Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Miglior cellulare HTC: guida all’acquisto

di

Dopo aver provato il telefono HTC di un tuo amico, hai deciso di acquistare anche tu uno smartphone prodotto dalla casa taiwanese ma non sai quale modello scegliere? Prova a dare un’occhiata qui sotto: ho preparato una lista dei migliori cellulari HTC presenti attualmente sul mercato con prezzi, caratteristiche e link per acquistare ciascun modello direttamente online.

I telefoni sono tutti equipaggiati con il sistema operativo Android e presentano l’interfaccia Sense UI di HTC, che non inficia negativamente sulle prestazioni dei device e contiene temi grafici molto gradevoli. Da sottolineare come anche i modelli di fascia economica presentino un’alta cura nei dettagli e abbiano un design quasi sempre gradevole pur non risultando, ahimè, convenienti quanto quelli di aziende concorrenti.

Ciò detto, non perdiamoci più in chiacchiere e passiamo subito al sodo: qui sotto trovi una lista con i migliori telefoni di HTC che è possibile trovare attualmente nei negozi con relative descrizioni, foto e link per l’acquisto. Ce ne sono davvero per tutti i gusti: da quelli più economici ai top di gamma. Anche se, bisogna dirlo, purtroppo la scelta non è vasta e variegata come quella offerta da Huawei, Samsung o altri colossi del settore hi-tech: questo perché negli ultimi anni HTC non se l’è passata benissimo e la sua produzione non è stata particolarmente florida. In ogni caso dovresti riuscire a trovare ugualmente un modello adatto alle tue necessità. Prenditi cinque minuti di tempo libero e prova a scovare il cellulare HTC giusto per te!

Indice

Come scegliere un cellulare HTC

Come appena detto, il catalogo di telefoni HTC non è vasto e variegato come quello di altri produttori. L’azienda taiwanese ha affrontato un periodo di difficoltà in cui non è stata molto presente sul mercato, tuttavia ora le cose stanno cambiando e nei negozi – oltre che sugli store online – è possibile trovare cellulari HTC adatti un po’ a tutte le tasche e tutte le esigenze. Cerchiamo di capire quali possono essere quelli più adatti a te andando ad analizzare, insieme, le caratteristiche tecniche che bisogna prendere in considerazione prima di acquistare uno smartphone.

Cellulari HTC

Display

La prima cosa che si nota in uno smartphone è il suo display. Il display non solo influisce sulla grandezza del telefono e sulla sua maneggevolezza, ma anche sulla comodità con la quale si riescono a compiere le operazioni quotidiane sul dispositivo. Sono tre i parametri ai quali devi guardare per valutare correttamente in un display.

  • Dimensioni – le dimensioni del display, come già detto, influiscono sulla grandezza dello smartphone e sulla sua maneggevolezza. In linea di massima possiamo dire che oltre i 5.2″ cominciano a sorgere i primi problemi di maneggevolezza e utilizzo a una sola mano, ma ovviamente molto dipende anche dai materiali costruttivi (i telefoni in metallo, ad esempio, tendono a essere più scivolosi di quelli in plastica) e dalle dimensioni delle cornici intorno allo schermo.
  • Risoluzione – la risoluzione è quella che determina la nitidezza dei contenuti visualizzati sullo schermo, o meglio, il numero di pixel (cioè di punti) che vengono riprodotti sul display. Le risoluzioni più diffuse sui cellulari HTC sono quelle HD (1280 x 720 pixel), Full HD (1920 x 1080 pixel) e QHD (2560 x 1440 pixel). Come facilmente intuibile, più è alta la risoluzione e più nitidi sono i contenuti su schermo. Altro parametro legato alla risoluzione è quello relativo alla densità, che indica il numero di pixel che vengono riprodotti per ogni pollice di schermo (viene infatti espressa in ppi, cioè pixel per pollice).
  • Tipo di pannello utilizzato – oltre che per grandezza e risoluzione, i display degli smartphone si distinguono anche in base alla loro tipologia, cioè in base alla tecnologia che sta alla base del loro funzionamento. HTC utilizza pannelli di tipo LCD, e più in particolare Super LCD, che si vedono molto bene sotto la luce del sole, hanno un ottimo rapporto di contrasto (non buono quanto gli AMOLED usati da Samsung e altri produttori che, non avendo bisogno di retroilluminazione, assicurano neri profondissimi, ma davvero ottimo) e una riproduzione dei colori molto fedele. Sull’angolo di visione e l’effettiva qualità del display vanno poi fatte valutazioni device per device.
  • Rapporto di forma – con la diffusione dei telefoni bezel-less, cioè con cornici ridotte, gli smartphone hanno cominciato a differenziarsi molto anche per il rapporto di forma e per la percentuale di superficie frontale occupata dal display. Valuta anche questi due parametri per capire quanto, effettivamente, è grande lo schermo del telefono che ti accingi a comprare e come i contenuti riprodotti risulteranno ottimizzati su di esso.

