Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Migliori notebook 2 in 1: guida all’acquisto

di

Il tuo nuovo lavoro richiede una gran quantità di spostamenti e, per questo motivo, hai deciso di acquistare un notebook 2-in-1 da utilizzare in mobilità anche a mo’ di tablet: giacché sarebbe il tuo primo dispositivo di questo tipo, però, hai deciso di cercare in Rete una serie di informazioni in merito, per effettuare un acquisto oculato e in linea con le tue necessità. Le cose stanno in questo modo, dico bene? Allora sono lieto di dirti che le tue ricerche ti hanno condotto nel posto giusto, al momento giusto!

Nel corso di questo tutorial, infatti, ti illustrerò i parametri di scelta più importanti da tenere in considerazione in fase d’acquisto di un nuovo notebook 2-in-1 utilizzabile come normale portatile o come tablet, elencandoti poi quelli che sono i migliori notebook 2 in 1 attualmente disponibili in commercio con relative caratteristiche tecniche.

Dunque, senza indugiare oltre, ritaglia qualche minuto del tuo tempo libero per te, mettiti bello comodo e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: ti garantisco che, al termine della lettura di questa guida, sarai perfettamente in grado di scegliere il dispositivo più adatto alle tue esigenze. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se no augurarti buona lettura e buono shopping!

Indice

Caratteristiche dei notebook 2 in 1

Prima ancora di addentrarti nell’acquisto di un notebook 2 in 1, è bene che tu impari a valutare, in autonomia, le caratteristiche di ciascun dispositivo, in modo da poter scegliere con tranquillità quello che più si adatta alle tue necessità. Sono sicuro che, dopo aver letto le indicazioni che mi appresto a fornirti, riuscirai nella tua impresa senza alcuna difficoltà.

Formato della tastiera

Migliori notebook 2 in 1

Esistono almeno due categorie di notebook 2 in 1: quelli contraddistinti da un corpo “tablet” che può essere sganciato dalla tastiera, e quelli che non prevedono questa possibilità.

Nel primo caso, l’intero comparto hardware del computer è contenuto all’interno dello schermo, che può essere utilizzato anche a mo’ di tablet; la base con tastiera, spesso fornita in dotazione con il PC, può essere collegata allo stesso mediante un’apposita cerniera, tramite USB o, ancora, tramite Bluetooth. Tastiere del genere, solitamente, non contengono porte aggiuntive (o ne contengono ben poche) e difficilmente dispongono di retroilluminazione dedicata.

Nel secondo caso, invece, la tastiera non può essere scollegata dal corpo computer, tuttavia una specifica cerniera flessibile consente la rotazione dello schermo in diverse angolazioni, fino a ottenere la sovrapposizione completa di tastiera e display (che, in tal modo, può essere utilizzato esattamente come un tablet). Computer di questo tipo vengono definiti notebook convertibili, sono dotati di schermo touchscreen e si avvicinano molto di più alla definizione “comune” di notebook.

Esattamente come succede per i PC portatili, anche le tastiere dei notebook 2-in-1 possono differire per specifiche caratteristiche: la corsa dei tasti, ossia la “profondità” raggiungibile dal tasto in fase di pressione; il layout (che, nel caso delle tastiere italiane, è QWERTY); la presenza o meno di retroilluminazione o, ancora, le dimensioni della tastiera, che possono variare in base alla dimensione dello schermo alla quale essa è abbinata (andando a influire sullo spazio disponibile tra i tasti e sulla dimensione degli stessi).

Dimensioni e qualità del display

Migliori notebook 2 in 1

Una delle caratteristiche più importanti di un notebook 2-in-1 è il display, dal quale dipendono un’enorme quantità di fattori e che, di conseguenza, deve essere valutato con molta attenzione. Di seguito ti indico alcune caratteristiche da tener presente per distinguere uno schermo di buona qualità da uno non esattamente eccelso.

