Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

I migliori browser

di

Sei stufo del tuo browser Web attuale e vai alla ricerca di una valida alternativa per sostituirlo? Bene, allora credo che tu sia capitato proprio nel posto giusto al momento giusto. Con il post di oggi, infatti, cercherò di illustrarti tutti i migliori browser disponibili attualmente sul mercato elencandoti le loro principali caratteristiche e i loro punti di forza.

Te lo dico sin da sùbito: non esiste un browser nettamente migliore degli altri. Ormai tutti i programmi di navigazione sono veloci, ragionevolmente sicuri e personalizzabili tramite estensioni, quindi la scelta dell’uno o dell’altro dipende esclusivamente dai propri gusti e dalle proprie necessità personali, dai dispositivi che si utilizzano e dalle proprie abitudini di navigazione online. Insomma, devi essere tu a decidere qual è il miglior browser per le tue esigenze.

Il concetto è valido per l’ambito PC, ma anche per quello mobile, dove ormai la guerra dei browser è entrata nel vivo da un bel po’ di tempo. Nell’articolo, infatti, dopo averti segnalato alcuni fra i migliori programmi di navigazione per PC, te ne segnalerò anche alcuni per smartphone e tablet, tutti gratuiti. Che ne dici, sei pronto a cominciare? Ti assicuro che il browser perfetto per te è solo a pochi clic (o tap) di distanza!

Indice

I migliori browser per PC e Mac

Iniziamo questa guida scoprendo insieme quelli che, al momento, rappresentano i migliori browser per PC e Mac esistenti sulla scena. Se non diversamente indicato, tutti i programmi facenti parte di questa lista sono totalmente gratuiti.

Google Chrome (Windows/macOS/Linux)

I migliori browser per PC e Mac

Non è un caso se Google Chrome è, di fatto, il più usato browser in assoluto: supporta senza alcun problema tutti i più recenti standard Web, può essere personalizzato con facilità grazie alle numerose estensioni disponibili e si integra alla perfezione con i servizi Google.

Il browser, che è compatibile con Windows, macOS e Linux, dispone di un sistema di aggiornamento automatico e consente di sincronizzare online preferiti, impostazioni, cronologia e molto altro, previo accesso al proprio account Google. Inoltre, è possibile configurare più utenti sullo stesso browser, ciascuno dei quali avrà i propri preferiti, le proprie estensioni, impostazioni personalizzate, cronologia di navigazione, ecc.

Da segnalare la possibilità di organizzare le schede aperte in gruppi e di rinominarle, oltre che di avviare la trasmissione dei contenuti multimediali, di una scheda aperta oppure dell’intero desktop, senza installare altri programmi, su qualsiasi dispositivo esterno compatibile con il protocollo Google Cast (ad es. televisore con Google TV o dispositivo Chromecast).

Google Chrome può essere scaricato da questa pagina, semplicemente facendo clic sul pulsante Scarica Chrome; per approfondimenti, puoi prendere visione della mia guida su come installare Chrome.

Microsoft Edge (Windows/macOS)

I migliori browser per PC e Mac

Inizialmente disponibile soltanto insieme a Windows 10, Microsoft Edge ha fatto passi da giganti e ha subito alcuni importanti restyling, sia grafici che funzionali, nel corso degli anni: attualmente, Edge può essere scaricato e installato su tutti i sistemi operativi Windows supportati (incluso Windows 7, che però non lo è più) e su macOS 10.12 e versioni successive.

Il programma è perfettamente integrato con Windows 10 ed è estremamente consigliato se si guarda al risparmio energetico; in termini di risorse occupate e velocità di navigazione, si comporta egregiamente anche su tutti gli altri sistemi operativi supportati. Microsoft Edge è basato sullo stesso “motore” di Google Chrome (denominato Chromium), consente di sincronizzare preferiti e impostazioni previo accesso tramite account Microsoft oppure profilo aziendale Exchange e, non da meno, offre supporto sia le estensioni scaricabili dal proprio store interno, che quelle disponibili sul Chrome Web Store.