Processore, RAM e memoria interna

Processore, RAM e memoria interna sono i componenti che influiscono maggiormente sulle prestazioni di uno smartphone. Il processore, che nei telefonino fa parte del SoC (un circuito integrato che include processore centrale, processore grafico e altri componenti), è quello che esegue tutti i calcoli e dalla sua potenza dipende la velocità generale del dispositivo nello svolgimento delle operazioni quotidiane. Per valutare la potenza di un processore devi guardare al numero dei suoi core (cioè delle unità di calcolo che si suddividono il lavoro) e alla frequenza operativa di questi ultimi, che si misura in GHz.

La memoria RAM è quella che ospita temporaneamente i dati delle app e dei processi di sistema in esecuzione. Più ce n’è e più lo smartphone riesce a gestire in maniera brillante il multi-tasking. Se vuoi uno smartphone che non si blocca e non rallenta durante il passaggio da una app all’altra, assicurati che abbia almeno 2GB di RAM.

La memoria interna – quasi inutile dirlo – è quella che ospita il sistema operativo e permette di archiviare app e dati. Può essere fissa o espandibile tramite schede di memoria SD. È importante sapere che il suo valore nominale (es. 16GB o 32GB) non corrisponde mai all’effettivo spazio a disposizione per app e dati. Dal valore nominale bisogna sempre sottrarre quale GB che è già occupato dal sistema operativo e dalle app che si trovano preinstallate sul telefono.

Cellulari HTC

Batteria

La capacità della batteria si calcola in milliampere/ore (mAh), di conseguenza possiamo dire che a un maggior numero di mAh corrisponde una maggiore autonomia dello smartphone. Va però precisato che questo non è sempre vero.

Sull’effettiva autonomia di uno smartphone, infatti, pesano molto anche variabili come l’efficienza energetica del processore e il livello di ottimizzazione del software. Uno smartphone con una batteria molto grande ma con un software e un processore che “succhiano” continuamente energia, può avere un’autonomia inferiore rispetto a quella di uno smartphone con una batteria meno grande ma con software e processore ben ottimizzati.

Morale della “favola”: per sapere qual è la reale autonomia di uno smartphone, non fidarti dei mAh o dei valori dichiarati dal produttore. Vatti a informare leggendo le recensioni che trovi online.

Supporto 4G/5G e connettività

Tutti gli smartphone di casa HTC supportano le reti 4G/LTE, ma possono esserci delle differenze relative alle velocità massime di download e upload consentite da questi ultimi. Le reti LTE, infatti, si suddividono in varie categorie e ad ogni categoria corrispondono delle velocità di download e upload massime differenti. Se tu vuoi sfruttare al massimo le reti degli operatori italiani, cerca di acquistare uno smartphone dotato del supporto alle reti LTE di Categoria 6 o superiore. Al momento, non sono purtroppo molti i device HTC con supporto alle reti 5G di ultima generazione.

Per quanto concerne la connettività Wi-Fi, potrebbe farti comodo uno smartphone dotato del supporto alle reti dual-band a 5GHz (che sono meno soggette a interferenze rispetto alle classiche reti Wi-Fi a 2.4GHz) e alla tecnologia wireless AC, grazie alla quale è possibile trasferire file all’interno della rete locale fino alla velocità di 1.3Gbps (ammesso che anche il router e gli altri device coinvolti nel trasferimento dei dati siano compatibili con tale tecnologia).

