC - Smartphone 6 GB + 64 GB, Dual Sim, Grigio (Shadow...
Vedi offerta su Amazon

Huawei P40 Lite

Miglior dual-SIM

Se desideri sfruttare le reti 5G ma non vuoi spendere una fortuna è sicuro che il Huawei P40 Lite non potrà che renderti felice. Le sue caratteristiche sono davvero interessanti soprattutto perché c’è un display LCD da 6.4 pollici con un foro nella parte alta per la fotocamera anteriore da 16 MP di buona qualità e sempre ben visibile anche sotto la luce diretta del sole. La risoluzione è Full HD+ di 2310 x 1080 pixel e 398ppi di densità di pixel. Il processore è il Kirin 810 ossia una CPU Octa-core realizzato in Cina da Huawei e con ben 6 GB RAM o 8 GB RAM a cui si aggiunge uno storage da 128 GB espandibile con NMCard fino a 256 GB. Il sistema operativo è Android 10 Open Source con la EMUI 10.0.1 e dunque senza i Google Mobile Services. Con cosa potrai poi scattare le foto? Le fotocamere posteriori sono 3 e hanno sensori da 48 MP + 8 MP + 2 MP + 2 MP rispettivamente grandangolare, ultra grandangolare, macro e profondità. La batteria infine è da 4.200 mAh e la ricarica è super charge ossia veloce fino a 40W.

Huawei P40 Lite Smartphone 6.4" 6gb/128gb Dual Sim, Nero (Midnight Bla...
Vedi offerta su Amazon

Miglior telefono Android di fascia media (da 200€ a 500€)

Continuiamo questa guida analizzando quelli che, attualmente, sono i migliori dispositivi appartenenti al segmento mid-range del mercato, i quali consentono di ottenere prestazioni di tutto rispetto, garantiscono una discreta durata nel tempo e, soprattutto, non costano molto.

Xiaomi Mi 10T

Miglior smartphone cinese

Xiaomi Mi 10T è uno smartphone che ha colpito da subito per le sue qualità tecniche ma anche per il suo prezzo non esagerato. Cosa mi ha colpito nella scheda tecnica? Prima di tutto il suo il display: è un IPS LCD da 6.67″ con frequenza di refresh rate addirittura a 144 Hz e risoluzione Full HD+ (1080 x 2400 pixel). Poi possiede un potenziale enorme visto che il suo processore è niente di meno che lo Snapdragon 865 (CPU Octa-core a 2.84 GHz e GPU Adreno 650). Ci sono ad aiutarlo anche 6 GB di RAM LPDDR5 e 128 GB di memoria interna UFS 3.1. C’è il supporto alla rete 5G, se serve, assieme a un’ottima connettività tra cui il Wi-Fi 6, Bluetooth 5.1, NFC e GPS a doppia frequenza per una migliore precisione. E la batteria? Potrai sfruttare appieno tutte le sue funzionalità perché qui c’è una batteria da 5.000 mAh con ricarica rapida a 33W (in soli 60 minuti). Non dimentico poi il comparto fotografico con un sensore principale da 64 MP, sensore secondario con lente ultra grandangolare da 13 MP e sensore macro da 5 MP.

Xiaomi Mi 10T - Smartphone 6 GB + 128 GB, Dual Sim, Alexa Hands-Free, ...
Vedi offerta su Amazon

Xiaomi Mi 10T Pro

Miglior smartphone cinese

Xiaomi Mi 10T Pro è il fratello maggiore di Mi 10T. Questa versione Pro ha certamente qualcosa in più rispetto alla “basica” ma anche molte cose in comune con essa. Ma cosa ha in più? Il display no perché è come l’altro device ossia un IPS LCD da 6.67 pollici con frequenza di refresh a 144 Hz e risoluzione Full HD+ (1080 x 2400 pixel). Il processore anche è lo stesso ossia il potentissimo Qualcomm Snapdragon 865 con CPU Octa-core a 2.84 GHz ma con la differenza qui di avere ben 8 GB di RAM LPDDR5 e 128 GB o 256 GB di memoria interna UFS 3.1. Stessa cosa invece per la batteria che anche qui si attesta ad un amperaggio da 5.000 mAh per una lunga durata. E le fotocamere? Qualità sicura visto che qui c’è un sensore principale da 108 MP con tecnologia Super Pixel e OIS quindi una seconda fotocamera ultra grandangolare da 13 MP e poi un sensore per gli scatti ravvicinati da 5 MP (f/2.4) con messa a fuoco da 2 a 10 cm.

