Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Migliori radio portatili: guida all’acquisto

di

Diversi anni fa, le radio portatili erano molto diffuse. Non so se te le ricordi, ma erano dei piccoli dispositivi tascabili che consentivano di ascoltare i segnali radio AM ed FM in qualsiasi posto in cui fosse presente il segnale. Ai giorni nostri le radio portatili non sono più molto diffuse, ma la buona notizia è che sul mercato sono presenti ancora tantissimi modelli di diversa tipologia.

Le radio portatili un tempo consentivano solo di ascoltare la radio, in cuffia o attraverso un piccolo speaker integrato, mentre i modelli odierni sono spesso molto più avanzati. Ad esempio possono supportare il Bluetooth e fungere da speaker portatile, funzione utile per migliorare il suono dello smartphone o del tablet o per ascoltare – attraverso la radio portatile – servizi di streaming come Spotify, Apple Music o Amazon Music Unlimited.

In questa pagina ti guiderò all’acquisto delle migliori radio portatili presenti oggi in commercio, spiegandoti non solo come orientarti nella scelta, ma anche cosa significano i vari termini che troverai con maggior frequenza nei listini dei vari produttori. Ti consiglio, quindi, di metterti comodo e leggere con attenzione i prossimi paragrafi prima di passare ai singoli prodotti.

Indice

Come scegliere una radio portatile

Per scegliere la migliore radio portatile sulla base delle tue specifiche esigenze, devi prestare attenzione ad alcune caratteristiche, prima fra tutte la qualità che ti aspetti dal tuo prossimo dispositivo, per poi valutare le connessioni che ti servono, il sistema di alimentazione, o altre specifiche come la presenza di un display o le funzioni presenti. Ma andiamo con ordine.

Qualità audio

La qualità audio è una delle caratteristiche più importanti in un prodotto che serve per riprodurre musica, lo è meno se invece sei interessato ad altre destinazioni d’uso (ad esempio l’ascolto della telecronaca sportiva). Purtroppo, però, non troverai molti dettagli in questo particolare ambito nella lista delle specifiche tecniche di una radio portatile.

radio portatili

Per avere una migliore qualità audio sono importanti le dimensioni del driver (l’altoparlante incluso), espresse spesso in millimetri (mm). I produttori segnalano inoltre la potenza in uscita del sistema di amplificazione incluso (l’unità di misura è il mW in questo caso, ovvero il milliwatt, o il W, watt), ma anche in questo caso è un valore che decontestualizzato non ha molto significato.

In linea di massima, una radio portatile con una potenza maggiore dovrebbe riprodurre l’audio a un volume maggiore, tuttavia sarebbe importante conoscere anche i valori di sensibilità (in decibel, dB) e di distorsione per dedurre le reali capacità di un prodotto del genere.

radio portatili

Altri dati importanti per capire la qualità audio di una radio portatile sono la risposta in frequenza (in Hz, Hertz), cioè il range di frequenze che la radiolina può riprodurre entro una certa attenuazione, o anche i canali. Di solito le radio portatili più economiche supportano solo un canale (modalità di riproduzione mono o monofonica), mentre le più avanzate possono supportare anche due canali (modalità di riproduzione stereo o stereofonica).

Sintonizzatore AM/FM

A differenza di uno speaker Bluetooth, una radio portatile ha sempre integrato un sintonizzatore, ovvero il dispositivo che serve per agganciare i segnali radio. Il segnale radio può essere trasmesso in analogico o in digitale (vedremo dopo come) e può essere ricevuto dal dispositivo con due modalità, o faremmo meglio a dire modulazioni.

Il primo segnale adottato dalle radio, in termini cronologici, è stato l’AM: Amplitude Modulation. In questo caso, le “informazioni” del segnale audio vengono impresse variando l’ampiezza dell’onda: nello specifico si sovrappone un segnale ad alta frequenza che contiene i dati a un segnale a bassa frequenza che serve a modificarne l’ampiezza.

radio portatili

Sono molto più utilizzate oggi, invece, le trasmissioni FM: Frequency Modulation. L’onda portante che trasmette il segnale, in questo caso, viene modificata attraverso un segnale (sempre analogico) che modifica non più l’ampiezza, ma la frequenza con un fattore proporzionale. Questo sistema è più difficile da realizzare, tuttavia è meno soggetto a disturbi e interferenze.

