Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come leggere NTFS su Mac

di

Hai comprato da poco il tuo primo Mac, ne sei molto soddisfatto ma hai dei problemi con alcune chiavette USB che funzionano tutt'ora perfettamente sul tuo PC Windows: vengono caricate in modalità di sola lettura, cioè puoi vedere i file che sono conservati su di esse ma non puoi né modificarli né puoi crearne di nuovi.

Non ti preoccupare, il tuo Mac non è rotto. Quasi sicuramente le chiavette che stai tentando di usare sono formattate con il file system NTFS di Windows che non è supportato pienamente da macOS e quindi viene caricato in modalità di sola lettura. Questo significa che bisogna rinunciare a usare quei dispositivi su Mac o che bisogna formattarli cancellando completamente il loro contenuto? Assolutamente no!

Per fortuna esistono dei software di terze parti che, una volta installati sul computer, permettono di leggere NTFS su Mac e di scrivere dati sulle unità formattate con questo file system in maniera illimitata, proprio come accade su Windows. Di programmi di questo genere ne esistono diversi, sia gratuiti che a pagamento: per maggiori informazioni continua a leggere.

Indice

Informazioni preliminari

Come leggere NTFS su Mac

Prima di entrare nel vivo di questa guida e di illustrarti, nel concreto, come leggere NTFS, è bene che tu sappia perché non è possibile farlo su Mac (a meno di non intervenire con soluzioni di terze parti). In breve, NTFS è un file system proprietario di Microsoft, ideato nell'ormai lontano 1993.

Come già accennato nelle battute introduttive di questa guida, quasi tutti i sistemi operativi moderni per computer (macOS incluso), smartphone e tablet sono muniti di supporto per la lettura del summenzionato file system, ma soltanto i sistemi operativi prodotti da Microsoft sono in grado di scrivere nativamente su dischi e supporti formattati in NTFS, questo a causa dei problemi di licenza per lo sviluppo di driver.

Con il tempo, però, gli sviluppatori di terze parti sono riusciti a far fronte, seppur parzialmente, alla cosa: utility come ntfs-3g (disponibile, oltre che per macOS, anche per Linux e i sistemi operativi UNIX-based) o il supporto sperimentale alla scrittura su NTFS di Apple sono in grado di porre rimedio al problema, seppur con alcuni rischi e limitazioni di sorta (ad es. la difficoltà di installazione/configurazione).

Vi sono poi delle vere e proprie applicazioni complete e relativamente semplici da usare, in grado di fornire pieno supporto alla scrittura su memorie formattate in NTFS. Anche in questo caso, non è tutto liscio come l'olio: salvo rare eccezioni, la stragrande maggioranza dei programmi di questo tipo sono a pagamento, a causa della gran quantità di risorse impiegate per lo sviluppo e l'implementazione.

In ogni caso, bisogna sempre fare attenzione al “montaggio” di una memoria formattata con NTFS in modalità scrittura: numerosi meccanismi di sicurezza presenti su Windows mancano nelle utility e nei programmi di terze parti destinati ad altri sistemi operativi e ciò potrebbe condurre, in alcune sfortunate circostanze (ad es. in caso di scritture non completate prima della disconnessione di un device), alla perdita parziale o totale dei dati presenti sul disco, sulla chiavetta o, in generale, nel supporto formattato in NTFS.

Per questo motivo, il mio consiglio è sempre quello di usare la scrittura su NTFS soltanto se ne hai realmente bisogno: poi non dire che non ti avevo avvisato!

Come leggere NTFS su Mac

Fatte tutte le dovute precisazioni del caso, se sei effettivamente interessato a capire come leggere NTFS su Mac, ti torneranno certamente utili i programmi dei quali mi appresto a parlarti nelle battute successive di questo capitolo.

Mounty for NTFS

Come leggere NTFS su Mac

La prima soluzione che ti consiglio di valutare è Mounty: nella fattispecie, si tratta di un software gratuito che, con l'ausilio di un piccolo menu integrabile in macOS, consente di abilitare il supporto sperimentale alla scrittura su NTFS già presente nel sistema operativo (ma nascosta per impostazione predefinita), nel giro di pochi clic. È compatibile in maniera nativa anche con i Mac con chip Apple Silicon (es. M1 o M2).

Per iniziare, collegati al sito Web del programma e, se impieghi macOS Big Sur o macOS Monterey, clicca sul link Latest version for macOS Big Sur and Monterey situato nei pressi della voce Get: Click to intall; se, invece, impieghi un'edizione precedente del sistema operativo, fai invece clic sul link Latest Version for macOS 10.x.

In ogni caso, a download ultimato, avvia il file ottenuto (ad es. Mounty.dmg) e serviti della finestra di trasferimento che compare sulla scrivania, per trascinare l'icona di Mounty nella cartella Applicazioni del computer. Successivamente, apri quest'ultima cartella, fai doppio clic sull'icona appena copiata e clicca sul pulsante OK, ho capito, per avviare il software.

Se tutto è filato liscio, l'icona di Mounty dovrebbe ora apparire sulla barra dei menu del Mac, a destra; quando ciò avviene, connetti il drive formattato in NTFS al computer, clicca sull'icona di Mounty e seleziona la voce Ripristina [nome drive]; successivamente, inserisci la password del Mac nell'apposito campo, dai Invio e clicca sul pulsante OK, per consentire a Mounty l'accesso ai file sulla chiavetta.

