Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come sottrarre con Excel

di

Devi eseguire una serie di calcoli in un foglio Excel, tra cui quelli relativi alla sottrazione di cifre che riguardano sia numeri che altri valori, come date, orari e percentuali. Dato che non sei esperto nell’utilizzo di questo programma, hai deciso allora di cercare sul Web delle informazioni che ti consentano di riuscire nel tuo intento.

Come dici? Le cose stanno effettivamente in questo modo? Allora sarai felice di sapere che sei capitato nel posto giusto al momento giusto! Nel tutorial di oggi, infatti, ti illustrerò nel dettaglio come sottrarre con Excel prendendo come esempio alcuni tra i calcoli più comuni che potresti dover effettuare nel tuo foglio elettronico. Ti avviso che le istruzioni che leggerai sono valide per qualsiasi versione di Excel: il classico Excel per Windows e macOS, Excel Online e le app di Excel per smartphone e tablet.

Se sei pronto a cominciare, direi di non perdere altro tempo prezioso. Mettiti seduto bello comodo, presta la massima attenzione ai suggerimenti che ti fornirò nei prossimi capitoli e cerca di metterli in pratica. Detto ciò, non mi resta che augurarti una buona lettura e, soprattutto, un buon lavoro!

Indice

Come fare sottrazioni in Excel

Come sottrarre con Excel

Cominciamo dalle basi, ossia da come sottrarre con Excel due numeri semplici. Per effettuare una sottrazione nel celebre software di Microsoft, devi cliccare sulla cella in cui desideri che compaia il risultato dell’operazione e digitare la formula =[Valore 1] - [Valore 2], dove al posto di [Valore 1] e [Valore 2] vanno inserite le cifre da sottrarre.

Ad esempio, se vuoi visualizzare il risultato di 5-2 in una cella, devi selezionare quest’ultima, digitare la formula =5-2 e premere il tasto Invio. Nel foglio di calcolo comparirà automaticamente il numero 3, ossia il risultato dell’operazione.

Nell’esempio che ho appena fatto, ho usato solo due numeri ma sappi che usando la stessa formula puoi effettuare anche sottrazioni più complesse. Ad esempio, se vuoi sottrarre tre numeri diversi fra loro (es. 10, 5 e 2), non devi far altro che cliccare nella cella di Excel in cui desideri visualizzare il risultato della sottrazione e digitare la relativa espressione, ad esempio =10-5-2.

Come sottrarre con Excel

Vuoi sottrarre lo stesso valore da un gruppo di celle del tuo foglio di calcolo? Nessun problema, ma sappi che in questo caso puoi operare soltanto tramite il software desktop di Excel.

Per procedere, digita il valore che desideri sottrarre in una cella del foglio di calcolo e copialo usando l’apposita funzione presente nella barra degli strumenti di Excel (oppure premendo la combinazione di tasti Ctrl+C sulla tastiera del PC).

Dopodiché seleziona le celle dalle quali intendi sottrarre il valore, clicca sulla freccia che si trova sotto il pulsante Incolla di Excel (in alto a sinistra nella scheda Home del programma) e seleziona la voce Incolla speciale dal menu che compare.

Nella finestra che si apre, metti il segno di spunta accanto alle caselle TuttoSottrai, clicca sul pulsante OK e il gioco è fatto. Tutti i valori contenuti nelle celle verranno diminuiti in base al valore selezionato in precedenza.

Come sottrarre celle in Excel

Come sottrarre con Excel

Adesso sai come sottrarre con Excel numeri semplici, ma se volessi sottrarre i numeri già compresi nel foglio di calcolo senza doverli riscrivere uno a uno? Nulla di più facile, basta usare la stessa formula usata per i numeri semplici sostituendo ad essi le coordinate delle celle da sottrarre. Facciamo un esempio pratico.

Se nel foglio di calcolo su cui stai lavorando ci sono il numero 5 nella cella A1 e il numero 2 nella cella B1 e vuoi fare una sottrazione fra questi due valori, ti basta cliccare sulla cella (C2) in cui visualizzare il risultato dell’operazione e digitare la formula =A1-B1. Nella cella selezionata comparirà il numero 3, ossia il risultato della sottrazione.