Supporto dual-SIM

Alcuni smartphone di HTC sono dotati del supporto dual-SIM. Questo significa che permettono di usare due SIM e quindi di avere due numeri di telefono contemporaneamente. Attenzione però, perché si tratta di telefoni di tipo dual standby in cui la seconda SIM va in standby (risulta cioè non raggiungibile) quando la prima è impegnata in chiamata.

Altra cosa importante da sapere è che la connessione Internet funziona in 4G sulla prima SIM e in 2G sulla seconda SIM (quindi la seconda SIM permette di effettuare solo chiamate). Su alcuni modelli è possibile passare la connessione 4G da una scheda all’altra agendo via software – facendo quello che in gergo viene chiamato lo switch a caldo -, mentre su altri modelli per passare la connessione da una scheda all’altra bisogna spostare fisicamente le SIM all’interno degli slot.

A proposito di slot, ti segnalo che alcuni terminali dual-SIM hanno lo slot della seconda SIM condiviso con quello della microSD. Questo significa che bisogna scegliere se sfruttare le funzionalità dual-SIM o se espandere la memoria dello smartphone, non si possono fare le due cose contemporaneamente.

Fotocamere

Il comparto fotografico di uno smartphone va valutato prendendo in esame le caratteristiche tecniche delle fotocamere presenti in esso. I parametri che bisogna guardare con maggiore attenzione sono quelli relativi al numero di Megapixel delle fotocamere – cioè al numero di pixel, espresso in milioni, da cui sono composte le immagini catturate dal dispositivo; all’apertura del diaframma, che si misura in f/xx e indica il quantitativo di luce che riesce a catturare l’obiettivo (più luce entra e più chiare risultano le foto scattate in condizioni di scarsa illuminazione); alla presenza di uno stabilizzatore ottico per evitare l’effetto mosso in foto e video e, cosa altrettanto importante, alla risoluzione massima dei video che lo smartphone riesce a registrare.

Se non vuoi avventurarti nella lettura dei parametri tecnici delle fotocamere, puoi cercare delle recensioni online dello smartphone di tuo interesse e vedere direttamente degli esempi di foto e video realizzati con quest’ultimo.

Cellulari HTC

Comparto audio

HTC è una delle aziende che punta maggiormente sul comparto audio dei suoi smartphone. A dimostrazione di ciò, ti dico che nel suo catalogo sono presenti molti telefoni con audio stereo, quindi con due speaker (di cui uno è spesso incorporato nella capsula auricolare) e con il supporto alla tecnologia BoomSound che assicura un’esperienza in stile Hi-Fi e restituisce bassi potenti e nitidi sia in cuffia che nell’ascolto in “vivavoce”.

Per quanto riguarda l’ascolto in cuffia, va detto che alcuni modelli non dispongono del classico jack da 3.5mm e quindi richiedono l’utilizzo di cuffie wireless o di cuffie con attacco USB-C.

Sistema di sblocco

Passiamo ora ai sistemi di sblocco dello smartphone. Il sensore d’impronte è ormai un must su molti telefoni, non solo quelli di fascia alta. Si può trovare sul lato frontale, sul retro dello smartphone o addirittura sotto lo schermo e permette di sbloccare il device con un semplice tocco. Sul retro è un po’ più scomodo da utilizzare, in quanto non consente lo sblocco quando il dispositivo è poggiato su un una superficie piana, ma quello che importa più di tutto è che sia reattivo.

Altro sistema di sblocco ormai molto diffuso è quello relativo al riconoscimento del volto, che avviene tramite la fotocamera frontale del telefono e permette di accedere al sistema semplicemente inquadrando la propria faccia (dopo averla “registrata” e fatta conoscere al device la prima volta).

Sistema operativo

Tutti gli smartphone HTC sono equipaggiati con il sistema operativo Android che l’azienda taiwanese ha personalizzato con un’interfaccia denominata Sense UI, la quale non è particolarmente pesante, include diversi temi piacevoli alla vista e permette un’organizzazione molto libera degli spazi in home screen.

