Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Migliori mouse verticali: guida all’acquisto

di

Hai recentemente sofferto di problemi al polso e al braccio con cui sei solito utilizzare il mouse del tuo PC e, per questo motivo, un amico ti ha consigliato l’utilizzo di un mouse verticale: in tal modo, dovresti riuscire a migliorare la postura di braccia e gomiti e a ridurre le possibilità che un problema del genere si possa ripresentare nel breve termine. Intenzionato a seguire l’indicazione ricevuta, hai subito aperto Google alla ricerca di quelli che potrebbero essere i migliori mouse verticali da acquistare, capitando proprio qui, sul mio sito Web.

Se le cose stanno in questo modo, sono ben lieto di comunicarti che ti trovi nel posto giusto, al momento giusto! Nel corso di questa guida, infatti, ti elencherò una serie di mouse verticali da utilizzare tutti i giorni, al fine di migliorare il tuo lavoro e, soprattutto, la tua salute. Inoltre, sarà mia cura mostrarti quelli che sono i parametri di selezione da tener presente in fase d’acquisto, in modo da indirizzarti su quella che potrebbe essere per te la soluzione ideale.

Dunque, senza esitare oltre, mettiti bello comodo e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti sul tema: ti garantisco che, al termine della lettura di questa guida, sarai perfettamente in grado di fare una scelta oculata e che si addice a quelle che sono le tue reali esigenze. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e… buono shopping!

Indice

Come scegliere un mouse verticale

Prima ancora di fornirti una panoramica sui migliori mouse verticali presenti sul mercato, ti chiederei di rispondere a una domanda molto importante: come utilizzerai il mouse verticale che ti appresti ad acquistare? La risposta a questa domanda è già un importante “indizio”: per esempio, se hai bisogno di un mouse dedicato al lavoro di tutti i giorni, puoi optare per un mouse dalla forma particolarmente ergonomica; se, invece, ti serve un mouse da gaming, devi prestare attenzione alla precisione del dispositivo e alla disponibilità o meno di tasti programmabili. Ad ogni modo, per avere indicazioni più precise sui parametri di scelta di un mouse, ti consiglio di leggere attentamente le sezioni successive di questo capitolo, nelle quali troverai valide indicazioni in merito.

Forma, dimensioni e peso

Se stai valutando l’acquisto di un mouse verticale è perché, probabilmente, ti interessa avere un occhio di riguardo per la corretta postura di mano, polso e gomito. A tal proposito, è indispensabile valutare l’ergonomia del mouse, ossia l’insieme di formadimensioni peso del dispositivo.

  • Forma – i mouse verticali sono progettati per essere impugnati e, di conseguenza, possono assumere forme diverse a seconda dello scenario ai quali sono orientati (lavoro d’ufficio, gaming e così via).
  • Dimensioni – affinché la postura della mano possa essere quanto più confortevole, è indicato l’acquisto di mouse verticali che si adattino alle dimensioni della propria mano, in modo da assicurare un’impugnatura salda e, al contempo, comoda.
  • Peso – nonostante l’impugnatura sia differente da quella dei mouse “classici”, il funzionamento alla base dei mouse verticali è pressappoco lo stesso: bisogna trascinare il dispositivo su un piano per spostarne il cursore. Per quanto riguarda il lavoro e il tempo libero, è sempre indicato affidarsi a mouse che non abbiano un peso particolarmente elevato; in alcuni frangenti, però, questa affermazione potrebbe non essere valida: in ambiti come quello del gaming, per esempio, un mouse troppo leggero potrebbe causare mancanza di precisione in fase di puntamento.

Infine, se sei mancino e non hai imparato a usare il mouse con la mano destra, ma preferisci impiegare, anche in questo caso, la tua mano “dominante”, informati se il mouse che vorresti acquistare è adatto all’uso con la mano sinistra: alcuni dispositivi di questo tipo, infatti, sono progettati per il solo utilizzo con la mano destra.

Cavo o wireless

Come scegliere un mouse verticale

Altro aspetto importante da valutare è la modalità di connessione del mouse, che può essere con cavo o wireless. Generalmente, i mouse cablati sono più reattivi e precisi rispetto a quelli wireless; negli ultimi tempi, però, questa differenza è andata via via diminuendo, specie per i modelli di mouse senza fili appartenenti alla fascia più alta del mercato.

In genere, se il mouse è destinato a uso prettamente casalingo o lavorativo, si può considerare l’acquisto di un dispositivo senza fili, così da “risparmiare” qualche cavo sulla scrivania; per quanto riguarda i mouse verticali da gaming, invece, sarebbe più indicato optare per mouse cablati.

