Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Scopri le migliori offerte sul canale Telegram ufficiale. Guarda su Telegram

Come collegare Huawei al PC

di

Recentemente hai acquistato uno smartphone o un tablet Huawei, hai provato a collegarlo al computer per importare sul PC alcune foto che hai scattato, ma il dispositivo non viene riconosciuto da Windows o macOS? Niente panico! Si tratta quasi sicuramente di un problema di driver o di una cattiva configurazione di Android. Insomma, nulla che non si possa risolvere in una manciata di clic, o di “tap”.

Direi, dunque, di non perderci inutilmente in chiacchiere e di passare subito al sodo. Qui sotto trovi spiegato come collegare Huawei al PC e come risolvere tutti i problemi più comuni che si possono incontrare nel corso di quest'operazione. Ti assicuro che non si tratta di nulla di complicato. Devi solo prenderti qualche minuto di tempo libero e provare a mettere in pratica le varie soluzioni che sto per proporti. Sono sicuro che almeno una di esse si rivelerà adatta al tuo caso e ti permetterà di sbloccare la situazione.

Nota: io nel tutorial utilizzerò uno smartphone Huawei della serie P, ma le indicazioni contenute nell'articolo vanno bene per tutti i principali modelli di smartphone e tablet Huawei. Ti auguro una buona lettura e, soprattutto, ti faccio un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come collegare smartphone Huawei a PC

Non vedi l'ora di scoprire come collegare smartphone Huawei a PC? Allora in questo caso non devi far altro che dare un'occhiata ai prossimi paragrafi, dove ti mostrerò come agire sia tramite PC Windows che Mac.

Come collegare Huawei al PC con USB

Come collegare Huawei al PC

Desideri scoprire come collegare Huawei al PC con USB? In questo caso ti consiglio di utilizzare il software proprietario sviluppatore dall'azienda cinese noto come HiSuite, che permette di accedere a diverse funzioni, come il backup e il ripristino, gli aggiornamenti software e altro ancora.

Per scaricare HiSuite sul tuo PC Windows recati su questa pagina Web, clicca sul pulsante Scarica per Windows e attendi il completamento del pacchetto di installazione. Una volta completato il download, fai doppio clic sul file appena scaricato e, nella finestra che si apre, apponi il segno di spunta accanto alla voce Ho letto e accettato l'Accordo utente HiSuite. Successivamente, fai clic sul pulsante Installa e attendi il completamento dell'operazione.

Se, invece, usi un Mac, dal sito ufficiale fai clic sul pulsante Scarica per Mac e poi procedi al download dell'applicazione tramite il Mac App Store.

Prima di collegare il tuo smartphone Huawei al PC, però, dovrai necessariamente abilitare la modalità HDB. Per procedere, dunque, apri l'app Impostazioni, riconoscibile dall'icona di un ingranaggio, e recati in Sicurezza > Altre impostazioni: imposta su ON la levetta della voce Consenti la connessione tramite HDB e inserisci la password di sblocco del tuo dispositivo per confermare l'operazione.

Adesso sei pronto per collegare il tuo Huawei al PC. Procedi, dunque, al collegamento dello smartphone al PC tramite il cavo USB presente nella confezione di vendita e tocca sulla voce Trasferisci file sul pop-up che appare a schermo.

Sul tuo computer, invece, avvia l'applicazione HiSuite e, sul tuo smartphone, tocca sul pulsante Consenti dal pop-up che appare a schermo. Successivamente, inserisci sul PC il codice numerico apparso sullo schermo dello smartphone e clicca sul pulsante Connetti: dopo qualche secondo verrà stabilità la connessione tra smartphone e PC.

Giunto nella schermata principale di HiSuite, potrai accedere a contatti, messaggi, immagini e video presenti sul dispositivo. Inoltre, è possibile eseguire l'aggiornamento del dispositivo, eseguire un backup o un ripristino.

Come collegare Huawei al PC senza HiSuite

Come collegare Huawei al PC senza HiSuite

Desideri collegare il tuo smartphone Huawei al PC, ma senza utilizzare il software HiSuite, dato che vuoi semplicemente effettuare operazioni basilari, come il trasferimento di dati. Per questo motivo, vorresti capire come collegare Huawei al PC senza HiSuite.

