Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come pulire televisore LED

di

Dopo aver letto la mia guida all’acquisto dedicata, nei mesi scorsi hai comperato un bel televisore LED e lo hai piazzato in salotto per poterti “gustare” al meglio film, serie TV, sport e programmi vari. Con il passare delle settimane, sullo schermo del tuo TV hai però cominciato a notare la presenza, tutt’altro che piacevole, di una discreta patina di polvere mista a sporcizia. D’istinto, hai dunque afferrato il solito spolverino che usi anche per il resto dell’arredamento e lo spray lavavetri che impieghi per le finestre di casa ma sei stato subito assalito da un dubbio, un atroce dubbio (menomale, aggiungerei io!): e se quello in questione non fosse il modo corretto per pulire il televisore?

Al fine di evitare errori e quindi di rovinare il tuo apparecchio televisivo, ti sei allora precipitato su Internet, alla ricerca di utili info sul da farsi, e sei finito qui, su questo mio articolo dedicato giust’appunto a come pulire televisore LED. Partendo dal presupposto che si, hai fatto benissimo a cercare maggiori dettagli in rete in quanto quando si parla di televisori ed in special modo di schemi LED è buona norma usare alcune accortezze per quel che concerne le operazioni di pulizia, se mi dedichi qualche minuto del tuo prezioso tempo posso quindi illustrarti io, per filo e per segno, in che modo occorre procedere.

Ti va’? Si? Grandioso. Suggerisco dunque di non perdere altro tempo in chiacchiere e di metterci immediatamente all’opera. Prenditi qualche minuto libero tutto per te (e per il tuo televisore!) e leggi alto attentamente tutte le istruzioni sul da farsi che trovi qui di seguito. Ti anticipo sin da subito che non dovrai fare nulla di particolarmente complesso e che sia fuori dalla tua portata. L’unica cosa di cui dovrai preoccuparti sarà quella di munirti prima della “strumentazione” adatta che però, per tua fortuna, molto probabilmente hai già in casa o che comunque puoi trovare al supermercato dietro l’angolo. Buona lettura e buon lavoro!

Vai subito a ▶︎ Operazioni preliminari | Occorrente | Effettuare la pulizia | Rimuovere i graffi

Operazioni preliminari

Come pulire televisore LED

Prima di indicarti di quale “attrezzatura” hai bisogno per riuscire a pulire il tuo televisore LED oltre che quali sono i passaggi che concretamente vanno effettuati per poter raggiungere l’obbiettivo in oggetto, ci sono alcune operazioni preliminari da compire al fine di evitare l’insorgenza di eventuali problemi oltre che per effettuare una più accurata pulizia.

Più precisamente, quello che prima di ogni altra cosa devi fare è spegnere il televisore utilizzando l’apposto pulsante Power annesso all’apparecchio stesso o, in alternativa, sul telecomando.

Successivamente provvedi a scollegare il cavo di alimentazione del TV dalla corrente. Questo va fatto sia per una mera questione di sicurezza (tutti gli apparecchi elettrici dovrebbero essere spenti durante la pulizia) sia perché con lo schermo spento è più facile notare residui di polvere e sporco in generale. Provvedi inoltre a rimuovere eventuali altri accessori applicati e/o collegati al televisore (es. lettore DVD, sistema audio esterno, console per videogiochi ecc.).

Un’altra cosa che ti suggerisco di fare è poi quella di verificare se sul manuale d’uso annesso alla confezione di vendita del tuo TV LED vengono indicati accorgimenti particolari da adottare per eseguire la pulizia dell’apparecchio. Se non riesci più a trovare il libretto informativo cartaceo del televisore puoi provare a reperirne il formato digitale effettuando una ricerca su Google, ad esempio digitando [marca e modello] TV LED manuale d’uso (al posto di [marca e modello] digita alla marca ed il modello del televisore LED in tuo possesso). In alternativa, puoi fare direttamente un salto sul sito Internet ufficiale dl produttore per provare a vedere se nell’area di supporto è disponibile il manuale PDF.

