Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come aggiornare Ubuntu

di

Stai provando Ubuntu da qualche settimana e ne sei rimasto piacevolmente stupito: non ti aspettavi che un sistema operativo gratuito e poco promosso dai produttori hardware potesse essere così rapido, stabile e ricco di applicazioni interessanti. Inoltre ha riconosciuto al primo colpo tutti i componenti hardware del tuo PC senza costringerti a "lottare" con i driver.

A questo punto presumo che tu abbia intenzione di usare Ubuntu ancora a lungo, e quindi credo sia d'obbligo parlare un po' del suo sistema di aggiornamento; di come funziona e di quali differenze ci sono tra le versioni del sistema operativo che vengono rilasciate periodicamente dagli sviluppatori. Nulla di complicato, non ti preoccupare!

Aggiornare Ubuntu è semplice tanto quanto installarlo o usarlo tutti i giorni. Ormai dovresti averlo capito, no? Allora non perdiamo altro tempo in chiacchiere e passiamo subito al nocciolo della questione. Prenditi qualche minuto di tempo libero, consulta le indicazioni che sto per darti e ti assicuro che il sistema di aggiornamento di Ubuntu non avrà più segreti per te!

Indice

Informazioni preliminari

Ubuntu

Cominciamo col fare una distinzione fondamentale: quella tra le versioni LTS (acronimo di Long Term Support) e le release standard di Ubuntu. Le prime vengono rilasciate ogni 2 anni e hanno un supporto tecnico valido per 5 anni (anche in ambito aziendale). Le seconde, invece, vengono rilasciate ogni 6 mesi e hanno solo 9 mesi di supporto.

È possibile passare dall'una all'altra tramite il sistema di update incluso nel sistema operativo, però in ambiti produttivi è altamente consigliato rimanere con le LTS (che comunque vengono aggiornate regolarmente per restare sicure e al passo con i tempi). Te ne parlerò meglio a breve.

Come aggiornare Ubuntu e programmi

Come aggiornare Ubuntu

Per installare gli aggiornamenti di Ubuntu e delle applicazioni incluse nel sistema operativo (LibreOffice, Firefox, ecc.) non devi far altro che pigiare sul pulsante con l'icona della griglia (in basso a sinistra), cercare il programma Aggiornamenti software nella schermata che si apre e avviare quest'ultimo facendo clic sulla sua icona presente nei risultati della ricerca.

Attendi, quindi, che venga verificata la disponibilità di aggiornamenti e, nella schermata successiva, clicca sulla voce Dettagli degli aggiornamenti per visualizzare la lista completa dei programmi e dei componenti che vanno aggiornati. Fatto ciò, assicurati che ci siano selezionate tutte le voci in elenco (altrimenti deseleziona singole applicazioni o componenti che non desideri aggiornare), pigia sul bottone Installa ora e digita la password del tuo account utente in Ubuntu (quella che usi per accedere al sistema) per scaricare e installare tutti gli aggiornamenti disponibili.

Al termine dell'operazione potrebbe esserti chiesto di riavviare il computer: accetta tranquillamente, pigiando sul bottone Riavvia ora. Al nuovo accesso al sistema, dovresti ritrovarti con tutti i componenti di sistema e le applicazioni aggiornati all'ultima versione disponibile. Per verificare, avvia nuovamente l'utility Aggiornamenti Software.

Come aggiornare Ubuntu all'ultima versione

Come aggiornare Ubuntu

Per aggiornare Ubuntu passando da una release LTS all'altra o da una major release standard all'altra, devi seguire la stessa procedura che abbiamo visto insieme. Devi, dunque, avviare l'utility Aggiornamenti software e procedere con l'installazione dell'update che ti viene proposto (se disponibile).

Prima di avanzare verso una nuova versione di Ubuntu (sia essa LTS o standard), però, è importante compiere alcune operazioni di routine.