Poiché gli aggiornamenti non sono sempre tempestivi e continui, personalmente ti sconsiglio di evitare smartphone equipaggiati con versioni di Android inferiori alla 7 o che, comunque, non possono essere aggiornati alle versioni più recenti di Android.

Cellulari HTC

Altre caratteristiche

Altre caratteristiche che devi guardare prima di acquistare un cellulare HTC sono la resistenza ad acqua e polvere da parte di quest’ultimo; la presenza del LED di notifica e dei tasti retroilluminati; la compatibilità con la tecnologia NFC per i micro-pagamenti e il collegamento wireless ad altri dispositivi.

Quale cellulare HTC comprare

Arrivati a questo punto dovresti avere le idee abbastanza chiare su come valutare uno smartphone e, quindi, su come scegliere il cellulare HTC più adatto alle tue esigenze. Qui sotto trovi elencati i modelli più interessanti del momento divisi per famiglia.

Migliori cellulari HTC Desire

La famiglia Desire di HTC è pensata per chi cerca uno smartphone orientato alla fotografia con dispositivi dotati di obiettivi professionali, possibilità di scattare immagini macro per racchiudere molti più dettagli di una foto tradizionale, schermo al top e con bordi sottilissimi per massimizzare il piacere della visualizzazione e fotocamere anteriori studiate per chi ama i selfie.

HTC Desire 12 e 12+

HTC Desire 12

HTC Desire 12 è uno smartphone economico, non più recentissimo ma comunque dotato di un buon rapporto qualità-prezzo. È equipaggiato con un display IPS LCD da 5.5″ e 720 x 1440 pixel di risoluzione, un processore Mediatek MT6739 Quad-Core da 1.3 GHz, una batteria da 2.730 mAh, 32GB di memoria interna (espandibile con le microSD fino a 512GB) e 3GB di RAM. Il suo comparto fotografico è composto da una fotocamera posteriore da 13MP con apertura f/2.2 e registrazione video a 1080p/30fps e una fotocamera frontale da 5MP con apertura f/2.4. Misura 148.5 x 70.8 x 8.2 mm per 137 g di peso ed è animato da Android 7.

HTC Desire 12 Smartphone (14 cm (5,5 pollici), display HD+ IPS, 32 GB ...
Vedi offerta su Amazon

Esiste anche la versione HTC Desire 12+ che espande le potenzialità della versione base: è equipaggiato con un display IPS LCD da 6.0″ avente 720 x 1440 pixel di risoluzione, mentre sotto la scocca custodisce un chipset Qualcomm SDM450 Snapdragon 450 Octa-Core da 1.8 GHz, una memoria interna da 32GB (espandibile con le microSD fino a 512GB, con slot condiviso con la seconda SIM), 3GB di RAM e una batteria da 2.965 mAh. Il suo comparto fotografico prevede la presenza di una fotocamera posteriore doppia: una da 13MP con apertura f/2.2 e una da 2MP con sensore di profondità capace di registrare video a 1080p/30fps. La fotocamera frontale, invece, + da 8MP con apertura f/2.0. Le misure del device sono pari a 158.2 x 76.6 x 8.4 mm per 157.5 g di peso, il sistema operativo che lo anima è Android 8.0. Per ulteriori informazioni, puoi visitare la pagina ufficiale del prodotto.

HTC Desire 20 Pro

HTC Desire 20 Pro è l’attuale top di gamma della famiglia Desire che ha come principali punti di forza uno schermo Full HD IPS da 6.5″ e ben 5 fotocamere (48MP + 8MP + 2MP + 2MP retro, 25MP fronte) con obiettivo macro per catturare anche più dettagli e angolo di visione ultra-ampio per permetterti una grande varietà di foto. Sotto la scocca batte un Qualcomm Snapdragon 665 accompagnato da 6GB di RAM e una memoria interna di 128GB espandibile con le microSD. Monta una batteria da 5.000 mAh che assicura 156 ore di musica, oltre 25 di navigazione e più di 27 di riproduzione video HD. Ha il supporto digitale per l’NFC (il pagamento mobile) e un design dai motivi unici con bordi sottilissimi per offrire il massimo della visualizzazione. Lato sistema operativo invece viene venduto con Android 10 installato.

