Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come effettuare un backup Mac

di

Hai acquistato da poco un Mac e stai cercando delle valide soluzioni per effettuare un backup dei tuoi dati? Hai deciso di cambiare l'hard disk del tuo Mac e non sai come riversare i dati del tuo vecchio disco sul nuovo drive che hai acquistato? Allora mi sa che sei capitato nel posto giusto al momento giusto!

Con la guida di oggi, infatti, vedremo insieme come effettuare un backup Mac utilizzando sia la soluzione nativa inclusa “di serie” in macOS, che consente di copiare i propri dati in maniera costante su un disco esterno e di averli sempre a disposizione in caso di necessità, sia sul cloud, andando a sincronizzare la maggior parte dei file su iCloud, in modo da tenere sempre al sicuro i file più importanti.

Entrambe le soluzioni sono facilissime da usare e non richiedono nessuna configurazione particolare: una volta scelti i parametri iniziali del backup, basta lasciarli lavorare e fanno tutto da soli. Allora, si può sapere che stai aspettando per cominciare? Prenditi cinque minuti di tempo libero, scegli la soluzione che ti sembra più adatta alle tue esigenze e segui le indicazioni che sto per darti. Vedrai, creare un backup del tuo Mac si rivelerà davvero un gioco da ragazzi!

Indice

Come si fa un backup con Mac

Come si fa un backup con Mac

Immagino che tu non veda l'ora di scoprire come si fa un backup con Mac? Prima di procedere, però, ti consiglio di acquistare un hard disk esterno (o anche un SSD) piuttosto capiente (ti consiglio almeno un disco esterno con capacità doppia rispetto a quella del Mac) da utilizzare per salvare al suo interno almeno due copie di backup del Mac. Chiaramente, sentiti libero di scegliere la capacità del disco in base alle tue esigenze.

Una volta acquistato il disco, collegalo al Mac per formattare il disco con il file system Mac OS esteso (journaled). Per farlo, devi utilizzare l'applicazione Utility Disco: per aprirla, clicca sul Launchpad posto nella dock in basso, poi apri la cartella Altro e seleziona il programma; altrimenti fai una semplice ricerca con Spotlight.

Giunto nella schermata principale dell'applicazione, seleziona il disco esterno dal menu laterale posto nella sezione Esterni e poi fai clic sul pulsante Inizializza: dal pop-up che appare a schermo, seleziona il file system Mac OS esteso (journaled) dalla sezione Formato, fai clic sul pulsante Inizializza e poi su Fine per completare la procedura.

Adesso sei finalmente pronto per procedere con il backup del tuo Mac.

Time Machine

Time Machine

Per eseguire un backup su Mac utilizzando la funzione nativa presente all'interno di macOS ti basterà utilizzare l'applicazione Time Machine. Si tratta di uno strumento che è in grado di copiare automaticamente su un hard disk esterno tutti i file, le applicazioni e le impostazioni presenti sul Mac. In questo modo potrai recuperare, in qualsiasi momento, qualunque tipo di file che magari hai cancellato per errore, un'applicazione che hai erroneamente disinstallato o rimediare a qualche pasticcio.

Per procedere con il backup devi prima di tutto aprire l'applicazione Time Machine. Per farlo, premi sul Launchpad, poi apri la cartella Altro e fai clic sull'applicazione Time Machine. In alternativa, puoi utilizzare la ricerca Spotlight facendo clic sull'icona con la lente di ingrandimento posta nella barra in alto. Nella schermata che si apre a schermo, clicca sul pulsante Configura Time Machine per proseguire.

A schermo si aprirà la schermata di Time Machine all'interno delle Impostazioni di sistema: per procedere clicca sul pulsante Aggiungi disco di backup, seleziona il disco esterno che hai formattato in precedenza e clicca sul pulsante Configura disco. Nella schermata che appare, decidi se proteggere o meno con password il backup impostando su ON/OFF la levetta della voce Esegui la crittografia del backup, digita la password che desideri utilizzare qualora volessi cifrarlo, e fai clic sul pulsante Fine.

Nel pop-up che appare a schermo, fai clic sul pulsante Inizializza “nome disco” e attendi che la procedura venga portata a termine.

Una volta fatto questo, il sistema andrà a effettuare in automatico il backup del disco ogni volta che è connesso al Mac. Se, però, preferisci agire manualmente, ti basterà aprire l'applicazione Impostazioni di Sistema e recarti in Generali > Time Machine: fai clic sul pulsante Opzioni e nel menu che appare imposta su Manualmente la voce Frequenza di backup.

Qualora volessi escludere un disco esterno dal backup di Time Machine, ti basterà fare clic sul pulsante posto sotto il disco selezionato e confermare l'operazione facendo clic sul pulsante Dissocia destinazione dal pop-up che appare a schermo.

Se desideri ulteriori informazioni sul funzionamento di questo strumento, consulta il mio tutorial su come funzione Time Machine.

Programmi per fare backup Mac

Programmi per fare backup Mac

Il sistema di backup del Mac tramite Time Machine non ti piace particolarmente, per cui desideri utilizzare un programma alternativo per eseguire il backup del tuo Mac. Tuttavia, non hai la minima idea su qualche software utilizzare, ne tantomeno se esistono altri programmi per fare backup Mac.