Le sottrazioni delle celle, così come le sottrazioni dei singoli valori numerici possono comprendere più di due valori. Questo significa che puoi sottrarre tre o più celle semplicemente adeguando la formula vista precedentemente (es. =A1-B1-C1 per sottrarre i valori presenti all’interno delle celle A1, B1 e C1). Cambiando i valori presenti all’interno delle celle, il risultato dell’operazione cambierà automaticamente.

Come sottrarre con Excel

Per concludere questo capitolo del tutorial voglio svelarti un piccolo trucco: se selezioni il risultato della formula (es. =A1-B1) con il mouse e trascini verso il basso il quadratino che compare sull’angolo destro, nelle celle sottostanti verranno effettuate automaticamente le sottrazioni delle celle successive a quelle indicate nella formula originale (es. =A2-B2 nel secondo rigo del foglio di calcolo, =A3-B3 nel terzo rigo del foglio di calcolo e così via).

Come sottrarre colonne in Excel

Come sottrarre con Excel

Hai bisogno di sottrarre tutti i numeri presenti in una determinata colonna del foglio di calcolo (es. da A1 ad A4)? Non ti preoccupare, nemmeno in questo caso c’è bisogno di digitare formule chilometriche o riportare “manualmente” tutti i numeri.

Tutto quello che devi fare è cliccare nella cella in cui visualizzare il risultato della sottrazione e usare la formula =A1-(SOMMA(A2:A4)), dove al posto di A1 puoi inserire le coordinate della prima cella della colonna e al posto di A2:A4 le coordinate della seconda e dell’ultima cella della colonna di cui eseguire la sottrazione.

In parole povere, devi fare in modo che Excel faccia la sottrazione del primo valore della colonna (nel mio esempio A1) e della somma dei restanti valori (nel mio esempio le celle che vanno da A2 ad A4).

Come sottrarre con Excel

Vuoi sottrarre i valori complessivi di due o più colonne presenti nel foglio di calcolo? In questo caso devi utilizzare la seguente formula: =(SOMMA(A:A))-(SOMMA(B:B))-(SOMMA(C:C)) dove al posto di A:A, B:B ecc. devi inserire le lettere delle colonne da sottrarre.

Come sottrarre le ore in Excel

Come sottrarre con Excel

La funzione sottrazione di Excel permette anche di calcolare la differenza fra due orari. Se, ad esempio, vuoi calcolare il numero di ore che hai lavorato a un determinato progetto nell’arco della settimana, puoi utilizzare la formula relativa ai riferimenti di cella, di cui ti ho parlato in questo capitolo.

Se, ad esempio, hai una tabella dove sono presenti l’orario di inizio in B2 e quello fine in C2, in una cella adiacente (D2) utilizza la formula =C2-B2, in modo che venga eseguita la sottrazione tra i valori presenti nelle celle indicate.

Affinché il calcolo venga portato correttamente a termine, devi impostare il formato Ora nelle celle dove sono indicati gli orari e la formula della sottrazione. Pertanto, evidenzia le celle e seleziona l’apposita voce dal menu a tendina Generale che si trova nella scheda Home di Excel (su Excel da PC o Web) oppure Home > Formato numero (sull’app Excel da smartphone e tablet).

Come spiegato in precedenza per la sottrazione delle celle, se selezioni il risultato della formula con il mouse e trascini verso il basso il rettangolo che compare sulla destra, puoi calcolare automaticamente la differenza di ore nelle celle sottostanti.

Come sottrarre date in Excel

Come sottrarre con Excel

La tecnica di cui ti ho parlato nel capitolo precedente per gli orari può essere applicata anche per calcolare la differenza fra due date. Se, ad esempio, nel tuo foglio di calcolo hai appuntato la data di inizio e di fine di un progetto, puoi calcolare la differenza fra le due date (cioè il numero di giorni che è passato tra l’inizio e la fine del progetto).

Ad esempio, se hai due date nelle celle A2 e B2, usando la formula =B2-A2 nella cella C2 ti verrà restituito il numero di giorni che intercorrono tra le date indicate.

Affinché il calcolo venga effettuato correttamente, le celle con le date devono essere nel formato Data in cifre, mentre quella con la formula deve essere nel formato Generale. Per modificare il formato delle celle, utilizza l’apposito menu a tendina che si trova nella scheda Home di Excel.

