Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come installare Google Play Services

di

Hai appena acquistato un nuovo smartphone o tablet Android, magari a marchio HUAWEI: il dispositivo funziona in maniera impeccabile e puoi dirti più che soddisfatto della spesa fatta. Tuttavia, utilizzandolo hai purtroppo notato la mancanza del Play Store e dei servizi Google, che ti servirebbero invece per accedere a determinate app. Insomma, avresti bisogno di indicazioni in merito a cosa puoi fare in questa situazione: non preoccuparti, sono qui per aiutarti.

Infatti, se ti stai chiedendo come installare Google Play Services e tutte le altre app legate al Play Store, penso di avere varie informazioni interessanti per te. Esistono essenzialmente due vie: provare a ottenere l’accesso al negozio digitale delle app di Google direttamente dal tuo dispositivo oppure affidarsi ad altri store digitali ufficiali, che potrebbero sorprenderti in quanto a numero di app disponibili.

Fatta chiarezza al riguardo, ti posso assicurare che riuscire nel tuo intento è ormai diventato molto più semplice di quanto tu possa pensare. Infatti, esistono svariate soluzioni che permettono di fare tutto in pochi tap, grazie anche all’ampia apertura a livello di applicazioni installabili da fonti terze offerta dal sistema operativo Android. In questo contesto, ti invito a prenderti qualche minuto di tempo libero, seguendo le indicazioni presenti di seguito. Detto questo, a me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura!

Indice

Informazioni preliminari

Play Store Google Play Services Android

Prima di scendere nel dettaglio della procedura su come installare Google Play Services, ritengo possa interessarti saperne di più in merito alla situazione attuale del mondo dei dispositivi Android.

Ebbene, da ormai diversi anni (il 2019 è stato l’anno focale) si protrae una situazione che contrappone le autorità degli Stati Uniti d’America e HUAWEI, uno dei principali produttori di smartphone e tablet provenienti dalla Cina. La questione è ben nota e non è mia intenzione soffermarmi più di tanto sulle motivazioni che hanno portato al ban dell’azienda, ma ciò che ti interessa è che i più recenti dispositivi mobili del brand non possono fare uso, a livello ufficiale, dei servizi Google.

In parole povere, sui nuovi prodotti di HUAWEI non si trovano più preinstallati né il Play Store né le varie altre app popolari di Google, ad esempio Gmail. Tuttavia, il colosso cinese si è chiaramente attrezzato, mettendo a disposizione degli utenti un sempre più aggiornato negozio digitale ufficiale chiamato HUAWEI AppGallery, nonché altre soluzioni pensate per fornire all’utente un ecosistema completo paragonabile a quello di Google, denominato HMS (HUAWEI Mobile Services).

Insomma, se sei giunto fin qui, ci sono parecchie probabilità che tu ti stia chiedendo come installare Google Play Services su HUAWEI. In questo contesto, devi sapere che per il momento in Europa il brand sta semplicemente costruendo sopra AOSP (Android Open Source Project), implementando delle tecnologie proprietarie per migliorare l’esperienza software complessiva. Va bene, te la faccio il più semplice possibile: la base dell’OS utilizzato dai più recenti prodotti di HUAWEI approdati sul mercato nostrano è Android, ma non ci sono i servizi Google.

HUAWEI AppGallery

La situazione però gioca per certi versi a tuo favore, in quanto la presenza del robottino verde “dietro le quinte” ti permette di installare manualmente applicazioni e usufruire di soluzioni di terze parti. Insomma, non dovresti disperare: l’apertura del mondo Android da questo punto di vista sta quantomeno consentendo a HUAWEI di poter fornire all’utente molteplici possibilità, nonostante la mancanza del Play Store.

D’altronde, come ben saprai se sei un appassionato del mondo dei dispositivi mobili con un po’ di anni sulle spalle, in realtà sono praticamente sempre esistiti smartphone e tablet Android senza servizi Google. Infatti, in passato non era inusuale imbattersi in brand minori che, per evitare di pagare costose licenze o simili, immettevano sul mercato dispositivi senza Play Store, lasciando poi campo di manovra agli utenti più esperti, che in un modo o nell’altro si sono sempre arrangiati (certo, gli anni d’oro del modding Android se ne sono probabilmente andati, ma ci tenevo a farti sapere che si tratta di situazioni che gli appassionati conoscono da tempo).

