Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come funziona Google Drive su Android

di

Sei alla ricerca di una soluzione che ti permetta di usare il tuo dispositivo Android per avere sempre sotto mano tutti i file che ti servono per lavoro. Alcuni tuoi amici, che se ne intendono più di te di tecnologia, ti hanno consigliato di scaricare Google Drive. Purtroppo però, quando si tratta di compiere operazioni che hanno a che fare con il mondo tech, hai sempre delle difficoltà. In questo caso, poi, oltre a capire come procedere per scaricare quest’app, hai bisogno di saperne di più su come funziona Google Drive su Android.

Ho indovinato? Beh, se le cose stanno effettivamente così e ti stai chiedendo se posso aiutarti, sappi che la risposta è come sempre affermativa! Dedicami qualche minuto del tuo tempo e ti spiegherò come procedere per sfruttare al meglio il celebre servizio di cloud storage targato Google, mediante il quale custodire qualsiasi tipo di file online e trovarlo sincronizzato automaticamente su tutti i tuoi device: non solo quelli Android, ma anche quelli iOS, i computer Windows e i Mac.

Questa mia introduzione ti ha incuriosito e ora non vedi l’ora di saperne di più? Vorresti apprendere il più possibile sul funzionamento di Google Drive? Non preoccuparti: mettiti seduto comodo, leggi con attenzione questo mio tutorial e cerca di seguire attentamente tutti i passaggi che ti illustrerò. Ti assicuro che, al termine della lettura, Google Drive non avrà più alcun segreto per te. Buona lettura e buon lavoro!

Indice

Come scaricare Google Drive su Android

Come già accennato in apertura del post, Google Drive è il famoso servizio di cloud storage e di file sharing sviluppato da Google, l’azienda conosciuta per il suo motore di ricerca omonimo e per il sistema operativo Android. Il servizio offerto da Google Drive è accessibile via Web e quindi utilizzabile tramite il suo sito Internet ufficiale, ma è anche possibile usufruirne in mobilità, tramite l’applicazione per dispositivi mobili, e da PC, tramite client per sistemi desktop (come ti ho spiegato anche nel mio tutorial su come funziona Google Drive).

In ambito mobile, l’applicazione Google Drive per Android potrebbe essere in alcuni casi già preinstallata e quindi non essere necessario il suo download e la sua installazione. Per sapere se sul tuo dispositivo è già presente l’applicazione Google Drive, devi cercare la sua icona nella schermata principale: questa ha il simbolo di un triangolo colorato ed è denominata Drive. Qualora non la trovassi al primo tentativo, prova anche a cercarla nella sezione del tuo dispositivo che mostra la lista completa di tutte le applicazioni installate (il drawer). In alcuni casi, inoltre, l’applicazione può trovarsi in una cartella creata automaticamente che, situata all’interno della schermata principale, contiene tutte le applicazioni predefinite di Google.

Sul dispositivo di cui sei in possesso non è presente l’applicazione in questione, e quindi vorresti sapere come installarla? Non preoccuparti, non è un problema, te lo spiego passo dopo passo nelle righe che seguono.

Per scaricare e installare l’applicazione Google Drive sul tuo dispositivo Android, devi agire tramite il Play Store, ovvero il negozio virtuale predefinito tramite il quale si scaricano gratuitamente, o si acquistano, giochi e applicazioni. Per eseguire quest’operazione, fai tap sull’icona del Play Store situata nella schermata principale del tuo device (presenta il simbolo di un triangolo colorato). Tramite la sezione Home del Play Store, pigia sulla barra di ricerca in alto e, in corrispondenza della dicitura Cerca su Google Play, digita la parola Google Drive e poi premi sul tasto Cerca (simbolo di una lente di ingrandimento) dalla tastiera del tuo dispositivo.

Attendi, adesso, che ti vengano mostrati i risultati della ricerca che hai appena effettuato e, a questo punto, puoi vedere a schermo la scheda di anteprima di Google Drive: per installare l’app in questione, pigia pulsante Installa e poi sul pulsante Accetto.

