Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come giustificare su Argo

di

Per consentire ai genitori di controllare i voti e le assenze dei figli, leggere le comunicazioni dei professori e avere la possibilità di effettuare ricevimenti a distanza, la scuola di tuo figlio ha deciso di adottare il registro elettronico Argo. Hai effettuato l’accesso alla piattaforma senza riscontrare alcun tipo di problema, però poi hai tentato di giustificare alcune assenze di tuo figlio ma tutti i tuoi tentativi sono stati vani, poiché non hai trovato l’opzione giusta per farlo.

Se le cose stanno esattamente come le ho appena descritte e ti stai ancora domandando come giustificare su Argo, lascia che sia io a spiegarti come riuscire nel tuo intento. Nei prossimi paragrafi di questa guida, infatti, sarà mio compito mostrarti la procedura dettagliata per visualizzare e motivare le assenze, i ritardi e le uscite anticipate di tuo figlio, sia da computer, accedendo al portale Argo Famiglia, che da smartphone e tablet, usando l’app DidUp Famiglia.

Come dici? È proprio quello che volevi sapere? Allora non dilunghiamoci oltre e vediamo come procedere. Tutto quello che devi fare è metterti bello comodo, prenderti tutto il tempo che ritieni opportuno e dedicarti alla lettura dei prossimi paragrafi. Seguendo attentamente le indicazioni che sto per darti, riuscirai sicuramente a giustificare le assenze di tuo figlio sul registro elettronico Argo. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

Informazioni preliminari

Argo Famiglia

Prima di entrare nel vivo di questo tutorial e spiegarti come giustificare su Argo, è necessario fare una doverosa premessa relativa alle modalità d’accesso alla piattaforma in questione.

Devi sapere, infatti, che per accedere ad Argo Famiglia e poter usufruire dei servizi del registro elettronico, compresa la possibilità di visualizzare e giustificare le assenze, è necessario disporre delle credenziali d’accesso fornite dalla scuola di tuo figlio.

Questi dati, ovvero codice scuola, nome utente e password provvisoria, ti sono stati forniti tramite email o comunicazione scritta all’inizio dell’anno scolastico, se tuo figlio è un nuovo studente dell’istituto, o nel momento in cui la scuola ha deciso di adottare il registro elettronico di Argo.

Se non hai ricevuto alcuna comunicazione, ti consiglio di dare un’occhiata al sito ufficiale dell’istituto e di verificare la presenza di eventuali comunicazioni in merito. Se neanche così riesci a ottenere le informazioni che cerchi, non ti rimane che rivolgerti al personale di segreteria della scuola.

Per avere maggiori informazioni in merito e conoscere la procedura dettagliata per effettuare il primo accesso al registro elettronico, ti lascio alla mia guida su come registrarsi ad Argo Famiglia.

Come giustificare su Argo Famiglia

La procedura per giustificare su Argo Famiglia, il registro elettronico dedicato alle famiglie e agli alunni, è semplice e veloce. Tutto quello che occorre fare è accedere al portale in questione, selezionare l’opzione relativa ai servizi dedicati agli alunni e cliccare sulla voce per visualizzare e giustificare le assenze giornaliere, le entrate in ritardo e le uscite anticipate. Trovi tutto spiegato nel dettaglio proprio qui sotto.

Come giustificare un’assenza su Argo

Argo

Per giustificare un’assenza su Argo, avvia il browser che utilizzi solitamente per navigare su Internet (es. Chrome, Microsoft Edge, Safari ecc.) e collegati alla pagina principale di Argo Famiglia.

Adesso, clicca sulla voce Entra nella tua area riservata e, nella nuova schermata visualizzata, inserisci il codice univoco della tua scuola nel campo Codice scuola. Il codice in questione dovrebbe esserti stato comunicato dalla scuola stessa, insieme alle credenziali per accedere al registro elettronico. In alternativa, potrebbe esserti stato fornito direttamente il link d’accesso al registro elettronico nel formato https://www.[codice scuola].scuolanext.info.

