Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Programmi per testare la RAM

di

Il tuo computer si blocca all’improvviso senza alcun valido motivo (almeno in apparenza) e non riprende a funzionare fin quando non lo spegni e non lo riavvii manualmente? Molto probabilmente c’è qualche problema a livello di RAM. Dare dei giudizi affrettati non è però nella mia natura ed è proprio per questo che oggi voglio suggerirti di fugare ogni tuo dubbio al riguardo ricorrendo all’uso di uno degli appositi programmi per testare la RAM che trovi in questa guida.

Prima di fornirti tutte le indicazioni del caso mi pare però doveroso schiarirti le idee in merito alla questione. Qualora non ne fossi a conoscenza, la RAM, acronimo di Random Access Memory e meglio nota come memoria ad accesso casuale, è un componente fondamentale del computer. Si tratta infatti della memoria in cui vengono conservati momentaneamente tutti i dati relativi ai processi che vengono eseguiti sul PC e quando questa risulta essere danneggia o è insufficiente il funzionamento dell’intero sistema viene compromesso e possono verificarsi problemi come quelli di cui sopra.

Chiarito ciò, direi quindi di non perdere ulteriore tempo prezioso, di mettere al bando le ciance e di cominciare immediatamente a darci da fare per andare a scoprire quali sono i migliori programmi per testare la RAM attualmente in circolazione, sia per quanto concerne l’universo Windows che quello Mac (oltre che per Linux). Allora, sei pronto? Si? Ottimo! Iniziamo!

Nota: A prescindere dal programma utilizzato per testare la RAM, la procedura in questione potrebbe richiedere diversi minuti (in alcuni casi addirittura delle ore!) per essere completata, tutto dipende dal quantitativo della stessa installata sul computer. Proprio per questo, ti consiglio di avviare l’esecuzione di uno dei programmi per testare la RAM che trovi indicati qui sotto solo quando sei sicuro di non dover utilizzare il computer per un lungo lasso di tempo (es. prima di andare a dormire). Qualora l’esito del controllo portasse a galla la presenza di problemi nel tuo computer, contatta l’assistenza del relativo produttore o il tuo tecnico di fiducia per cercare di mettere a posto la situazione.

Memtest86

Quando si parla di programmi per testare la RAM, è impossibile non menzionare Memtest86. Si tratta di un avanzato software gratuito che si masterizza su un CD o un DVD vuoto e si avvia al posto di Windows per eseguire una serie di test sulla memoria del computer.

Non ha un’interfaccia utente molto accattivante (è solo testuale) ma è molto meno difficile da usare di quello che si teme. Basta, di fatto, avviarlo ed attendere l’esito del controllo. Per maggiori informazioni sul da farsi, puoi leggere la mia guida su come testare la RAM mediante cui ho provveduto a fornirti tutte le spiegazioni del caso.

Per effettuare il download di Memtest86 sul tuo computer e cominciare subito ad utilizzare il programma fai clic qui.

MemTest

In un articolo dedicato a quelli che sono i migliori programmi per testare la RAM non può assolutamente mancare MemTest. Si tratta di una piccola applicazione gratuita che permette di verificare il corretto funzionamento e la bontà della RAM direttamente da Windows senza riavviare il PC o masterizzare sistemi di verifica su CD e DVD.

Per utilizzarlo, basta lanciare il software, specificare il quantitativo di memoria da testare e cliccare sul pulsante Start testing. Sono disponibili anche due versioni a pagamento del programma, una Pro che include report più approfonditi per i test e una Deluxe che supporta anche la creazione di un CD/DVD bootabile con cui testare la RAM più a fondo.

Per effettuare il download (ed eventualmente anche l’acquisto) di MemTest sul tuo computer e cominciare subito ad utilizzare il programma fai clic qui.

MemScope

MemScope è un altro software gratuito per testare la RAM che funziona all’esterno del sistema operativo. Il software non include un’interfaccia grafica, funziona solo testualmente, ma con un po’ di pratica può essere utilizzato senza troppi problemi anche dai meno esperti in fatto di informatica.

Per utilizzare il programma bisogna prima scaricare la sua immagine ISO, poi masterizzarla su un CD/DVD vuoto e successivamente bisogna eseguire il boot del PC da quest’ultimo. In seguito, bisogna premere il tasto 1 sulla tastiera del computer, selezionare il test da eseguire sulla memoria ed attendere il responso.

