Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare da hotspot al PC

di

Porti spesso con te il tuo computer portatile ma stenti a trovare una connessione Wi-Fi alla quale poterti collegare liberamente per navigare in Internet da quest'ultimo? Capisco. Beh, date le circostanze, hai mai pensato di abilitare la funzione di hotspot sul tuo cellulare (o sul tuo tablet), in modo da condividere la connessione Internet di quest'ultimo con il PC? No? Allora Pensaci, perché credo proprio che sia la soluzione adatta a te.

Se t'interessa, posso spiegarti io in che modo riuscirci, con questa mia guida dedicata, per l'appunto, a come fare da hotspot al PC. Nelle seguenti righe, sarà mia premura illustrarti come compiere l'operazione in questione sia da Android che da iOS, usando la connessione dati attiva sul dispositivo, e come collegare, successivamente, il tuo computer alla rete generata dal tuo smartphone (o tablet). Per completezza d'informazione, sarà infine mia premura indicarti come attivare la funzione di hotspot su un altro computer e usare quest'ultimo come modem, andando a condividere la rete senza fili da esso agganciata oppure la connessione via cavo.

Mi raccomando, però: se deciderai di usare un hotspot creato su smartphone o tablet, verifica che il piano tariffario attivo sulla SIM disponga di sufficienti Giga e che preveda l'opportunità di usufruire della funzione in oggetto senza sovrapprezzi (possibilità ormai offerta da tutti i principali operatori), al fine di evitare di andare incontro a costi inattesi. Ora però basta chiacchierare e passiamo all'azione. Ti auguro una buona lettura e ti faccio un grandissimo in bocca al lupo per ogni cosa!

Indice

Come fare da hotspot al PC fisso con Android

Come fare da hotspot al PC fisso con Android

Realizzare un hotspot partendo da uno smartphone Android (o tablet) è poco più di un gioco da ragazzi; chiaramente, oltre che sui computer fissi, la connessione condivisa funzionerà anche su qualsiasi notebook.

Chiarito ciò, vediamo come procedere: per iniziare, fai tap sull'icona delle Impostazioni di Android (quella a forma d'ingranaggio), recati nelle sezioni Rete e Internet > Hotspot e tethering e, se intendi creare un hotspot di tipo wireless, fai tap sulla dicitura Hotspot Wi-Fi. Successivamente, imposta il nome della rete da creare e la password da usare per proteggerla, digitando i parametri nei campi dedicati e scegli se disattivare l'hotspot automaticamente quando non vi sono più dispositivi connessi, agendo sulla levetta dedicata. Se vuoi abilitare sia la rete a 2.4 GHz che quella a 5 GHz (e non soltanto quest'ultima), imposta la levetta Estendi compatibilità su ON.

Il gioco è praticamente fatto: per attivare la condivisione della connessione, imposta la levetta Usa Hotspot Wi-Fi in posizione ON; per disattivare la condivisione della connessione, riporta lo stesso interruttore in posizione OFF.

Per abilitare la condivisione della rete tramite Bluetooth, abilita invece l'opzione Tethering Bluetooth, situata sempre nel pannello Rete e Internet > Hotspot e tethering; quest'ultima schermata consente anche di attivare o disattivare la condivisione della rete tramite USB: per procedere, dopo aver connesso tra loro il telefono e il computer mediante cavo USB, abilita la levetta denominata Tethering USB e il gioco è fatto. Come puoi facilmente immaginare, i nomi delle opzioni e delle voci di menu possono differire tra una versione di Android e l'altra.

Come fare da hotspot al PC con Samsung

Come fare da hotspot al PC con Samsung

Per esempio, se impieghi un dispositivo a marchio Samsung, puoi accedere alle opzioni dedicate all'hotspot recandoti nel menu Impostazioni > Connessioni > Router Wi-Fi e Tethering.