Xiaomi Mi 10T Pro - Smartphone, 8 GB + 128 GB, Dual Sim, Alexa Hands-F...
Vedi offerta su Amazon

realme X50 Pro

Miglior smartphone cinese

Non devi però sottovalutare il realme X50 Pro soprattutto se non vuoi spendere troppo. Perché? Te lo dico subito. Intanto per il suo comparto fotografico e per le sue addirittura 4 fotocamere. La prima è da 64 MP ed è una principale ottima per i punta e scatta. Poi c’è la fotocamera grandangolare da 8 MP ed un sensore macro (cioè per gli scatti più ravvicinati) da 119 gradi. Cosa manca? Il sensore zoom 2x ottico e 20x digitale da 13 MP che ti permetterà di raggiungere oggetti anche lontanissimi oltre ad un ulteriore sensore ToF per lo sfocato. Il display è un Super AMOLED da 6.44 pollici con risoluzione Full HD+ (1080 x 2400 pixel) e protetto da Corning Gorilla Glass 5 e con una frequenza d’aggiornamento a 90 Hz. Ancora c’è un SoC che di Qualcomm ed è lo Snapdragon 865 con 8 o 12 GB di RAM LPDDR5 e 128 o 256 GB di memoria interna UFS 3.0 a seconda della configurazione scelta che ti permetteranno sempre e comunque di avere il massimo delle prestazioni nell’uso di tutti i giorni.

Realme X50 Pro (5G, 8GB+128GB, EU) Moss Green
Vedi offerta su Amazon

OnePlus NORD

In fascia media ti consiglio a occhi chiusi OnePlus NORD, e ti spiego subito perché. Display AMOLED di ottima qualità da 6,44″ con refresh rate di 90 Hz, processore Qualcomm Snapdragon 765G, 8 GB di RAM e fino a 256 GB di spazio di archiviazione (non espandibile, però). Il fiore all’occhiello è il modem 5G integrato: questo smartphone è quindi pronto al futuro e alle reti di nuova generazione. Ottimo anche il design, e il comparto fotografico prevede quattro moduli al posteriore con principale da 48 MP, e moduli ultra grandangolare, macro e di profondità. La batteria è da 4.115 mAh, e la ricarica è rapida da ben 30W. Un best-buy, anche se in assoluto non costa proprio pochissimo.

OnePlus NORD Smartphone 6.44" 5G 8GB RAM 128GB, con Quad Camera, Dual ...
Vedi offerta su Amazon

Google Pixel 4a

Un altro best-buy della fascia media, che rappresenta la visione di Google per la fascia media. Utilizza una versione pura di Android, priva quindi di fronzoli e personalizzazioni varie, e vanta un ottimo display OLED da 5,81″ a risoluzione Full HD+, uno Snapdragon 730 con 6 GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione non espandibile, una batteria da 3.140 mAh (senz’altro migliorabile in questo aspetto) e supporto alla ricarica rapida da 18W. La fotocamera posteriore è da 12,2 MP e garantisce scatti di ottima qualità in questa fascia di prezzo, ma purtroppo nella versione base manca di modem 5G. Può essere acquistato via Google Store o, a prezzo spesso maggiorato, su altri store.

Google Pixel 4a 14,7 cm (5.8") 6 GB 128 GB 4G USB Tipo-C Nero Android ...
Vedi offerta su Amazon

OPPO Find X2 Neo

Miglior smartphone cinese

OPPO Find X2 Neo mi piace molto per il suo ottimo design ma anche per i suoi materiali. Il display che usa è un OLED da 6.5″ dalla risoluzione Full HD+ (1080 x 2400 pixel) e un refresh rate, ossia una frequenza di aggiornamento, a 90 Hz che rende il tutto molto più fluido e veloce sia nell’uso del browser che nei giochi. A livello fotografico ci sono quattro sensori che raggiungono il massimo con il sensore principale da 48 MP ad apertura f/1.7 e OIS. Per scattare invece foto in lontananza c’è un sensore da 13 MP con zoom ottico ibrido 5x e uno grandangolare sempre da 13 MP oltre a un monocromatico da 2 MP. Il processore è il Qualcomm Snapdragon 765G: un chipset con CPU Octa-core a 2.3 GHz, GPU Adreno 620 e modem X52 per la connettività 5G. Addirittura 12 GB di RAM e 256 GB di memoria interna. La batteria, infine, è da 4.025 mAh e supporta la ricarica rapida VOOC da 30 watt cablata.

