Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come formattare HD esterno Mac

di

L’hard disk esterno collegato al tuo Mac ha cominciato a darti qualche problema e sono ormai diversi giorni a questa parte che ti riprometti di cercare in rete una qualche valida soluzione che ti consenta di far fronte alla cosa. Quest’oggi, finalmente convinto sul da farsi, hai dunque aperto il browser e, navigando tra una pagina Web e l’altra, hai scoperto che formattare HD esterno Mac potrebbe essere di grande aiuto vista la tua situazione. Come dici? Le cose stanno esattamene in questo modo ma non hai la più pallida idea di come fare per riuscire nell’impresa? Beh, ma non devi preoccuparti… posso darti una mano io.

Con la guida di oggi andrò infatti ad illustrarti tutto ciò che bisogna fare per poter formattare HD esterno Mac. Prima che tu possa allarmarti e pensare al peggio ci tengo però a precisare sin da subito che al contrario delle apparenze formattare HD esterno Mac è in realtà molto semplice, basta solo avere qualche minuto di tempo libero e un minimo di pazienza e di attenzione ed il gioco è fatto, fidati.

Se sei quindi effettivamente interessato a capire come fare per formattare HD esterno Mac ti suggerisco di metterti ben comodo e di concentrati sulla lettura delle mie indicazioni. Vedrai che alla fine potrai dirti più che soddisfatto e che qualora necessario sarai anche in grado di aiutare i tuoi conoscenti bisognosi di una dritta analoga.

Il primo fondamentale passo che devi compiere per poter formattare HD esterno Mac è, chiaramente, quello di collegare l’hard disk su cui è tua intenzione andare ad agire al computer. Successivamente avvia Utility Disco, l’applicazione inclusa “di serie” in tutte le versioni di OS X che consente di gestire i dischi e le loro partizioni in maniera estremamente semplice. Puoi avviare Utility Disco dalla cartella Altro del Launchpad, accedendo alla cartella Utility di Applicazioni previo clic sulla voce Vai presente sulla barra dei menu oppure cercando l’applicazione mediante Spotlight.

Screenshot di Utility Disco su OS X

Attendi poi qualche istante affinché Utility Disco risulti visibile sulla scrivania dopodiché fai prima clic sul nome dell’hard disk che intendi formattare dalla sezione sinistra della finestra dell’applicazione e pigia sul bottone Inizializza collocato in alto. Seleziona quindi il file system che intendi utilizzare per formattare HD esterno Mac indicandolo dal menu a tendina Formato dopodiché digita il nome da assegnare al disco nel campo Nome e fai clic sul pulsante Inizializza per avviare l’operazione.

Screenshot di Utility Disco su OS X

Se è tua intenzione formattare una singola partizione del disco esterno collegato al Mac lasciando intatte le altre devi assicurati di selezionare il nome della partizione da formattare dalla barra laterale di Utility Disco.

Screenshot di Utility Disco su OS X

Se invece ti interessa formattare HD esterno Mac completamente creando al tempo stesso più di una partizione procedi andando a selezionare l’icona dell’hard disk dalla barra laterale di Utility Disco dopodiché pigia sul pulsante Partiziona collocato in alto e scegli il numero di partizioni da creare sull’unità attraverso i pulsanti + e  presenti sulla sinistra. In seguito, utilizza il grafico posto lateralmente per regolare le dimensioni come meglio credi pigiandoci sopra e trascinando quella su cui è tua intenzione agire. Ricordati poi di specificare il file system da usare per ciascuna partizione mediante il menu collocato accanto alla voce Formato: e di compilare il campo collocato accanto alla voce Partizione: di ciascuna partizione digitando il nome che intendi utilizzare. Per salvare i cambiamenti fai clic sul bottone Applica.

Screenshot di Utility Disco su OS X

Se non sai quale file system scegliere di seguito trovi una breve carrellata di tutti quelli disponibili e le loro principali caratteristiche.