  • Dimensioni – i notebook 2-in-1 possono essere equipaggiati con display di varie dimensioni, che possono variare dai 10.1″ per i modelli più piccoli, fino ai 15″ o più, per i modelli di fascia alta. Se hai necessità di lavorare in mobilità, al bisogno, oppure di compiere operazioni che non richiedano sessioni d’utilizzo prolungate, puoi valutare l’acquisto di un dispositivo con diagonale da 10.1″; se, invece, hai bisogno di utilizzare il computer in maniera più intensiva, esattamente come faresti con un comune PC portatile, ti consiglio di optare per un modello con diagonale da 12″ o più (in grado di ospitare componenti più prestanti rispetto a quelle in uso sui convertibili più piccoli).
  • Risoluzione – si tratta di un parametro che determina il grado di nitidezza dei contenuti visualizzati sul display. Essa si misura in pixel: più alto è il numero di pixel, più l’immagine risulta nitida. Le risoluzioni più comunemente riscontrabili sui portatili 2-in-1 sono quelle HD (1280 x 720 pixel) Full HD (1920 x 1080 pixel). Sui portatili di fascia elevata, è possibile trovare anche risoluzioni superiori, o il supporto alle tecnologie HDR P3: queste ultime consentono, rispettivamente, di visualizzare una gamma più ampia di luci e ombre e di colori.
  • Densità di pixel – misurata in ppi (pixel per pollice), la densità è un altro parametro che aiuta a determinare il grado di nitidezza delle immagini su schermo. Più alto è il numero di pixel contenuti in un pollice, più definita sarà l’immagine riprodotta.
  • Tipo di pannello – la maggior parte degli schermi dei notebook 2-in-1 è equipaggiata con display LCD IPS: questi ultimi dispongono di un ampio angolo di visione, riproducono fedelmente i colori e sono visibili in maniera discreta anche sotto la luce solare. In altri casi vengono invece utilizzati pannelli Super AMOLED, i quali assicurano un contrasto migliore, neri più profondi e un discreto risparmio energetico rispetto agli LCD (in quanto i pixel neri vengono effettivamente spenti). Oltretutto, dovresti valutare la qualità di un singolo pannello cercando, tra le recensioni online, anche informazioni quali l’angolo di visione, la reattività al tocco, il trattamento oleofobico (ossia l’attitudine a non trattenere le impronte) e così via.
  • Punti di tocco – tutti i notebook 2-in-1 sono dotati di un touch-screen che, a seconda della qualità (e della fascia di mercato), è in grado di rilevare correttamente un certo numero di punti di tocco contemporanei: in genere, questo valore si aggira tra i 5 e i 10, tuttavia può salire anche in modo sensibile sui dispositivi di fascia altissima.
  • Refresh rate – misurato in Hz, questo parametro identifica la frequenza di aggiornamento dei contenuti riprodotti sullo schermo. Più alto è il refresh rate, più le immagini risultano essere fluide.

CPU e RAM

Migliori notebook 2 in 1

Per quanto riguarda le prestazioni ottenibili da un computer, è di fondamentale importanza guardare parametri come il tipo di CPU/processore e la quantità di memoria RAM. La CPU, all’atto pratico, è il “cervellone” del computer, il chip che si occupa di eseguire tutti i calcoli matematici fondamentali per l’esecuzione delle operazioni.

Per poter scegliere una CPU anziché un’altra, devi considerare la sua famiglia di appartenenza, il numero di core di cui dispone (che equivale al numero di operazioni che possono essere eseguite contemporaneamente) e la frequenza operativa degli stessi, espressa in GHz. Per esempio, i processori Intel Core delle famiglie i3, i5 e i7 sono i più potenti del mercato, mentre gli Intel Atom e i Core m3, m5 ed m7 hanno una potenza inferiore e si trovano, solitamente, sui notebook di fascia medio-bassa. Va poi valutata l’implementazione dei processori, analizzando parametri come i consumi, le temperature massime supportate e la costanza delle prestazioni in base alla dissipazione del calore.

Non solo perché alcuni nuovi device vengono proposti con un’architettura di processori mobili, ossia di tipo ARM. L’architettura ARM sostanzialmente indica una famiglia di microprocessori a 32-bit e 64-bit sviluppata da ARM Holdings e utilizzata dapprima sugli smartphone o tablet grazie alle sue caratteristiche di basso consumo elettrico, rapportato alle prestazioni che conducono ad un risparmio energetico delle batterie che è fondamentale in questi device. Le aziende negli ultimi anni hanno deciso di portarli anche su altri device come i notebook. Apple ha realizzato i suoi M1 per i MacBook Air, Pro e Mac Mini ma c’è anche Qualcomm che ha già realizzato SoC ARM da inserire nei notebook. I chip in questione assicurano prestazioni davvero sorprendenti, ma essendo basati su un’architettura diversa da quelli classici Intel e AMD, fanno uso dell’emulazione software per i programmi non scritti in maniera specifica per processori ARM, con qualche ovvia ripercussione negativa sulle prestazioni dei software in questione.

La memoria RAM lavora in stretta collaborazione con il processore, ed è l’area in cui vengono ospitati i dati relativi ai processi in esecuzione sul dispositivo. Di conseguenza, maggiore è la quantità di RAM, maggiore è il numero di programmi che possono essere eseguiti contemporaneamente, migliori sono le prestazioni del computer.

All’atto pratico, per avere prestazioni di discreto livello è necessario disporre di almeno 4 GB di RAM; ti sconsiglio di valutare l’acquisto di device dotati di un quantitativo di RAM inferiore, in quanto potresti riscontrare blocchi di vario tipo durante l’utilizzo del computer.

Memoria interna ed espandibilità

Migliori notebook 2 in 1

Allo stato attuale delle cose, i notebook 2-in-1 possono avere memoria fissa espandibile: nel primo caso, è possibile archiviare dati soltanto sulla memoria interna, mentre nel secondo si può abbinare al dispositivo una microSD, sulla quale spostare parte dei dati salvati.

