Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come pulire lo schermo del PC

di

Guardandolo spento, proprio mentre un bel raggio di sole proveniente dalla finestra lo illuminava, ti sei accorto che il monitor del tuo PC è pieno di polvere e impronte? Vorresti pulirlo ma non sai quali materiali usare per non rischiare di danneggiarlo? Non ti preoccupare, ci sono io a darti una mano (virtualmente, s’intende). Segui le indicazioni che sto per darti e, in men che non si dica, scoprirai come pulire lo schermo del PC senza graffiare la superficie o arrecare eventuali danni di altro genere.

Come dici? La cosa ti interessa ma temi di non essere all’altezza del compito? Suvvia, non fare il solito pigrone, so bene che in realtà non lo sei! Posso assicurarti che se seguirai attentamente le mie indicazioni, riuscirai a pulire lo schermo del computer in maniera semplice e senza difficoltà. Tieni presente che non c’è bisogno di nessuna attrezzatura particolare, basta fare solo un po’ di attenzione e stare alla larga da soluzioni fai da te troppo aggressive.

Allora? Si può sapere che cosa ci fai ancora lì impalato? Prenditi qualche minuto di tempo libero, posizionanti dinanzi il tuo fido computer e comincia a leggere le indicazioni che trovi qui sotto. Sono sicuro che, alla fine, potrai dirti più che soddisfatto e che, in caso di necessità, sarai addirittura pronto e ben felice di dispensare preziosi consigli a tutti i tuoi amici desiderosi (anzi, bisognosi!) di ricevere qualche “dritta” analoga. Che ne dici, scommettiamo?

Indice

Informazioni preliminari

Prima di indicarti come fare pulire lo schermo del PC mi sembra doveroso fare alcune informazioni preliminari. Come ti dicevo, per rimuovere ogni traccia di sporco dallo schermo del tuo computer non è necessario disporre di “pozioni magiche” o di chissà quale attrezzatura particolare. Sono infatti sufficienti alcuni semplici strumenti che di sicuro già possiedi o che, in caso contrario, puoi reperire senza problemi e a prezzi abbastanza contenuti in un qualsiasi negozio di elettronica, negli ipermercati della tua zona oppure negli store online, come Amazon.

Per entrare più nel merito, ciò che ti serve è un panno in microfibra (come quello solitamente impiegato per pulire le lenti degli occhiali), che non graffia lo schermo e non lascia residui fastidiosi (i cosiddetti “pelucchi”). In alternativa al panno in microfibra, puoi utilizzare un panno in pelle di daino o un panno in pelle di camoscio, che sono entrambi altrettanto adatti allo scopo.

(24 Pezzi) Charm & Magic Microfibra Panno di Pulizia per Schermi, Came...
Vedi offerta su Amazon

Tieni presente che, sebbene per alcuni possa sembrare il contrario, lo schermo è una parte abbastanza abbastanza delicata del PC. Di conseguenza, la pulizia va effettuata con estrema cautela. Prendi quindi coscienza del fatto che non ti ritrovi ad avere a che fare con un “pezzo di vetro” qualunque, bensì con lo schermo di un computer e che per riuscire nel tuo intento non dovrai usare liquidi aggressivi e non dovrai esercitare una pressione eccessiva durante la procedura di pulizia. Quindi, sii il più possibile accorto e delicato nel mettere in pratica le indicazioni che sto per fornirti. non venirmi a dire che nn ti avevo avvisato!

E a proposito dell’uso di liquidi, ti consiglio di avvalertene solo in casi di reale necessità (quando ci sono tracce di sporco che non riescono ad andare via con il solo panno in microfibra) ma, mi raccomando, usa solo soluzioni adatte allo scopo, non spruzzarle mai direttamente sullo schermo, bensì sul panno in dotazione, e usa quest’ultimo per pulire il display.

Cosa intendo per “soluzioni” adatte allo scopo? Il più delle volte dovrebbe essere sufficiente inumidire con un po’ d’acqua il panno usato per le operazioni di pulizia (bada bene, inumidirlo e non inzupparlo d’acqua) oppure avvalersi di apposite salviette a base di alcool isopropilico al 70%, il cui utilizzo è indicato soprattutto se si desidera igienizzare lo schermo, piuttosto che semplicemente pulirlo dallo sporco.

Hemoton 200 Pz Salviette Imbevute di Alcol 70% Salviette Isopropiliche...
Vedi offerta su Amazon

Ti suggerisco inoltre di verificare che sul manuale d’uso annesso alla confezione di vendita del computer in tuo possesso non vengano indicati accorgimenti particolari da adottare per effettuare l’operazione di pulizia dello schermo. Se non riesci più a trovare il libretto informativo cartaceo del PC puoi provare a reperirne il formato digitale collegandoti direttamente al sito Internet del relativo produttore oppure eseguendo una ricerca su Google. Mi raccomando però, nel caso in cui nel manuale d’uso venissero indicati accorgimenti specifici da adottare per pulire lo schermo del PC attieniti alle suddette indicazioni piuttosto che alle mie.

