Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come utilizzare Windows 8

di

Dopo aver letto la mia guida su come passare a Windows 8, ti è venuta voglia di provare il nuovo sistema operativo di Microsoft. Ma prima di fare il “grande passo” vorresti qualche delucidazione in più riguardo il funzionamento della Start Screen, il Windows Store e tutte quelle cose che nelle versioni precedenti di Windows non c’erano, giusto?

Allora non perdere altro tempo. Prenditi una decina di minuti di relax e leggi questa guida che sto per proporti, nella quale ho cercato di condensare tutte le nozioni essenziali per scoprire come utilizzare Windows 8. Non ti dico che dopo averla letta sarai un mago del PC, ma di sicuro potrai affrontare con meno patemi d’animo il passaggio verso questa nuova piattaforma software.

Impossibile cominciare una guida su come utilizzare Windows 8 partendo da un argomento diverso dalla Start Screen, il nuovo menu in stile Windows Phone che ha sostituito il vecchio menu Start di Windows fornendo agli utenti un nuovo modo per accedere ai programmi installati sul computer, nonché una nuova tipologia di applicazioni denominate Windows Store Apps che possono essere utilizzate anche sui tablet equipaggiati con Windows RT (la versione “light” di Windows 8 per processori ARM). Ma di questo parleremo fra un po’.

Come appena accennato, la Start Screen di Windows 8 si presenta come un insieme di tasselli che possono essere statici (quindi delle semplice icone dei programmi installati sul computer) oppure dinamici. In questo caso, i tasselli assumono la denominazione di live tiles e mostrano automaticamente delle informazioni che possono aiutare l’utente a velocizzare il proprio lavoro e avere le informazioni di cui ha bisogno sempre a portata di sguardo. Ad esempio, la live tile dell’applicazione Meteo mostra la situazione meteorologica, quella dell’applicazione Notizie i titoli delle news più importanti del giorno, e così via.

I tasselli della schermata Start possono essere spostati, ridimensionati e raggruppati a proprio piacimento. Per ridimensionare una live tile o un tassello statico, basta fare click destro su quest’ultimo e selezionare la voce Più piccolo o Più grande dal menu che compare nella parte bassa dello schermo. Per spostare i tasselli basta trascinarli con il mouse da un punto all’altro dello schermo, mentre per assegnare dei nomi ai gruppi di applicazioni creati nella Start Screen bisogna prima cliccare sul pulsante collocato in basso a destra, in modo da attivare la visualizzazione panoramica della schermata, e poi cliccare con il tasto destro del mouse sul gruppo da rinominare e selezionare la voce Assegna nome a gruppo dal menu che compare nella parte bassa dello schermo.

È inoltre possibile rimuovere i tile dalla Start Screen, facendo click destro su questi ultimi e selezionando la voce Rimuovi da Start dal menu che compare in basso, e visualizzare un elenco “classico” di tutte le applicazioni installate sul PC cliccando con il tasto destro del mouse in un punto “vuoto” della schermata Start (in cui non ci sono tasselli) e selezionando la voce Tutte le app che compare in basso a destra. Per disattivare le animazioni dei tasselli dinamici, bisogna invece fare click destro su questi ultimi e selezionare la voce Disattiva riquadro animato dal menu che viene visualizzato in basso.

Uno dei motivi per cui risulta più comodo utilizzare Windows 8 rispetto ai suoi predecessori è il sistema di ricerca delle applicazioni e dei file che è stato implementato nel sistema operativo, il quale permette di trovare tutti i programmi, i dati e le informazioni che si desiderano in un batter d’occhio, senza dover aprire varie applicazioni o dover “spulciare” troppi menu o sotto-menu.

Per effettuare una ricerca con Windows 8, basta infatti recarsi nella Start Screen (premendo il tasto Win della tastiera o cliccando nell’angolo basso a sinistra dello schermo, se ci si trova sul Desktop) e cominciare a digitare i termini da cercare. Si apre automaticamente una pagina con sulla sinistra tutti i risultati della ricerca e sulla destra l’elenco di tutte le aree in cui è possibile cercare dati e informazioni: App per cercare le applicazioni, Impostazioni per cercare gli elementi del pannello del controllo, File per cercare documenti e di seguito tutte le app che consentono la ricerca di contenuti al loro interno.