I 2-in-1 appartenenti alla fascia più bassa del mercato, in genere, dispongono di un quantitativo di memoria interna piuttosto esiguo, pari al massimo a 64 GB: tieni presente che essa non è completamente disponibile per il salvataggio dei dati, in quanto, da quel valore, è necessario sottrarre alcuni GB occupati dal sistema operativo e dai programmi predefiniti installati sul device.

Altro fattore influente a livello di prestazioni è il tipo di memoria di cui il dispositivo è dotato: gli SSD, solitamente in uso sui 2-in-1 di fascia medio-alta, consentono di ottenere una velocità di trasferimento dei dati nettamente superiore a quella delle memorie eMMC, impiegate invece per i notebook di fascia medio-bassa.

Autonomia

Migliori notebook 2 in 1

L’autonomia di un notebook 2-in-1 è collegata a diversi fattori: la capacità della batteria, misurata in milliamperora (mAh) o in wattora (Wh); il tipo di sistema operativo in uso, le cui ottimizzazioni possono influire in modo sensibile sull’autonomia finale del dispositivo; e l’attitudine della CPU a gestire in modo ottimale i consumi energetici delle varie periferiche.

A onor del vero, a determinare in modo sensibile l’autonomia di un notebook 2-in-1 è l’unione di questi tre parametri, insieme alle operazioni che, concretamente, si è soliti svolgere tramite il computer. Per questo motivo, alcuni produttori forniscono informazioni relative all’autonomia massima ottenibile, oppure alla durata della batteria in specifiche situazioni (ad es. riproduzione video).

Se ti interessa ottenere una valutazione reale di quella che può essere la resa della batteria di un dispositivo, ti consiglio di cercare delle recensioni che, nello specifico, parlino del comportamento della batteria durante lo svolgimento delle attività di tutti i giorni.

Connettività

Migliori notebook 2 in 1

La totalità dei 2-in-1 disponibili ad oggi in commercio supporta le classiche reti Wi-Fi a 2.4 GHz e a 5 GHz, quelle create dalla maggior parte dei router wireless, con standard b/g/n e al supporto allo standard wireless AC (il quale consente di trasferire dati all’interno della rete locale con velocità fino a 1.3 Gbps, contro i 300 Mbps della tecnologia N).

Alcuni notebook, in particolare quelli composti da parte tablet+tastiera, sono dotati del supporto per le reti 4G/LTE: in essi è possibile inserire una scheda SIM da utilizzare per il collegamento a Internet in mobilità. Se ti interessa questa possibilità, ti consiglio di acquistare un dispositivo dotato di supporto alla tecnologia LTE Cat.6 o superiore, che consente la navigazione con velocità fino a 300 Mbps.

Inoltre, quasi tutti i 2-in-1 reperibili in commercio dispongono del supporto alla tecnologia Bluetooth, tramite la quale è possibile collegare cuffie, altoparlanti, mouse e tastiere esterne (anche differenti da quelle fornite in dotazione).

Porte

Migliori notebook 2 in 1

I notebook 2-in-1 possono avere una dotazione di porte abbastanza variegata. Di seguito ti elenco le porte che, più comunemente, si trovano su dispositivi di questo tipo.

  • Porte USB standard – si tratta delle porte USB “classiche” disponibili sulla maggior parte dei PC di uso comune (sono tecnicamente dette di “tipo A”). Nei 2-in-1, esse si trovano solitamente sulla base con tastiera, più raramente sulla parte “schermo” del computer. A seconda dello standard supportato, garantiscono velocità di trasferimento dati differenti: le porte USB 2.0 possono trasferire dati fino a 60 MB/s, le USB 3.0/3.1 di prima generazione fino a 625 MB/s, mentre le USB 3.1 di seconda generazione viaggiano fino a 1250 MB/s.
  • Porte microUSB USB Type-C – queste porte si trovano, solitamente, sul “corpo schermo” del convertibile. Le prime sono molto simili alle porte USB standard, anche se più piccole; le seconde, invece, sono più flessibili, in quanto possono essere utilizzate anche per la ricarica del computer o per il collegamento a monitor esterni.
  • Porte HDMI standard/microHDMI – consentono il collegamento del dispositivo a monitor esterni, televisori, proiettori e altre categorie di dispositivi video.
  • Slot per microSD – come accennato in precedenza, questi alloggiamenti consentono di espandere la memoria a disposizione per l’archiviazione di dati e applicazioni.
  • Connettori per tastiera – su alcuni notebook 2-in-1, è possibile trovare dei connettori proprietari impiegati per il collegamento del dispositivo alla tastiera rimovibile.
  • Porte LAN – si tratta della porta adibita a ospitare il cavo Ethernet, finalizzata al collegamento del computer a Internet tramite cavo. Ad oggi, queste porte sono praticamente scomparse dai notebook 2-in-1 e dai cosiddetti ultrabook, restando ancora “in auge” soltanto sui portatili classici e sui PC desktop.
  • Porte Thunderbolt – i 2-in-1 più evoluti sono oggi in possesso anche delle cosiddette porte Thunderbolt ossia una tecnologia standard sviluppata da Intel in collaborazione con Apple e che va a definire un’interfaccia con lo scopo di permettere il collegamento tra device multimediali. Qui le velocità di trasmissione sono elevatissime ossia fino a 10Gbit/s bidirezionali con la prima generazione ma con possibilità di sviluppo fino anche a 100Gbit/s.