Qualora invece l’applicazione Google Drive fosse già presente sul tuo dispositivo, in corrispondenza della scheda di anteprima dell’app, sarà presente la dicitura Apri. In questo caso significa che l’applicazione è già stata installata e puoi quindi avviarla premendo proprio sul pulsante Apri, il quale è visibile anche al termine dell’eventuale installazione.

Come funziona Google Drive su Android

A installazione completata, puoi incominciare a utilizzare Google Drive e sfruttare, quindi, sul tuo dispositivo Android, tutte le funzionalità di questo servizio di cloud storage e file sharing. L’utilizzo di Google Drive richiede l’accesso con un account Google: quest’accesso viene solitamente eseguito automaticamente, dal momento in cui Google Drive si connette utilizzando l’account Google del tuo dispositivo Android.

Nel caso in cui volessi utilizzare un account Google diverso per Google Drive, pigia sul pulsante con il simbolo (≡) posto in alto a sinistra e poi, dal menu a tendina che vedi a schermo, fai tap sul pulsante con il simbolo (▼) per vedere così a schermo la dicitura (+) Aggiungi account. Premi quindi su di essa e poi sulla voce Google, per aggiungere un nuovo account Google e utilizzarlo con Google Drive; segui poi le procedure che vedi a schermo, indicando il tuo indirizzo email e la password di accesso.

Come caricare file su Google Drive

Tramite la schermata principale di Google Drive, puoi vedere tutti i file caricati all’interno di questo servizio di cloud storage, in corrispondenza della sezione Il mio Drive. Se vuoi caricare nuovi file all’interno di Google Drive tramite il tuo dispositivo, pigia per prima cosa sul pulsante (+) e poi, dal menu che vedi a schermo, fai tap su una delle voci presenti.

Vi è per esempio il pulsante Cartella, che permette di creare una nuova cartella nella quale inserire poi documenti o elementi multimediali, oppure il pulsante Carica, che serve per sfogliare la memoria interna del dispositivo e selezionare così altri contenuti multimediali da caricare. Pigiando, invece, sul pulsante Scansiona, è possibile utilizzare lo strumento integrato in Google Drive per la scansione di documenti ed eseguire una scansione in PDF.

Gli altri strumenti che è possibile utilizzare sono relativi alla possibilità di creare o modificare documenti, attraverso le applicazioni complementari Documenti Google, Fogli Google e Presentazioni Google. Tali funzionalità sono visibili in corrispondenza dei pulsanti omonimi: pigiando sulle relative icone viene infatti chiesto di scaricare le relative applicazioni.

I documenti caricati all’interno di Google Drive possono essere modificati in qualsiasi momento, se si dispone delle suddette app; in caso contrario, per estendere le funzionalità di Google Drive, pigia sui pulsanti Documenti Google, Fogli Google e Presentazioni Google e installa queste applicazioni premendo poi sui pulsanti Prova documenti > Installa, Prova Fogli > Installa e su Prova Presentazioni > Installa. In alternativa, per installarle, recati sul Play Store, digita i nomi delle applicazioni nel motore di ricerca e, una volta visualizzata la scheda di anteprima delle stesse, pigia sul pulsante Installa e poi sul pulsante Accetto.

Al termine dell’installazione, potrai modificare tutti i documenti che sono stati importati all’interno di Google Drive pigiando sul documento di tuo interesse e poi sul pulsante con il simbolo della matita, situato in basso a destra.

Come condividere file con Google Drive

I documenti di Google Drive possono essere facilmente condivisi con altri utenti, utilizzando una funzionalità presente all’interno della stessa applicazione. Per effettuare questa specifica operazione, pigia sul documento di tuo interesse che trovi nella schermata Il mio Drive e poi fai tap sul pulsante con il simbolo dell’omino, situato nella barra in alto.