OPPO Find X2 Neo - Smartphone 256GB, 12GB RAM, Single Sim, Starry Blue
Vedi offerta su Amazon

Lenovo Motorola Edge

Miglior smartphone cinese

Motorola Edge è una nuova serie introdotta da Lenovo che vede nello schermo incredibilmente curvo ai lati la sua peculiarità maggiore. La sua dimensione è di 6.7″ con un pannello OLED in 21:9 con risoluzione Full HD+ e refresh rate a 90 Hz. Per quanto riguarda il processore invece potrai trovare un ottimo Snapdragon 765. SoC di fascia medio-alta con il supporto alla rete 5G. è coadiuvato da 4 o 6 GB di RAM a seconda della configurazione e 128 GB di memoria interna espandibile tramite microSD fino a 1 TB. Per le fotocamere su Edge c’è un sensore principale da 64 MP quindi altre tre fotocamere: una grandangolare da 16 MP (con ampiezza da 117°), un teleobiettivo da 8 MP con zoom 2x e un sensore ToF. Mi manca di dirti che ha una batteria da 4.500 mAh e che questa oltre ad avere la ricarica rapida è davvero portentosa per le autonomie perché lo smartphone, grazie ad Android quasi senza personalizzazione, è ottimizzato benissimo.

Motorola Edge Smartphone 5G, 64MP, Display Endless Edge 6.7" FHD+, Qua...
Vedi offerta su Amazon

Lenovo Motorola moto g 5G

Considerando Motorola devi considerare anche il Motorola g 5G che possiede tante peculiarità che lo fanno senza dubbio uno smartphone interessante in questa fascia di prezzo. Perché? In primis perché ha la rete 5G e questo ti permetterà di avere già uno smartphone che ti farà navigare più velocemente sulla rete. Cosa ancora? Uno schermo da 6,7 pollici Full HD+ (2400 x 1080 pixel) in formato 20:9. Per il processore? C’è il SoC Qualcomm Snapdragon 750G 5G a cui vengono associati 4 o 6 GB di RAM ma anche 64 o 128 GB di memoria interna espandibile tramite microSD fino a 1 TB. Per quanto riguarda invece le tre fotocamere posteriori: principale da 48 Megapixel f/1.7 con pixel da 0,8 micron Quad Pixel, grandangolare da 8 Megapixel f/2.2 con 118 gradi di campo di visione e pixel da 1,12 micron, macro da 2 Megapixel f/2.4 con pixel da 1,75 micron. La frontale per i selfie è invece da 16 Megapixel. E la batteria? Sempre potente e anche qui da ben 5.000 mAh con ricarica rapida fino a 20W.

Motorola moto g 5G (tripla cam 48 MP, batteria 5000 mAH, 5G, 6/128 GB,...
Vedi offerta su Amazon

Miglior telefono Android di fascia alta (oltre 500€)

Passiamo ora agli smartphone appartenenti alla fascia alta del mercato, quelli che, per prezzi e prestazioni, potrebbero addirittura sostituire un intero computer.

OnePlus 8 Pro

Miglior telefono Android

OnePlus 8 Pro è un telefono che non può passare inosservato. Perché? È un device dotato di schermo 3D AMOLED da 6,8″, processore Qualcomm Snapdragon 865, ben 12 GB di memoria RAM e 256 GB di memoria interna, espandibile tramite microSD. A bordo è presente una quadrupla fotocamera principale con obiettivo da 48 MP (con teleobiettivo da 8 MP e lente IR da 5 MP) mentre frontalmente c’è anche una fotocamera frontale da 16 MP. Chiaramente anche la batteria è davvero ottima perché parliamo di un amperaggio da 4.510 mAh con supporto alla ricarica veloce. C’è anche la rete 5G, il chip NFC e la certificazione IP68 ossia la resistenza a polvere e acqua fino a 1,5 m di profondità per mezz’ora. Il sistema operativo di partenza è Android 10.

OnePlus 8 Pro Smartphone 6.78” 3D Fluid AMOLED Display 120Hz, 12 GB RA...
Vedi offerta su Amazon

OnePlus 8T

Miglior smartphone cinese

Il nuovo OnePlus 8T possiede delle specifiche quasi da top di gamma soprattutto per quanto riguarda il display ma anche il processore. Per il secondo c’è uno Snapdragon 865 con supporto alla rete 5G mentre per il primo c’è un pannello da 6.55 pollici con risoluzione da 1080 x 2400 pixel con Gorilla Glass 5 con form factor 20:9. Due le configurazioni di memoria: 8 GB di RAM e 128 GB di spazio o 12 GB di RAM e 256 GB. Interessanti con un sensore ultra grandangolare che continua a essere da 16 MP e la principale da 48 MP con OIS e poi anche fotocamere con un sensore monocromatico da 2 MP accanto al macro da 5 MP. E la batteria? È una 4.500 mAh con ricarica rapida Warp Charge 65 con potenzialità da 65 watt.