Comparto multimediale (audio e fotocamere)

Migliori notebook 2 in 1

Se ti interessa acquistare un 2-in-1 per lavorare in mobilità, probabilmente non farai molta attenzione a ciò che il reparto fotografico è in grado di offrire; tuttavia, è bene che tu sappia che numerosi dispositivi di questo tipo prevedono la presenza di una fotocamera frontale per la realizzazione di video chiamate e conferenze a distanza; altri, invece, sono dotati anche di fotocamera posteriore, che può essere utilizzata per scattare foto e video dell’ambiente circostante.

Inoltre, ti consiglio di prestare bene attenzione anche al reparto audio, specie se ti interessa usare il tuo nuovo computer per guardare film e serie TV, o per riprodurre musica: se è questa la tua effettiva necessità, ti consiglio di optare per computer dotati di due o più altoparlanti esterni. Ad ogni modo, per ottenere un parere reale sulla resa audio del dispositivo, ti consiglio di cercare e leggere attentamente le recensioni dedicate al tema.

Altre caratteristiche da tenere in considerazione

Migliori notebook 2 in 1

Quelle di cui ti ho parlato finora sono le più importanti caratteristiche da tenere in considerazione per scegliere il miglior notebook 2 in 1 adatto alle proprie esigenze, ma non sono le uniche: di seguito, ti elenco una serie di parametri che, in specifici frangenti, potrebbero influenzare la scelta di un dispositivo anziché un altro.

  • Sistema operativo – la stragrande maggioranza dei notebook 2-in-1 attualmente presenti in commercio dispone del sistema operativo Windows 10, in versione Home o Pro, che si adatta agevolmente a numerosi scenari d’uso (lavoro, produttività, editing grafico e così via). In alcuni casi, potresti trovare a bordo del dispositivo Windows 10 Home in versione S: questa particolare accezione di Windows è pensata per tutelare la sicurezza del dispositivo, pertanto consente la sola installazione di applicazioni provenienti dal Microsoft Store. Questa limitazione, però, può essere facilmente eliminata convertendo Windows 10 Home S in Windows 10 Home, tramite una semplice procedura effettuabile dallo stesso store di Microsoft. Tuttavia, a conversione effettuata, non è possibile ritornare a Windows 10 Home S. Difficilmente i notebook 2-in-1 sono dotati di Android (lo stesso che si trova sugli smartphone) o di altri sistemi operativi differenti da Windows.
  • Punti di tocco del display – come ti ho accennato in una delle precedenti sezioni di questa guida, gli schermi touch-screen sono in grado di riconoscere un certo numero di “tocchi” contemporanei. In particolare, i dispositivi di fascia bassa sono in grado di elaborare efficientemente un minimo di 5 pressioni contemporanee, valore che si alza in modo sensibile man mano che la qualità del display migliora. Inoltre, alcuni pannelli sono in grado di riconoscere anche il livello di pressione applicata, effettuando operazioni differenti in base all’intensità della stessa.
  • Supporto alla penna – la maggior parte dei notebook 2-in-1 è in grado di supportare l’utilizzo dello schermo tramite input da penna. A tal proposito, è bene fare una precisazione in merito alle tipologie di penne disponibili: le penne attive, per esempio, sono le più precise, ma funzionano soltanto con i modelli di computer per cui sono state create. Le penne passive, invece, sono compatibili con la maggior parte degli schermi, tuttavia necessitano di alimentazione esterna e non sono molto precise.
  • Supporto ai sensori biometrici – alcuni notebook 2-in-1, specie quelli appartenenti alla fascia alta del mercato, dispongono di sensore d’impronte: solitamente posto all’interno del tasto Home, esso consente di sbloccare il dispositivo ed effettuare operazioni di autenticazione semplicemente poggiando il dito sullo stesso. Altri computer, come il Surface Book 2 di Windows, consentono di effettuare lo sblocco del sistema tramite riconoscimento del volto, grazie al sistema Windows Hello (che richiede la presenza di una particolare tecnologia hardware all’interno della fotocamera anteriore).

Quale notebook 2 in 1 comprare

Ora che disponi di tutte le informazioni necessarie, è arrivato il momento di entrare nel vivo di questa guida e di mostrarti quelli che, ad oggi, sono i migliori portatili “ibridi” disponibili sul mercato.

Migliori notebook 2 in 1 economici (fino a 500€)

Iniziamo questo “tour” dando un’occhiata ai migliori notebook 2 in 1 economici: questi dispositivi possono essere acquistati a un prezzo interessante e sono pensati per chi ha bisogno di un computer in grado di navigare su Internet, leggere email, svolgere lavori di piccola produttività (ad es. manipolazione di documenti d’ufficio) e poco altro.