Per scaricare il browser, è sufficiente recarsi sulla relativa pagina di download, cliccare sul pulsante Scarica Edge e scegliere se scaricare il browser per Windows 10 oppure per macOS; a download concluso, è sufficiente avviare il file ottenuto e seguire le indicazioni che compaiono su schermo. Per saperne di più, ti rimando alla lettura della mia guida su come installare Microsoft Edge.

Mozilla Firefox (Windows/macOS/Linux)

I migliori browser per PC e Mac

Altro browser da prendere certamente in considerazione è Mozilla Firefox, uno dei più longevi disponibili sulla piazza: si tratta di un browser open source e disponibile per Windows, macOS e Linux, il quale, grazie a una serie di funzionalità anti-tracciamento integrate, presta molta attenzione alla privacy degli utenti.

Sebbene, in tempi passati, il browser di casa Mozilla non spiccasse per prestazioni e richiesta di risorse, le cose sono cambiate nel 2017 con la completa riscrittura del “motore” principale del browser e la conseguente introduzione del sistema denominato Quantum. A oggi, Firefox non ha nulla da invidiare, in termini di prestazioni e velocità di caricamento, agli altri concorrenti del settore.

Va segnalato che è si possono alcune parti dell’interfaccia del browser (ad es. posizione di menu e pulsanti oppure il tema grafico), che è disponibile uno store di estensioni con le quali espandere le funzionalità del programma, che il browser controlla automaticamente eventuali aggiornamenti disponibili a ogni avvio e, non da meno, che è possibile sincronizzare i propri dati online tramite creazione di un account Firefox.

Per installare Firefox è necessario recarsi sulla sua pagina principale, cliccare sul pulsante Scarica Firefox, avviare il file ottenuto e completare il setup seguendo le istruzioni presenti sullo schermo. Per approfondimenti, puoi dare uno sguardo al mio tutorial su come scaricare e usare Mozilla Firefox.

Safari (macOS)

I migliori browser

Safari è il browser predefinito e incluso in macOS ed è disponibile esclusivamente per i computer (ma anche per gli smartphone e i tablet, come scoprirai tra non molto) della “mela morsicata”.

Si integra alla perfezione con tutte le parti del sistema operativo di casa Apple — da AirPlay al supporto predittivo di Siri — ed essendo scritto “su misura” per quest’ultimo risulta estremamente veloce, consuma poche risorse (e poca batteria) e vanta una notevole rapidità durante il caricamento delle pagine.

Di base, Safari integra alcune caratteristiche molto interessanti, tra cui gli elenchi di lettura, la semplificazione delle pagine Web e la modifica dello user agent, tuttavia l’assortimento delle estensioni, comunque supportate, è abbastanza limitato se paragonato ad altri big del settore. Le impostazioni di Safari possono essere sincronizzate online usando un account iCloud.

Vivaldi (Windows/macOS/Linux)

I migliori browser

Altro browser interessante da tener presente è Vivaldi: si tratta di un programma di navigazione che fa della leggerezza e del rispetto della privacy i suoi cavalli di battaglia.

Si tratta di un programma completamente open source, disponibile gratuitamente per Windows, macOS e Linux e basato sul motore Chromium (lo stesso di Google Chrome); viste le stringenti regole applicate sul tracciamento, si può dire che Vivaldi sia uno tra i migliori browser per la privacy.

L’interfaccia grafica del browser è ridotta all’osso per impostazione predefinita, ma risulta estremamente intuitiva e può essere personalizzata aggiungendo (o eliminando) funzioni, con tre diverse modalità: Essenziale, Classica e Completa. Vanno segnalate, infine, la presenza di uno strumento integrato di traduzione rapida, di un meccanismo di sincronizzazione online e la possibilità di installare e usare le estensioni disponibili sul Chrome Web Store.

Per installare Vivaldi, bisogna recarsi su questa pagina Web, cliccare sul pulsante Scarica Vivaldi e, una volta ottenuto il file di setup, avviarlo e seguire le indicazioni che compaiono sullo schermo.