Chiaramente, nel caso in cui nel manuale d’uso del TV venissero indicati accorgimenti specifici da seguire per pulire l’apparecchio attieniti scrupolosamente alle suddette indicazioni piuttosto che alle mie.

Occorrente

Foto panno in microfibra

Dopo aver effettuato le operazioni preliminari di cui sopra puoi finalmente iniziare a preoccuparti davvero del come pulire il tuo televisore LED. Partiamo dall’attrezzatura necessaria per riuscirci. Come ti dicevo ad inizio articolo, per far tornare lindo e pinto così come appena comperato (o almeno lo spero!) il tuo televisore non hai bisogno di pozioni e bacchette magiche.

Tutto ciò che ti occorre è infatti un semplice panno in microfibra (come quello che generalmente utilizzi per pulire le lenti degli occhiali), preferibilmente antistatico e che non lasci pelucchi qua e là. Se non lo hai già in casa, puoi reperirlo senza particolari problemi ed a prezzi decisamente contenuti in un qualsiasi supermarket. In alternativa, puoi ricorrere all’impiego di un panno in pelle di daino oppure di un panno in pelle di camoscio. Entrambi sono molto morbidi e risultano più che idonei allo scopo.

Ti suggerisco altresì di tenere a portata di mano qualche cotton fioc o un piccolo pennello con setole morbide, potrai servirtene per effettuare la pulizia degli altoparlanti e delle eventuali prese e fessure presenti sul tuo TV nel caso in cui ci sia della polvere all’interno che non riesci a rimuovere in altro modo.

Quello che invece ti sconsiglio vivamente di fare è utilizzare detergenti spray, solventi, sostanze abrasive ed in linea generale detergenti particolarmente aggressivi poiché potrebbero andare a rovinare irrimediabilmente il tuo TV. Evita anche panni abrasivi, asciugamani, salviette di carta e oggetti simili che possono sempre danneggiare l’apparecchio televisivo.

Al massimo, qualora dopo una prima operazione di pulizia polvere e sporcizia non dovessero andar via dal TV, potrai servirti di un’apposita soluzione che potrai comporre tu stesso servendoti di acqua distillata ed aceto bianco, da miscelare insieme in una ciotola. L’alternativa consiste nello sfruttare una lozione detergente concepita in maniera specifica per gli schermi LED di televisori e monitor in generale che puoi reperire nei negozi specializzati nella vendita di prodotti di elettronica di consumo o in rete, ad esempio su Amazon.

Ecomoist Detergente Naturale Per Schermi con panno in microfibra, 250m...
Amazon.it: 11,37 €Vedi offerta su Amazon
HAMA Gel di pulizia PC per schermi LCD/TFT con panno in microfibra, 20...
Amazon.it: 9,99 € 8,99 €Vedi offerta su Amazon
Ewent EW5671 Detergente Antibatterico (200ML) + Panno Microfibra (20x2...
Amazon.it: 7,49 €Vedi offerta su Amazon
Meliconi C-200 - Soluzione Detergente 200 ml con Panno Microfibra 20 x...
Amazon.it: 9,53 €Vedi offerta su Amazon

Effettuare la pulizia

Come pulire televisore LED

Veniamo ora al nocciolo vero e proprio della questione ed andiamo finalmente a vedere come fare per pulire il televisore LED. Come anticipato ad inizio guida, non dovrai fare nulla di troppo difficile, hai la ma parola.

Tanto per cominciare, afferra il panno in microfibra (o comunque quello in pelle di daino o di camoscio, dipende da cosa hai a portata di mano) e passalo in maniera accorta e delicata lungo tutto il corpo del TV e sullo schermo. Se poi dopo una prima passata noti che sono ancora presenti tracce di polvere o sporco, ripeti l’operazione di pulizia vista insieme poc’anzi per più volte, sempre con la massima accortezza e delicatezza.

Nel caso specifico dello schermo, prima di passare il panno verifica che non siano presenti dei detriti ed in caso contrario rimuovili soffiandoci sopra in maniera delicata. Se non lo fai, andando a passare il panno per effettuare l’operazione di pulizia potresti rischiare di danneggiare lo schermo. Inoltre, mi raccomando, se vuoi evitare di danneggiarlo evita di effettuare una pressione eccessiva durante la fase di pulizia.