Per effettuare il download di MemScope sul tuo computer e cominciare subito ad utilizzare il programma fai clic qui.

Diagnostica Memoria Windows

Forse non tutti lo sanno, ma per testare la RAM su Windows 7, Windows 8/8.x e su Windows 10 non c’è bisogno necessariamente di scaricare dei software di terze parti. È possibile utilizzare anche l’utility Diagnostica memoria Windows inclusa “di serie” nel sistema.

Per accedervi, basta recarsi in Start, digitare il termine memoria nel campo di ricerca visualizzato a schermo e selezionare la voce Esegui la diagnosi dei problemi di memoria del computer dai risultati. Successivamente bisogna acconsentire affinché il PC si riavvii dopodiché verrà eseguito il test prima della partenza del sistema operativo. Puoi trovare maggiori info al riguardo nella mia guida su come ovviare ai problemi di RAM.

Apple Hardware Test

Gli utenti Mac che hanno bisogno di testare la RAM del proprio computer possono rivolgersi all’Apple Hardware Test, uno strumento diagnostico gratuito incluso “di serie” nei computer di Cupertino che consente di effettuare dei test sullo stato della memoria, della scheda logica e di altri componenti del Mac in modo da rilevare eventuali malfunzionamenti dovuti a componenti difettosi.

Per utilizzarlo, occorre rimuovere tutti i dispositivi USB collegati al Mac, riavviare il sistema e tenere premuto il tasto D della tastiera in fase di accensione del computer. Ti ho spiegato in maniera estremamente dettagliata in che modo procedere nella mia guida su come testare la RAM Mac.

Rember

Programmi per testare la RAM

La soluzione per effettuare il test della RAM su Mac che ti ho già menzionato non ha saputo attirare in maniera particolare la tua attenzione? Allora da’ subito uno sguardo a Rember e vedrai che non te ne pentirai. Si tratta infatti di una delle migliori applicazioni gratuite della categoria per quanto concerne l’universo macOS. Si tratta essenzialmente di una GUI per l’utility memtest, attraverso cui è possibile esaminare la memoria dei computer Apple senza uscire da macOS.

Per utilizzarlo, non bisogna far altro che selezionare il quantitativo di RAM da testare selezionando l’opzione Tutta per tutta la memoria o specificando il quantitativo di memoria nel campo sottostante. Il software include anche una funzione per terminare automaticamente tutti i programmi attualmente in esecuzione sul Mac, in modo da testare quanta più RAM possibile.

Per effettuare il download di Rember sul tuo computer e cominciare subito ad utilizzare il programma fai clic qui.

TechTool Pro

Programmi per testare la RAM

I programmi per testare la RAM su Mac che ti ho già indicato non ti hanno soddisfatto? Sei disposto anche a metter mano al portafogli per effettuare approfonditi test sulla memoria del tuo computer a marchio Apple e, perché no, anche per verificare l’effettivo buon funzionamento dell’intero sistema? Allora non posso non consigliarti di rivolgerti è TechTool Pro. Trattasi di un famoso uno strumento diagnostico commerciale in grado di testare vari componenti e non solo la memoria RAM.

Per quanto riguarda i moduli di memoria, questi sono testati con meccanismi simili a quelli di Memtest ed è possibile ottenere dettagli quali il produttore, la data di produzione e altro ancora.

Per effettuare l’acquisto e il download di TechTool Pro sul tuo computer e cominciare subito ad utilizzare il programma fai clic qui.

Geekbench

Programmi per testare la RAM

Un altro software a cui puoi affidarti per testare le performance della RAM è Geekbench. Si tratta di una soluzione universale per il benchmarking che consente di valutare lo stato della RAM ma, considerando la sua natura, anche e soprattutto quello del processore.

Può essere sfruttato non solo su computer, su Windows, macOS e Linux, ma anche su device mobile, sia che si tratti di uno smartphone o tablet Android che di un device iOS. Il software è a pagamento ma è disponibile in una versione di prova gratuita che permette di testarne tutte le funzioni per un periodo di 30 giorni.

Per effettuare il download (ed eventualmente anche l’acquisto) di Geekbench sul tuo computer e cominciare subito ad utilizzare il programma fai clic qui.