Brave (Windows/macOS/Linux)

I migliori browser

Anche Brave merita di diritto un posto nella lista dei migliori privacy-browser disponibili per computer: il programma è dotato di uno stringente sistema di anti-tracciamento attivo per impostazione predefinita e si integra alla perfezione con la rete TOR, che può essere impiegata in automatico durante le sessioni di navigazione anonima.

Anche questo browser è basato sul progetto Chromium e dispone di tutte le funzioni necessarie per navigare agevolmente in Internet (gestione schede e preferiti, impostazioni personalizzabili, estensioni, sincronizzazione dei contenuti e così via), ma il punto di forza del browser è il suo sistema di gestione degli annunci pubblicitari.

Grazie al circuito Ricompense Brave, basato sulla criptovaluta BAT, è possibile premiare i creatori dei contenuti iscritti al programma, visitando volontariamente annunci mostrati su pagine separate (e non all’interno dei siti Web visitati)t. Brave reward è opzionale e può essere disattivato in qualsiasi momento, per passare alla modalità di navigazione “classica” (con visualizzazione degli annunci in pagina, quando previsti).

Altra interessante caratteristica di Brave è la sua leggerezza, sia in termini di risorse di sistema (e quindi risparmio energetico), sia per quanto riguarda il caricamento dei contenuti Web. Per ottenere il browser, collegati alla sua home page, clicca sul pulsante Download Brave e, una volta terminato il download del file d’installazione, eseguilo e segui le indicazioni che vedi su schermo, per ultimare il setup.

I migliori browser per Android, iPhone e iPad

Adesso, passiamo ai browser per smartphone e tablet: sugli store di Android, iOS e iPadOS ve ne sono in quantità smisurata, ma quelli realmente affidabili (e privi di qualsiasi traccia di spyware o altri componenti che possono rallentare il dispositivo e/o mettere a rischio la privacy dei dati) non sono poi tantissimi.

Di seguito ti elenco quelli che, a mio avviso, rappresentano i migliori della categoria: ciascuno di essi può essere installato con facilità, accedendo al Play Store di Google, a uno degli store alternativi per Android di comprovata serietà (nel caso di device che non dispongono di servizi Google), oppure all’App Store di Apple: una volta aperto il proprio market di riferimento, è sufficiente cercare il nome del browser tra le app disponibili mediante l’apposita funzionalità di ricerca.

Una volta individuato il risultato più pertinente, è sufficiente fare tap sul relativo riquadro o sulla relativa scheda, premere sul pulsante Installa/Ottieni e, se necessario, concludere il download autenticandosi tramite riconoscimento facciale, impronta digitale o password dell’account configurato sul device.

Tieni presente, però, che in termini di prestazioni su iOS e iPadOS i browser sono praticamente “livellati”, poiché costretti a usare tutti lo stesso motore di Safari (per restrizioni imposte da Apple sui suoi sistemi operativi).

Google Chrome (Android/iOS/iPadOS)

I migliori browser per Android

Su Google Chrome non c’è molto da dire: è il browser predefinito del sistema operativo Android dotati di Play Services, che condivide con la sua controparte desktop la maggior parte delle funzionalità, inclusa la sincronizzazione dei dati e l’invio delle schede aperte da un device all’altro.

Il browser di Google è disponibile anche per iPhone e iPad e supporta la modalità di navigazione con risparmio dati, tuttavia alcune funzionalità (come le notifiche Web, per esempio) non sono utilizzabili a causa delle restrizioni imposte da Apple. La versione mobile di Chrome non è purtroppo dotata di supporto per le estensioni. Può essere installata su dispositivi Android sprovvisti di servizi Google, ma rinunciando alla sincronizzazione dei dati (cosa a cui si può porre rimedio installando il Play Store e i relativi servizi separatamente).

Mozilla Firefox (Android/iOS/iPadOS)

I migliori browser per Android

Se utilizzi assiduamente il browser Firefox per computer, ti farà piacere sapere che la sua controparte per Android (Play Store e market alternativi), iPhone e iPad consente di accedere agli elementi sincronizzati online e di sincronizzarne a propria volta.

Allo stato attuale delle cose, il browser di Mozilla soffre di qualche pecca in termini di prestazioni; nulla di insuperabile, però, almeno se si usano device non proprio datati. Firefox per smartphone e tablet offre supporto per alcuni add-on ed estensioni sviluppati esclusivamente per la versione mobile del browser.

