Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Che cos’è Google

di

Anche se ritieni di riuscire sempre a cavartela quando si tratta di risolvere i problemi legati alla tecnologia, sei una di quelle persone che ammette sempre i propri limiti. Utilizzi frequentemente il computer e navighi anche su Internet, tuttavia ci sono ancora alcune cose che ti sono all’oscuro. In particolar modo, ritieni di non avere ancora ben chiaro il funzionamento di alcuni servizi di Google. Conscio di questa tua lacuna, hai digitato “Che cos’è Google” su Internet  per avere informazioni riguardanti la famosa azienda e il suo motore di ricerca, e hai poi fatto clic su questa mia guida con la volontà di ricevere i miei consigli.

Beh, se le cose stanno effettivamente così, sappi che hai fatto benissimo a chiedere il mio aiuto: posso senza ombra di dubbio aiutarti. Se desideri sapere più nel dettaglio che cosa sono e a che cosa servono alcuni tra i più popolari servizi di Google, non devi fare altro che leggere questa mia guida.

Mettiti seduto comodo e prenditi qualche minuto di tempo libero; nel corso di questo mio tutorial ti parlerò del funzionamento del motore di ricerca di Google ma anche dei più popolari strumenti del Web messi a disposizione dal colosso di Mountain View. Sei pronto per iniziare? Sì? Benissimo! Ti auguro una buona lettura.

Che cos’è Google

Partiamo dalle basi e, per rispondere alla domanda “che cos’è Google?”, Google è un motore di ricerca. Sviluppato dall’azienda omonima, Google ti permette di effettuare ricerche su Internet tramite l’utilizzo di parole chiave.

Effettuare una ricerca su Google è un procedimento che può essere effettuato in un tempo brevissimo: basta recarti sul suo sito Internet principale e, tramite il campo di testo, digitare le parole chiave della ricerca che si desidera effettuare. Giusto per fare un esempio, se si desidera sapere “Oggi pomeriggio pioverà a Milano?“, la cosa migliore da fare è digitare su Google questa ricerca tramite parole chiave: Meteo Milano.

I risultati di questa ricerca ci verranno proposti in un tempo altrettanto breve; basterà fare poi clic su uno tra i link proposti nel risultato di ricerca per trovare ciò che si sta cercando.

Ciò che in molti non sanno è che, dietro alla digitazione di un termine su Google, ci sta un enorme lavoro di ottimizzazione da parte del motore di ricerca. Il retroscena della ricerca su Google è composto da diverse fasi, tra cui tre principali, riassunte molto sinteticamente qui di seguito:

  • Scansione: Google utilizza dei programmi (chiamati Googlebot) che, utilizzando un complesso algoritmo, scansionano costantemente il vasto mondo di Internet per trovare nuove pagine Web. Una volta individuate queste passano alla fase successiva, l’indicizzazione.
  • Indicizzazione: è appunto la fase successiva alla scansione. Una volta che i Googlebot individuano una nuova pagina Internet, la aggiungono all’indice del motore di ricerca, al fine di proporla all’utente che effettua la ricerca su Google.
  • Restituzione dei risultati: è la fase finale relativa al lavoro in background di Google. Una volta scansionata e indicizzata, una pagina Web verrà inserita nei risultati di ricerca.

Chiaramente bisogna tenere conto che la procedura che ti ho appena indicato è stata da me volutamente semplificata per risultare di facile comprensione. Nel proporre i risultati di una ricerca il più attinenti possibili, Google svolge un lavoro enorme e tiene inoltre conto di più di 200 fattori. A questo proposito, se vuoi saperne di più su come funziona la ricerca di Google, ti invito alla lettura della guida redatta da Google stesso.

Ti stai domandando cosa si può cercare su Google? La risposta è tantissime cose. Google è uno strumento potentissimo: puoi cercare immagini, video, notizie, informazioni sul meteo, informazioni sportive e anche la definizione di un termine.

A questo proposito, se desideri saperne di più su come utilizzare il motore di ricerca, ti invito alla lettura approfondita del mio tutorial su come funziona Google, in quanto in questa guida desidero parlarti anche degli altri servizi di Google.

Che cos’è Google Drive

Volendo parlare dei più popolare strumenti messi a disposizione da Google, bisogna per prima cosa menzionare Google Drive, il servizio di cloud storage che permette di sincronizzare online file, cartelle e documenti, affinché questi possano essere sempre accessibili.

Google Drive mette a disposizione gratuitamente 15 GB per l’archiviazione di foto e documenti; lo scopo principale è quindi quello di permettere di realizzarne una copia di backup che sia sempre disponibile online per poterne usufruire da qualsiasi computer.

L’utilità di Google Drive è data anche dalla possibilità di creare documenti online e di poterli condividere istantaneamente con altri utenti. Per utilizzare Google Drive è necessario il possesso di un account Google, il quale permetterà di usufruire anche di tutti gli altri servizi di cui ti parlerò in questa guida. Se hai bisogno di istruzioni dettagliate che ti guidino alla creazione di un account Google, ti rimando alla lettura del mio tutorial dedicato.

Oltre ad essere usufruibile online, tramite apposito sito Internet, Google Drive è disponibile al download come client desktop per PC e Mac. Quest’ultimo, chiamato Backup e sincronizzazione, è uno strumento davvero utile: il suo scopo è quello di permettere la sincronizzazione online di tutti i file presenti sul tuo PC o Mac per poterli utilizzare anche su altri computer.

