Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come attivare hotspot

di

Di’ la verità, quanto spesso ti ritrovi sprovvisto di connessione ad Internet Wi-Fi quando sei in giro con il tuo tablet o con il tuo portatile per studio o per lavoro? Scommetto tante, troppe volte. È vero, le reti wireless pubbliche e quelle offerte dai locali sono sempre più in aumento e non è poi così difficile trovarle ma sfortuna vuole che proprio quando occorrano a te non ce ne sia mai neppure una disponibile. Vista la situazione… hai mai pensato di attivare hotspot sul tuo cellulare e di usare quest’ultimo a mo’ di modem/router? No? Beh, se la cosa ti interessa posso forniti maggiori info al riguardo.

Probabilmente non ne eri a conoscenza ma devi sapere che se hai un’offerta con traffico dati incluso attiva sulla SIM in uso sul tuo cellulare puoi abilitare la funzione di hotspot, altrimenti definita “tethering”, sul tuo smartphone e collegare gli altri tuoi dispositivi ad Internet tramite la rete senza fili generata da quest’ultimo e basata sul 3G/4G. In questo modo, andrai a condividere la connessione del cellulare con tablet, computer e via discorrendo e sugli altri tuoi dispostivi potrai dunque navigare in rete praticamente in maniera analoga a come fai di solito quando sei connesso al “normale” Wi-Fi.

Allora? Ti va di approfondire la questione e di scoprire insieme a me come fare per attivare e sfruttare questa speciale funzione del tuo smartphone? Si? Grandioso. Ah, quasi dimenticavo, oltre che sul cellulare la funzione di hotspot può essere abitata in equa maniera anche sui tablet (quelli con SIM dati inclusa, i passaggi sono gli stessi che vedremo insieme per quel che concerne il versante smartphone) e computer (ma in tal caso la funzione è utile per propagare tramite Wi-Fi la connessione via cavo o per ampliare la rete wireless già esistente e non ha nulla a che vedere con il traffico dati delle SIM). Per completezza d’informazione, provvederò ad approfondire anche quest’aspetto a fine articolo. Buona lettura!

Indice

Info utili e configurazioni

Foto smartphone Samsung

Prima di entrare nel vivo della questione e di spiegarti in dettaglio come fare per poter attivare l’hotspot mi sembra doveroso fare una premessa. L’uso della funzione di hotspot viene concesso gratuitamente e senza limitazioni dalla quasi totalità dei gestori di telefonia mobile. Dalla quasi totalità… appunto! Alcuni di essi, come ad esempio Vodafone (al momento in cui sto scrivendo quest’articolo), prevedono però una tariffazione a parte o l’attivazione di servizi addizionali per poterne fruire.

Data la situazione, il mio consiglio, se vuoi prenderlo per buono, è dunque quello di metterti in contatto con il gestore telefonico della tua SIM prima di cominciare ad usare la funzione di tethering e di chiedere delucidazioni precise riguardo eventuali limiti e costi extra che potrebbe prevedere l’impiego della funzionalità. Se non sai come fare, qui sotto trovi elencate le mie guide su come parlare con il servizio clienti dei principali operatori mobili italiani.

Oltre a quanto appena scritto, tieni poi conto che per poter usufruire della funzione di hotspot devi aver abilitato la connessione dati sul tuo dispositivo e devi aver provveduto a configurare in maniera corretta le impostazioni Internet dello stesso.

Per scoprire come fare e comunque per ulteriori dettagli al riguardo puoi consultare le mie guide dedicate ai singoli gestori oltre che le apposite pagine Internet presenti sui siti ufficiali dei vari operatori. Trovi indicato tutto qui di seguito.

