Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Amazon Black Friday 2017
Scopri le migliori offerte della settimana dell'Amazon Black Friday 2017. Vedi le offerte Amazon

Come formattare chiavetta Mac

di

Sei passato da poco dal mondo Windows a quello Mac, tutto contenuto hai subito iniziato a destreggiarti con le varie funzionalità di OS X ma c’è una cosa che, ormai da diversi giorni a questa parte, continui a chiederti ed alla quale non riesci a trovare risposta: come formattare chiavetta Mac? Beh, se le cose stanno effettivamente in questo modo non hai però motivo di allarmarti. Posso infatti spiegarti io come fare.

Lo so, apparentemente può sembrare un’operazione difficile da effettuare ma devi credermi, formattare chiavetta Mac è in realtà molto semplice. Inoltre, per poter effettuare questa operazione non occorre utilizzare risorse extra. Tutto ciò di cui hai bisogno per riuscire in questa “impresa” è già presente sul tuo computer.

Se sei quindi intenzionato a formattare chiavetta Mac ti invito a prenderti qualche minuto di tempo libero ed a concentrarti sulla lettura delle indicazioni che sto per fornirti. Sono certo del fatto che in pochi istanti riuscirai a formattare la tua pendrive e che alla fine sarai pronto a gridare ai quattro venti che formattare chiavetta Mac era in realtà un vero e proprio gioco da ragazzi. Scommettiamo?

La prima cosa che devi fare per poter formattare chiavetta Mac è quella di inserire nel tuo computer la chiavetta USB sulla quale desideri agire ed avviare Utility Disco, l’applicazione disponibile di serie su OS X grazie alla quale è possibile gestire facilmente hard disk, pendrive e supporti esterni di vario genere. Inserisci quindi la pendrive in una delle porte USB del tuo Mac dopodiché clicca sulla voce Vai annessa alla barra dei menu, pigia poi su Utility e fai doppio clic sull’icona dell’applicazione. In alternativa puoi accedere a Utility Disco pigiando sulla lente di ingrandimento collocata nella parte in alto a destra della Scrivania del Mac, digitando utility disco nella barra di ricerca di Spotlight e facendo doppio clic sul primo risultato visualizzato, quello indicato come Il migliore.

Screenshot di Utility Disco su Mac

Nella finestra che a questo punto andrà ad aprirsi seleziona il nome della chiavetta USB dalla barra laterale di sinistra e poi fai clic sul pulsante Inizializza che risulta collocato in alto. Adesso scegli il file system che vuoi usare per formattare il drive dal menu a tendina Formato. Ti suggerisco di scegliere MS-DOS (FAT) per mantenere la massima compatibilità con Windows, TV, lettori multimediali ed altri dispositivi mentre se è tua intenzione utilizzare la chiavetta solo ed esclusivamente con computer Mac allora puoi selezionare senza problemi una delle opzioni OS X esteso.

Screenshot di Utility Disco su Mac

Procedi andando ad assegnare un nome qualsiasi alla chiavetta USB digitandolo nel campo Nome, lascia inalterata l’opzione selezionata in corrispondenza della voce Schema ed avvia la procedura di formattazione cliccando sul pulsante Inizializza.

Screenshot di Utility Disco su Mac

Una volta avviata la procedura di formattazione nel giro di qualche secondo ti verrà mostrata una barra di avanzamento di colore blu collocata al centro della finestra ed indicante il grado di completamento dell’operazione. Ad operazione ultimata pigia sul pulsante Fine.

Screenshot di Utility Disco su Mac

Tieni presente che qualora avessi la necessità di formattare chiavetta Mac in formato NTFS per fare ciò dovrai necessariamente ricorrere all’impiego di alcune apposite risorse extra. Infatti, come avrai senz’altro notato tra le opzioni per formattare chiavetta Mac manca quella relativa al file system NTFS. La ragione alla base di ciò è da ricercare nel fatto che il file system NTFS è stato progettato da Microsoft solo ed esclusivamente per Windows e sui Mac è supportato soltanto in lettura e non anche in scrittura, a patto di non ricorrere all’impiego di tool di terze parti.

Se hai quindi l’esigenza di attivare il supporto NTFS completo su Mac puoi utilizzare alcuni software gratuiti, i quali non garantiscono le stesse prestazioni di quelli a pagamento (in termini di velocità di scrittura e formattazione) ma funzionano abbastanza bene e sono supportati anche dalle versioni più recenti di OS X.

Il primo software che devi procurarti è OSXFUSE. Clicca qui per collegarti al sito Internet del programma dopodiché pigia sulla prima icona situata nella colonna di destra, sotto la voce Stable Releases. A download ultimato apri il pacchetto d’installazione di OSXFUSE e avvia il file contenuto al suo interno. Ora segui la procedura guidata avendo cura di mettere il segno di spunta accanto alla voce MacFUSE Compatibility layer.

Il secondo programma che devi installare è NTFS–3G. Clicca qui per collegarti al sito Internet del programma dopodiché pigia sul link collocato sotto la voce Download (es. NTFS–3G for Mac OS X 2010.10.2). A scaricamento completato apri il pacchetto d’installazione del programma e avvia il file che si trova al suo interno. Ora segui la procedura guidata avendo cura di mettere il segno di spunta accanto alla voce No caching.

L’ultimo software di cui hai bisogno è FUSE Wait. Clicca qui per collegarti al sito Internet del programma dopodiché pigia sul collegamento fuse_wait–1.1.pkg per scaricare anche questo software sul tuo Mac. Avvia quindi il pacchetto d’installazione della app e segui la procedura guidata per l’installazione.

A questo punto riavvia il Mac e apri Utility Disco. Fatto ciò nella scheda Inizializza relativa alla tua chiavetta USB dovresti trovare anche la voce Filesystem Windows NT (NTFS–3G) nel menu Formato per la scelta del file system da adoperare durante la formattazione del drive.