Ti faccio anche presente che Google Drive è disponibile anche su dispositivi mobili Android iOS; scaricando l’applicazione potrai usufruire dei file sincronizzati nel servizio di cloud storage anche dal tuo smartphone o tablet.

Desideri approfondire il funzionamento di Google Drive? In questo caso ti consiglio la lettura di una mia guida specifica. Nel tutorial intitolato come funziona Google Drive troverai maggiori informazioni a riguardo.

Ho redatto anche una guida per spiegare passo dopo passo come scaricare Google Drive, ma ti consiglio anche di leggere il mio tutorial intitolato come condividere file con Google Drive per avere una panoramica più completa su questo servizio di cloud storage.

Che cos’è Google Foto

Se ami scattare foto, sarai una di quelle persone che ha la memoria del proprio dispositivo sempre piena. Come risoluzione di questo problema vi è Google Foto, servizio di cloud storage di Google esclusivamente dedicato all’archiviazione e categorizzazione di foto online.

Il servizio Google Foto è già automaticamente configurato sui dispositivi mobili con sistema operativo Android (e integrato con la galleria multimediale del dispositivo), ma dal momento in cui è disponibile anche su iOS, può rivelarsi un’ottima alternativa a iCloud.

Il funzionamento di Google Foto è praticamente simile a iCloud: le foto che scatti dal tuo smartphone vengono caricate online come copia di backup e sono accessibili da più dispositivi.

La differenza principale tra i due servizi sta nel fatto che mentre lo spazio di archiviazione di iCloud è limitato a 5 GB, quello di Google Foto è illimitato (per l’archiviazione di foto in alta risoluzione). Se invece si desidera caricare le foto in qualità superiore al 1080p, allora si avrà a disposizione uno spazio gratuito di 15 GB.

Per poter utilizzare Google Foto come applicazione di cloud storage predefinita sul proprio dispositivo mobile sarà ovviamente necessario il possesso di un account Google. Se desideri sapere più nel dettaglio come utilizzare Google Foto, ti invito alla lettura della mia guida dedicata. Nel tutorial intitolato come scaricare foto da Google Foto ti ho parlato invece di una specifica funzionalità di questo servizio di cloud storage.

Che cos’è Google Maps

Tra i servizi di Google di cui potresti assolutamente aver bisogno vi è senza ombra di dubbio Google Maps. Qualora non lo avessi ancora utilizzato, sappi che si tratta del celebre strumento di navigazione stradale sviluppato da Google, disponibile all’utilizzo come applicazione per dispositivi Android e iOS.

Google Maps non è certamente l’unico servizio di mappe e di navigazione, ma è quello più famoso e utilizzato, sia come applicazione, sia come strumento online. La maggior parte dei siti Internet che necessitano di mostrare mappe ed indicazioni stradali fanno affidamento a questo servizio Google, il cui predominio è innegabile.

Le caratteristiche più interessanti di Google Maps sono date dal suo preciso e sempre aggiornato sistema di navigazione, oltre che dalla possibilità di scaricare le mappe in modalità offline per accedere alle indicazioni stradali anche senza connessione a Internet.

Oltre ad offrire indicazioni stradali, Google Maps può rivelarsi uno strumento molto utile anche per trovare punti di interesse nelle vicinanze: ristoranti, bar, musei, locali e tanto altro ancora. È infatti di assoluto interesse di aziende locali apparire su Google Maps in quanto la popolarità di questo servizio è in grado di offrire una maggiore visibilità alle attività presenti sul territorio. A questo proposito, se vuoi sapere come apparire su Google Maps leggi la mia guida dedicata all’argomento.

Se invece vuoi saperne di più sul funzionamento di Google Maps, leggi la mia guida su come scaricare Google Maps.

Altri servizi popolari di Google

Quelli di cui ti ho parlato nel dettaglio sono soltanto alcuni dei numerosi servizi sviluppati da Google. Per questo motivo, voglio elencarti qui di seguito altri strumenti popolari di cui potresti voler usufruire.

  • Gmail: si tratta del celebre servizio di posta elettronica di Google. Questo servizio è accessibile via Web ma anche tramite applicazione per dispositivi mobili Android e iOS. Se vuoi sapere come utilizzarla, e in caso di problemi legati al funzionamento del servizio, ti consiglio la lettura di una tra le guide che ho redatto in
  • Google Now: si tratta dell’assistente virtuale di Google sviluppato per smartphone e tablet Android. Al momento, uno tra gli utilizzi più frequenti di Google Now è come assistente vocale per le ricerche tramite l’applicazione di Google disponibile per Android e iOS. Chiaramente su dispositivi Android, Google Now si integra meglio con il dispositivo. Su iOS, invece, il suo funzionamento è limitato alle ricerche vocali tramite l’app Google. Per saperne di più, leggi la mia guida su come attivare Ok Google.
  • Google PlayStore: è il negozio virtuale ufficiale dei dispositivi Android tramite il quale si scaricano i giochi e applicazioni. Se vuoi sapere come utilizzarlo, leggi la mia guida in cui ti spiego come scaricare applicazioni Android.