OnePlus 8T Smartphone Schermo 6.55" 120Hz FHD+ Display Fluid, 12 GB di...
Vedi offerta su Amazon

ASUS ROG Phone 3


Ti dico subito che questo è uno smartphone molto particolare, per via della sua scocca con logo ROG retroilluminato e per la sua vocazione gioco. ROG Phone 3 è uno smartphone da gioco, con potenza da vendere grazie al processore Qualcomm Snapdragon 865+ e al comparto memorie basato su fino a 16 GB di RAM e fino a 512 GB di spazio di archiviazione. Il display è un grosso AMOLED da 6,59″ a risoluzione Full HD+ con frequenza di aggiornamento da 144 Hz, e il software è ottimizzato con diverse chicche per i videogiocatori. Questo modello supporta diversi accessori come ventole e gamepad e ha una batteria da 6.000 mAh che offre un’ottima autonomia in tutte le circostanze. Le dimensioni sono di 171 x 78 x 9.9 mm e il peso di 240 grammi: non è di certo uno smartphone per tutti. C’è anche una versione “Strix Edition” depotenziata, ma comunque con potenza anch’esso da vendere!

ASUS ROG Phone 3 Strix 16,7 cm (6.59") 8 GB 256 GB Doppia SIM 5G USB T...
Vedi offerta su Amazon

Huawei Mate 40 Pro

Miglior smartphone cinese

Huawei Mate 40 Pro è il top di gamma dell’azienda cinese. Purtroppo non ha i servizi di Google e quindi dovrai scaricare le applicazioni tramite AppGallery ossia lo store proprietario di Huawei che comunque si sta affollando in linea con il Play Store. La scheda tecnica vede che il display è un pannello OLED dai bordi laterali curvi da 6,7 pollici con risoluzione 2722 x 1344 pixel (456 ppi) e una frequenza d’aggiornamento di 90 Hz. Come sempre le fotocamere sono al top e soprattutto grazie alla collaborazione con Leica. Qui c’è un sensore Ultra Vision Camera da 50 MP, un ultra grandangolare da 20 MP e un teleobiettivo a periscopio da 12 MP. Il processore è “made in Huawei” ossia il Kirin 9000 realizzato a 5 nm con memoria da 8 GB di RAM e 256 GB di storage espandibile con schede NMCard fino a 256 GB. Supporto alla rete 5G ma anche una batteria da 4.400 mAh compatibile sia con la ricarica a cavo Huawei Supercharge a 66W, che con la wireless fino a 50W.

Huawei Mate 40 Pro 5G con Bluetooth Speaker, Kirin 9000 5G SoC a 5nm, ...
Vedi offerta su Amazon

Huawei P40 Pro


Huawei P40 Pro è il punto di riferimento per quanto riguarda la qualità fotografica con la collaborazione Leica. Ma devo farti notare che viene venduto privo di Google Mobile Services anche se non c’è alcun problema visto che al suo posto troverai l’alternativa proprietaria Huawei Mobile Services. Lo smartphone possiede uno dei comparti fotografici più strutturati della categoria, con fotocamera principale da 50 MP, ultra grandangolare da 40 MP e teleobiettivo periscopico con zoom 5x che offre la qualità migliore in tutta la categoria degli smartphone, grazie anche ai sistemi di intelligenza artificiale che vengono calcolati in locali attraverso il processore Kirin 990. Huawei P40 Pro supporta il 5G, usa un display curvo ai lati da 6,58″ a risoluzione Quad HD+ e refresh rate di 90 Hz e viene venduto con 8 GB di RAM e 256 GB di spazio di archiviazione espandibile con le NanoSD proprietarie. La batteria è da 4.200 mAh.