Con un pizzico di fortuna, il dispositivo dovrebbe essere ri-montato in modalità di lettura-scrittura, consentendoti dunque di intervenire sui file archiviati (o di aggiungerne di nuovi). A lavoro completato, ricorda di espellere la memoria in modo corretto, onde evitare perdita di dati: per riuscirci, clicca nuovamente sull'icona di Mounty e seleziona la voce smontare dal menu che compare sullo schermo.

Microsoft NTFS for Mac by Paragon Software

Come leggere NTFS su Mac

Altro ottimo software che consente di abilitare al volo la scrittura su filesystem NTFS da Mac è Microsoft NTFS for Mac di Paragon Software: si tratta di un driver proprietario che consente di ottenere un buon supporto in lettura-scrittura per chiavette, hard disk e tutte le memorie NTFS collegate al computer. È compatibile in modo nativo anche con i Mac con chip Apple Silicon (es. M1 e M2).

L'applicazione in oggetto non è gratuita e ha un costo pari a 19,95€ IVA inclusa (o 16,35€+IVA); tuttavia, Microsoft NTFS for Mac può essere provato gratuitamente per un periodo pari a 10 giorni, per testarne la sua funzionalità.

Se ti interessa valutare il software, collegati alla sua pagina ufficiale, clicca sul pulsante Scarica e, a download ultimato, apri il file ottenuto (ad es. ntfsmac15_trial.dmg) e fai doppio clic sull'icona Installa NTFS for Mac, situata nella finestra che va ad aprirsi. Ora, clicca sul pulsante Avanti, apponi il segno di spunta accanto alla casella Accetto contratto di licenza software, premi nuovamente sul pulsante Avanti e, quando richiesto, inserisci la password del Mac e dai Invio, per finalizzare il setup.

A questo punto, fornisci al software i permessi necessari per il corretto funzionamento: clicca sul pulsante Apri le preferenze Sicurezza, premi sul simbolo del lucchetto serrato visibile in basso a sinistra e, dopo aver immesso la password del Mac, dai Invio e clicca sul pulsante Consenti, posto nei pressi dell'avviso relativo al blocco del software di sistema dello sviluppatore “Paragon Software GmbH”. Quando necessario, Riavvia il Mac premendo sul pulsante dedicato.

All'accesso successivo, l'applicazione installata in precedenza dovrebbe avviarsi in automatico; quando ciò avviene, premi sui pulsanti Next, Continue, Get Started e Open System Preferences, clicca sul lucchetto serrato posto in basso a sinistra, inserisci la password del Mac nel campo dedicato e apponi il segno di spunta accanto alla voce com.paragon-software.ntfs-pkg-installer.

Come leggere NTFS su Mac

In seguito, chiudi le Preferenze di sistema, clicca sul pulsante Proceed e ripeti la medesima operazione, spuntando, questa volta, la voce com.paragon-software.ntfsd. Chiudi ancora una volta le Preferenze di sistema, clicca sul pulsante Done/Finish e scegli di voler avviare il periodo di prova di 10 giorni, selezionando la casella apposita.

Per finire, clicca sul pulsante Avanti e il gioco è fatto: a partire da questo momento, quando il programma è aperto (puoi rendertene conto dalla presenza dell'icona dedicata, nella barra dei menu del Mac) ogni volta che collegherai un disco NTFS esso verrà montato in lettura e scrittura; per accedervi, fai doppio clic sull'icona mostrata sulla scrivania.

A lavoro completato, ricorda di espellere correttamente il disco, prima di scollegarlo dal computer: per riuscirci, fai clic sull'icona dell'applicazione presente nella barra dei menu del Mac e poi sul pulsante Smonta (⏏), posto accanto al nome della memoria.

In caso di problemi

Come leggere NTFS su Mac

Come dici? Le soluzioni di cui ti ho parlato finora non sono state in grado di far fronte al tuo problema? In tal caso, puoi seguire più di una strada. Per esempio, il software scelto potrebbe non riuscire a montare la chiavetta in modalità scrittura, mostrandoti un messaggio indicante il fatto che il disco/chiavetta non è stato smontato in maniera corretta.

Se ciò dovesse avvenire, ti consiglio di collegare il disco a un computer Windows, rispondere affermativamente alla richiesta di analisi e correzione dei file sul drive (se necessario) e di espellerlo poi in maniera corretta, facendo clic destro sulla sua icona posta nei pressi dell'orologio e selezionando la voce Espelli [nome drive] dal menu che compare. Fatto ciò, torna al Mac e prova a leggere nuovamente la chiavetta USB in lettura e scrittura, usando uno dei software illustrati poco fa.

Qualora neppure questa soluzione fosse risolutiva e hai precedentemente provveduto a installare Windows sul Mac mediante Bootcamp (solo su Mac con processori Intel) oppure un gestore di macchine virtuali, avvia il sistema operativo di Microsoft e accedi, dal suo interno, al contenuto del disco formattato in NTFS. Ti segnalo che, se impieghi VirtualBox, puoi passare il “controllo” del disco USB alla macchina virtuale cliccando sul menu Dispositivi del sistema operativo guest e selezionando poi le voci USB > [nome chiavetta USB] dal menu che compare.

Se non hai la possibilità di seguire una strada di questo tipo, mi dispiace, ma non c'è molto altro che tu possa fare: se hai bisogno di manipolare il contenuto di un disco o di un drive USB sia da Windows che da macOS, ti consiglio di formattare quest'ultimo usando un file system pienamente utilizzabile da entrambi i sistemi operativi, come exFAT. Se non sai come fare, ti rimando alla lettura del mio tutorial su come formattare in exFAT.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.