Se poi noti la presenza di granelli di detriti o polvere sugli altoparlanti o in prossimità di prese e fessure del tuo TV LED, puoi aiutarti nella relativa operazione di rimozione utilizzando dei cotton fioc oppure un piccolo pennello a setole morbide da passare sempre con la massima delicatezza in corrispondenza dei punti in cui è presente lo sporco.

Ad operazione di pulizia ultimata, potrai ricominciare immediatamente ad usare il tuo TV. Provvedi altresì a sciacquare per bene il panno sotto un getto di acqua corrente tiepida dopodiché lascialo asciugare per qualche ora. Così facendo, dal panno verrà rimossa ogni traccia di polvere o sporco e potrai eventualmente riutilizzarlo in futuro senza problemi.

Nella maggior parte dei casi l’esecuzione delle operazioni di cui sopra consente di eliminare tutto lo sporco presente sul televisore e non occorre fare altro. Qualora però la sola pulizia con il panno non dovesse rivelarsi efficace, puoi provare a rimediare andando ad inumidire quest’ultimo con una soluzione detergente delicata “fai da te” che però, ci tengo a sottolinearlo, non va versata mai direttamente sullo schermo perché così facendo il liquido potrebbero penetrare all’interno del TV e comprometterne il corretto funzionamento.

La soluzione ideale è quella composta, come accennato nel primo passo di questo tutorial, al 50% da acqua distillata e al 50% da aceto bianco. Puoi miscelare i due liquidi in una ciotola. In seguito, inumidisci nel composto il panno e provvedi a passare quest’ultimo sempre in maniera estremamente delicata ed accorta nei punti del TV, schermo compresso, da trattare effettuando dei movimenti delicati e senza fare eccessiva pressione.

Serviti poi del lato non umido del panno per asciugare il televisore, lascialo areare per qualche minuto e collegato nuovamente alla corrente per poterlo ricominciare ad usare. Ecco fatto!

In alternativa alla soluzione di cui sopra, puoi pulire il tuo televisore LCD servendoti di un prodotto detergente pensato e commercializzato appositamente per pulire i televisori, in particolare modo lo schermo. Vanno impiegati in maniera praticamene analoga alla soluzione fai da te con acqua distillata ed aceto: bisogna inumidire prima il panno per la pulizia spruzzandoci sopra un po’ di soluzione detergente, bisogna poi passare il panno sul televisore e bisogna ripassare nuovamente quest’ultimo dal lato non umido per asciugare l’apparecchio. Tutto qui.

Rimuovere i graffi

Come pulire televisore LED

Se poi non vuoi limitarti a pulire il televisore LED come visto insieme nelle righe precedenti ma desideri anche rimuovere gli eventuali graffi presenti sull’apparecchio, puoi provare a fronte alla cosa munenti di uno dei vari kit appositi presenti in commercio in modo tale da poterlo sfruttare dopo l’operazione di pulizia. Temi però conto del fatto che nella maggior parte dei casi risultato funzionanti solo per i piccoli graffietti, per quelli più grandi e profondi non sembrano sortire alcun effetto. Insomma, non fanno miracoli!

Per servirtene, segui scrupolosamente le indicazioni solitamente riportate nel libretto informativo al seguito del prodotto. Generalmente bisogna mettere un po’ della pasta contenuta nel tubetto part del kit sul panno mordo in dotazione e strofinare delicatamente sul punto in cui è presente il grafico per qualche minuto, sino a quando la sostanza non risulterà perfettamente spalmata ed il graffio non sarà più visibile.

Dei risultati convincenti si possono ottenere anche imbevendo un batuffolo d’ovatta con un po’ di vaselina e passando poi il composto sul graffio. In ogni caso, ti consiglio, sempre al fine di iettare l’eventuale insorgenza di problemi, di documentarti maggiormente sul da farsi consultando il manuale utente dl tuo apparecchio.