Tramite il campo di testo Persone, digita quindi l’indirizzo email della persona con la quale vuoi condividere il documento e poi premi sul pulsante con il simbolo della matita, per regolare le opzioni di condivisione. In questo modo, puoi scegliere se la persona alla quale vuoi condividere il documento può modificare, può commentare o può visualizzare lo stesso. Al termine della modifica delle opzioni di condivisione, pigia sul pulsante con il simbolo dell’aeroplanino per condividere il documento selezionato.

Come visualizzare i documenti condivisi

Relativamente al funzionamento di Google Drive su Android, devo anche spiegarti come visualizzare i documenti che altri utenti hanno condiviso con te. Per effettuare quest’operazione, pigia sul pulsante con il simbolo (≡), situato in alto a sinistra, dopodiché premi sulla voce Condivisi con me e visualizzerai tutti i documenti che altri utenti hanno condiviso all’interno del servizio di file sharing offerto da Google.

Nel menu a tendina visibile pigiando sul pulsante con il simbolo (≡), vi è anche la voce Recenti, la quale permette di vedere tutti i documenti caricati o modificati di recente all’interno di Google Drive. La sezione Speciali, invece, è relativa ai documenti che sono stati aggiunti in questa sezione dedicata ai documenti preferiti.

Per aggiungere un documento alla sezione Speciali, torna come prima cosa nella schermata Il mio Drive, in modo tale da vedere la sezione con l’elenco di tutti i file caricati sul servizio. Dopodiché fai tap sul documento che ti interessa, in modo da aprirlo, e pigia sul pulsante con il simbolo (…). Adesso, nel menu a tendina che vedi a schermo, sposta la levetta da OFF a ON, in corrispondenza della voce In speciali. La dicitura a schermo Elemento aggiunto agli speciali conferma che l’operazione è stata eseguita correttamente.

Come utilizzare Google Drive in modalità offline

Un’altra funzionalità molto importante dell’applicazione Google Drive è relativa alla possibilità di visualizzare i documenti contenuti all’interno di questa piattaforma in modalità offline, in modo da poterli visualizzare ed effettuare delle modifiche anche in assenza di una connessione a Internet.

Per fare in modo che un documento di Google Drive sia utilizzabile anche in modalità offline, fai tap su di esso e, in corrispondenza della sezione Il mio Drive, pigia sul pulsante con il simbolo (…), situato in alto a destra. Adesso, sposta da OFF a ON la levetta situata in corrispondenza della dicitura Disponibile offline e il gioco è fatto: il documento in questione sarà così scaricato nella memoria del tuo dispositivo e sarà presente nella sezione Offline.

Per accedere alla sezione Offline, la quale include tutti i documenti utilizzabili anche senza connessione a Internet, premi sul pulsante con il simbolo () che puoi vedere in alto a sinistra e fai tap sulla voce Offline. Pigia quindi sul documento che desideri visualizzare e, per modificare quest’ultimo, premi sul pulsante con il simbolo della matita. Una volta apportate le modifiche, pigia sul pulsante con il simbolo √. Il salvataggio dei cambiamenti avviene in automatico, così come la sincronizzazione del documento in cloud, che avviene non appena si attiva la connessione a Internet.

Come visualizzare i file del computer su Google Drive

L’applicazione Google Drive risulta anche utile per visualizzare tutti i file del proprio computer, nel caso in cui si utilizzi lo strumento denominato Backup e sincronizzazione. Quest’ultimo permette infatti di sincronizzare le cartelle e i file del proprio computer con Google Drive, all’interno della sezione Computer, in modo tale che questi possano essere visualizzati tramite l’applicazione.

Per eseguire questa specifica operazione, ti rimando alla lettura della mia guida su come funziona Google Drive, nella quale ti ho spiegato, passo dopo passo, come utilizzare lo strumento Backup e sincronizzazione su computer Windows e Mac.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a errori@aranzulla.it