Un’altra cosa che ti dico prima di passare all’effettiva pulizia del monitor è quella di spegnere il computer. Probabilmente ci avrai già pensato da solo, ma ho preferito ricordartelo perché è sempre bene spegnere il computer, sia per motivi di sicurezza (tutti gli apparecchi elettrici dovrebbero essere spenti durante la pulizia), sia perché con lo schermo spento è più facile notare eventuali residui di polvere o sporco.

Per evitare danni alla macchina e al sistema operativo, per spegnere il computer ricordarti di utilizzare l’apposita funzione di arresto accessibile direttamente dall’interfaccia dell’OS, che ti ho illustrato in quest’altra guida.

Una volta fatto ciò, procedi andando a scollegare l’eventuale alimentatore esterno e a rimuovere quest’ultimo dalla presa elettrica. Non dimenticare di scollegare tutte le altre eventuali apparecchiature collegate al computer (es. mouse, tastiera, hard disk esterno, etc.). Inoltre, se stai utilizzando un laptop e se risulta dotato di una batteria estraibile, provvedi a rimuovere quest’ultima dall’apposito scompartimento prima di dare il via all’operazione di pulizia dello schermo.

Come pulire lo schermo LCD del PC

Come pulire il computer dallo sporco — Monitor notebook

A questo punto direi che possiamo finalmente passare all’azione. Iniziamo questa guida su come pulire lo schermo del PC dai monitor LCD, quelli attualmente più diffusi sui computer desktop e sui notebook (vale a dire quelli a schermo piatto). Le indicazioni che sto per darti valgono sia nel caso tu voglia pulire lo schermo del PC opaco che uno schermo lucido.

Tenendo conto di quanto detto nelle precedenti righe, quando ti accingi a eliminare la polvere o altri residui di sporco dallo schermo del tuo computer la soluzione migliore è quella di utilizzare un panno in microfibra o uno in pelle di daino o camoscio. Una volta preso quest’ultimo, passalo delicatamente lungo tutto il display senza forzare la mano ed eseguendo dei lenti movimenti circolari.

Ripeti questa operazione finché non noti che lo schermo è pulito. Se lo sporco è incrostato, potresti trovare utile inumidire leggermente il panno utilizzato e ripetere i passaggi appena indicati.

Dopo aver provveduto a effettuare le operazioni di pulizia, ricordati di sciacquare per bene il panno sotto un getto di acqua corrente tiepida e di lasciarlo asciugare per qualche ora. Facendo in questo modo, dal panno verrà rimossa ogni eventuale traccia di polvere o sporco e potrà eventualmente essere riutilizzato senza problemi.

Se ti sei apprestato a pulire lo schermo del PC portatile, una voltata portata a termine l’operazione in oggetto, ti suggerisco di procurarti un ulteriore panno in microfibra e di stenderlo sulla tastiera prima di chiudere il coperchio del laptop. Per quale motivo? In questo modo puoi evitare che lo schermo si sporchi e che compaiano su di esso le tanto temute “macchie da tasti”.

Se desideri pulire lo schermo del PC Mac (quindi un iMac o un qualche modello di MacBook), puoi ricorrere alle istruzioni che ti ho appena fornito, in quanto sono valide anche per i computer di casa Apple.

Come pulire lo schermo CRT del PC

CRT Monitor

Nel caso in cui avessi un monitor un po’ datato di tipo CRT (quelli con la “gobba” come i vecchi televisori, tanto per intenderci), puoi pulirlo con maggiore decisione rispetto agli LCD ma sempre facendo attenzione a non danneggiarlo. Puoi infatti usare un panno morbido bagnato (o, ancora meglio, un panno in microfibra come quello che ti ho indicato nelle precedenti righe) con un po’ di acqua distillata e passarlo su tutta la superficie dello schermo per rimuovere polvere e altre tracce di sporco efficacemente.

In alternativa, puoi ricorrere all’uso di un composto costituito al al 50% da acqua distillata e al 50% da aceto bianco. Successivamente provvedi a passare il panno in maniera estremamente delicata nei punti dello schermo da trattare effettuando dei movimenti circolari dopodiché asciugalo usando un lato non umido dello stesso.

Sebbene la tentazione possa essere forte, in particolare nei casi di sporco particolarmente “radicato”, ti suggerisco di evitare l’uso dei comuni detergenti per vetri poiché in alcuni casi possono risultare troppo aggressivi e, di conseguenza, potrebbero danneggiare il monitor.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.