Ora, per abilitare il Router Wi-Fi, premi sulla voce dedicata, sfiora la voce Configura e compila il modulo successivo con le informazioni richieste: nome della rete senza fili da creare, password con la quale proteggerla e banda operativa del segnale. Se lo desideri, puoi impostare parametri aggiuntivi come il canale e la disattivazione automatica della connessione, premendo sulla dicitura Avanzate. Una volta regolate tutte le impostazioni, tocca il pulsante Salva e imposta la levetta corrispondente alla dicitura Router Wi-Fi su Attivato.

Il pannello Impostazioni > Connessioni > Router Wi-Fi e tethering contiene altresì le opzioni per abilitare la condivisione di Internet tramite Bluetooth e USB; quest'ultima opzione sarà disponibile soltanto se il telefono (o il tablet) è stato preventivamente connesso al computer tramite cavo.

Come fare da hotspot al PC con Xiaomi

Come fare da hotspot al PC con Xiaomi

Sugli smartphone Xiaomi, invece, puoi trovare le opzioni dedicate alla condivisione di Internet nel menu Impostazioni > Hotspot personale del dispositivo. Una volta lì, se intendi attivare un hotspot di tipo Wi-Fi, premi sulla dicitura Configurazione hotspot personale e specifica il nome della rete Wi-Fi, la password con la quale proteggerla e la banda di frequenza, intervenendo sulle opzioni dedicate.

Quando hai finito, tocca il segno di spunta visibile in alto a destra e attiva l'Hotspot personale spostando su ON la levetta dedicata. Ti segnalo che, sempre dallo stesso pannello, puoi impostare un limite di dati per ciascuna sessione (e l'operazione da compiere in caso di superamento della soglia), far sì che l'hotspot si disattivi automaticamente quando non vi sono dispositivi connessi e attivare/disattivare il supporto per lo standard di sesta generazione (o Wi-Fi 6), se il device in uso è compatibile con lo stesso.

Il menu Impostazioni > Hotspot personale contiene altresì le voci per attivare il Tethering Bluetooth e il Tethering USB; in quest'ultimo caso, prima di procedere, è indispensabile collegare tra loro il computer e il telefono, tramite cavo USB.

Come fare da hotspot da Huawei a PC

Come fare da hotspot da HUAWEI a PC

Gli step da compiere per attivare l'hotspot su uno smartphone a marchio Huawei non sono poi molto diversi da quelli visti finora; tutto ciò che devi fare è recarti nel menu Impostazioni > Rete mobile > Hotspot personale del dispositivo e definire poi le opzioni relative alla rete che ti appresti a creare: nome della stessa, password con cui proteggerla, limite dati, banda e timer di spegnimento (queste ultime tre opzioni diventano visibili facendo tap sulla voce Altro). Salva dunque le impostazioni premendo sul pulsante dedicato e, quando sei pronto, attiva la condivisione della connessione, impostando la levetta Hotspot personale su ON.

La sezione Impostazioni > Rete mobile > Hotspot personale del dispositivo consente altresì di attivare la condivisione di Internet tramite Bluetooth (Tethering Bluetooth) e USB (Tethering USB): per sfruttare quest'ultima opzione, è indispensabile che il telefono sia stato già collegato al computer, mediante un cavo USB. Maggiori info qui.

Come fare da hotspot al PC con iPhone

Come fare da hotspot al PC con iPhone

Se possiedi un iPhone (oppure un iPad) e ti interessa fare da hotspot al computer, procedi in questo modo: apri le Impostazioni del dispositivo, premendo sull'icona dell'ingranaggio residente nella schermata Home oppure nella Libreria app, tocca le voci Cellulare e Hotspot personale e porta su ON l'interruttore posto accanto alla voce Consenti agli altri di accedere. Se sullo schermo vedi comparire un avviso indicante il fatto che il Wi-Fi e il Bluetooth sono disabilitati, acconsenti ad attivarli, facendo tap sul pulsante Attiva Wi-Fi e Bluetooth.