In fase di scelta, ti consiglio di tenere bene in considerazione il fattore alimentazione: i mouse con cavo, come è semplice immaginare, prendono energia direttamente dal dispositivo ai quali sono collegati; i mouse senza fili, invece, possono essere alimentati con batterie ricaricabili, oppure con batterie AAA o AA.

Altro aspetto da tenere in considerazione la tipologia di collegamento supportata dai mouse verticali wireless, che può essere Bluetooth o basata su radiofrequenze; nel primo caso, è sufficiente che il dispositivo a cui si collega il mouse includa il Bluetooth, mentre nel secondo caso è necessario disporre di un ricevitore USB apposito (venduto insieme al mouse), da collegare all’omonima porta del PC o dell’apparecchio d’interesse. Generalmente, i mouse senza fili hanno raggio d’azione pari a circa 10 metri.

Risoluzione e sensore

Risoluzione e sensore

La precisione di un mouse può variare in base a numerosi parametri, due dei quali sono fondamentali: la risoluzione e il tipo di sensore a bordo del dispositivo. Ma andiamo con ordine.

La risoluzione di un mouse, espressa in DPI (punti per pollice), è un valore indicante il numero di pixel di cui si sposta il puntatore sullo schermo, per ogni pollice di spostamento effettuato dal dispositivo fisico. Numerosi mouse permettono di regolare “al volo” il valore DPI, utilizzando un tasto fisico, oppure un apposito programma.

Sebbene la risoluzione possa rappresentare un valore indicante la precisione di un mouse (in teoria, più sono i DPI supportati, più preciso il mouse), devi sapere che non è l’unico: ad influire sulla precisione del dispositivo, infatti, vi sono numerosi altri fattori, tra cui il sensore impiegato e i valori di polling rate, accelerazione e tempo di risposta (di cui ti parlerò tra breve).

I mouse con sensore ottico (o LED), per esempio, sono precisi e veloci, tuttavia non vedono “di buon occhio” il vetro e le superfici troppo lisce, sui quali potrebbero non scorrere a dovere. I mouse con sensore laser, invece, non soffrono di questo problema, sono in grado di funzionare (quasi sempre) anche sul vetro e su superfici lisci e, in genere, sono più precisi e veloci di quelli ottici. Di contro, i mouse laser subiscono molto l’azione della polvere.

Polling rate, accelerazione e tempo di risposta

Polling rate, accelerazione e tempo di risposta

Se sei orientato all’acquisto di un mouse dalle alte prestazioni, sia esso da gaming o da impiegare per lavori di precisione (ad es. per la grafica), dovresti prendere in considerazione anche parametri come il polling rate, il livello di accelerazione e il tempo di risposta agli impulsi fisici.

  • Polling rate – è la frequenza, espressa in Hz, con la quale il mouse comunica la sua posizione al sistema operativo; più alto questo valore, più il mouse è preciso. Al contrario, la malfunction speed (espressa in IPS, o pollici per secondo) indica la velocità superata la quale il sensore può avere problemi nella registrazione corretta del movimento; anche in questo caso, più basso è il valore, meglio è.
  • Accelerazione – indica il grado di velocità che, in relazione al movimento della mano dell’utente e a parità di distanza, il mouse è in grado di raggiungere. Di fatto, si tratta di un indicatore che denota la capacità del mouse di “seguire”, con precisione, i movimenti dell’utente.
  • Tempo di risposta – misurato in millisecondi, indica il tempo necessario affinché il sistema operativo recepisca il movimento effettuato dalla mano.

Tasti programmabili

Tasti programmabili

Alcuni modelli di mouse verticali dispongono di tasti programmabili, ossia di appositi “bottoni”, facilmente raggiungibili dalle dita, ai quali associare precise sequenze di movimenti/comandi, impiegando un apposito software. I tasti programmabili, se presenti, possono essere facilmente personalizzati e sono molto utilizzati in ambito gaming.

Quale mouse verticale comprare

Se hai letto con attenzione il capitolo precedente di questa guida, dovresti ormai avere le idee piuttosto chiare riguardo la tipologia di mouse verticale di cui hai bisogno. A questo punto, dunque, non mi resta che offrirti una panoramica su quelli che, a mio avviso, sono alcuni dei migliori mouse verticali disponibili in commercio, suddivisi per categoria d’impiego (e ordinati dal più economico al più caro).