  • TIM – Per scoprire come configurare la connessione dati mobili sul tuo smartphone con l’operatore leggi il mio articolo su come configurare Internet TIM. Per consultare invece la pagina di riferimento annessa al sito del gestore clicca qui.
  • Vodafone – Per scoprire come configurare la connessione dati mobili sul tuo smartphone con l’operatore leggi il mio articolo su come configurare Internet Vodafone. Per consultare invece la pagina di riferimento annessa al sito del gestore clicca qui.
  • Wind – Per scoprire come configurare la connessione dati mobili sul tuo smartphone con l’operatore leggi il mio articolo su come configurare Internet Wind. Per consultare invece la pagina apposita annessa al sito del gestore clicca qui, seleziona il tuo terminale e poi la voce di riferimento.
  • Tre – Per scoprire come configurare la connessione dati mobili sul tuo smartphone con l’operatore clicca qui per consultare la pagina apposita annessa al sito ufficiale del gestore, seleziona il tuo terminale e poi la voce di riferimento.

Attivare hotspot su Android

Possiedi un terminale basato su Android? Allora per attivare l’hotspot procedi nel seguente modo. Accedi alla schermata in cui sono raggruppate tutte le applicazioni, pigia sull’icona di Impostazioni (quella con l’ingranaggio) e seleziona la voce Altro che si trova nel riquadro Wireless e reti.

Successivamente vai su Tethering/hotspot portatile e porta su ON l’interruttore relativo all’opzione Hotspot Wi-Fi portatile. Se vuoi, più anche cambiare nome della rete Wi-Fi e la chiave di accesso, ti basta selezionare la voce Configura hotspot Wi-Fi dal menu di Android.

Tieni presente che se stai usando un dispositivo basato su Android 6.0 o versioni successive i passaggi da compiere sono leggermente diversi rispetto a quelli appena visti. Più precisamente, dopo esserti recato nella sezione Impostazioni del sistema, devi andare su Altro > Tethering/hotspot portatile > Hotspot Wi-Fi e devi portare su ON l’interruttore che sa in alto a destra nella schermata che ti viene mostrata.

Anche in al caso, puoi modificare le proprietà della rete hotspot, come ad esempio il suo nome e la relativa chiave di accesso. Per riuscirci, tappa sulla voce Configura hotspot Wi-Fi. Se invece desideri impostare un timer scaduto il quale la rete deve disattivarsi in automatico in caso di inattività, pigia sulla voce Tieni attivo hotspot Wi-Fi.

Se lo preferisci, puoi anche sfruttare l’hotspot tramite USB collegando fisicamente lo smartphone (oppure il tablet) al computer. In questo caso, però, devi recarti in Impostazioni > Wireless e reti > Altro di Android e devi poi portare su ON l’interruttore relativo all’opzione Tethering USB invece che quello relativa all’Hotspot Wi-Fi portatile.

Oltre che così come ti ho appena indicato, la funzione di hotspot può essere sfruttata anche tramite Bluetooth, sui dispositivi che lo supportano e che hanno tale funzionalità attiva e si trovano nel raggio d’azione del telefono. Per attivare l’hotspot via Bluetooth, recati in Impostazioni > Wireless e reti > Altro di Android e porta su ON l’interruttore facente riferimento all’opzione Tethering Bluetooth.

Qualora poi non riuscissi ad attivare l’hotspot sul tuo dispositivo Android o la navigazione risultasse eccessivamente lenta, puoi provare a far fronte alla cosa recandoti in Impostazioni > Wireless e reti > Altro > Reti cellulari e sincerandoti del fatto che l’opzione Tipo d rete sia impostata su 3G/4G.

Attivare hotspot su iOS

Come attivare hotspot

Possiedi un dispositivo iOS e vuoi abilitare la funzione di hotspot su quest’ultimo? Anche in tal caso, si tratta di un’operazione possibile. Per riuscirci, accedi alla home screen di iOS, tappa sull’icona di Impostazioni (quella con l’ingranaggio), pigia su Hotspot personale e porta su ON l’interruttore  che trovi in corrispondenza dell’opzione Hotspot personale nella nuova schermata visualizzata. Et voilà!

Se poi vuoi cambiare la password Wi-Fi per la rete generata dal tuo dispositivo, pigia sulla voce Password Wi-Fi presente nella schermata relativa all’hotspot e digita la chiave wireless che intendi utilizzare nel modulo che ti viene proposto. Successivamente pigia sulla voce Fine collocata in alto a destra per confermare ed applicare le modifiche apportate.