In questo caso ho buone notizie per te: se non vuoi utilizzare Time Machine, ci sono delle valide alternative che potresti utilizzare, ma purtroppo nessuna di essa è completamente gratuita.

  • Carbon Copy cloner — software che ti permette di effettuare una clonazione completa dell'hard disk del tuo Mac, che può essere ripristinato in qualsiasi momento. non è gratuito, infatti il prezzo della licenza è di 42 euro. Tuttavia, è possibile provarlo gratuitamente per 30 giorni.
  • Get Backup Pro — software che permette di eseguire un backup (anche criptato con password) del tuo Mac. Inoltre, è in grado anche di clonare l'intero disco su un altro disco e renderlo anche avviabile, in modo da poter sostituire facilmente il disco all'interno del Mac. Il costo della licenza è di 19,99 dollari, ma è anche possibile provarlo in maniera del tutto gratuita. Inoltre, il programma è anche incluso all'interno di Setapp, un servizio che in cambio di una piccola fee mensile o annuale (con prova gratuita iniziale) consente di accedere a una vasta gamma di applicazioni a pagamento per Mac (e anche per iOS/iPadOS, con un piccolo sovrapprezzo). Maggiori info qui.
  • ChronoSync — software in grado di eseguire backup, backup avviabili e archiviazione su cloud per il tuo Mac. Inoltre, è presente anche una funzione di sincronizzazione dei file, utile se si vogliono tenere sempre sincronizzati due Mac, oltre a poter eseguire una copia di tutti i file. Il costo della licenza è di 49,99 dollari, ma è anche possibile provarlo gratuitamente. Anche questo programma è incluso all'interno di Setapp. Maggiori info qui.
  • Arq — software per la creazione e gestione di backup per Mac (e Windows). Una delle funzioni interessanti di questo programma è la possibilità di trasferire un backup anche sul cloud, utilizzando uno dei vari servizi disponibili. Il costo della licenza è di 49,99 dollari, ma è possibile provarlo gratuitamente per 30 giorni. Inoltre, è presente una versione Premium utilizzabile su 5 computer, con supporto fino a 1 TB, al prezzo di 59,99 dollari all'anno.

Come fare un backup Mac su iCloud

Come effettuare un backup Mac

Oltre a effettuare il backup tramite Time Machine su un disco esterno, vorresti poter effettuare un backup anche sul cloud, in modo da essere davvero sicuro che tutti i tuoi dati siano realmente al sicuro. In passato hai avuto un problema con un hard disk esterno, e hai rimpianto il fatto di non avere effettuato una copia dei dati anche sul cloud.

Dato che utilizzi un Mac, vorresti poter utilizzare il servizio iCloud di Apple, già integrato a fondo nel sistema operativo e con 5GB di spazio gratis (con possibilità di aumentarlo a pagamento). Come dici? Anche se sul tuo Mac hai già associato il tuo ID Apple, non hai proprio idea su come fare un backup Mac su iCloud? Non ti preoccupare, sono qui per aiutarti.

Nel caso di un Mac, puoi archiviare le cartelle Scrivania e Documenti all'interno di iCloud Drive, a cui poi potrai accedere facilmente anche da iPhone o iPad (se collegati al medesimo ID Apple) e potrai anche modificarli in tempo reale.

Per procedere apri l'applicazione Impostazioni di Sistema posta nella dock in basso (è riconoscibile dall'icona di un ingranaggio) e fai clic sul tuo ID Apple posto in alto: qualora non sia presente, non devi far altro che premere sul pulsante Accedi e inserire le tue credenziali.

Giunto nella schermata principale del tuo ID Apple, fai quindi clic sulla voce iCloud e poi su iCloud Drive: nel menu che appare a schermo, clicca sul pulsante Attiva e poi su Opzioni. Nella schermata che appare a schermo, apponi il segno di spunta sulla voce Cartelle Documenti e Scrivania, ma puoi farlo anche con tutte le altre applicazioni presenti nell'elenco: una volta terminato, clicca sul pulsante Fine.

Qualora volessi effettuare anche il backup di foto, contatti, calendario, note e altro, ti basterà impostare su ON le relative levette presenti nella schermata principale di iCloud.

Come fare un backup da Mac a iPhone

Come fare un backup da Mac a iPhone

Spesso ti capita di prendere appunti tramite l'app Note del Mac, o segnare un evento nel Calendario e ti piacerebbe ritrovare tutto sincronizzato sul tuo iPhone, senza doverlo fare manualmente.

Non sai proprio come fare, per cui vorresti capire come fare un backup da Mac a iPhone? Per sincronizzare foto, contatti, note, calendario e tanto altro sul tuo iPhone, non devi far altro che utilizzare su entrambi i dispositivi il medesimo ID Apple. Una volta appurato questo, ti basterà seguire le medesime indicazioni che ti ho dato nel precedente paragrafo per quanto riguarda il Mac, mentre su iPhone, apri l'app Impostazioni (riconoscibile dall'icona di un ingranaggio) e tocca sul tuo ID Apple posto in alto. Nella schermata che appare, tocca sulla voce iCloud e imposta su ON la levetta di tutte le app che ti interessano presenti nella sezione App che utilizzano iCloud.

Come dici? Vorresti eseguire il backup del tuo iPhone tramite il Mac? Nessun problema, se hai questa necessità di basterà dare un'occhiata alle indicazioni che trovi nel mio tutorial su come effettuare il backup di iPhone.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.