Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come trasferire file da Mac a hard disk esterno

di

Dopo aver letto la mia guida all’acquisto al miglior hard disk esterno, hai deciso di acquistarne uno per archiviare i file che non usi quotidianamente. Il tuo Mac, infatti, non dispone di un disco interno di grandi dimensioni e ogni volta che vuoi scaricare una nuova applicazione, sei costretto a cancellare qualche altro file. Stufo di visualizzare continuamente il messaggio “Il tuo disco di avvio è quasi pieno“, hai deciso di far spazio sul Mac e trasferire i file più pesanti sul supporto esterno.

Come dici? Le cose stanno effettivamente così ma non hai ancora molta dimestichezza con il mondo Apple e in particolare con il tuo Mac? Allora non ti devi preoccupare, ci sono qui io per aiutarti. Nelle righe successive, andrò infatti a indicarti tutto ciò che bisogna fare per spostare i file dal computer al disco esterno e ti darò qualche suggerimento utile per utilizzare il supporto su computer differenti dal Mac mantenendone la compatibilità con tutti i sistemi.

Allora dai, prenditi cinque minuti di tempo libero, dedicali alla lettura dei prossimi paragrafi e troverai tutte le indicazioni su come trasferire file da Mac all’hard disk esterno. Ti posso assicurare che, in men che si dica, riuscirai a fare spazio sul tuo computer e installare tutte le applicazioni che desideri senza alcuna preoccupazione. Non mi rimane altro che augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Come formattare hard disk esterno su Mac

Prima di entrare nel dettaglio di questa guida e scoprire come trasferire i file da Mac all’hard disk esterno, devi assicurarti che il disco esterno che intendi utilizzare sia compatibile con il tuo computer. Alcuni formati di file system, infatti, non sono supportati da macOS e quindi è necessario formattare il supporto esterno in modo che questo possa essere utilizzato anche sui computer di casa Apple.

Per formattare il tuo hard disk tramite Mac, pigia sull’icona della lente di ingrandimento presente in alto a destra, digita Utility Disco nel campo di ricerca di Spotlight e premi sul primo risultato. In alternativa, fai clic sulla voce Vai collocata nella barra dei menu in alto, seleziona la voce Utility e pigia sull’opzione Utility Disco.

Nella nuova finestra aperta, individua e seleziona il nome dell’hard disk sotto la voce Esterni e pigia sul pulsante Inizializza collocato in alto. Adesso, se intendi cambiare il nome del disco esterno inseriscilo nel campo Nome e scegli il formato del file system tramite il menu a tendina disponibile accanto all’opzione Formato. Scegli quindi il formato Mac OS esteso journaled se intendi utilizzare il tuo hard disk esclusivamente sui Mac, altrimenti seleziona uno dei formati tra MS-DOS FAT (FAT32) e ExFAT se vuoi creare un hard disk compatibile al 100% anche con i PC Windows.

Fatta la tua scelta, fai clic sul pulsante Inizializza, attendi che la formattazione sia completata e pigia sul bottone Fine. Se qualche passaggio non ti è chiaro o vuoi maggiori informazioni su come formattare hard disk esterno Mac, consulta la mia guida al riguardo.

Come trasferire file da Mac ad hard disk esterno

Dopo aver formattato il tuo hard disk nel formato di file system più utile alle tue esigenze, puoi passare all’azione e trasferire i file presenti sul tuo Mac al supporto esterno.

Se non hai ancora collegato l’hard disk al computer, inserisci il cavo USB nell’apposito ingresso e il dispositivo sarà riconosciuto in automatico. Se hai un Mac di ultima generazione dotato solo di ingressi USB-C e il tuo disco ha un ingresso USB standard (USB A), per poter trasferire file su di esso devi acquistare un adattatore da USB‑C a USB-A: qui sotto ne trovi alcuni che offrono un buon rapporto qualità-prezzo.

