Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come si gioca a League of Legends

di

Uno tra i videogiochi gratuiti più famosi di sempre è League of Legends, un titolo multiplayer per Windows e macOS di cui anche i tuoi amici parlano sempre. E così, incuriosito dalla sua popolarità, hai ceduto: lo hai scaricato sul tuo computer ma, una volta avviato, ti sei reso conto che non sai come si gioca, in quanto vi sono sostanziali differenze rispetto videogiochi ai quali sei solito giocare.

Beh, se le cose stanno in questo modo, e vorresti sapere come si gioca a League of Legends, in modo da avere un’infarinatura generale su quelle che sono le caratteristiche, le modalità di gioco e gli obiettivi di questo titolo, sappi che stai leggendo proprio il tutorial giusto. Nel corso delle prossime righe, infatti, ti spiegherò quelle che sono le basi, parlandoti di ciò che un neofita deve necessariamente sapere per affrontare al meglio gli scontri multigiocatori.

Come dici? Non vedi l’ora di iniziare? Ci avrei scommesso! D’accordo, allora non perdiamoci ulteriormente in chiacchiere ed entriamo subito nel vivo dell’argomento. Mettiti seduto bello comodo davanti al tuo computer e leggi con attenzione ciò di cui ti parlerò nei prossimi paragrafi. Ti auguro una buona lettura e, soprattutto, un buon divertimento!

Indice

Che cos’è League of Legends

Se stai leggendo questo tutorial su come si gioca a League of Legends, immagino che tu sia alle primissime armi con questo famoso videogioco online e, quindi, voglia chiarire alcuni dubbi riguardo alle sue modalità di gameplay.

A tal proposito, la prima cosa che devi sapere è che League of Legends, conosciuto anche con l’abbreviazione di LoL è un MOBA free-to-play. Il termine MOBA è l’acronimo di Multiplayer Online Battle Arena che, tradotto in italiano, significa arena di combattimento multigiocatore online.

Si tratta di un sottogenere appartenente alla categoria di videogiochi strategici in tempo reale nel quale, in una mappa, due squadre si affrontano su un campo di battaglia con l’obiettivo di distruggere il quartier generale avversario e preservare il proprio.

League of Legends è un videogioco molto famoso ed è inoltre un titolo che presenta una complessità di gameplay non indifferente.

Detto ciò, se hai da poco scaricato questo videogioco sul tuo computer Windows o macOS e, stai riscontrando delle difficoltà durante le partite, perché non sai come si gioca, non ti resta che continuare a leggere questo tutorial nel quale chiarirò tutti i tuoi dubbi, parlandoti delle modalità di gameplay e di quelle che sono le principali strategie di vittoria.

Scelta del campione

Il primo argomento da trattare per quanto riguarda il funzionamento di League of Legends è la scelta del campione da utilizzare in gioco. Questo titolo permette, infatti, di scegliere tra diversi personaggi e a ciascun campione corrispondono diversi stili di gameplay e svariate strategie. I campioni di League of Legends sono suddivisi in 6 principali tipologie.

  • Tiratori – conosciuti anche con il nome di AD Carries (ADC), sono dei personaggi con uno stile di combattimento a distanza che infliggono un alto danno fisico, a discapito di una bassa resistenza. Sono solitamente impiegati per distruggere le Torri nemiche. Un esempio dei campioni con il ruolo di Tiratore sono Ashe, Caitlyn, Miss Fortune o Varus.
  • Maghi – chiamati anche AP Carries, sono dei campioni che infliggono un elevato danno magico a distanza e che, solitamente, hanno una bassa mobilità e resistenza. Alcuni di questi personaggi si specializzano in uno stile di combattimento che prevede ingenti danni ad area. Altri, invece, sono i più forti nel combattimento a lunga distanza. Tra i campioni con questo ruolo vi sono Karthus, Lissandra, Lux e Swain.
  • Assassini – sono quei campioni dotati di un’elevata mobilità, che vengono utilizzati per uccidere rapidamente gli avversari con uno stile di combattimento corpo a corpo; solitamente infliggono danni fisici. Un esempio sono i campioni Diana, Fizz e Katarina.
  • Tank – sono i campioni più resistenti del gioco. Compensano i loro elevati punti ferita con un basso danno. Possiedono solitamente abilità di crowd control, come per esempio quelle capaci di infliggere stordimenti o rallentamenti ai nemici. Tra i tank più famosi vi sono Malphite, Sejuani, Rammus e Zac.
  • Combattenti – sono dei campioni bilanciati specializzati nel corpo a corpo, che uniscono le caratteristiche dei tank e quelle dei tiratori. Lo scopo di questi personaggi è quello di cercare di sopravvivere quanto più a lungo possibile in partita per potenziarsi e infliggere alti danni; un esempio sono i personaggi come Jax, Rek’Sai e Wukong.
  • Supporti – sono quei personaggi che svolgono un ruolo di supporto nei confronti dei giocatori alleati, fornendo cure e potenziamenti. Il giocatore che sceglie questo ruolo deve prestare particolarmente attenzione ai movimenti degli avversari e fornire ai membri del team informazioni sui loro spostamenti. Alcuni esempi di campioni di supporto sono Leona, Janna e Sona.