Le trasmissioni AM operano a frequenze da 535 a 1606 kHz con intervalli di 10 kHz fra una stazione e l’altra, mentre le trasmissioni FM funzionano a frequenze da 88 a 108 MHz con intervalli di 200 kHz fra le stazioni. È importante in una radio portatile la capacità di ricevere il segnale, caratteristica definita ricezione, e derivata dalla qualità dell’antenna.

Sintonizzatore DAB e DAB+

Negli ultimi anni, si sono diffuse le trasmissioni radio via digitale attraverso gli standard DAB (Digital Audio Broadcasting) e DAB+. Sulla carta, il segnale digitale risulta migliore e molto più efficiente di quello analogico, visto che non è soggetto alle interferenze e il consumo energetico è di gran lunga ridotto rispetto alle trasmissioni AM e FM.

radio portatili

Le trasmissioni DAB, però, sono limitate a un bitrate di 128 kbit/s con un taglio delle frequenze superiori a 14kHz. Sulle carenze dello standard DAB nel 2007 è nato il DAB+, il quale utilizza l’algoritmo di compressione HE-ACC (High Efficiency Advanced Audio Codec, ACC+) ed è ancora meno soggetto ai disturbi offrendo una qualità audio superiore. Quest’ultimo è lo standard adottato dall’Autorità italiana per le garanzie nelle comunicazioni, e offre una qualità audio paragonabile a quella ottenibile con una registrazione su CD Audio.

I vantaggi del DAB+ rispetto alla radio analogica sono l’assenza di interferenze sul segnale, la ricerca automatica della stazione e il supporto di funzioni avanzate. Tuttavia il segnale necessita di un numero superiore di impianti trasmittenti rispetto alle radio analogiche, e quindi i canali DAB+ potrebbero non essere funzionanti laddove la tradizionale radio AM/FM funziona bene.

Connessioni e porte

Le radio portatili moderne possono avere diversi tipi di connessioni, e la scelta va in base alle tue esigenze. Quasi tutti i modelli dispongono di una porta audio da 3,5 mm, il diffusissimo jack audio, che consente in uscita di collegare un paio di cuffie oppure un sistema di diffusori, o in ingresso una sorgente diversa (come ad esempio uno smartphone). Alcuni modelli possono inoltre disporre di uno slot per le microSD, in modo da riprodurre i brani presenti nella scheda di memoria.

radio portatili

Su una radio portatile moderna ti consiglio di prestare attenzione al supporto Bluetooth, oggi disponibile fino alla versione Bluetooth 5. Attraverso questo protocollo potrai utilizzare lo speaker integrato per diffondere l’audio proveniente da un dispositivo esterno compatibile con il Bluetooth, come ad esempio uno smartphone o un tablet: così facendo potrai ascoltare non solo la radio, ma anche tutto quello che succede sullo smartphone e anche servizi come Spotify e molto altro. In questo modo, la tua radio portatile si trasforma in una cassa Bluetooth.

Le migliori radio portatili possono inoltre integrare una porta USB, per collegare un dispositivo esterno da cui riprodurre la musica salvata localmente. I modelli con batterie ricaricabili utilizzano spesso porte micro-USB per quanto riguarda la ricarica delle batterie integrate.

Alimentazione

Per utilizzare una radio quando si è in giro è necessario, ovviamente, installare delle batterie. Ogni modello può supportare batterie di diverso tipo (ad esempio sono molto diffuse le batterie LR6 tipo AA): spesso sono incluse nella confezione originale, ma a volte dovrai comprarle separatamente (verifica sempre nell’inserzione di vendita se sono presenti). A mio avviso, sono più convenienti i modelli che usano batterie ricaricabili.

radio portatili

Molti modelli di radio portatili funzionano anche con alimentazione da rete elettrica, cioè puoi utilizzare il classico cavo a muro per preservare lo stato delle batterie.

Altre caratteristiche

Durante l’acquisto della tua nuova radio portatile, puoi inoltre considerare diverse caratteristiche che non ti ho ancora menzionato: ad esempio la presenza di un display, anche touch-screen, che consente di leggere le informazioni sulla stazione radio agganciata o sul brano in riproduzione, o ancora informazioni sull’orario, la data, o la modalità di ascolto.