HP Chromebook X360 12b-ca0010nf

Voglio proporti innanzitutto questo HP Chromebook X360 12b-ca0010nf che dalla sua non solo possiede la caratteristica di essere un notebook 2-in-1 ma anche la presenza di un sistema operativo capace di rendere facili le attività sul web e non solo. Qui, come detto, a farla da padrone c’è uno schermo piuttosto portatile ma capace di permetterti di vedere ogni tipo di contenuto. È un pannello da 12 pollici con risoluzione HD da 1366 x 912 pixel ed è a matrice IPS di tipo Micro-Edge. LA scheda tecnica con un Chromebook non è mai potentissima e in questo caso troverai un processore Intel Celeron N4020 con 4 GB di RAM e con una memoria da 32 GB di tipo eMMC chiaramente espandibile. Ti sottolineo anche la presenza di una webcam TrueVision HD per le videochiamate e poi anche un lettore CD appunto per l’espansione della memoria e non solo e una batteria capace di arrivare a superare le 13 ore.

HP Chromebook X360 12b-ca0010nf Silver Celeron N4020 4GB DDR4 32GB eMM...
Vedi offerta su Amazon

Chuwi UBook

Tablet con tastiera

Altro interessante prodotto 2-in-1 è senza dubbio il Chuwi UBook. Perché te lo suggerisco? Intanto perché possiede un telaio con un cavalletto capace di renderlo in qualunque momento un vero notebook con angolo di inclinazione fino a 150 gradi. C’è poi una tastiera con trackpad per riuscire a scrivere senza problemi e anche una penna capacitiva per prendere appunti sia da notebook che da tablet. Tecnicamente il pannello è IPS da 11,6 pollici con risoluzione 1920 x 1080 pixel. Al suo interno invece è presente un processore Intel Gemini-Lake N4100 con 8 GB di RAM e SSD da 256 GB. Connettività completa con spazio per ampliare la memoria con una MicroSD, 2 porte USB-A 3.0 e interfaccia di tipo C. E poi la batteria da 26,6 Wh per un’ottima autonomia.

BMAX Y3 Power

Tablet con tastiera

BMax Y3 Power è un prodotto poco conosciuto come brand ma che scheda alla mano potrebbe decisamente interessarti. Intanto è un classico notebook con possibilità di farlo divenire un 2-in-1 grazie alla presenza della tastiera ma anche del display completamente touch. Il pannello è ampio da ben 13.3 pollici con una risoluzione classica Full HD mentre il processore è un Intel Core M7 6Y75 con 8 GB di RAM e con SSD da 256 GB. C’è chiaramente il Wi-Fi Dual Band ma anche porte USB-C e anche la presenza di Windows 10 come sistema operativo.

Lenovo IdeaPad Duet 3i

Tablet con tastiera

Se si parla di notebook 2-in-1 non si può non considerare i prodotti di Lenovo. In particolare mi è piaciuto questo Lenovo IdeaPad Duet 3i che trovo molto bello esteticamente con quelle cornici un po’ squadrate ma soprattutto veramente performante per le sue caratteristiche tecniche. Che cosa troverai nella scheda tecnica? Intanto partiamo dal processore che è un Intel Celeron N4020 con 4 GB di RAM ed una memoria di tipo eMMC da 64 GB che facilmente potrà essere espansa. C’è un pannello touch che potrà essere separato dalla tastiera (che possiede chiaramente retroilluminazione e trackpad): è un 10.3 pollici con risoluzione da 1920 x 1200 pixel. E poi c’è Windows 10 chiaramente come sistema operativo e una doppia fotocamera per le videochiamate (principale da 5 MP esterna e quella interna da 2 MP).

Lenovo IdeaPad Duet 3i (10,3 pollici, 1920 x 1200, Full HD, WideView, ...
Vedi offerta su Amazon

Lenovo IdeaPad Flex 5 Chromebook


Ancora meglio è il Lenovo IdeaPad Flex 5 Chromebook che dalla sua non solo possiede un sistema operativo molto flessibile ossia quello di Google ma anche una scheda tecnica interessante se non si vuole spendere troppo. Qui abbiamo intanto la qualità di Lenovo nella costruzione del notebook ma anche nella scelta dei materiali oltre alle componenti e poi anche un certo stile che non guasta mai. A livello tecnico c’è un processore Intel Celeron 5205U (2C / 2T, 1.9GHz, 2MB) che ti permette di eseguire uniformemente e simultaneamente tutte le tue app android preferite. Quindi storage eMMC da 64 GB flash ma anche un pannello da 13.3″ full HD con risoluzione 1920×1080 pixel capace di farti godere di dettagli cristallini e colori vivaci. Ci sono anche 4GB di RAM e storage da 64 GB di tipo eMMC.