Nessun problema, ora ti mostro come procedere facilmente sia su PC Windows che su Mac.

Se desideri agire tramite un PC dotato di sistema operativo Windows 10 o Windows 11, ti basta utilizzare Esplora File, il file manager integrato all'interno di Windows. Prima di tutto, però, devi collegare il tuo dispositivo al PC utilizzando un cavo USB apposito. Una volta collegato, dal pop-up che appare sullo schermo del tuo dispositivo Huawei tocca sulla voce Trasferisci file. Dopo qualche secondo il tuo dispositivo verrà riconosciuto dal computer, che lo gestirà come una memoria esterna (ad esempio come una chiavetta USB) e potrai accedere a tutti i file presenti sulla sua memoria interna e/o sulla microSD/NM Card, qualora fosse presente.

Per poter accedere ai file presenti sul tuo Huawei, quindi, clicca su Esplora File (l'icona con la cartella gialla posta nella barra in basso) e dal menu laterale clicca sulla voce relativa al tuo dispositivo (es. Huawei P40 Lite). Nella schermata che si apre, clicca su Memoria interna o Scheda SD, a seconda di dove si trovano i dati su cui desideri agire.

Se, invece, utilizzi un Mac, dovrai necessariamente utilizzare l'applicazione Trasferimento File Android. Per scaricarla, recati sul sito Web ufficiale e clicca sul pulsante Download Now.

Una volta completato il download del pacchetto dmg, fai doppio clic su di esso e, dalla schermata che compare, trascina l'icona del software nella cartella Applicazioni di macOS. Adesso non ti rimane che aprire l'applicazione Trasferimento File Android, rispondi affermativamente agli avvisi che compaiono su schermo, e richiudila. Fatto ciò, collega lo smartphone Huawei al Mac e, una volta fatto, in automatico si aprirà l'applicazione Trasferimento File Android, tramite la quale potrai gestire tutte le cartelle e i file presenti nel dispositivo.

Come collegare Huawei al PC con schermo rotto

Come collegare Huawei al PC con schermo rotto

Purtroppo ti è caduto il tuo dispositivo Huawei e lo schermo si è danneggiato. Dato che si tratta di un modello abbastanza vecchio, hai deciso di non ripararlo, ma di acquistare un nuovo modello. Tuttavia, vorresti provare a recuperare i dati presenti al suo interno, solo che non hai la minima idea su come collegare Huawei al PC con schermo rotto.

Se, lo schermo del tuo Huawei è danneggiato, ma ancora in parte funzionante, ti basta semplicemente collegare lo smartphone al PC tramite cavo e seguire le indicazioni che ti ho dato nel precedente paragrafo.

Qualora, invece, fosse danneggiato, in alternativa potresti provare a collegarlo a un monitor esterno e poi collegarci un mouse USB, da usare al posto dei comandi touch. Purtroppo, per sfruttare questo metodo, devi prima assicurarti che il dispositivo sia dotato di supporto OTG (puoi verificarlo sul sito ufficiale) e che sia dotato di una porta USB con uscita video, necessaria per il collegamento a un monitor esterno. Se il tuo smartphone supporta entrambe le funzionalità, non ti rimane che acquistare un dongle USB adatto a tale scopo, magari scegliendo uno di quelli che ti ho suggerito qui di seguito.

Hub USB C Multi-Port con HDMI 4K, Power Delivery 100 W 3 porte USB 3.0...
Vedi offerta su Amazon
JESWO Hub USB C 7 in 1-HDMI 4K, USB 3.0 & 2.0, Lettore di Schede SD/TF...
Vedi offerta su Amazon

Una volta collegato a un monitor esterno, collega anche un mouse USB al dispositivo e poi collega lo smartphone al PC tramite il cavo USB fornito in dotazione, come ti ho illustrato nel precedente paragrafo, oppure procedi al collegamento tramite wireless, come ti ho indicato in questo paragrafo.

Se, invece, i dati sono presenti direttamente sulla memoria esterna, come una microSD, puoi semplicemente estrarla e leggere il contenuto direttamente da essa tramite il PC, così come ti ho spiegato in questa mia guida.