Alcuni modelli possono altresì avere dei tasti rapidi per collegarti in maniera immediata alle stazioni radio DAB o alle stazioni radio FM preferiti. Potrebbe interessarti inoltre il supporto alla sveglia, o anche alla radiosveglia se ti piace svegliarti con il suono della radio, mentre alcuni apparecchi dispongono anche di modalità timer di spegnimento, il quale, appunto, spegne la radio in base alla tua routine quotidiana o dopo un certo periodo di inattività.

Quali radio portatili comprare

Adesso che conosci le basi essenziali di questo argomento, scommetto che sei pronto ad affrontare la scelta fra le migliori radio portatili in commercio. Ti do comunque una mano, segnalandoti qui di seguito i prodotti più interessanti nelle diverse fasce di prezzo, partendo dalle radio portatili economiche fino ad arrivare ai modelli più avanzati di fascia alta.

Migliori radio portatili economiche (fino a 50€)

Retekess V117

Retekess V117
La Retekess V117 è una piccola radiolina tascabile, che va a caratterizzarsi per le sue dimensioni estremamente compatte, pari a 12,6 x 7,5 x 2,6 cm. Supporta le frequenze AM/FM e SW ed è alimentata da due batterie AA (non fornite in dotazione), il cui stato di carica può essere monitorato tramite l’apposito indicatore LED. Al seguito vi è altresì un cordoncino che può essere usato per facilitarne il trasporto.

Retekess V117 Radio Portatile Tascabile AM/FM/SW 3 Bande con Manopola ...
Vedi offerta su Amazon

PRUNUS DEGEN-333

PRUNUS DEGEN-333 
La PRUNUS DEGEN-333 è un’altra radio dalle dimensioni estremamente compatte (misura 54 x 91 x 20 mm), sufficientemente leggera (pesa 65 g) e compatibile con i segnali AM/FM. Viene alimentata da due batterie AAA (non incluse nella confezione di vendita) e dispone di un indicatore di segnale tramite cui è possibile semplificare la procedura di sintonizzazione. Supporta l’uso delle cuffie tramite jack audio e ha tre pulsanti di controllo per regolare il volume, per la sintonizzazione e per l’accensione e il cambio banda. Al seguito viene fornita anche una custodia per proteggere l’apparecchio durante il trasporto.

PRUNUS DEGEN-333 Mini Radio Portatile FM/AM(MW),Radiolina Tascabile, E...
Vedi offerta su Amazon

Grundig Music60

radio portatili
La Grundig Music60 è un’altra radio portatile, di dimensioni leggermente più grandi, che riesce a collegarsi alle stazioni AM/FM. Si può usare anche se collegata alla presa a muro e dispone di una funzione loudness per migliorare la resa delle frequenze agli estremi dello spettro sonoro (bassi e alti). È disponibile in diverse colorazioni e quando deve essere trasportata può essere alimentata attraverso due pile del formato C (quelle grandi).

Grundig GRN1500 Music60 Radio, Nero/Argento
Vedi offerta su Amazon

Avantree SP850

radio portatili
L’Avantree SP850 è una mini radio portatile dall’ottimo rapporto qualità-prezzo. Dispone di display, equalizzatore, cinghia per il trasporto, connettori cuffie e AUX. Inoltre, la batteria è integrata, quindi non sostituibile e ricaricabile via porta micro-USB. Il modello in questione è altresì dotato di slot micro-SD, supporto al Bluetooth per la connessione con una sorgente di terze parti e le dimensioni sono estremamente compatte: 130 x 32 x 66 mm.

Avantree SP850 Mini Radio Portatile FM, Radiolina Tascabile con Batter...
Vedi offerta su Amazon

August MB225

August MB225
La August MB225 è una radio portatile dotata di sintonizzatore DAB e con supporto alle stazioni FM. Permette inoltre la memorizzazione delle stazioni radio preferite ed è dotata di un display LCD, con due righe e regolabile su diversi livelli di luminosità, tramite cui si possono visualizzare informazioni sulle stazioni, sulla forza del segnale ecc. Offre altresì la funzionalità di sveglia e permette di impostare un timer per lo spegnimento automatico. La batteria è integrata e ricaricabile e non manca il jack per le cuffie.