UGREEN Cavo OTG USB C , Adattatore USB 3.1 Tipo C a USB A 3.0 Femmina ...
Amazon.it: 7,99 €Vedi offerta su Amazon
AUKEY Adattatore USB C a Micro USB Femmina [ 3 pack ] Connettore USB C...
Amazon.it: 6,99 €Vedi offerta su Amazon

Ad hard disk collegato, sulla Scrivania del Mac comparirà l’icona del supporto e il nome che hai assegnato a quest’ultimo in fase di formattazione. Effettua quindi un doppio clic sopra l’icona e il Finder (il file manager di macOS) ti permetterà di visualizzare tutti i file contenuti al suo interno.

Se la tua intenzione è spostare un elevato numero di file, ti consiglio di creare delle cartelle per organizzare meglio il tutto. Per esempio, se intendi importare le foto delle vacanze, i tuoi file musicali e alcuni documenti di lavoro, potresti prima creare tre cartelle chiamate “Foto”, “Musica” e “Documenti” e trasferirci al loro interno i rispettivi file.

Per creare una o più cartelle all’interno dell’hard disk, fai doppio clic sull’icona del disco come descritto in precedenza e fai clic con il tasto destro del mouse nello spazio bianco della finestra aperta. Adesso, seleziona la voce Nuova cartella del menu contestuale e digita il nome da attribuire a quest’ultima, dopodiché ripeti l’operazione tante volte quante cartelle intendi creare. In alternativa, per creare una cartella, puoi premere sull’icona della rotella di ingranaggio presente in alto e fare clic sulla voce Nuova cartella situata nel menu che si apre.

Adesso puoi passare all’azione! Fai doppio clic sull’icona dell’hard disk presente sulla Scrivania del tuo Mac, individua quindi il file che intendi trasferire, selezionalo e trascinalo dentro la finestra del disco esterno. In alternativa, puoi “trascinare” il file direttamente dentro l’icona presente sulla Scrivania senza dover aprire alcuna finestra.

Se vuoi trasferire più file contemporaneamente, puoi effettuare una selezione multipla: tieni premuto il tasto sinistro del mouse e seleziona tutti i file di tuo interesse, altrimenti tieni premuto il pulsante cmd presente sulla tastiera del Mac e seleziona i file da trasferire con un singolo clic, dopodiché avvia il trasferimento come indicato poc’anzi e attendi il completamento. I tempi di trasferimento variano a seconda del numero di file da trasferire, della loro dimensione e delle prestazioni del disco.

Altra soluzione per trasferire i file tramite il Finder, è trascinarli direttamente all’interno dell’hard disk. Avvia quindi il Finder, recati nella cartella che contiene i file da copiare e selezionali, dopodiché tieni premuto con il mouse sopra uno dei file selezionati e trascinali sul nome del disco esterno visibile sotto la voce Dispositivi nella barra laterale a sinistra: quando il nome dell’hard disk si seleziona (di colore blu) e appare il pulsante (+) su sfondo verde, rilascia i file per avviarne il trasferimento.

Se la procedura di trascinamento dei file ti sembra troppo macchinosa, sappi che puoi copiare file dal Mac all’hard disk esterno anche tramite un copia-e-incolla. Avvia quindi il Finder pigiando sulla sua icona (il volto sorridente presente sulla barra Dock), accedi alla cartella che contiene i file da copiare, selezionali, fai clic con il tasto destro del mouse su uno qualsiasi di essi e pigia sulla voce Copia [numero] elementi del menu contestuale.

Dopodiché pigia sul nome dell’hard disk visibile nella barra laterale di sinistra, fai clic con il tasto destro del mouse nello spazio bianco della cartella e pigia sulla voce Incolla presente nel menu che si apre. Se preferisci utilizzare i comandi da tastiera, dopo aver selezionato i file di tuo interesse premi i pulsanti cmd+c per copiarli e cmd+v per incollarli.

Così facendo, devi sapere che hai copiato i file da un disco all’altro: non li hai spostati, quindi i file originali sono rimasti sul Mac. Se vuoi fare spazio sull’hard disk del computer, devi cancellare manualmente i file o ricorrere alla funzione di spostamento dei file offerta da macOS.