Tra l’altro, ancora oggi qualche azienda si muove in questo modo, anche se in realtà i brand principali da noi si affidano ovviamente tutti ai servizi Google. In questo contesto, però, il ban subìto da HUAWEI da parte degli Stati Uniti d’America ha per certi versi riacceso la volontà di alcune persone di fare a meno delle app del colosso di Mountain View. Per questo motivo, nel corso della guida ci sarà anche modo di trattare le alternative al Play Store, così che tu possa provare eventualmente ad andare oltre.

Per il resto, il focus del tutorial sarà ovviamente posto su ciò che si può fare se si ha la necessità di utilizzare qualche app di Google e si dispone di un qualsivoglia dispositivo Android senza Play Store. Insomma, proseguendo con la lettura del tutorial potresti trovare pane per i tuoi denti.

Come installare Google Play Services su Android

Come installare Google Play Services su Android

Qualunque sia la tua volontà, che tu ti stia chiedendo, ad esempio, come installare Google Play Services su tablet o come installare Google Play Services su smartphone, devi sapere che il perno per poter utilizzare il Play Store sui dispositivi Android senza servizi Google si trova all’interno di AppGallery, ovvero il negozio digitale ufficiale di HUAWEI.

Lo so: potrebbe sembrarti strano, ma è proprio così. Infatti, HUAWEI ha approvato la pubblicazione su quest’ultimo di un’app chiamata Gspace, che permette di fatto di accedere alle app di Google, arrivando proprio a fare uso del Play Store. In parole povere, che tu ti stia chiedendo, ad esempio, come installare Google Play Services su HUAWEI P40 Lite o come installare Google Play Services su HUAWEI P40, quella che ti sto per illustrare è probabilmente la soluzione più comoda.

Tuttavia, c’è da dire che il fatto che HUAWEI abbia deciso di approvare un’app di questo tipo e che dunque io sia qui a trattarla non significa che si tratti di una soluzione ufficiale. Infatti, l’app Gspace è pubblicata da terze parti e per questo motivo ci tengo a metterti in guardia: pondera per bene la tua decisione, in quanto per usare il Play Store in questo modo bisogna per forza di cose effettuare il login all’account Google, ergo si fa uso di dati sensibili. Certo, l’app coinvolta è stata ormai scaricata milioni di volte, ma i potenziali rischi per la privacy ci sono sempre in questi casi.

Per questo motivo, probabilmente faresti bene quantomeno a non usare il tuo profilo Google principale, giusto per intenderci. Potresti dunque volerne sfruttare uno secondario, magari adibito solamente a questo scopo. Chiaramente la scelta è tua, ma se sei interessato a fare ciò potrebbe interessarti consultare il mio tutorial su come creare un nuovo account Google. In ogni caso, Gspace è un’app che andrebbe utilizzata solamente se hai proprio reale necessità di sfruttare i servizi Google sul tuo dispositivo HUAWEI e non riesci a trovare alternative. Per il resto, ovviamente non mi assumo alcuna responsabilità circa eventuali problematiche legato all’uso dell’app coinvolta. Mi appresto infatti a trattare la questione semplicemente a scopo informativo.

Come installare Gspace HUAWEI AppGallery

Ora che sei a conoscenza della questione nel suo insieme, se hai deciso di proseguire, a tuo rischio e pericolo, devi sapere che l’app Gspace è scaricabile sul tuo dispositivo mobile mediante questo link di AppGallery (ti basta fare tap sul pulsante Installa, se stai usando un dispositivo HUAWEI). In alternativa, ti basta seguire il mio tutorial su come funziona HUAWEI AppGallery per comprendere come eseguire l’installazione dell’app cercandola all’interno del negozio digitale.

Per il resto, ci tengo a ricordarti che HUAWEI AppGallery è installabile tramite file APK anche su altri dispositivi Android di brand terzi. Per fare questo, ti basta collegarti al portale ufficiale di HUAWEI dal tuo dispositivo mobile e premere sul pulsante Scarica ora, collocato in alto a destra (potrebbe anche esserti richiesto di fare tap sul pulsante Scarica comunque). Dopodiché, ti basterà installare il file APK ottenuto, avviare l’app e procedere in seguito al download di GSpace nel modo indicato in precedenza. Insomma, non si tratta di nulla di complesso: mi sembra interessante farti sapere che il negozio digitale ufficiale di HUAWEI può essere utilizzato su pressoché qualsiasi smartphone e tablet Android (cosa che potrebbe tornarti utile anche per quei dispositivi senza Play Store appartenenti ad altri brand).