Radiwow R-108

radio portatili
Se cerchi un modello dall’estetica vintage, la Radiwow R-108 è un must: Si collega alle stazioni FM e dispone della funzionalità di tuning automatico alle frequenze. Grazie al pannello numerico presente lungo la scocca e all’ampio display monocromatico e retroilluminato è possibile salvare fino a un massimo di 500 canali preimpostati e raggiungerli istantaneamente. Non manca la porta AUX per cuffie e speaker esterni, mentre la batteria è integrata, al litio e ricaricabile.

RADIWOW® R-108 Radio Digital Portable Radio FM Stereo/LW/SW/MW/AIR/DSP...
Vedi offerta su Amazon

Migliori radio portatili di fascia media (da 50€ a 100€)

BOMAKER DAB/FM Radio

BOMAKER DAB/FM Radio
Nella fascia media trovi i modelli più interessanti: partiamo dalla BOMAKER DAB/FM Radio. Si tratta una radio dotata di un sintonizzatore DAB/DAB+ e che può collegarsi anche alla radio FM. Ha un altoparlante incorporato da 8 W e presenta anche un display LCD a colori con luminosità regolabile e interfaccia interattiva. Ha il jack audio per le cuffie, dispone di una porta AUX, di un ingresso USB per collegare altri dispositivi e supporta il Bluetooth. La batteria è integrata.

Panasonic RF-D10EG-K

radio portatili
La Panasonic RF-D10EG-K è un’altra radio portatile con sintonizzatore DAB/DAB+, compatibile anche con le stazioni FM via RDS. Le dimensioni sono nella media, pari a 13,8 x 25,1 x 9,1 cm, e lo speaker integrato ha un diametro di 100 mm promettendo un’ottima qualità audio. Presenta un display LCD monocromatico con pannello di controllo integrato e diversi pulsanti per gestire al meglio la selezione della stazione radio (10 sono salvabili). Si può usare sia a batteria, sia a corrente.

Panasonic RF-D10EG-K Radio Vintage, Ampio Schermo LCD Retroilluminato,...
Vedi offerta su Amazon

Sony XDR-S41D

Sony XDR-S41D
La Sony XDR-S41D è una radio portatile di ottima qualità, compatibile con le stazioni DAB/DAB+ e FM. Dispone di cinque pulsanti per l’accesso istantaneo alle stazioni preferite, funzioni sveglia e timer di spegnimento e può funzionare tramite rete elettrica o con quattro batterie nel formato AA, offrendo in tal caso un’autonomia di 25 ore di ascolto. Lo speaker integrato è da 77 mm e non manca un display LCD da cinque righe.

Sony Xdr-S41D - Radio Portatile Fm/Dab/Dab+, Blu
Vedi offerta su Amazon

Regent P1

radio portatili
La Regent P1 è una radio dall’aspetto vintage pensata per gli utenti nostalgici che ricercano anche le funzioni più moderne. Abbiamo ad esempio il sintonizzatore analogico e digitale, due altoparlanti stereo da 15 W RMS, una batteria da 4.000 mAh integrata ricaricabile che consente un’autonomia da massimo 12 ore e anche la possibilità di collegare una chiavetta USB o una sorgente via Bluetooth. Troviamo poi un jack per le cuffie e uno in ingresso per usare l’altoparlante della radio con sorgenti diverse.

Philips AE5020B

Philips AE5020B

La Philips AE5020B è una radio portatile di qualità che va a caratterizzarsi per il suo aspetto vintage e ben curato. Dispone di sintonizzatore DAB/DAB+ e FM e 20 stazioni sono memorizzabili. Ha un display LCD retroilluminato su cui vengono segnalate le informazioni relative alla stazione in ascolto. Si può usare sia sfruttando la batteria integrata che effettuando il collegamento diretto alla presa di corrente e in caso di autonomia insufficiente la cosa viene segnalata sullo schermo. Le dimensioni sono di 21,1 x 15,5 x 14,8 cm.

Migliori radio portatili di fascia alta (da 100€ in su)

Grundig DTR 3000

Grundig DTR 3000
Grundig DTR 3000 è un modello di radio portatile molto interessante che dispone un sintonizzatore con bande d’onda DAB/DAB + e sintonizzatore di frequenza FM, PLL e RDS. Supporta altresì la ricerca delle stazioni sia in modo automatico che manuale e ha un’antenna liberamente orientabile. È inoltre presente un grande display LCD che segnala l’orario e le informazioni sulla stazione in ascolto. Supporta la sveglia, il timer di spegnimento e sul fronte connessioni dispone di ingresso AUX e jack per le cuffie. La batteria è integrata.