Per spostare dei file con macOS, selezionali come spiegato in precedenza, poi apri la finestra del Finder relativa al disco esterno e fai clic destro in un punto “vuoto” di quest’ultima mentre tieni premuto il tasto option/alt della tastiera. La funzione “Incolla” del menu contestuale si trasformerà in Sposta xx elementi (o Sposta elemento qui, nel caso di un singolo file).

Clicca quindi su tale opzione e i file che hai selezionato dal Mac verranno spostati sul disco esterno abbandonando il disco interno del computer. È stato facile, vero?

Come trasferire la libreria di Foto su hard disk esterno

Se la tua passione è la fotografia e il tuo Mac è pieno di foto di grandi dimensioni, devi sapere che è possibile trasferire la libreria dell’app Foto su un hard disk esterno liberando spazio sul disco interno del tuo computer. La procedura da eseguire è semplice e sicura, tuttavia prima di procedere ti consiglio di effettuare un backup. A tal riguardo, potrebbe esserti utile la mia guida su come effettuare un backup su Mac.

Dopo aver messo al sicuro i tuoi preziosi ricordi, sei pronto per trasferire la libreria dell’app Foto sul disco esterno collegato al tuo Mac. Per prima cosa, individua la cartella che contiene le tue foto: avvia il Finder pigiando sulla sua icona (il volto sorridente) presente sulla barra Dock, seleziona la voce Immagini presente a sinistra e individua le librerie delle app fotografiche di Apple, come Foto o iPhoto. Adesso, seleziona la libreria di tuo interesse e trasferiscila nell’hard disk esterno seguendo una delle procedure descritte in precedenza.

Completato il trasferimento, puoi eliminare la libreria di foto presente sul disco interno facendo così spazio sul tuo Mac. Per visualizzare la libreria di foto trasferite sull’hard disk, avvia l’app Foto tenendo premuto il tasto option/alt presente sulla tastiera del Mac e, nella nuova finestra aperta, fai clic sulla voce Altra libreria, dopodiché seleziona il nome del disco esterno presente sotto l’opzione Dispositivi, fai clic sul pulsante Apri e il gioco è fatto.

Come effettuare backup su hard disk esterno

Puoi utilizzare il tuo hard disk esterno anche come disco di backup e avere una copia di tutti i file, le applicazioni e le impostazioni presenti sul Mac: ciò è possibile grazie a Time Machine, una delle utility più funzionali di macOS.

Dopo esserti procurato un hard disk esterno di dimensioni pari almeno al disco interno del tuo Mac, collegalo al computer e avvia l’Utility Disco. Nella barra laterale di sinistra, seleziona quindi il nome del drive e fai clic sulla voce Inizializza, dopodiché assegna un nome al disco inserendolo nel campo Nome e, tramite il menu a tendina presente accanto alla voce Formato, seleziona l’opzione Mac OS esteso (journaled). Così facendo otterrai un disco ottimizzato per il backup del Mac.

Adesso, pigia sull’icona della rotella di ingranaggio presente sul Dock per aprire le Preferenze di sistema e pigia sulla voce Time Machine, apponi poi il segno di spunta accanto alla voce Esegui backup automaticamente, premi sul pulsante Seleziona disco di backup e, nella nuova finestra aperta, seleziona l’hard disk esterno che hai formattato poc’anzi. Se vuoi proteggere i tuoi backup dagli accessi non autorizzati, apponi il segno di spunta accanto alla voce Codifica i backup e premi sul bottone Utilizza disco per utilizzare l’hard disk esterno come disco di backup.

Dopo aver configurato l’hard disk esterno, apponi il segno di spunta accanto alla voce Mostra Time Machine nella barra dei menu e pigia sul pulsante Opzioni per escludere dal backup file o cartelle che reputi inutili e decidere se effettuare backup anche quando il tuo Mac è alimentato a batteria.

Il primo backup sarà avviato in automatico e potrai visualizzarne lo stato pigiando sull’icona dell’orologio presente nella barra dei menu in alto. Per approfondire l’argomento, puoi leggere la mia guida su come funziona Time Machine.