HTC - Smartphone Desire 20 Pro (6,5 pollici HD+ IPS, 128 GB di memoria...
Vedi offerta su Amazon

HTC Desire 21 Pro 5G

HTC Desire 21 Pro 5G è l’ultimo smartphone annunciato dalla casa taiwanese all’inizio del 2021. Ha un display da 6.7″ Full HD con una frequenza di aggiornamento da 90Hz e una batteria da 5.000 mAh che garantisce una lunga durata. Sotto la scocca c’è il collaudatissimo processore Qualcomm Snapdragon 690 spinto da ben 8GB di memoria RAM e con uno spazio di archiviazione di 128GB espandibile. Lato posteriore ci sono 4 fotocamere (48+8+2+2MP) mentre davanti una dedicata ai selfie da 16 MP. Come sistema operativo c’è sempre Android 10, già preinstallato all’acquisto e sono state previste due colorazioni per la scocca: Star Blue e Fantasy purple.

Migliori cellulari HTC U

La famiglia U di HTC offre invece uno smartphone dotato di un grande comparto fotografico ma più orientato alla produttività. Sono cellulari che vanno bene sia per il lavoro, sia per il tempo libero, dotati di tasti sensibili alla pressione e anche di un interessante concetto di feeback tattile che non prevede l’uso delle dita.

HTC U11+

HTC U11+

HTC U11+ ex top di gamma della serie U di HTC, ancora oggi risulta essere uno dei terminali più avanzati dell’azienda taiwanese. Peccato per la distribuzione non proprio ottimale nel nostro Paese. Ha un design con cornici sottili (ma non sottilissime, come la maggior parte dei device HTC), è resistente ad acqua e polvere (certificazione IP68) e si può sbloccare sia tramite impronta (sensore sul retro) che riconoscimento facciale. È equipaggiato con un display Super LCD6 da 6.0″ e 1440 x 2880 pixel di risoluzione, un chipset Qualcomm MSM8998 Snapdragon 835 Octa-Core (composto da 4 core 2.45 GHz Kryo e 4 core da 1.9 GHz Kryo), 128GB di memoria interna (espandibile con le microSD fino a 512GB), 6GB di RAM e una batteria da 3.930 mAh. Il suo comparto fotografico – molto valido soprattutto per il punta e scatta – è composto da una fotocamera posteriore da 12MP con apertura f/1.7 e stabilizzatore ottico capace di registrare video a 2160p/30fps o 1080p/30/60/120fps con cattura audio stereo e una fotocamera frontale da 8MP con apertura f/2.0 capace di registrare video a 1080p/30fps. Misura 158.5 x 74.9 x 8.5 mm per 188 g di peso ed è animato da Android 8.0 (personalizzato con la Sense UI di HTC).

HTC U11 life

HTC U11 life

HTC U11 life è la versione ridotta (proprio come per il 12) dell’HTC U11+. Lato software abbina le potenzialità di Android One (la versione “pura” di Android, con aggiornamenti al day one) a una scheda tecnica ben equilibrata. Presenta un display Super LCD da 5.2″ e 1080 x 1920 pixel, un processore Qualcomm SDM630 Snapdragon 630 Octa-Core da 2.2 GHz, 32GB di memoria interna (espandibile con le microSD fino a 512GB), 3GB di RAM e una batteria da 2.600 mAh. Il suo comparto fotografico è composto da una fotocamera posteriore da 16MP capace di registrare video a 2160p/30fps o 1080p/30fps e una fotocamera frontale da 16MP capace di registrare video a 1080p/30fps. Le sue misure sono pari a 149.1 x 72.9 x 8.1 mm, mentre il suo peso è di 142 g. Il suo design non è molto ricercato (corpo in plastica, cornici importanti e tasto home fisico), ma risulta comunque gradevole. Inoltre è resistente ad acqua e polvere (certificazione IP67) e ha il sensore d’impronte (integrato nel tasto home). Viene venduto con Android 8.0 preinstallato, aggiornabile ad Android 9.0. Qui la pagina ufficiale HTC.