Ti segnalo, inoltre, che se lo desideri, puoi personalizzare la password della rete Wi-Fi generata dal tuo device, facendo tap sulla voce Password Wi-Fi, digitando nell'apposito campo la chiave d'accesso che intendi utilizzare e facendo tap sulla voce Fine, posta in alto a destra.

A configurazione ultimata, puoi attivare/disattivare rapidamente l'hotspot del cellulare, richiamando il Centro di controllo di iOS, effettuando un tap prolungato sul riquadro Rete e premendo poi sul pulsante di Hotspot personale, per “accenderlo” oppure “spegnerlo”.

Se la cosa ti interessa, ti segnalo che, volendo, puoi anche sfruttare la funzione di hotspot tramite Bluetooth oppure mediante USB: per riuscirci, non devi configurare nient'altro sull'iPhone, ti basta semplicemente collegare il tuo smartphone al computer mediante Bluetooth oppure collegando il relativo cavo di ricarica a una delle porte USB del PC.

Ti comunico, inoltre, che possiedi un iPhone aggiornato ad almeno iOS 8 e se il computer su cui intendi sfruttare l'hotspot è un Mac con su installato macOS Yosemite o versioni successive, non hai neppure bisogno di attivare la funzione per il tethering sul telefono.

In tal caso, infatti, se attivi il Bluetooth sull'iPhone e sul Mac, appena i due dispositivi saranno vicini tra loro, nella lista delle reti Wi-Fi disponibili sul Mac troverai anche quella dell'iPhone. Quando finirai di navigare, l'hotspot si disattiverà automaticamente, per risparmiare batteria, come ti ho spiegato in dettaglio nella mia guida su come attivare l'hotspot sull'iPhone.

Come fare da hotspot al PC da un altro computer

Disponi di un computer collegato a Internet e vorresti condividerne la connessione su un altro computer? Si può fare anche questo: di seguito ti spiego come procedere sui sistemi operativi Windows e macOS.

Windows

Come fare da hotspot al PC da un altro computer

Se impieghi un computer dotato di Windows 10 oppure di Windows 11, puoi creare rapidamente un hotspot Wi-Fi, usando la funzione dedicata del sistema operativo. Per accedervi, fai clic destro sul pulsante Start di Windows (l'icona della bandierina posta a sinistra della barra delle applicazioni), seleziona la voce Impostazioni dal menu contestuale proposto e, servendoti della nuova finestra va ad aprirsi, recati nelle sezioni Rete e Internet > Hotspot mobile.

Fatto ciò, imposta il menu Condividi la mia connessione Internet da sul tipo di connessione da “condividere” (ad es. Wi-Fi), scegli di voler Condividere la connessione tramite Wi-Fi intervenendo sul menu o sulla casella dedicata e, per definire i parametri aggiuntivi dell'hotspot (nome della rete, password e banda operativa), clicca sul pulsante Modifica e definisci le opzioni per te più congeniali.

Per concludere, fai clic sul pulsante Salva e abilita l'Hotspot mobile impostando la levetta corrispondente su Attivato; a lavoro terminato, puoi disattivare la connessione condivisa, riportando la medesima levetta in posizione Disattivato.

Se disponi di un'edizione precedente di Windows, oppure se la funzione dedicata all'hotspot non è disponibile sulla tua versione di Windows 10, puoi usare un programmino gratuito — denominato Virtual Router Manager — per ottenere un risultato egualmente apprezzabile: per ottenerlo, apri questo sito Web, clicca sul pulsante Download e, una volta scaricato il file d'installazione, aprilo e porta a termine il setup del programma seguendo le indicazioni che ricevi sullo schermo. Qualora ti venisse richiesto, scarica e installa anche il componente .NET Framework 3.5, disponibile sul sito Web di Microsoft.