Come sottrarre percentuale in Excel

Sottrarre IVA su Excel

Nel caso in cui ti trovassi di fronte dei numeri dai quali devi sottrarre un valore percentuale, l’operazione da seguire è molto semplice. Ad esempio, predisponi su una colonna (A) gli importi a cui sottrarre la percentuale. Fatto ciò, nella cella adiacente (B1), inserisci la formula =A1*(1-22%).

La seguente formula sottrarrà il valore della percentuale (in questo caso 22%), al numero indicato nella cella A1. Ovviamente, eseguendo il trascinamento della cella verso il basso, tramite l’apposito quadratino nell’angolo a destra della cella stessa, puoi ripetere la formula nella righe successive.

In linea generale, quindi, quello che devi fare è usare la seguente formula: =[cella con valore]*(1-[percentuale]). Al posto di [cella con valore] puoi inserire un numero o un riferimento di cella, mentre al posto di [percentuale] indica il valore della percentuale o una cella dove sia contenuto il valore da sottrarre.

Se, invece, vuoi sapere come sottrarre l’IVA in Excel, devi sapere che la formula sopra indicata non è valida. L’IVA, che è una percentuale, viene applicata su un importo netto, che sarà appunto incrementato di un valore percentuale per ottenere l’importo lordo.

Pertanto, quello che devi fare è usare la formula =[valore lordo]/1,[percentuale]. In altre parole, al posto di [valore lordo] dovrai inserire l’importo a cui vuoi scorporare l’IVA, mentre l’altro fattore della divisione sarà composto dalla parte intera 1 a cui aggiungere come parte decimale il valore dell’IVA.

A titolo d’esempio, se hai l’importo lordo di 100 euro e vuoi scorporare l’IVA al 22%, non devi fare altro che impostare la formula =100/1,22, così da ottenere 81,97, che è l’importo al netto dell’IVA.

Se vuoi saperne di più sulle operazioni da effettuare sulle percentuali tramite Excel, ti consiglio la lettura di alcune mie guide, come quella su come calcolare la percentuale in Excel e quella su come calcolare lo sconto su Excel.

Come sottrarre testo in Excel

Come sottrarre testo in Excel

Se hai delle stringhe di testo dalle quali vuoi estrarre dei caratteri in specifiche posizioni, possono venire in tuo aiuto diverse formule: SINISTRA(), DESTRA() e STRINGA.ESTRAI(). Ti spiego nel dettaglio come funzionano tutte e tre le suddette formule.

La funzione SINISTRA(), richiede due argomenti: il riferimento di cella (o il testo) e il numero di caratteri da estrarre a partire dal primo sulla sinistra della stringa. La funzione DESTRA() è analoga a quella precedente, ma consente soltanto l’estrazione dei caratteri a partire dal primo sulla destra della stringa.

Se i caratteri da estrarre si trovano, invece, al centro della stringa, le funzioni sopra indicate risultano inutili e, pertanto, è necessario utilizzare STRINGA.ESTRAI(). Quest’ultima richiede tre argomenti: il riferimento di cella (o il testo), la posizione (a partire da sinistra) del carattere dal quale iniziare l’estrazione e, infine, il numero di caratteri da estrarre.

Vediamo un esempio pratico dell’utilizzo di queste tre formule. In una cella (A1) indichiamo la stringa di testo “Aranzulla“, mentre in una cella adiacente indichiamo la formula di estrazione dei caratteri da sinistra, prendendo i primi tre: =SINISTRA(A1;3). Il risultato sarà “Ara“, cioè i primi tre caratteri della stringa.

In un’altra cella, impostiamo invece la formula di estrazione dei caratteri da destra, prendendo sempre i primi tre: =DESTRA(A1;3). In questo caso, il risultato della formula sarà “lla“, cioè i tre caratteri finali della stringa.

Infine, impostiamo la funzione di estrazione dei caratteri centrali, richiedendo quattro caratteri a partire dal terzo da sinistra. In questo caso, la formula sarà =STRINGA.ESTRAI(A1;3;4) e darà come risultato “anzu“, esattamente quanto richiesto.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.