Modalità e scopo di gioco

In League of Legends vi sono 3 mappe di gioco (Landa degli Evocatori, Selva Demoniaca e Abisso Ululante) e 7 modalità principali (Tutorial, Strumento di allenamento, Co-op VS IA, Personalizzata, Normale, Classifica e ARAM). La mappa più popolare è la Landa degli Evocatori, mentre le modalità più giocate sono quelle Normale e Classificata.

Lo scopo principale del gioco è quello di conquistare il Nexus nemico, cioè il quartier generale di ciascuna delle due squadre composta, nella Landa degli Evocatori, da cinque giocatori.

Una volta avviata la partita, infatti, le due squadre si troveranno ai lati opposti della mappa, nel punto di partenza (spawn).

Giocando nella mappa Landa degli Evocatori e partendo dal Nexus alleato, si possono individuare tre corsie (lane): top, middle (mid) e bottom (bot). Durante la partita, i giocatori devono come prima cosa posizionarsi nella corsia di riferimento la quale cambia a seconda del campione scelto e del ruolo che si desidera interpretare. Giusto a titolo di esempio, i personaggi con il ruolo di ADC e di Supporto devono andare assieme nella bot lane.

Iniziata la partita, i giocatori devono attendere la generazione continua dei personaggi non giocanti; questi chiamati Minion vengono creati a ondate dal Nexus alleato. Il loro scopo è quello di aiutare i giocatori in quanto, avanzando nelle tre corsie, aiutano a distruggere le strutture nemiche (Torri e Inibitori) che separano dal Nexus avversario.

Durante le prime fasi della partita, gli obbiettivi dei giocatori sono circoscritti: distruggere le Torri avversarie aiutati dai Minion alleati, attaccare i Minion avversari, infliggendo loro il colpo di grazia e sconfiggere i giocatori avversari che cercano di ostacolarli.

In particolar modo, è molto importante dare il colpo di grazia ai Minion: ciò fornisce un quantitativo d’oro che permette di potenziare il campione utilizzato tramite l’acquisto di oggetti all’interno negozio situato vicino al Nexus alleato.

Durante la partita, inoltre, è possibile guadagnare oro sconfiggendo i giocatori avversari, abbattendo le strutture nemiche e uccidendo i mostri della giungla.

Per utilizzare l’oro accumulato devi tornare alla base (tasto B con le impostazioni predefinite) e cliccare sull’Emporio. L’acquisto degli oggetti è una strategia molto importante: questi conferiscono potenziamenti differenti e soltanto alcuni si adattano al meglio al campione scelto e alla situazione di gioco attuale.

Di conseguenza, per assicurarsi la vittoria, è necessario stabilire una strategia di gioco basata sull’acquisto degli oggetti capaci di migliorare le capacità intrinseche del personaggio che si sta utilizzando, di contrattaccare al meglio gli avversari e di conferire al tempo stesso bonus e potenziamenti alla squadra.

È anche possibile comprare degli oggetti consumabili, come per esempio le pozioni di cura o i lumi (quest’ultimi sono degli oggetti speciali che garantiscono temporaneamente visibilità nella mappa, permettendo di vedere i movimenti dei campioni avversari, altrimenti nascosti).

Gli oggetti consumabili sono attivabili facendo clic sulla loro icona situata nell’inventario oppure utilizzando i tasti di scelta rapida che vanno da 1 a 6, con le impostazioni di gioco predefinite. Inoltre, al centro della mappa vi è la Giungla: al suo interno vi sono dei mostri neutrali che, se uccisi, conferiscono al team dei bonus aggiuntivi in grado, alcune volte, di ribaltare le sorti della partita.