Lenovo IdeaPad Flex 5 Chromebook Convertibile, Display 13.3" Full HD T...
Vedi offerta su Amazon

Chuwi UBook X


Ancora meglio è il Chuwi UBook X per la sua bellezza di design ma anche per le sue caratteristiche tecniche. Intanto anche qui troverai un prodotto simile ad un tablet ma con un cavalletto al posteriore capace di farlo inclinare fino a 145° e quindi renderlo a tutti gli effetti un vero notebook 2-in-1. C’è chiaramente la tastiera retroilluminata e con trackpad per ogni tipo di attività anche senza mouse. Il display è un pannello da 12 pollici LCD con risoluzione elevata addirittura da 2160 x 1440 pixel e con cornici abbastanza ridotte. Internamente il tutto viene mosso da un processore Intel N4100 con clock fino a 2.4GHz e con 8 GB di RAM mentre lo storage è da 256 GB con un veloce SSD. Connettività ai massimi livelli con porta Micro HD, 2 porte USB 3.0, una porta Type-C e anche foro per le cuffie. Due fotocamere (da 5 MP e da 2 MP) e poi la batteria da ben 38 Wh.

CHUWI UBook X Tablet pc 12 Pollici Tablet 2 in 1 Intel Gemini-Lake N41...
Vedi offerta su Amazon

Migliori notebook 2 in 1 di fascia media (da 500€ a 1000€)

Se hai bisogno di un notebook 2 in 1 che ti consenta di effettuare operazioni che vadano al di là della riproduzione multimediale o della piccola produttività, allora potresti prendere in considerazione l’acquisto di un notebook 2 in 1 di fascia media: questi dispositivi permettono di ottenere buone prestazioni in mobilità, senza spendere un occhio della testa.

HP PC Pavilion X360 14-dw0004nl

Per questa fascia di prezzo ho intenzione di proporti questo HP PC Pavilion X360 14-dw0004nl che non fa altro che poter divenire un notebook classico o un 2-in-1 con schermo touch completo e anche possibilità di interagire con le penne. Proprio il pannello è un ottimo schermo IPS con retroilluminazione WLED da 14 pollici in risoluzione Full HD. C’è un ottimo processore Intel Core i5-1035G1 con una memoria pari a 8 GB di RAM e un SSD da 256 GB. Connettività ottima con lettore Micro SD ma anche lettore impronte digitali oltre a comparto stereo di livello B&O e poi? La batteria ossia l’autonomia che ti permetterò di arrivare a superare le 8 ore senza problemi con una ricarica rapida comodissima.

HP – PC Pavilion X360 14-dw0004nl Notebook Convertibile, Intel Core i5...
Vedi offerta su Amazon

Microsoft Surface GO 2

Immancabile tra i notebook 2-in-1 sicuramente l’ottimo Microsoft Surface GO 2 di ultima generazione ma soprattutto con una qualità costruttiva sicuramente importante. Qui le caratteristiche tecniche portano intanto ad un display in formato 3:2 che lo rende utile nell’uso come tablet ma anche per la visione maggiorata come notebook. È un pannello da 10.5 pollici in risoluzione di 2880 x 1920 pixel e chiaramente del tutto touch con possibilità di utilizzare la penna. C’è chiaramente la tastiera con il trackpad e poi anche un ottimo pannello a cavalletto sul retro per avere la migliore angolazione e quindi la migliore visione dei contenuti. Scheda tecnica alla mano c’è un Intel Pentium Gold 4425Y Dual Core con versioni da 4 o 8 GB di RAM e con SSD da 64 o 128 GB. E poi un’autonomia capace di arrivare ad usare con una sola carica il Surface fino a 10 ore continuative.


Microsoft Surface GO 2 Tablet, 10.5'', 8 GB RAM, 128 GB SSD, Dual-Core...
Vedi offerta su Amazon

Samsung Galaxy Tab S7+ 5G (12.4″)

Tablet con tastiera

È si un tablet ma puoi diventare all’occorrenza con la sua custodia tastiera un vero e proprio notebook. Oltretutto possiede anche la capacità di un’interfaccia ad hoc (DeX) capace di permetterti di lavorare senza problemi con mouse e tastiera. Parlo chiaramente del nuovo Samsung Galaxy Tab S7+ 5G che possiede specifiche da vero top di gamma come un pannello 12.9 pollici di tipo SuperAMOLED (con refresh rate a 120Hz). Internamente è mosso dal processore Qualcomm Snapdragon 865+ con 6 GB di RAM e con una memoria da 128 GB che potrai comunque aumentare con MicroSD. Come detto è importante anche il supporto alla S Pen che è anche inclusa e possiede ben 4096 livelli di pressioni riconosciuti.