  • MS-DOS (FAT) – È un file system abbastanza datato ma proprio per questo in grado di garantire un elevato livello di compatibilità. Detta in soldoni, i dischi esterni formattati con questo file system possono essere utilizzati, sia in lettura sia in scrittura, su tutti i computer, tutti i principali sistemi operativi e anche su svariati altri dispositivi tra cui tablet, Smart TV, decoder e lettori DVD/Blu-Ray. Pregi a parte, questo file system porta però con sé anche alcuni difetti come ad esempio l’alta frammentazione dei dati e l’impossibilità di archiviare file più grandi di 4GB. Personalmente ti suggerisco di formattare HD esterno Mac con questo file system solo se è tua intenzione usare l’hard disk con un gran numero di dispositivi e solo se non devi usarlo per ospitare file di grandi dimensioni.
  • ExFAT – È un file system che, così come suggerisce lo stesso nome, rappresenta un’evoluzione di MS-DOS (FAT) che riduce il livello di frammentazione dei dati ed elimina il limite di peso dei 4GB. Questo file system non è compatibile tanto quanto il precedente ma è comunque supportato senza particolari problemi da tutti i principali sistemi operativi per PC e da tantissimi dispositivi di altro genere tra cui Smart TV, decoder, tablet e player da salotto. Personalmente ti suggerisco di formattare HD esterno Mac con questo file system se devi utilizzare il tuo hard disk anche in accoppiata ad altri sistemi operativi e non solo con OS X.
  • Mac OS esteso – È il file system predefinito di OS X. Non presenta limiti particlari per le dimensioni dei file e non genera molta frammentazione ma il suo grado di compatibilità all’esterno del mondo Mac è scarso, molto scarso. Personalmente ti suggerisco di formattare HD esterno Mac con questo file system solo se l’hard disk deve essere impiegato unicamente in accoppiata a OS X.

Screenshot di Utility Disco su OS X

Come puoi notare all’appello manca il file system NTFS di Windows. Se ti stai chiedendo “come mai?” sappi che per impostazione predefinita OS X è in grado solo di leggere i drive formattati con questo file system. Può formattarli, ma solo usando altri file system, e non può scriverli, quindi non può aggiungere o modificare file su di essi. Per rendere il tuo Mac completamente compatibile con NTFS e quindi scrivere e formattare senza intoppi le unità formattate con questo file system devi installare sul tuo computer dei driver di terze parti. Se la cosa ti interessa e se desideri dunque scoprire come fare puoi consultare la mia guida su come formattare NTFS con Mac.

Una volta selezionato il file system più adatto ed una volta eseguiti i passaggi precedentemente indicati entro qualche secondo visualizzerai sullo schermo una barra di colore blu indicante il grado di avanzamento oltre che il corretto completamento dell’operazione. Ovviamente considera che più è capiente l’hard disk da formattare e più lunga risulterà la procedura di inizializzazione.

Ad influire in maniera significativa sulla durata del processo per formattare HD esterno Mac è inoltre il grado di sicurezza con il quale viene eseguita l’operazione, ovvero il numero di volte che i dati presenti sul disco rigido formattato vengono sovrascritti. Infatti, più volte un file viene sovrascritto e minori diventano le possibilità che quest’ultimo possa essere recuperato attraverso software appositi per il recupero di dati cancellati (se ben ricordi te ne ho parlato nella mia guida su come recuperare file cancellati). Utility Disco di OS X consente di regolare facilmente questa impostazione. Per determinare il grado di sicurezza in base al quale formattare HD esterno Mac prima di dare il via alla formattazione fai clic sul pulsante Opzioni di sicurezza….

Screenshot di Utility Disco su OS X

Utilizza poi la barra di regolazione che ti viene mostrata per scegliere se eseguire una formattazione molto veloce ma poco sicura oppure molto sicura ma più lenta. In totale ci sono quattro modalità di durata e sicurezza crescenti fra cui scegliere. La prima modalità, quella più veloce, non consente di inizializzare in modo sicuro i file presenti sul disco, la seconda modalità scrive invece un passaggio di dati casuali e quindi un singolo passaggio di zero sull’intero disco. La terza modalità rappresenta un’opzione di inizializzazione sicura in tre passaggi mentre la quarta, quella più sicura, esegue l’inizializzazione delle informazioni utilizzate per accedere ai file e sovrascrive i dati 7 volte. Generalmente sovrascrivere i dati una sola volta è sufficiente ma se può farti stare più tranquillo prima di dare il via alla procedura mediante cui formattare HD esterno Mac posiziona il cursore direttamente in corrispondenza della voce Più sicuro. Dopo aver scelto la modalità desiderata pigia sul pulsante OK.