Pure Evoke H2 / H3

radio portatili
La Pure Evoke H2 è un’altra radio molto interessante, capace di sintonizzarsi a stazioni FM, DAB e DAB+. Si possono memorizzare fino a 20 stazioni, e abbiamo sia ingresso ausiliario sia uscita cuffie, oltre alla connettività Bluetooth. Fra le funzioni integrate ci sono il timer da cucina, il timer di spegnimento, la sveglia e un display con orario sempre visionabile. La batteria integrata consente un’autonomia di ben 30 ore in riproduzione, mentre lo speaker è da 1,6 W.

Pure Evoke H2 (DAB/DAB+ Digitale e Radio FM con Bluetooth e timer da c...
Vedi offerta su Amazon

Nella stessa famiglia puoi trovare anche le Pure Evoke H3, che è una versione leggermente più grande della H4: costa di più e offre le stesse funzioni in abbinamento a una qualità dell’audio leggermente superiore con una potenza di 3 W.

Pure Evoke H3 (DAB/DAB+ Digitale e Radio FM con Bluetooth e timer da c...
Vedi offerta su Amazon

JORLAI R2009

JORLAI R2009 
La JORLAI R2009 è una radio portatile decisamente completa, di dimensioni non proprio compatte ma dall’ottima qualità sonora. Questo modello offre connettività Bluetooth, ingresso USB e dispone anche di un lettore CD. C’è pure un display che segna l’ora e fornisce informazioni relative alla riproduzione e non manca una ricca pulsantiera. Per quel che concerne le frequenze, permette di sintonizzarsi a stazioni FM, DAB e AM e supporta ben 30 preselezioni.

Sony XDR-V20D

Sony XDR-V20D
La Sony XDR-V20D è una delle migliori radio portatili disponibili in commercio. Presenta un design salvaspazio e ben curato, dispone di due speaker stereo capaci di offrire un audio nitido e potente e ha una batteria agli ioni di litio integrata e ricaricabile che può durare sino a 17 ore con riproduzione in corso. È in grado di sintonizzarsi a stazioni FM, DAB e DAB+ e permette la memorizzazione di 10 radio. Sul fronte è presente un display LCD che mostra informazioni relative alla stazione e al programma in ascolto e tramite cui è altresì possibile impostare la sveglia e il timer di spegnimento.

Sony XDR-V20D radiosveglia digitale portatile, con DAB,FM, 87.5 - 108 ...
Vedi offerta su Amazon

Pure Evoke H4 / H6

radio portatili
La Pure Evoke H4 è un’altra radio portatile, fra le migliori sotto i 200 euro. Questo modello offre materiali di alta qualità, una maniglia per il trasporto, un display a colori e la possibilità di collegamento wireless via Bluetooth a un dispositivo esterno da usare come sorgente. La batteria è integrata e ricaricabile e ha un’autonomia da ben 50 ore fra una ricarica e l’altra. Si possono memorizzare fino a 40 stazioni e l’altoparlante offre una potenza in uscita di ben 10 W. Le dimensioni sono di 180 x 221 x 128 mm e c’è il supporto alle stazioni radio digitali su tecnologia DAB+.

Pure H4 Radio digitale prestigiosa (realizzata a mano, Bluetooth) Nero
Vedi offerta su Amazon

Pure Evoke H6 è il modello nella variante stereo, quindi con due altoparlanti della stessa qualità e tecnologia del modello H4. In questo caso, si passa quindi a una potenza in uscita di 20W e c’è il supporto alla stereofonia. Il prezzo, naturalmente, cresce sensibilmente.

Pure - Evoke H6 (Radio digitale ed FM stereo con bluetooth e display a...
Vedi offerta su Amazon

Geneva Touring

radio portatili
Geneva Touring è una famiglia di radio di qualità elevatissima, dall’aspetto retro. Non costa poco, ma offre supporto alle stazioni FM e DAB+ con un massimo di 12 preset configurabili, un’autonomia di circa 20 ore in riproduzione musicale e supporto al Bluetooth in modo da usarla come se fosse uno speaker esterno. In questa famiglia abbiamo diversi prodotti dalle dimensioni diverse, tutti proposti in diverse varianti di colore.

Geneva Touring M Altoparlante Portatile Bluetooth 4.1 A2DP- Rosso
Vedi offerta su Amazon
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.