Apple iPad Air 2020 (10.9″)

Tablet con tastiera

Sempre parlando di tablet ma di un convertibile 2-in-1 non posso non consigliarti anche l’iPad Air 2020. Rinnovato rispetto al passato ora più simile ad iPad Pro nell’aspetto ma soprattutto con prestazioni incredibili che non ti potranno mai lasciare a piedi anche con attività importanti. Qui c’è un pannello da 10,9 pollici (2.360 x 1.640 pixel) che supporta anche la Apple Pencil di seconda generazione per prendere appunti o per disegnare qualsiasi cosa. Come detto il processore è l’Apple A14 Bionic, ultima generazione ma soprattutto un processore processo produttivo da 5nm che lo rende così potente da farlo lavorare come un vero notebook soprattutto se unito alla Magic Keyboard ossia la tastiera con retroilluminazione. Qui ci sono due tagli di memoria da 64 e 128 GB e anche tanti colori da scegliere.


2020 Apple iPad Air (10,9", Wi-Fi + Cellular, 64GB) - verde (4ª genera...
Vedi offerta su Amazon

Apple Smart Keyboard (per iPad Pro 11" - 2ª generazione e iPad Air 4ª ...
Vedi offerta su Amazon

Migliori notebook 2 in 1 di fascia alta (oltre 1000€)

Di seguito ti elenco una serie di notebook 2 in 1 in grado di adattarsi alla maggior parte degli scenari di utilizzo, dai più modesti a quelli più complessi e più esosi in termini di risorse e prestazioni.

HP Spectre x360

Massime prestazioni ma anche ottima qualità costruttiva. Parlo del primo prodotto che ti consiglio tra i notebook 2-in-1 ossia il HP Spectre x360 che di certo ti esalterà per il suo display ampio da ben 13.3 pollici ma soprattutto con qualità IPS, retroilluminazione WLED e 400 nit di luminosità massima (a risoluzione Full HD). Qui c’è un processore Intel Core i5-1035G4 ma anche 8 GB di RAM e SSD da 256 GB ma anche tastiera retroilluminata, lettore impronte digitali, USB-C, USB, HDMI. Per l’autonomia nessun problema visto che la batteria ti assicurerà almeno 11 ore di utilizzo continuativo con ricarica anche rapida.

HP Elite Dragonfly

Altro convertibile 2-in-1 sempre di HP è HP Elite Dragonfly capace di avere qualità degna di nota ma anche un gusto estetico di sicuro impatto. La scheda tecnica ti dico subito che ti garantisce un pannello da 13.3 pollici con risoluzione Full HD ma anche un processore Intel Core i7-8565U potentissimo a cui si aggiungono ben 16 GB di RAM ed un SSD da addirittura 1 TB. Che volere di più? Intanto una connettività di primo della classe con batteria a lunga durata oltre a 2 porte Thunderbolt, HDMI 1.4, USB 3.1 e anche WWAN SIM per l’espansione con la rete cellulare. Manca solo da dirti che possiede anche la massima sicurezza con il lettore delle impronte digitali oltre a quello facciale con sblocco in sicurezza grazie a Windows 10.

Samsung Galaxy Book Flex

Convertibile ottimo per qualità costruttiva ma anche per specifiche tecniche è il Samsung Galaxy Book Flex che vede non solo la capacità di rendersi un classico notebook con tastiera retroilluminata e trackpad ma anche un tablet con display touch e capace di supportare la S Pen di Samsung per prendere appunti. Specifiche tecniche parlano di un prodotto con display da 13.3 pollici classico ma con risoluzione Full HD e soprattutto qualità QLED. A questo si aggiunge un processore Intel Core i7 con addirittura 16 GB di RAM (e scheda grafica Intel Iris Plus) ed una memoria da 512 GB di tipo NVMe SSD. E poi c’è anche un lettore di impronte digitali oltre alla possibilità unica di ricaricare lo smartphone sul trackpad.

Samsung Galaxy Book Flex Portatile Windows | 10 Home Display Touch Scr...
Vedi offerta su Amazon

Microsoft Surface Pro 6

Microsoft Surface Pro 6 è la versione precedente dell’ultima generazione ma di fatto le sue caratteristiche e anche il suo prezzo lo tengono ancora in alto nella graduatoria dei convertibili 2-in-1 che ti consiglio di acquistare. Qui a farla da padrona c’è un pannello incredibile che viene denominato da Microsoft PixelSense da 12,3″ con aspect-ratio di 3:2 e una risoluzione di 2736 x 1824 pixel. È chiaramente touch ma soprattutto supporta la penna per ogni tipo di scrittura. Dentro c’è un processore Intel Core i5-8250U o Intel Core i7-8650U, e può essere abbinato con 8 o 16 GB di RAM o da 128 GB fino a 1 TB di spazio di archiviazione su SSD ultra-performanti. E poi ancora Windows 10 con tutti i suoi programmi e le sue applicazioni e ancora la cover con trackpad per la massima precisione.