In entrambi i casi, inserisci le tue credenziali d’accesso nei campi Nome utente e Password e clicca sul pulsante Entra, per effettuare il login. A questo punto, seleziona l’opzione Servizi alunno nella barra laterale a sinistra e accedi alla sezione Assenze giornaliere, premendo sull’icona della “A” blu su sfondo bianco.

Nella nuova pagina aperta, puoi visualizzare l’elenco completo delle assenze, comprese quelle ancora da giustificare, indicate con l’icona della matita collocata accanto alla data di assenza. Se sei un genitore o un alunno maggiorenne, clicca dunque sul pulsante Giustifica, apponi il segno di spunta accanto all’assenza da giustificare, inserisci la giustificazione nel campo Motivo (es. malattia, motivi di famiglia ecc.) e clicca sul pulsante Conferma, per inviare la giustificazione.

Fatto ciò, ripeti l’operazione per tutte le assenze che intendi giustificare. In alternativa, ti segnalo che puoi giustificare più assenze contemporaneamente con la stessa motivazione (es. malattia), a patto che siano della stessa tipologia (es. tutte assenze o tutti ritardi). In tal caso, apponi il segno di spunta accanto alle date di assenza di tuo interesse, inserisci la motivazione nel campo Motivo e clicca sul pulsante Conferma. Così facendo, la giustificazione verrà notificata automaticamente sul registro elettronico del docente.

Come giustificare i ritardi su Argo

Argo

Se ti stai chiedendo come giustificare i ritardi su Argo (o le uscite anticipate), devi sapere che la procedura è identica a quanto ti ho appena indicato per motivare le assenze giornaliere.

Per procedere, collegati dunque alla pagina principale di Argo Famiglia, clicca sul pulsante Entra nella tua area riservata e inserisci il codice della scuola nel campo apposito (o apri direttamente il link d’accesso che ti è stato fornito dalla scuola). Inserisci, poi, le tue credenziali d’accesso nei campi Nome utente e Password e premi sul pulsante Entra, per accedere al registro elettronico in modalità genitore.

Fatto ciò, seleziona l’opzione Servizi alunni, clicca sull’icona della “A” blu su sfondo bianco e, nella schermata Assenze giornaliere, puoi visualizzare non solo le assenze ma anche i ritardi e le uscite anticipate.

A questo punto, clicca sul pulsante Giustifica, apponi il segno di spunta accanto alla data relativa all’ingesso in ritardo che intendi motivare e inserisci la giustificazione nel campo Motivo. Infine, clicca sul pulsante Conferma e il gioco è fatto. Semplice, vero?

Come giustificare le assenze su Argo DidUP

Argo DidUP

Se la tua intenzione è giustificare un’assenza da smartphone e tablet, puoi utilizzare Argo DidUP Famiglia, l’app per dispositivi Android (disponibile anche su store alternativi) e iPhone/iPad che consente di accedere al registro elettronico dal proprio dispositivo mobile.

Dopo aver scaricato l’app in questione dallo store del tuo smartphone/tablet, avviala e inserisci i dati richiesti nei campi Codice scuola, Nome utente e Password. Premi, poi, sul pulsante Accedi, per accedere al registro elettronico, e seleziona l’opzione Assenze giornaliere.

Nella schermata Ass./Rit./Uscite, puoi visualizzare le assenze, i ritardi e le uscite anticipate e i relativi dati, come la data di assenza, l’orario di uscita o di entrata e il professore che ha segnalato l’assenza sul registro elettronico. Inoltre, tramite la voce Da giustificare, puoi scoprire velocemente quali sono le assenze che non sono ancora state giustificate.

Premi, quindi, sul pulsante Giustifica, in alto a destra, seleziona la data relativa all’assenza che intendi giustificare, inserisci la giustificazione nel campo Motivazione assenza e fai tap sul pulsante Salva, in alto a destra, per giustificare l’assenza. Il messaggio Assenze giustificate ti confermerà l’avvenuta giustificazione: premi, poi, sul pulsante OK, per ritornare alla schermata relativa alle assenze, e il gioco è fatto.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.