HUAWEI P40 Pro con Bluetooth Speaker, Acoustic Display da 6.58”, Quatt...
Vedi offerta su Amazon

Lenovo Motorola Edge Plus

Miglior smartphone cinese

C’è anche Motorola Edge Plus tra i top di gamma Android. Il prezzo è importante ma lo smartphone è senza dubbio un telefono davvero premium con l’unicità di avere due lati del display fortemente curvi che rendono unico il telefono in questo senso. Il pannello è un OLED in 21:9 che misura ben 6.7 pollici di diagonale è Full HD+ ed ha una frequenza di aggiornamento pari a 90 Hz oltre alla certificazione HDR10+. Massima velocità e massima potenzialità con lo Snapdragon 865: 8 Core a 2.84 GHz che sono accompagnati dalla GPU Adreno 650 e da modem X55 di Snapdragon per la rete 5G. Tutto si muove bene e senza problemi grazie a 12 GB di RAM LPDDR5 e 256 GB di memoria interna UFS 3.0, non espandibile. La batteria è da 5.000 mAh e ha anche il supporto alla ricarica veloce. E poi? Ci sono le fotocamere che sono uno dei suoi punti di forza come la cam 108 Megapixel, una ultra grandangolare da 16 Megapixel e un teleobiettivo con OIS, zoom ottico 3x, da 8 Megapixel oltre a un sensore ToF.

Motorola Edge Plus Smartphone, 108MP, 5G, Display Endless Edge 6.7" FH...
Vedi offerta su Amazon

Samsung Galaxy S21+ 5G Dual SIM

Miglior dual-SIM

Tra i top di gamma non potrai non considerare il nuovissimo Samsung Galaxy S21+ ossia la versione maggiorata di alcune caratteristiche rispetto al Galaxy S21. Il display è un vero asso nella manica visto che è la nuova generazione del Dynamic AMOLED 2X da 6.7″ Full HD+ (1080 x 2400 pixel), con refresh variabile tra 48 e 120 Hz. Il SoC è l’Exynos 2100 a 5 nm con 8 GB di RAM e memoria interna da 128 o 256 GB non espandibile. E per le fotocamere? La principale è da 12 MP, ultra grandangolare da 12 MP con campo visivo di 120° e teleobiettivo da 64 MP. Connettività massima con anche la rete 5G e il dual SIM e poi la batteria che cambia e diventa qui da 4.800 mAh con ricarica cablata ultra rapida a 25 W e wireless rapida a 15 W.


Samsung Smartphone Galaxy S21+ 5G, Caricatore incluso, Display 6.7" Dy...
Vedi offerta su Amazon

Samsung Galaxy S21 Ultra 5G Dual SIM

Miglior dual-SIM

C’è anche il più potente della serie ossia il Samsung Galaxy S21 Ultra che si differenzia per un comparto fotografico professionale ma anche per una batteria da ben 5.000 mAh. Se vuoi vedere contenuti multimediali ad altissima qualità è senza dubbio lo smartphone che fa per te perché il pannello anteriore è un Dynamic AMOLED 2X (a refresh rate da 120 Hz) da 6.8 pollici e dalla risoluzione WQHD+ (1440 x 3200 pixel), con un vetro appena curvo ai lati. Il refresh rate a 120Hz è adattivo e quindi varierà la sua fluidità in base al contenuto permettendoti di vedere sempre in modo migliore il testo o il contenuto. Il processore è l’Exynos 2100 con ben 12 o 16 GB con una memoria da 128, 256 o 512 GB non espandibile. Le fotocamere sono il top del momento soprattutto per quanto concerne lo zoom. Sì, perché c’è intanto un sensore principale da 108 MP (apertura f/1.8 + OIS), un sensore ultra grandangolare da 12 MP ma soprattutto un sensore da 10 MP con zoom ottico 3X e OIS e un sensore con zoom ottico 10X da 10 MP con OIS e sistema di lenti periscopiche che raggiunge addirittura zoom 100x. Connettività di primissimo ordine con la rete 5G supportata come anche il dual SIM e poi la batteria che come detto sale a 5.000 mAh.


Samsung Galaxy Z Fold 2

Samsung Galaxy Z Fold 2 è un lusso per pochi, dal momento che per portartelo a casa devi spendere oltre 2 mila euro. Troppi per uno smartphone: se hai budget illimitato, però, questo è uno smartphone estremamente esclusivo. Doppio schermo: uno esterno da 6,23″, l’altro interno flessibile che si chiude (e si apre) a libro grazie alla cerniera centrale. La diagonale di quest’ultimo è di ben 7,6″, fattore che trasforma questo dispositivo in una sorta di surrogato di un tablet quando è aperto, ma diventa uno smartphone tradizionale (anche se un po’ più pesante e tozzo) da chiuso. Questo smartphone viene venduto con 12 GB di RAM, 256 GB di storage non espandibile, batteria da 4.500 mAh con ricarica rapida e tre fotocamere, tutte da 12 MP (grandangolo, ultra grandangolo, zoom). Innovativo sì, ma anche molto delicato.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.