Microsoft Surface Pro 7

Tablet con tastiera

Saliamo ancora di livello perché ho deciso di proporti anche questo ottimo Microsoft Surface Pro 7 che altro non è se non il fratello maggiore del Surface GO 2 con un livello costruttivo e componenti decisamente superiori. Qui a farla da padrona c’è lo schermo da 12.3 pollici con risoluzione di 2736 x 1824 pixel e la possibilità non solo di usarlo come tablet o come notebook ma anche come blocco notes per la peculiarità della presenza di una penna capacitiva. A livello tecnico potrai scegliere nella versione con Intel Core i5 con 8 di RAM e con SSD da 128 GB. La batteria è 44.2 Wh per avere almeno 5 ore di uso intenso con una carica.


Microsoft Surface Pro 7, Core i7, RAM 16 GB, SSD 512 GB, Platinum
Vedi offerta su Amazon

Microsoft Surface Pro X

Se il Surface Pro 6 o 7 non ti bastano ecco il vero top di gamma della linea ossia il Surface Pro X. Qui non si scherza più e Microsoft ha voluto fare sul serio proponendoti un 2-in-1 dalle specifiche incredibili ma anche dal gusto estetico notevole. Cosa troverai qui? Intanto il pannello da 12.3 pollici dalla risoluzione di 2736 x 1824 pixel capace anche lui di supportare la penna sempre creata da Microsoft e quindi di prendere appunti senza problemi. Internamente le tue attività potranno essere eseguite grazie ad un processore ARM SQ1 realizzato ad hoc con CPU octa-core e GPU integrata Adreno 685. E poi diverse configurazioni con 8 o 16 GB di RAM e ancora SSD da 128 o 256 GB. Connettività? Nessun problema perché avrai a disposizione 1 porta USB-C, 1 porta USB-A, Connettore jack per cuffie da 3,5 mm, 1 porta Surface Connect, porta per Cover con tasti per Surface, lettore di schede microSDXC. e la batteria ti permetterà di fare più di 10 ore con una singola carica.


Microsoft Surface Book 3

Ancora Microsoft ma questa volta con il vero protagonista dei notebook convertibili 2-in-1: il Surface Book 3. Qui c’è la particolarità del design visto che parliamo di un notebook che si piega con una particolarissima cerniera studiata ad hoc da Microsoft e che permette con un semplice pulsante di staccare il display e renderlo chiaramente un tablet classico con tanto di supporto alla penna a 4096 livelli. Due diverse dimensioni del display e quindi anche del notebook: una da 15 pollici (3240 x 2160 pixel) e una da 13.5 pollici (3000 x 2000 pixel). I processori sono di decima generazione e potrai scegliere tra i vari Intel i5-1035G7, Intel i7-1065G7 e Intel i7-1065G7 con 8, 16 o 32 GB e SSD da 256, 512 GB o 1 TB. L’imbarazzo della scelta. La batteria garantisce un uso continuativo per oltre 10 ore con entrambi e potrai usarli senza limitazioni grazie alla presenza di 2 porte USB-A (versione 3.1 Gen 2), 1 porta USB-C, Connettore jack per cuffie da 3,5 mm, 2 porte Surface Connect, Lettore di schede SDXC.


Microsoft Surface Book 3 da 13.5", Core i5, RAM 8 GB, SDD 256 GB, Plat...
Vedi offerta su Amazon

Microsoft Surface Book 3 da 13.5", Core i7, 16 GB, SDD 256 GB, Platino
Vedi offerta su Amazon

Apple iPad Pro (11″ e 12.9″)

Tablet con tastiera

Se vuoi considerare Apple tra i convertibili è chiaro che gli iPad Pro sono così potenti e versatili che potrebbero davvero invogliarti se sei conscio di spendere una cifra come questa. Apple sa fare molto bene questo tipo di prodotto e in questo caso il classico iPad Pro può diventare con una tastiera da comprare in separata sede un vero e proprio notebook convertibile 2-in-1. Qui la scheda tecnica vede la presenza di una doppia versione con differenze dimensionali visto che il pannello cosiddetto ProMotion può essere da 11″ o da 12.9″. A livello di processore c’è la CPU made in Cupertino ossia l’A12Z Bionic capace di lavorare sempre ai massimi livelli con tutto. E poi c’è anche il supporto alla Apple Pencil ossia la penna per prendere appunti ovunque. Fotocamere di livello ma soprattutto un sensore unico denominato LiDAR e capace di essere usato per la Realtà Aumentata. Tagli di memoria 128 GB, 256 GB, 512 GB e addirittura 1 TB che non potrai espandere. Come detto c’è anche la tastiera Magic Keyboard con trackpad e retroilluminazione.


2020 Apple iPad Pro (12,9", Wi-Fi, 256GB) - Argento (4ª generazione)
Vedi offerta su Amazon


Apple Magic Keyboard (per iPad Pro 11" - 2ª generazione) - Italiano
Vedi offerta su Amazon

Apple Smart Keyboard (per iPad Pro 11" - 2ª generazione e iPad Air 4ª ...
Vedi offerta su Amazon

Apple Smart Keyboard (per iPad Pro 12,9" - 4ª generazione) - Italiano
Vedi offerta su Amazon

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.