Solitamente, l’uccisione di questi mostri è il compito speciale del Jungler. Si tratta di un ruolo fondamentale: il giocatore che sta nella giungla deve, senza farsi notare dagli avversari, passare di corsia in corsia per aiutare gli alleati in difficoltà.

Dopo aver ucciso i Minion avversari, i giocatori, aiutati dai Minion alleati, devono avanzare nella loro lane per distruggere le Torri e gli Inibitori, potenti strutture difensive. Bisogna fare attenzione a queste, in quanto, se non ci sono Minion avversari nelle vicinanze o se un campione alleato viene attaccato, diventano ostili.

Parlando, invece, più nel dettaglio dei Inibitori, bisogna dire che una delle basilari strategie di vittoria è legata alla loro distruzione. Questo perché la distruzione di un Inibitore permette di generare un potente Super Minon, un Minion molto potente e resistente che è in grado di garantire un forte vantaggio in partita.

Un Inibitore distrutto si rigenera automaticamente dopo 5 minuti: per questo motivo, una vittoria quasi assicurata è la distruzione di tutti e gli 3 Inibitori avversari a distanza ravvicinata. In questo modo, infatti, verranno generati, a ogni ondata di Minon, ben due Super Minon.

Una volta distrutti gli Inibitori, bisogna puntare alla distruzione del Nexus e delle sue due Torri difensive: la squadra che per primo distrugge il Nexus vince la partita.

Muoversi in gioco

Ora che hai compreso quali sono le modalità di gioco e qual è lo scopo di League of Legends, avvia una partita premendo il tasto Gioca presente nel client, scegli la modalità di gioco da te preferita facendo clic su di essa e poi clicca su Conferma.

Se hai bisogno di fare pratica con i comandi di gioco e con le modalità appena spiegate, scegli le modalità quali per esempio Co-op VS IA, Tutorial o Strumento di allenamento.

Una volta in partita, puoi iniziare anche a prendere confidenza con i comandi di gioco, di cui ti parlo nel dettaglio nelle righe che seguono.

Per muoversi in League of Legends con il campione scelto, solitamente, si utilizzano i tradizionali comandi da RTS. Una volta in partita, per far muovere il tuo campione, fai quindi clic sinistro sul terreno, per indicare la direzione in cui vuoi andare. Per attaccare un campione nemico, un personaggio non giocante avversario o una struttura, invece, fai clic destro su di esso.

Tutti i campioni possiedono delle abilità speciali; per utilizzarle, fai clic sull’icona corrispondente che è situata nella barra in basso,  oppure utilizza i tasti di scelta rapida, che con le impostazioni predefinite sono Q, W, E o R, e poi clicca sul bersaglio.

I comandi di gioco possono essere personalizzati in qualsiasi momento tramite il relativo, accessibile facendo clic sul pulsante ESC.

Sblocco di nuovi campioni

I campioni di League of Legends possono essere giocati gratuitamente attraverso le Rotazioni gratuite settimanali. Inoltre, giocando le partite si ottengono dei punti Essenza blu e dei Punti Riot.

Tramite questi crediti virtuali è possibile acquistare i campioni, i quali possono essere sbloccati permanentemente in gioco e quindi, in questo caso, non è più necessario aspettare la rotazione settimanale per giocarli.

Se, giocando alle partite, ha individuato un campione che ti interessa sbloccare, puoi effettuare l’acquisto dello stesso direttamente tramite il client di gioco. Per farlo, premi sul pulsante con il simbolo della moneta che vedi situato in alto, dopodiché fai clic sulla voce di menu Campioni in alto.

Adesso, tramite il motore di ricerca situato nella barra laterale di sinistra, digita il nome del campione che vuoi sbloccare.

In alternativa, puoi filtrare per ruolo, facendo clic sulle voci di menu laterali che fanno riferimento alle tipologie principale di campione, come per esempio Assassino, Mago o Combattente. Una volta individuato il personaggio che ti interessa, scegli se sbloccarlo tramite i Punti Riot o tramite Essenza Blu.

I punti Riot sono un credito virtuale che può essere ottenuto anche tramite l’acquisto in Euro. Per farlo, fai clic sul pulsante Acquista RP che trovi nella schermata principale del negozio e poi scegli il metodo di pagamento (Carta di credito, PayPal, PaySafe Card, Pagamento mobile o Carte prepagate e codici) e il quantitativo di punti da acquistare. Il prezzo minimo per l’acquisto dei punti Riot è di 2,50€.