Per fare un esempio pratico, questo significa che cercando il termine video e selezionando il mouse le opzioni disponibili nella parte destra dello schermo, con una sola ricerca puoi trovare tutte le applicazioni che contengono nel loro nome la parola “video”, tutte le voci del pannello di controllo relative alle impostazioni video, tutti i file che hanno la parola video nel loro nome o al proprio interno (nel caso dei documenti di testo), e così via.

Adesso parliamo delle applicazioni. Come già detto in precedenza, Windows 8 supporta due tipologie di programmi: i classici eseguibili per Windows (.exe) che abbiamo imparato a conoscere su XP, Vista, Windows 7 e tutte le altre versioni del sistema operativo Microsoft e le Windows Store Apps, delle applicazioni “universali” che funzionano solo dalla Start Screen (a meno di utilizzare programmi ad hoc su cui oggi non mi soffermerò) e sono compatibili anche con Windows RT.

Le Windows Store Apps funzionano in maniera molto simile alle applicazioni per Windows Phone sui telefonini, difatti si possono scaricare e installare in pochissimi click usando il Windows Store, il negozio delle applicazioni per Windows 8 ed RT. Il Windows Store funziona come l’App Store di Apple e il Play Store di Google. Contiene centinaia di applicazioni per tutti i gusti, sia a pagamento che gratuite, le quali possono essere installate, commentate e cancellate in due, massimo tre, passi.

Per installare una app dal Windows Store, basta infatti cliccare sul suo nome e pigiare sul pulsante Installa collocato nella parte sinistra dello schermo. Per rimuovere una Windows Store App, invece, non bisogna far altro che cliccare con il tasto destro del mouse sul suo tassello e selezionare la voce Disinstalla dal menu che compare nella parte bassa dello schermo. Essendo collegate al proprio indirizzo Live/Hotmail, le applicazioni installate mediante il Windows Store vengono sincronizzate automaticamente su tutti i computer e i dispositivi con Windows 8 utilizzati con lo stesso account (si tratta di una sincronizzazione cloud come quella di iOS, che installa automaticamente su iPad le app scaricate su iPhone e viceversa, per dirla in parole povere).

Appendici della Start Screen di Windows 8, sono le barre laterali che compaiono sullo schermo quando si posiziona il puntatore del mouse in uno degli angoli di quest’ultimo. Portando il cursore in basso o in alto a sinistra e muovendo la freccetta verso su o giù, compaiono delle anteprime delle app in esecuzione, in modo da passare da un programma all’altro velocemente, mentre portando il cursore in basso o in alto a destra compare la Charms Bar.

La Charms Bar è un pannello di accesso rapido che consente di accedere a varie risorse del sistema. Selezionando la voce Ricerca è possibile avviare una nuova ricerca per dati e informazioni (come visto prima), la voce Condividi permette di condividere online o con altre applicazioni gli elementi attualmente consultati nelle Windows Store Apps (es. una pagina Web visualizzata in Internet Explorer, inviandone il link via email o sui social network), il pusante Start serve a richiamare la Start Screen mentre le opzioni Dispositivi e Impostazioni consentono rispettivamente di gestire i dispositivi connessi al computer e accedere alle impostazioni del sistema (come quella per spegnere Windows 8).

Da sottolineare che entrambi i pannelli – sia il task switcher per le applicazioni che la Chars Bar – sono accessibili sia dalla Start Screen che dal desktop classico di Windows, il quale, come potrai notare, è accessibile sotto forma di app nella Start Screen di Windows 8. Insomma, ce ne sono di novità da affrontare in questa edizione del sistema operativo Microsoft ma ti assicuro che sono molto meno “traumatiche” di quello che si legge in giro e possono rendere più piacevole l’utilizzo del PC. Prova a sfruttarle in maniera corretta e te ne renderai conto. Utilizzare Windows 8 non è difficile, basta solo avere una la giusta elasticità mentale.