Non è detto che l’app Gspace funzioni come si deve su ogni dispositivo, ma perlomeno ora sai che in alcuni casi potrebbe essere possibile procedere in questo modo. D’altronde, Gspace è essenzialmente l’unico metodo per accedere ai servizi Google che ha passato i controlli relativi alla pubblicazione su HUAWEI AppGallery. Ti invito invece caldamente a stare alla larga dagli altri metodi presenti online relativamente all’installazione del Play Store su dispositivi Android senza servizi Google, in quanto in quel caso c’è chiaramente un ulteriore rischio in termini di privacy e dunque si tratta di metodi probabilmente adatti solamente ai più esperti, che sanno bene cosa stanno facendo.

In ogni caso, una volta avviata l’app Gspace, compariranno a schermo dettagli relativi a Politica sulla sicurezza e Termini e condizioni: ti basta fare tap sul tasto START per procedere. Ti verrà poi richiesto di fornire, premendo sul tasto CONSENTI, tutte le autorizzazioni del caso per far funzionare l’app, ovvero l’accesso a contatti e file presenti sullo smartphone o tablet. Dopodiché, l’app ti avvertirà del fatto che è necessario scaricare un kit aggiuntivo: non ti resta che fare tap sul tasto CONTINUA per procedere, attendendo che venga effettivamente portato a termine il download.

Come installare Google Play Services su HUAWEI

Perfetto, a questo punto ci sei quasi: potrebbe prima esserti richiesto di consentire a Gspace un permesso per installare le app (premendo sul pulsante ATTIVA e spostando su ON l’opzione Consenti l’installazione di app), ma poi ti troverai dinanzi alla schermata principale di Gspace, che mette ben in evidenza svariate app Google, posizionando in alto, ad esempio, YouTube, Gmail e Classroom. Hai già compreso probabilmente cosa devi fare: fare tap sull’icona di un’app di tuo interesse legata a Google (ad esempio, YouTube). A questo punto, vedrai comparire a schermo una pagina del Play Store, che ti chiederà di premere sul tasto ACCEDI e proseguire con il login al tuo profilo Google.

Perfetto, una volta portato a termine l’accesso al tuo account e accettati i termini di servizio di Google (ti consiglio di disabilitare il backup su Google Drive, sempre per motivi di privacy), si aprirà il Play Store. Ottimo, ora puoi scaricare qualsiasi app, proprio come se il tuo dispositivo disponesse del negozio digitale di Google di default, ovvero sfruttando la classica procedura descritta anche nella mia guida su come scaricare app su Android.

Solo un piccolo dettaglio: dato che le app installate in questo modo potrebbero non comparire all’interno della schermata Home ma solamente in Gspace, ti potrebbe interessare aprire quest’ultima app, tenere premuto sull’icona dell’app di cui vuoi creare il collegamento e selezionare l’opzione Creare scorciatoia. Ottimo, adesso sei a conoscenza di un po’ tutto ciò che c’è da sapere. Inoltre, se hai bisogno di maggiori indicazioni relative, ad esempio, alla disinstallazione di Gspace (in caso di ripensamenti), puoi fare riferimento alla mia guida specifica su come installare il Play Store su HUAWEI.

Nota bene: se ti stai chiedendo come installare Google Play Services su Samsung, probabilmente non hai ben capito come funzionano i dispositivi di questo brand. Infatti, il ban subìto da HUAWEI da parte degli Stati Uniti d’America ha mandato un po’ in confusione alcuni utenti, che sono rimasti spiazzati quando si sono trovati dinanzi al Galaxy Store, ovvero al negozio digitale ufficiale preinstallato sui dispositivi Samsung, pensando che la situazione sia simile a quella di HUAWEI.

