Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come espandere la RAM

di

Hai un PC di qualche anno fa che funziona ancora piuttosto bene ma diventa molto lento quando tenti di eseguire più programmi contemporaneamente? Bene, sappi che puoi farlo tornare quasi come nuovo spendendo pochissimi soldi e contando esclusivamente sulle tue forze. Come? Ma ovviamente aumentando il quantitativo di RAM al suo interno. E sì, hai letto bene, tutto da solo!

La RAM, qualora non ne fossi a conoscenza, è la memoria in cui vengono conservati momentaneamente tutti i dati dei processi eseguiti sul PC, più se ne ha a disposizione e più aumentano le prestazioni del sistema. Con questa guida, voglio quindi illustrarti come espandere la RAM presente all’interno del tuo computer senza chiamare un tecnico. So che può sembrare una cosa complicatissima da fare, ma ti assicuro che rimarrai stupito anche tu dalla facilità dell’operazione.

Se sei quindi effettivamente interessato alla questione, ti suggerisco di prenderti qualche minuto di tempo libero da dedicare alla lettura delle indicazioni che trovi qui di seguito, di posizionarti ben comodo dinanzi al tuo computer e di seguire scrupolosamente le mie indicazioni. Chiaramente, dovrai anche provvedere ad individuare ed acquistare della RAM aggiuntiva giusta per il tuo computer ma non devi preoccuparti, anche questa è una cosa abbastanza semplice da fare. Allora dimmi, sei pronto? Si? Perfetto. Mettiamo dunque al bando le ciance e procediamo. Vedrai che non te ne pentirai.

Operazioni preliminari

Individuare la RAM su PC

Prima di entrare nel vivo della guida e scoprire come espandere la RAM, devi compiere qualche operazione preliminare per scegliere il tipo di RAM giusta per il tuo PC. Devi infatti sapere che non esiste un solo tipo di RAM e quindi puoi espandere la memoria del tuo computer solo acquistando banchi aggiuntivi dello stesso tipo di quella già presente nel tuo PC.

Se stai utilizzando un PC Windows, desktop o portatile che sia, puoi scoprire che tipo di RAM è montata ricorrendo all’uso del programma gratuito CPU-Z che non ha nemmeno bisogno di installazioni per poter funzionare.

Per servirtene, collegati alla pagina di download del software mediante il link che ti ho fornito poc’anzi, clicca sul pulsante ZIP • English posto sulla sinistra e poi fai clic sul bottone Download. A scaricamento completato, estrai il contenuto dell’archivio nella posizione che più preferisci sul tuo computer e poi fai doppio clic sul file eseguibile contenuto al suo interno.

Una volta visualizzata la finestra di CPU-Z sul desktop, il programma mostrerà una serie di schede con tutte le informazioni tecniche relative al tuo PC, le informazioni sulla RAM le trovi cliccando sulla scheda Memory. Nel campo collocato in corrispondenza della voce Type trovi specificato il tipo di memoria presente sul tuo PC (es. DDR3, DDR2, SDRAM, ecc.) mentre in quello presente in corrispondenza della voce DRAM Frequency trovi specificata la frequenza della RAM in uso.

La frequenza è un altro dato importante, in quanto esistono RAM di stesso tipo ma con frequenze diverse. Sul tuo PC, puoi montare anche banchi di memoria che non hanno la stessa frequenza, ma sappi che in questo modo la RAM userà la frequenza più bassa.

Individuare la RAM su Mac

Come espandere la RAM

Se invece stai utilizzando un Mac, puoi scoprire che tipo di RAM è montata e dunque quale puoi acquistare per espanderla, ricorrendo all’uso di Mactracker, un’applicazione gratuita che fornisce dettagliate specifiche tecniche per ogni modello di Mac e per tutti gli altri prodotti Apple prodotti dall’azienda sino a questo momento.

Per servirtene, collegati alla pagina Web del Mac App Store dell’applicazione facendo clic sul link che ti ho fornito poc’anzi, clicca sul bottone Visualizza nel Mac App Store dopodiché clicca sul bottone Ottieni/Installa e se richiesto fornisci la password relativa al tuo account Apple.

Ad installazione completata, apri il Launchpad e seleziona l’icona di Mactracker. Una volta visualizzata la finestra principale del programma sulla scrivania, seleziona la voce This Mac nella colonna di sinistra e poi fai doppio clic sul nome del tuo computer che appare a destra per aprire la relativa scheda tecnica. Seleziona ora la sezione Memory and Graphics ed in corrispondenza delle voci Maximum Memory e Memory Slots troverai indicato, rispettivamente, il quantitativo massimo di RAM supportato e il tipo.

Acquistare la RAM

Come espandere la RAM

Ora che conosci queste informazioni fondamentali, devi acquistare la nuova RAM da installare sul tuo computer. Se vuoi un consiglio, fai una ricerca sul sito Amazon e troverai tutti tipi di memoria che desideri a prezzi molto convenienti (basta andare nel menu Elettronica e Informatica > Componenti per computer > Memorie).

Se vuoi qualche dritta sugli acquisti, puoi anche leggere la mia guida su quale RAM comprare. Se acquisterai un solo banco di memoria, difficilmente spenderai oltre i 40,00 euro.

Prima di confermare l’acquisto, però, accertati che la RAM che stai per comperare sia effettivamente compatibile con la scheda madre del tuo computer. Anche in questo caso, non bisogna ricorrere al tecnico. Puoi verificare la compatibilità di un determinato tipo di memoria con la scheda madre del tuo computer facendo una rapida ricerca in Internet, leggendo il manuale della scheda madre stessa oppure usando servizi online come Memory-UP, in cui basta digitare il modello di un computer per avere subito una lista di RAM compatibili.