Come collegare Huawei al PC senza cavo

Purtroppo non trovi un cavo USB adatto al collegamento del tuo smartphone Huawei al PC, per cui vorresti capire come collegare Huawei al PC senza cavo. Nessun problema di seguito troverai alcune soluzioni che potrebbero tornarti utili per collegare il tuo smartphone al PC in maniera del tutto wireless.

Collegamento al telefono (Windows)

Collegamento al telefono

Se utilizzi un PC dotato di sistema operativo Windows 10 o Windows 11 puoi utilizzare la funzionalità Collegamento al telefono (nota come Il tuo telefono su Windows 10) per riuscire a collegare il tuo Huawei al PC senza cavo. Tuttavia, sono compatibili solo i dispositivi Huawei dotati di supporto ai servizi Google.
Per prima cosa, sul tuo smartphone Huawei devi scaricare l'app Collegamento a Windows disponibile al download gratuitamente sul Play Store.

Sul tuo computer Windows, invece, fai clic sul pulsante Start (l'icona della bandierina) posto nella barra in basso e dal menu che si apre clicca sull'icona di un ingranaggio. Giunto nella schermata principale delle Impostazioni di Windows, recati su Bluetooth e dispositivi > Collegamento al telefono e fai clic sul pulsante Apri Collegamento al telefono. A schermo si aprirà la finestra dell'applicazione, clicca sul pulsante Android, apponi il segno di spunta sulla voce L'app Collegamento a Windows è pronta e poi clicca su Associa con un codice QR: dopo qualche secondo a schermo comparirà un codice QR da scansionare.

Fatto questo, prendi nuovamente il tuo smartphone e apri l'app Collegamento a Windows che hai scaricato in precedenza. Nella schermata che appare, tocca sul pulsante Collega il tuo dispositivo mobile e il PC e poi su Continua: consenti l'accesso alla fotocamera toccando sul pulsante Consenti, scansiona il codice QR apparso sul tuo PC, digita il codice apparso sul PC e tocca sul pulsante Continua. Successivamente, digita le credenziali del tuo account Microsoft, tocca sul pulsante Consenti dal pop-up che compare a schermo e poi su Fine. Sul PC, invece, fai clic sul pulsante Continua, poi su Avanti e infine su Ignora.

Missione compiuta! Adesso il tuo smartphone Huawei è collegato al PC e potrai gestire messaggi, chiamate, foto e persino le notifiche delle app senza dover utilizzare il tuo smartphone.

HUAWEI PC Manager

HUAWEI PC Manager

Un altro metodo molto efficace per collegare il tuo dispositivo Huawei al PC senza cavo è tramite il software HUAWEI PC Manager, che però può essere utilizzata solo se possiedi anche un notebook Huawei.

Per sfruttare tale funzionalità non devi far altro che aprire l'applicazione HUAWEI PC Manager, che trovi installata di default su tutti i notebook Huawei (qualora l'avessi rimossa in precedenza ti basta scaricarla nuovamente da questa pagina Web.

Dal tuo smartphone Huawei, invece, accedi al Pannello di controllo effettuando uno swipe verso il basso dall'angolo in alto a destra e attiva gli interruttori di Bluetooth e Huawei Share (quando attivi, gli interruttori diventano di colore blu).

Dall'applicazione HUAWEI PC Manager sul tuo computer, invece, fai clic sulla voce I miei dispositivi posta nel menu laterale e clicca sul pulsante Il mio telefono. Nella schermata che compare tocca sul pulsante Connetti posto in alto a destra. Sul tuo smartphone, per consentire la connessione, tocca sul pulsante Connetti dal pop-up che appare sullo smartphone e clicca su Consenti sempre sul PC.

Una volta completata la procedura di collegamento, lo smartphone sarà collegato al tuo PC e poi eseguire il backup delle foto, dei video, eseguire un hotspot istantaneo e persino accedere ai file del telefono. Infine, è presente anche la funzione Multi-screen Collaboration, che permette di far apparire lo schermo dello smartphone sul PC in una finestra e interagire con esso. Tuttavia, tale funzionalità non è disponibile su tutti i modelli.