Se poi vedi comparire un avviso a schermo indicante il fatto che il Wi-Fi e il Bluetooth non sono abilitati, per rimediare subito pigia sul pulsante Attiva Wi-Fi e Bluetooth.

Oltre che così come ti ho indicato qualche riga più su, puoi attivare la funzione di hotspot anche dal control center. Per riuscirci, richiama il Centro di Controllo effettuando uno swipe dal basso verso l’alto, effettua una pressione decisa sul simbolo dei Dati cellulare e seleziona l’icona di Hostpost personale (quella con la catena) dal menu che vedi apparire in modo tale da farla diventare colorata di verde.

Nota: La funzione appena menzionata è disponibile solo su 11 iOS e versioni successive

Preferisci sfruttare l’hotspot tramite USB e Bluetooth invece che mediante il Wi-Fi? Allora abilita la funzione Hotspot personale così come ti ho appena spiegato e collega l’iPhone (o l’iPad) via USB o Bluetooth al dispositivo sul quale vuoi utilizzare la connessione Internet. Facilissimo!

Non riesci ad abilitare l’hotspot sul tuo dispositivo oppure la navigazione è troppo lenta? In tal caso, recati nuovamente nella sezione Impostazioni di iOS, tappa sulla voce Cellulare presente nella schermata che si apre e verifica che l’opzione Dati cellulare sia impostata su ON. Pigia poi su Opzioni dati cellulare, seleziona la dicitura Abilita 4G ed assicurati del fatto che sia selezionata l’opzione Voce e dati oppure quella Solo dati.

Attivare hotspot su Windows Mobile

Come usare smartphone come modem

Anche i telefoni equipaggiati con Windows Mobile offrono la possibilità di condividere la connessione dati con altri dispositivi mediante hotspot. Per abilitare questa funzione sul tuo cellulare basato sulla piattaforma mobile di Microsoft, recati nelle impostazioni del telefono (l’icona dell’ingranaggio che si trova in home screen), seleziona la voce internet condiviso dalla schermata che si apre e sposta su ON la levetta relativa all’opzione Condivisione.

Vuoi modificare il nome della rete e/o la relativa chiave di accesso? Per riuscirci, pigia sull’icona della matita che sta in fondo allo schermo. Se invece vuoi sfruttare la condivisione tramite Bluetooth invece che mediante Wi-Fi, espandi il menu a tendina al centro dello schermo e seleziona la dicitura Bluetooth.

Attivare hotspot su computer

Come usare il PC come hotspot

Come anticipato in apertura, la funzione di hotspot può essere abilitata anche su computer ma in tal caso non si andrà a condividere la connessione generata dal dispositivo da un eventuale SIM in esso inserita (in quanto non presente, appunto) bensì quella ottenuta tramite cavo Ethernet e dunque utilizzando il computer per prorogare la connettività ad altri dispositivi tramite Wi-Fi.

Oltre che così come ti ho appena indicato, l’hotspot su computer può essere utilizzato anche per ampliare una rete wireless già esistente, utilizzando dunque il PC o il Mac come una sorta di ripetitore Wi-Fi (se ben ricordi, ti ho parlato di questa tipologia di dispositivo nel mio articolo dedicato, per l’appunto, al funzionamento dei ripetitori Wi-Fi).

In entrambi i casi, per sfruttare la funzionalità di hotspot non è necessario ricorrere all’uso di strumenti di terze parti. Tutto ciò di cui hai bisogno è già a portata di mano, o meglio di clic, sul tuo computer. Volendo, poi, è possibile ricorrere anche all’uso di strumenti alternativi ma non è obbligatorio, è un’alternativa. Se ti va di approfondire la questione, puoi leggere il mio tutorial dedicato a come usare il PC come hotspot tramite cui ho provveduto a parlarti di come abilitare ed usare la funzione in oggetto sia su computer Windows che su Mac in maniera molto esaustiva.