  • Installare tutti gli aggiornamenti della release attuale del sistema e delle applicazioni presenti sul computer. Si tratta della procedura di aggiornamento standard che abbiamo appena visto insieme. Se ti è stata segnalata la disponibilità di una nuova versione di Ubuntu probabilmente l'hai già portata a termine (visto che senza questa procedura, non viene segnalata la presenza di una nuova major release).
  • Eseguire un backup di tutti i dati copiandoli su un hard disk esterno o su dei dischetti. L'avanzamento verso una nuova release non comporta la cancellazione dei dati ma – sai com'è – la prudenza non è mai troppa!
  • Disattivare i PPA aggiuntivi impostati nella scheda “Altro software” delle impostazioni di “Aggiornamenti software”. Se non sai come procedere, apri l'applicazione Aggiornamenti software e clicca sul pulsante Impostazioni collocato in basso a sinistra. Nella finestra che si apre, seleziona la scheda Altro software, clicca sui pacchetti personalizzati presenti in lista (tutti eccetto Partner di Canonical) e premi il pulsante Rimuovi situato in basso.
  • Disattivare i driver proprietari installati sul computer (li trovi elencati nella scheda “Driver aggiuntivi” delle impostazioni di “Aggiornamenti software”). Se non sai come procedere, apri l'applicazione Aggiornamenti software e clicca sul pulsante Impostazioni collocato in basso a sinistra. Nella finestra che si apre, seleziona la scheda Driver aggiunti, clicca sui driver da cancellare e premi sul pulsante Rimuovi.

Portata a termine la configurazione degli aggiornamenti e messe in pratica le operazioni di routine elencate in precedenza, per passare a una versione successiva di Ubuntu non devi far altro che avviare l'utility Aggiornamenti software e rispondere Aggiorna alla richiesta di aggiornamento del sistema operativo.

Dopodiché devi digitare la password del tuo account utente, cliccare sul pulsante Esegui avanzamento e attendere che l'ultima versione di Ubuntu venga prima scaricata e poi installata sul PC. La durata dell'operazione dipendono dalla velocità della tua connessione Internet e dalle prestazioni generali del computer.

Se desideri aggiornare da una versione LTS di Ubuntu a una release standard, devi configurare l'utility di aggiornamento del sistema operativo in modo che “veda” anche queste versioni del software.

Clicca, dunque, sul pulsante Impostazioni collocato in basso a sinistra e, nella finestra che si apre, seleziona la scheda Aggiornamenti. Imposta poi la voce Per qualsiasi versione nel menu a tendina Notificare nuove versioni di Ubuntu e clicca sul pulsante Chiudi.

Come aggiornare Ubuntu

Adesso non ti resta che avviare nuovamente la ricerca degli aggiornamenti di Ubuntu e accettare l'avanzamento di versione proposto, come spiegato nelle righe precedenti di questo tutorial.

Come aggiornare Ubuntu da Terminale

Come aggiornare Ubuntu da Terminale

Stai studiando il funzionamento del Terminale di Linux e ti piacerebbe sapere se esiste un modo per aggiornare Ubuntu tramite quest'ultimo? Ma certo che sì! Anche se non è il massimo della comodità, puoi aggiornare Ubuntu da Terminale, e di seguito trovi illustrati tutti i passaggi da compiere.

Per prima cosa, avvia il Terminale di Ubuntu cliccando sull'icona della griglia collocata in basso a sinistra, cercando la parola "terminale" nella schermata che si apre e cliccando sulla prima occorrenza trovata. Nella finestra del Terminale che a questo punto dovresti visualizzare sullo schermo, digita i seguenti comandi (dopo aver impartito il primo di essi, dovrai digitare la password di amministrazione di Ubuntu).

  • sudo apt-get clean, per pulire la cache dei pacchetti.
  • sudo apt-get update, per aggiornare la lista dei pacchetti.
  • sudo apt-get dist-upgrade -y, per installare le versioni aggiornate dei pacchetti, delle dipendenze e del kernel Linux (se disponibile).
  • sudo do-release-upgrade, per aggiornare alla versione successiva di Ubuntu. Quando richiesto, premi Invio per proseguire.
  • sudo apt-get autoremove -y, per rimuovere i pacchetti obsoleti.

In caso di problemi durante la procedura di aggiornamento di Ubuntu, puoi rivolgerti al forum ufficiale di Ubuntu Italia, sul quale troverai tantissimi utenti pronti a darti una mano e chiarirti i dubbi che hai circa il funzionamento di questa popolarissima distro.