Altre soluzioni per collegare Huawei al PC senza cavo

Altre soluzioni per collegare Huawei al PC senza cavo

Ti piacerebbe scoprire altre soluzioni per collegare Huawei al PC al PC senza cavo o ricevere le notifiche dello smartphone sul computer? Nulla di impossibile. Installando le applicazioni giuste sul tuo PC e sul tuo dispositivo mobile, puoi riuscire a mettere in comunicazione i due dispositivi in maniera estremamente comoda ed efficace. Ecco qualche esempio pratico.

  • Nearby Share – si tratta di una soluzione nativa per Android 6.0 o successive versioni per la trasmissione wireless di qualsiasi tipologia di file (foto, video, documenti ecc.) verso altri dispositivi Android e PC Windows (grazie al client desktop) usando un collegamento crittografato. Te ne ho parlato nel dettaglio in questo mio tutorial.
  • AirDroid– una famosissima applicazione per Windows, macOS, Linux, Android e iOS che permette di collegare smartphone e tablet al computer in modalità wireless, per scambiare file tra tutti i device, inviare SMS dal computer, catturare screenshot da remoto, visualizzare le notifiche su desktop e, se si ha un terminale Android sottoposto alla procedura di root, controllare smartphone e tablet dal computer. Si può usare gratis nella sua versione base, ma per eliminare tutte le limitazioni (max 200MB di dati trasferiti al mese, max 30MB per upload, gestione della fotocamera da remoto e altro ancora) bisogna sottoscrivere un piano a pagamento a partire da 2,99 dollari/mese. Per saperne di più, consulta il mio tutorial su come gestire Android dal PC.
  • Pushbullet – altra soluzione molto valida, che permette di visualizzare le notifiche dei terminali Android sul PC, di scambiare file in modalità wireless e di inviare/ricevere SMS tramite il computer. Si può installare su Windows sotto forma di applicazione, o su Windows, macOS e Linux sotto forma di estensione per Chrome o altri browser compatibili. Inoltre è accessibile da Web come servizio online. È gratis, ma ha dei limiti: offre fino a 2GB di storage e prevede max 25MB per upload. I piani a pagamento partono da 4,99 dollari/mese. Per saperne di più, consulta il mio tutorial su come trasferire file da Android a PC.
  • Mobizen– una delle migliori app per registrare lo schermo degli smartphone e dei tablet Android. È disponibile sotto forma di applicazione per Windows e macOS e, ovviamente, sotto forma di app per Android (e iOS). Include anche funzioni per ricevere notifiche dallo smartphone o dal tablet al computer, trasferire file in modalità wireless e altro ancora. La sua versione di base è gratuita, ma per rimuovere il watermark dalle registrazioni video e sbloccare altre interessanti funzionalità occorre sottoscrivere un abbonamento a partire da 2,99 dollari/mese. Per maggiori dettagli al riguardo, leggi la mia guida su come registrare lo schermo del telefono in cui ti ho parlato dettagliatamente di Mobizen.

Come collegare hotspot Huawei al PC

Come collegare hotspot Huawei al PC

Se il tuo obiettivo è scoprire come collegare hotspot Huawei al PC, sarai felice di sapere che la procedura da seguire è molto semplice.

Ti avviso soltanto di informati con il tuo gestore di telefonia mobile se sono previsti costi aggiuntivi in caso di condivisione della rete Internet in hotspot. A tal proposito, ti consiglio di contattare l'assistenza clienti, seguendo le istruzioni che ti ho fornito in questa mia guida.

Per procedere alla creazione di un hotspot su Huawei e condividere la connessione a Internet della SIM con il PC, non devi far altro che aprire l'app Impostazioni, riconoscibile dall'icona di un ingranaggio, e recarti nel menu Rete mobile > Hotspot personale. Dopodiché devi impostare su ON la levetta della voce Hotspot personale che trovi in alto e appuntarti la password necessaria per il collegamento sul PC (puoi anche modificarla a tuo piacimento). Toccando sulla voce Altro, invece, potrai andare a modificare la banda AP (2.4 o 5 GHz) impostare un limite dati o abilitare il Tethering Bluetooth.

Per la procedura completa, segui le istruzioni che ti ho fornito in questa mia guida dedicata all'argomento.

In qualità di affiliati Amazon, riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei effettuati tramite i link presenti sul nostro sito.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.