Espandere la RAM su PC

A questo punto dovresti finalmente avere il nuovo o i nuovi banchi di RAM da installare nel tuo computer. Provvedi dunque a spegnere il tuo computer, a scollegarlo dalla corrente ed a rimuovere tutti i vari ed eventuali dispositivi ad esso collegati.

Armati quindi di cacciavite e svita tutte le viti presenti ai lati del case del tuo PC. Quando hai finito, rimuovi i pannelli laterali ed individua gli slot della scheda madre liberi in cui inserire la RAM, ce ne dovrebbe essere almeno uno proprio accanto al banco di RAM già installato nel computer.

Per installare il nuovo modulo di memoria, non devi far altro che posizionarlo nello slot libero accanto al banco di RAM esistente ed esercitare una lieve pressione. Quando senti un “click” e noti che le due alette di plastica bianca hanno aderito perfettamente al banco di RAM, fissandolo nella sua posizione, l’operazione è andata a buon fine.

Nel caso in cui volessi sostituire il modulo di RAM originario con quello nuovo acquistato, il procedimento è lo stesso. Devi solo allentare le alette bianche dal banco di memoria installato nel PC, rimuovere quest’ultimo e sostituirlo con la nuova memoria. Richiudi quindi il case ed accendi il computer. Questo per quanto riguarda i PC fissi, per i notebook invece il discorso si fa un po’ più complicato.

Suo portatili, sostanzialmente la procedura da effettuare per espandere la RAM è praticamente la stessa di quella vista poc’anzi insieme per i computer desktop ma considerando che ogni portatile ha una disposizione differente per i moduli di memoria e, spesso, per trovarne l’alloggiamento bisogna smontare moltissimi componenti interni. In altri casi, invece, basta svitare uno sportellino posto nella parte posteriore del notebook.

Per scoprire come fare per smontare il tuo computer portatile, ti suggerisco dunque di reperire il manuale utente dello stesso su cui dovrebbero essere presenti tutte le indicazioni del caso per capire quali passaggi effettuare per espandere la RAM. Se non hai a disposizione il manuale utente cartaceo del tuo computer portatile, puoi cercarlo su Google provando a digitare manuale utente nome portatile (sostituisci a nome portatile il nome del laptop in tuo possesso).

A questo punto, non ti resta che accendere il computer su cui hai installato la RAM e accertarti che tutto sia filato liscio. Per essere sicuro che la nuova memoria sia stata riconosciuta, clicca sull’icona della cartella gialla collocata sulla barra delle applicazioni, clicca con il tasto destro sulla voce Computer o Questo PC (la dicitura può variare a seconda della versione di Windows in uso) che si trova sulla sinistra e poi seleziona Proprietà dal menu che ti viene mostrato. Nella finestra che si apre, dovresti trovare indicato il quantitativo di memoria disponibile sul PC sotto la voce Memoria installata (RAM).

In caso di problemi, ricorda che puoi controllare lo stato della memoria RAM con dei software dedicati, come quello che ti ho segnalato qualche tempo fa nella mia guida su come testare la RAM.

Espandere la RAM su Mac

Come espandere la RAM

Se invece possiedi un Mac, il procedimento da mettere in atto per installare la RAM acquistata per il tuo computer è ancor più semplice di quello visto nelle righe precedenti per i PC Windows. Nel caso degli iMac e dei MacBook è infatti sufficiente spegnere il computer, scollegarlo dalla corrente elettrica e rimuovere tutti i vari ed eventuali dispositivi connessi.

Armati dunque di un cacciavite di tipo Philips e svita ed estrai il pannello collocato sotto o dietro lo schermo. Tieni presente che su alcuni computer Apple, anziché dover svitare il pannello è sufficiente premere un apposito pulsante per aprirlo. Successivamente devi srotolare o allargare la linguetta in plastica o la levetta presente nel compartimento ove inserire la memoria ed inserire il nuovo o i nuovi banchi di RAM spingendoli delicatamente sino a quando non senti un “click”.

Se invece devi sostituire i nuovi moduli di memoria acquistati con quelli già in uso, tira delicatamente le linguette presenti nei vari alloggiamenti per estrarre la RAM installata dopodiché effettua il cambio. Ricordati di inserire la nuova RAM nello stesso verso in cui era inserita sulla precedentemente in uso.

In entrambi i casi, ad operazione terminata ricordarti di ripiegare le linguette sui moduli di memoria e richiudere lo sportello di accesso alla stessa.

A questo punto, non ti resta altro da fare se non accedere il Mac a cui hai installato la RAM e verificare che sia andato tutto per il verso giusto. Per essere certo che la nuova memoria sia stata riconosciuta, clicca sull’icona della mela morsicata che trovi collocata in alto a sinistra nella barra dei menu, seleziona la voce Informazioni su questo Mac e poi clicca sulla scheda Memoria annessa alla nuova finestra che è andata ad aprirsi. Nella finestra che si apre, dovresti trovare indicato il quantitativo complessivo di memoria installata sul computer oltre che quanti e quali slot sono stati occupati.

Se necessiti di maggiori dettagli, puoi consultare le apposite pagine Web dedicate all’espansione della RAM sugli iMac e sui MacBook annesse al sito Internet ufficiale del supporto Apple. Sempre sul sito Internet del supporto Apple, sono presenti indicazioni passo-passo su come fare per espandere la RAM del Mac mini e del Mac Pro. La procedura è pressoché simile a quella che ti ho indicato poc’anzi, l’unica cosa che cambia è la sede di alloggiamento dei moduli di memoria.