Tuttavia, in realtà Samsung non ha alcun problema da questo punto di vista con gli USA: semplicemente, all’interno dei dispositivi dell’azienda sudcoreana sono preinstallati sia il Play Store che il Galaxy Store, quindi non preoccuparti: ti basta semplicemente cercare meglio, facendo tap sull’icona del Play Store (che si trova nella schermata Home o nell’app drawer, ovvero la pagina dove sono presenti tutte le app installate sul dispositivo). In ogni caso, se riscontri problemi con i servizi Google su questa tipologia di dispositivi, ti consiglio di provare a scaricare l’ultima versione dell’app Google Play Services dal Play Store, nonché eventualmente consultare i miei tutorial su come aggiornare Google Play Services e come riattivare il Play Store, in modo da cercare di risolvere possibili problematiche di questo tipo.

Alternative al Play Store di Google

Alternative al Play Store di Google Amazon Appstore

Come dici? Dopo aver dato un’occhiata alla procedura relativa a Gspace hai deciso di lasciar perdere i servizi Google in quanto a tuo modo di vedere ci sono troppi possibili rischi per la privacy oppure hai semplicemente deciso di voler andare oltre alle soluzioni della società di Mountain View? Non preoccuparti, Android è un sistema operativo aperto e presenta tantissime possibilità, tanto che è possibile scaricare vari store digitali ufficiali di terze parti. Conta però che utilizzando queste soluzioni gli aggiornamenti delle app potrebbero non arrivare con la stessa frequenza del Play Store.

In ogni caso, generalmente questi store fanno capo a grandi aziende del mondo tech e sono dunque controllati e ritenuti sicuri. L’esempio più lampante è la possibilità di scaricare l’Amazon Appstore, ovvero il negozio digitale per le app che solitamente si trova preinstallato su dispositivi come i tablet Fire e il dongle HDMI Fire TV Stick. Certo, si tratta di uno store pensato principalmente per i dispositivi Amazon e potresti dunque non trovare esattamente tutte le app che cerchi, ma può trattarsi di un ottimo modo per scaricare app molto popolari come Instagram, giusto per farti un esempio.

Un altro esempio importante è poi l’app di Epic Games, che rappresenta un vero e proprio negozio digitale da cui puoi scaricare videogiochi ben noti come Fortnite e Rocket League Sideswipe (pubblicati proprio dalla stessa Epic Games, lo store viene installato provando, ad esempio, a scaricare Fortnite tramite APK dal sito Web ufficiale).

Insomma, che si tratti di app o videogiochi, le soluzioni ufficiali non mancano (e ho evitato in questa sede di indirizzarti verso fonti esterne non ufficiali ma che comunque sono generalmente ritenute sicure da un buon numero di utenti, mi riferisco ad esempio a portali come APKMirror, ma lì effettivamente è meglio procedere solamente se si conosce bene il mondo Android).

Come installare Epic Games Fortnite Rocket su HUAWEI

In ogni caso, se disponi di uno smartphone o un tablet HUAWEI, ti ricordo che, oltre al già citato store ufficiale AppGallery (che ho anche spiegato come installare su altri dispositivi Android nel corso della guida), ci sono anche Petal Search e sistemi affini. In parole povere, per sopperire alla mancanza di app seguita al ban subìto da parte delle autorità USA, HUAWEI ha messo a disposizione degli utenti delle soluzioni preinstallate che permettono di scovare rapidamente i file APK dal Web. Ad esempio, per WhatsApp si viene rimandati al sito Web ufficiale, da cui è possibile reperire manualmente l’APK. Per altre applicazioni, invece, si viene reindirizzati su portali esterni (simili al succitato APKMirror).

Tuttavia, tieni bene a mente il fatto che in questo caso solitamente compare a schermo un messaggio che indica che Petal Search non è responsabile per i contenuti di terze parti (chiaramente nemmeno io mi assumo responsabilità in merito). Per farla breve, dato che quest’ultima soluzione si basa su contenuti caricati sul Web da fonti esterne, ovviamente ci sono maggiori rischi in termini di sicurezza. Insomma, se non ti ritieni esattamente un utente esperto, probabilmente potrebbe interessarti fare uso solamente delle soluzioni ufficiali, in modo da ridurre al minimo i possibili grattacapi.

Insomma, la situazione è questa per i dispositivi Android senza Play Store: come vedi, esistono diverse possibilità, anche se comprendo che potrebbe non trattarsi di soluzioni esattamente per tutti. In ogni caso, ci tenevo ad approfondire la questione. Per il resto, se possiedi un dispositivo di questo tipo, potrebbe interessarti consultare anche il mio tutorial specifico su come installare app su HUAWEI.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.