HTC U12+

HTC U12+

HTC U12+ è l’attuale top di gamma di casa HTC, che ha deciso di non cedere alla “moda” del notch e di proporre un dispositivo completo ma con cornici leggermente più spesse rispetto ai top di gamma della concorrenza. Il suo aspetto, per questo motivo, risulta un po’ retrò, ma non brutto, poi i materiali costruttivi sono ottimi, ci sono dei comodi tasti laterali con feedback aptico (quindi senza corsa meccanica) e un sensore d’impronte posteriore, unito allo sblocco facciale. Lo schermo del dispositivo è un Super LCD6 da 6.0″ e 1440 x 2880 pixel di risoluzione con DCI-P3 e HDR10. Non è OLED come quello di altri smartphone di fascia alta, non è luminosissimo, ma non è male nel complesso. Sotto la scocca, ci sono invece un chipset Qualcomm SDM845 Snapdragon 845 Octa-Core (4 core da 2.8 GHz Kryo 385 Gold e 4 core da 1.7 GHz Kryo 385 Silver), 64/128GB di memoria interna (espandibile con le microSD fino a 512GB, con slot condiviso con la seconda SIM), 6GB di RAM e una batteria da 3.500 mAh. Il suo comparto fotografico è composto da una doppia fotocamera posteriore, di cui una da 12MP con apertura f/1.8, stabilizzatore ottico e messa a fuoco laser e una da 16MP (12MP effettivi) con apertura f/2.6 e zoom ottico 2x capace di registrare video a 2160p/60fps o 1080p/60/240fps, HDR e cattura audio stereo con funzione zoom + una fotocamera frontale doppia da 8MP con apertura f/2.0 capace di registrare video a 1080p/30fps. Il telefono misura 156.6 x 73.9 x 8.7 mm per 188 g di peso ed è animato da Android 8.0 (aggiornabile ad Android 9.0). La personalizzazione di HTC c’è, ma in questo modello la Sense UI “si fa sentire” meno. Manca, purtroppo, il jack per le cuffie.

Htc U12+ Smartphone da 6" Doppia Sim 4G, Blu, 64 Gb
Vedi offerta su Amazon

HTC U12 life

HTC U12 Life

Se vuoi spendere qualcosa in meno c’è anche l’HTC U12 Life, fratello minore del precedente smartphone. È equipaggiato con un display LTPS da 1080 x 2160 pixel, un processore Qualcomm SDM636 Snapdragon 636 Octa-Core da 1.8 GHz, 64GB di memoria interna (espandibile fino a 512GB con le microSD, tramite slot condiviso con la seconda SIM), 4GB di RAM e una batteria da 3.600 mAh. Per quanto concerne foto e video, realizza contenuti di discreta qualità grazie alla sua doppia fotocamera posteriore da 16MP + 5MP con sensore di profondità e la sua fotocamera frontale da 13MP con apertura f/2.0 capace di registrare video a 1080p/30fps. Misura 158.5 x 75.4 x 8.3 mm per 175 g di peso ed è animato da Android 8.1 personalizzata con l’interfaccia HTC Sense. Qui puoi trovare tutte le info dettagliate del produttore.

Altri cellulari HTC

Cellulari HTC

Per avere maggiori informazioni sui cellulari HTC menzionati in questo post e per conoscere altri device prodotti dall’azienda taiwanese, collegati al sito HTC.com e consulta la lista di tutti gli smartphone disponibili su quest’ultimo. Per leggere la descrizione dettagliata di un telefono, fai clic sul pulsante Scopri di più collocato sotto al suo nome.

Selezionando un cellulare sul sito di HTC, ti verrà anche offerta la possibilità di acquistarlo. Se vuoi un consiglio, però, evita. Ci sono store di terze parti, come ad esempio Amazon, che permettono di acquistare gli smartphone di HTC (e di tante altre aziende) a prezzi più convenienti e con tempi di spedizione più brevi.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.