A setup completato, apri Virtual Router e serviti delle opzioni che compaiono nella finestra principale, per definire il nome della rete da creare, la password con la quale proteggerla e il tipo di connessione da condividere; infine, clicca sul pulsante Start Virtual Router, per attivare la condivisione della connessione, oppure Stop Virtual Router, per disattivarla. Per approfondimenti, dà uno sguardo alla mia guida specifica dedicata all'uso del computer come hotspot.

macOS

Come fare da hotspot al PC da un altro computer

Anche macOS consente di attivare la funzione di hotspot in maniera semplicissima: tuttavia, te lo dico fin da subito, non è possibile attivare la condivisione della rete Wi-Fi in uso; pertanto, il computer che funge da hotspot deve essere collegato a Internet tramite Ethernet.

Chiarito ciò, vediamo insieme come fare: innanzitutto, apri le Preferenze di Sistema, cliccando sul simbolo della ruota d'ingranaggio presente sulla barra Dock, premi sull'icona di Condivisione e, nella nuova schermata che ora ti viene proposta, seleziona la voce Condivisione Internet dalla barra laterale di sinistra.

Successivamente, impostai l menu a tendina Condividi la tua connessione da sulla voce Ethernet, apponi il segno di spunta accanto alla voce Wi-Fi situata poco più in basso e personalizza i parametri dell'hotspot che ti appresti a creare, cliccando sul pulsante Opzioni WiFi…: specifica un nome da assegnare alla rete wireless, il canale da usare per la trasmissione del segnale e, dopo aver impostato il menu a tendina Sicurezza sulla voce WPA2/WPA3 Personal, inserisci una password con la quale proteggere l'hotspot, nel campo dedicato.

Per finire, clicca sul pulsante OK e attiva l'hotspot selezionando prima la casella situata in corrispondenza della voce Condivisione Internet e premendo, subito dopo, il pulsante Avvia; per disattivare l'hotspot, apri la medesima finestra delle Preferenze di sistema e rimuovi il segno di spunta dalla casella posta accanto alla voce Condivisione Internet. Maggiori info qui.

Come usare l'hotspot

Come fare da hotspot al PC

Dopo aver abilitato la funzione di hotspot sul tuo cellulare oppure sul tuo computer, puoi finalmente procedere andando a collegare il computer alla rete di tuo interesse. Per connettere un computer a un hotspot Wi-Fi, segui semplicemente la stessa procedura che applicheresti per collegarti a qualsiasi altra rete senza fili, nulla più, nulla meno.

Se, invece, avevi scelto di attivare l'uso dell'hotspot tramite Bluetooth e vuoi usare la rete su un computer animato da Windows, provvedi prima a eseguire l'abbinamento tra il dispositivo di tuo interesse e il tuo computer, seguendo le indicazioni che ti ho fornito nella mia guida su come collegare il Bluetooth. Dopo aver fatto ciò, potrai cominciare a navigare in Rete dal tuo computer.

Sempre a proposito del Bluetooth, se lo avevi abilitato su un iPhone aggiornato ad almeno iOS 8 (e il computer in tuo possesso esegue una versione di macOS pari o successiva a Yosemite ed è abbinato allo stesso ID Apple in uso sul telefono), potrai collegarti all'hotspot selezionando il nome del “melafonino” dall'elenco visibile in corrispondenza della sezione Hotspot personali, accessibile dopo aver fatto clic sull'icona del Wi-Fi nella barra dei menu. La stessa cosa vale anche per gli hotspot Wi-Fi, come ti ho già accennato in precedenza.

Per quanto riguarda il collegamento tramite USB, non c'è molto da fare: dopo aver collegato lo smartphone al computer usando il cavetto, infatti, potrai subito iniziare a navigare in Rete da quest'ultimo. Tieni presente che, su Mac, la cosa è ufficialmente fattibile solo con iPhone: i dispositivi Android non sono supportati.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.