Miglior mouse verticale wireless

Partiamo dai mouse verticali senza fili, ottimi, a mio avviso, per tenere ordinata la propria scrivania (a patto che non si abbiano esigenze di gaming avanzato: in quel caso, come già detto, meglio optare per un mouse con filo).

TeckNet Mouse verticale

Miglior mouse verticale wireless

Il mouse verticale di TeckNet è dotato di sensore ottico, ricevitore USB a radiofrequenze ed è alimentato a batterie. Consente di scegliere tra 3 valori di DPI differenti (2000/1200/800) grazie al tasto fisico dedicato, che si aggiunge ai classici tasti per i clic destro e sinistro e ai tasti mutimediali “avanti” e “indietro”.

TECKNET Mouse Verticale, Mouse Ergonomico Wireless 2000 DPI, Durata de...
Vedi offerta su Amazon

Anker Mouse Verticale Wireless

Miglior mouse verticale wireless

Altro mouse verticale dal design ergonomico, la proposta di Anker dispone di sensore ottico, è dotato di ricevitore USB a radiofrequenze e necessita di 2 batterie AAA (non incluse nella confezione) per funzionare. Consente di scegliere tra 3 differenti valori di DPI (1600/1200/800) tramite l’apposito tasto fisico DPI, che accompagna due tasti multimediali avanti/indietro, oltre che ai pulsanti per il clic sinistro e quello destro. Pesa 90 grammi.

Anker Mouse Verticale Wireless - Mouse Senza Fili Con Impugnatura Vert...
Vedi offerta su Amazon

Trust Varo Wireless

Trust Varo Wireless

Il mouse verticale Trust Varo ha un’impugnatura che lo rende ideale per lunghe sessioni di lavoro, è dotato di ricevitore USB a radiofrequenze e alimentato tramite batteria integrata (il cavo di ricarica USB è incluso nella confezione di vendita). Ha un sensore ottico da 1000 DPI, i tasti fisici avanti/indietro e un apposito interruttore di accensione e spegnimento.

Trust Varo Mouse Wireless, Nero
Vedi offerta su Amazon

Miglior mouse verticale con filo

Se preferisci affidarti a un mouse con filo, allora puoi trovare interessanti i mouse verticali cablati che ti propongo di seguito.

ECHTPower mouse verticale

ECHTPower mouse verticale

Quello di ECHTPower è un mouse verticale cablato adatto a chi utilizza la mano destra; è dotato di sensore ottico a 3200 DPI (con possibilità di selezionare 2000/1200/800 DPI tramite l’apposito tasto fisico), dispone di 6 tasti (selezione del DPI, clic destro/sinistro, tasto avanti/indietro e pressione della rotellina centrale) e di cavo USB lungo 1.5 metri.

Mouse Verticale ECHTPower Mouse Verticale Ottico|Mouse Verticale Desig...
Vedi offerta su Amazon

Anker Mouse Verticale con cavo

Migliori mouse verticali con cavo

Particolarmente valida anche la proposta di Anker, il cui mouse verticale dispone di sensore ottico con risoluzione pari a 1600 DPI (che è possibile abbassare a 1000 DPI previa pressione dell’apposito tasto) e di cavo USB lungo 1.5 metri. Disponibili sul mouse, che pesa 150 grammi, anche i tasti di navigazione avanti/indietro, utilizzabili con il pollice.

Anker Mouse Verticale - Mouse Con Filo Con Impugnatura Verticale e De...
Vedi offerta su Amazon

Trust Verto con cavo

Migliori mouse wireless con filo

Il mouse verticale Trust Verto dispone di sensore ottico a 1600 DPI (che possono essere abbassati a 1000 previa pressione di apposito tasto fisico), è dotato di cavo USB da 1.5 metri e “illuminato” da una luce LED blu.

Trust Verto Mouse Verticale Ergonomico Cablato 1000/1600 DPI, Nero
Vedi offerta su Amazon

JTD Mouse ottico

JTD Mouse ottico 

Il mouse verticale di JTD rappresenta un’ottima soluzione per chi ha bisogno di rilassare polsi e gomiti durante lunghe sessioni di lavoro. Il mouse dispone di sensore ottico da 1600 DPI (che possono essere abbassati a 1000 o 600, previa pressione di apposito tasto fisico), è dotato di un piccolo “tappetino” poggia-palmo sganciabile e la lunghezza del cavo USB è pari a 1.6 metri. Sebbene si tratti di un mouse di tutto rispetto, il suo peso “importante” (320 grammi) lo rende inadatto al gaming.