Safari (iOS/iPadOS)

Safari (iOS/iPadOS)

Safari è il browser predefinito di iPhone e iPad e dispone praticamente di tutte le funzionalità (streaming tramite AirPlay incluso) caratteristiche dell’omonimo browser per macOS.

L’app di navigazione risulta estremamente veloce, sia in termini di prestazioni che di caricamento delle pagine e ha un minimo impatto sulla durata della batteria; manca del tutto, però, il supporto alle estensioni. Safari è preinstallato su tutti i dispositivi mobile di Apple e non è disponibile per altre piattaforme.

Altri browser per smartphone e tablet

I migliori browser per Android

Oltre a quelli che ti ho elencato finora, vi sono molti altre app di navigazione per Android, iOS e iPadOS altrettanto valide. Di seguito te ne elenco alcune.

  • Microsoft Edge (Android/iOS/iPadOS): il browser di casa Microsoft può essere scaricato e installato anche su smartphone e tablet. Rappresenta un buon compromesso tra velocità e consumo di risorse e consente di sfruttare la sincronizzazione online, previo accesso tramite account Microsoft.
  • Vivaldi (Android): se hai bisogno di un’app di navigazione per Android particolarmente attenta alla privacy, allora il già menzionato Vivaldi potrebbe essere la soluzione che fa al tuo caso. Le caratteristiche sono del tutto simili a quelle già elencate per la versione Desktop, eccezion fatta per il supporto alle estensioni che, in questo caso, è assente.
  • Brave (Android/iOS/iPadOS): anche il browser Brave, del quale ti ho già parlato nella sezione relativa al computer, è disponibile per smartphone e tablet. Il sistema di ricompense Brave, però, non può essere usato sui sistemi operativi di casa Apple, per precisa scelta di quest’ultima azienda.

Quale browser scegliere

I migliori browser

Come hai potuto notare tu stesso, i programmi e le app di navigazione di comprovata serietà ed efficienza non mancano. Ma adesso arriva la domanda delle domande: quale browser scegliere?

Come ti ho accennato all’inizio di questa guida, non esiste una risposta univoca a tale interrogativo, in quanto tutto dipende dalle tue specifiche esigenze e abitudini. Per esempio, se sei un assiduo utilizzatore dei servizi Google e tutte le tue preferenze sono archiviate sull’account Gmail, la scelta (quasi) obbligatoria è Google Chrome.

Se, invece, impieghi largamente i servizi Apple e sei un assiduo utilizzatore di iPhone, iPad e Mac, dovresti tenere in considerazione Safari, in quanto consente di sincronizzare e inviare rapidamente segnalibri, schede aperte e cronologia di lettura da un dispositivo all’altro, in un solo tap.

Per quanto riguarda la tutela della privacy, Vivaldi e Brave, specie grazie ai sofisticati sistemi antitracking e all’integrazione con la rete TOR, rappresentano delle soluzioni assolutamente valide. Lato personalizzazione, invece, non puoi non tener presente Firefox, uno dei pochissimi browser con supporto alle estensioni anche su smartphone e tablet.

Per quanto riguarda, poi, la velocità, ti consiglio di sfruttare le soluzioni integrate nel sistema operativo in tua dotazione, spesso dotate di sistemi mirati all’ottimizzazione delle risorse: Microsoft Edge su Windows 10, Safari su Mac, iPhone e iPad e Google Chrome su Android.

L’unico consiglio “mirato” che mi sento di darti riguarda sicuramente la sincronizzazione dei dati: se sei abituato a navigare sia da piattaforma desktop che da smartphone e tablet in maniera assidua, dovresti utilizzare lo stesso browser sia su computer che su smartphone e tablet e sfruttare il relativo sistema di archiviazione in cloud di segnalibri, cronologia, preferenze e altre impostazioni personali.

Ti sconsiglierei, invece, di usare i sistemi integrati per il salvataggio delle password: meglio affidarsi a un password manager esterno, se di qualità.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.