JTD Mouse ottico ergonomico del mouse ottico metallico 600/1000/1600 D...
Vedi offerta su Amazon

Miglior mouse verticale ergonomico

Passiamo ora alla sezione dedicati ai mouse ergonomici, quelli principalmente dedicati alla postura ideale di mani, polsi e gomiti.

J-Tech Digital Mouse wireless

J-Tech Digital Mouse wireless

Oltre che essere esteticamente molto bello, questo mouse presta particolare attenzione all’ergonomia, offrendo una presa salda ma, al contempo, comoda. A tal proposito, tengo a specificare, fin da subito, che si tratta di un mouse adatto a persone che hanno mani piccole. Si tratta di un mouse senza filo, dotato sia di connettività a radiofrequenze (tramite ricevitore RF incluso) che di connessione Bluetooth. Il sensore ottico è a 2400 DPI (con possibilità di scelta tra 800, 1200 e 1600 DPI) e la batteria integrata ha capacità pari a 1000 mA.

J-Tech Digital Mouse Senza Fili del Mouse Verticale ergonomico, Ricari...
Vedi offerta su Amazon

AUTLEY mouse verticale ergonomico

Migliori mouse ergonomici

Al contrario della soluzione vista poc’anzi, ti dico fin da subito che il mouse verticale di AUTLEY è ideale per chi ha mani grandi (e per chi usa la sola mano destra). Ha tre differenti livelli di sensibilità (1600, 1200 e 800 DPI), dispone di batteria ricaricabile integrata e ricevitore USB RF.

AUTLEY Mouse Verticale, Mouse Ergonomico Wireless Ricaricabile 2.4G co...
Vedi offerta su Amazon

Trust Verto Wireless

Migliori mouse verticali ergonomici

Si tratta della versione wireless del modello Trust Verto visto nella precedente sezione. Dispone di ricevitore USB a radiofrequenze, sensore a 1600 DPI (che può essere impostato anche su 1200 DPI), pulsanti avanti/indietro e interruttore di accensione e spegnimento. Deve essere alimentato con 2 batterie AAA (incluse nella confezione).

Trust Verto Mouse Verticale Ergonomico Wireless 1200/1600 DPI, Nero
Vedi offerta su Amazon

Logitech MX mouse verticale

Logitech MX mouse verticale

È senza ombra di dubbio uno dei migliori mouse verticali appartenenti alla fascia medio-alta del mercato, dotato di forma particolarmente adatta a chi è solito impiegare per lungo tempo il dispositivo di puntamento. Dispone di un sensore ottico da 4000 DPI con possibilità di regolazione tramite tasto fisico, batteria integrata (il cavo di ricarica USB-C è incluso nella confezione) e ricevitore USB a radiofrequenze.

Logitech MX Mouse Verticale Wireless Ergonomico, Multi-Dispositivo, Mo...
Vedi offerta su Amazon

Miglior mouse verticale gaming

Come avrai sicuramente avuto modo di capire, i mouse verticali non sono molto adatti per il gaming avanzato, specie se si ha a che fare con giochi FPS o che necessitano di interazioni rapide. Ad ogni modo, ecco quelli che, a mio avviso, sono i mouse verticali più adatti al gaming.

MUXAN Mouse verticale da gaming

Veeki Mouse verticale da gaming

Il dispositivo di MUXAN è pensato con un occhio di riguardo dedicato proprio ai gamer: si tratta di un mouse verticale dotato di LED RGB, 11 tasti programmabili tramite software, “grilletto” analogico con funzioni di puntamento e sensore ottico con valore di precisione fino a 10000 DPI (accelerazione 20G e velocità massima fino a 100 IPS).

Mouse da gioco verticale cablato con basculante, 11 tasti programmabil...
Vedi offerta su Amazon

Trust GXT 144 Rexx

Trust GXT 144 Rexx

Infine, mi sento di consigliarti il Trust GXT 144 di Rexx perché, oltre ad essere un mouse verticale con filo dalle elevate prestazioni (sensore con precisione massima di 10000 DPI, accelerazione 20G e velocità massima garantita di 100 IPS), dispone di alcune piccole “chicche” dedicate ai gamer, come la presenza di LED RGB personalizzabili e 6 tasti programmabili. Entrambe le impostazioni possono essere modificate tramite l’apposito software fornito a corredo con il mouse.

Trust GXT 144 Rexx Mouse Gaming Verticale con Design Ergonomico, RGB, ...
Vedi offerta su Amazon